AGNONE

Discovery Channel Store Father's Day 2007
 
 
Prefisso telefonico: 0865. CAP: 86081   //   Numero abitanti: 5.842 di cui
2.806 maschi e 3.036 femmine   //   Denominazione abitanti: agnonesi.
Festa comunale: San Crinstanziano il 13 maggio.
 
 
 
 
 
Frazioni e località della città d'Agnone
Fontesambuco, Masserie Belladonna, Masserie Bellizzi, Masserie
Cardillo, Masserie Celilli, Masserie Maravecchia, Masserie
 Mucciafera, Masserie Porfilio, Masserie Secchiaro, Villa Canale
 
 
Agnone,la sua Storia
Per la maggior parte degli scrittori, il paese di Agnone fu fondato nel V secolo d.C., sui resti dell’antica e potente Aquilonia, che fu smantellata dalle legioni romane e della quale Tito Livio narra le vicende e la sventura finale nella prima Deca.
A sostegno delle loro convinzioni, questi scrittori analizzano la radice della parola “Agnone”, che a loro parere non è altro che il risultato della comune metamorfosi che la maggior parte delle parole subisce nel tempo; quindi, partendo da “Aquilonia”, si ebbe in principio “Angulonum”, successivamente “Anglona” ed infine “Agnone”.
continua...

 
Storia in breve
Per la maggior parte degli scrittori, il paese di Agnone fu fondato

nel V secolo d.C., sui resti dell’antica e potente “Aquilonia”, che fu smantellata dalle legioni romane e della quale Tito Livio narra le vicende e la sventura finale nella prima Deca. A sostegno delle loro convinzioni, questi scrittori analizzano la radice della parola “Agnone”, che a loro parere non è altro che il risultato della comune metamorfosi che la maggior parte delle parole subisce nel tempo; quindi, partendo da “Aquilonia”, si ebbe in principio “Angulonum”, successivamente “Anglona” ed infine “Agnone”.Analizzando però il problema dal punto di vista storico, si arriva alla conclusione che il paese di Agnone non ebbe per madre la vecchia città di Aquilonia: infatti, sorgendo sulle ceneri della prestigiosa città distrutta dai romani, Agnone sarebbe dovuto divenire il punto di riferimento per tutti i luoghi circostanti, mentre si scopre che nel periodo longobardo, quando il Ducato di Benevento fu diviso in Contee, Pietrabbondante ne fu capoluogo e sede comitale, e non Agnone; lo stesso nel periodo normanno, quando la diocesi ebbe un assestamento pressoché definito, Agnone non fu considerata tale da poter accogliere una cattedra episcopale, che invece fu installata a Trivento  Dell’epoca longobarda sono giunte a noi notizie di due soli feudatari che possedettero il paese di Agnone: Berardo, Conte d’Isernia e suo figlio Radoisio.

 
Agnone , uno scritto di Franco Valente
Pur non rimanendo traccia di preesistenti insediamenti, molti ritengono che l’impianto urbano di Agnone sia di origine sannitica. Tant’é che la tradizione letteraria, anche se non confermata scientificamente, vi riconosce il sito dell’antica Aquilonia. Io non sono molto convinto dell’ipotesi, ma ciò non diminuisce l’importanza della sua storia sebbene non si abbia traccia di una sua esistenza per tutto il periodo romano. Sicuramente il toponimo di Civitelle ci rinvia ad una qualche forma di insediamento italico, ma le trasformazioni del territorio ed una natura particolarmente instabile del suolo, non hanno lasciato traccia alcuna di presenza umana....continua...
 
 
 
 
Dicono su Agnone :
Per descrivere le bellezze artistiche e la storia millenaria che si respira fra le belle vie e piazze di Agnone è necessario giungervi, lasciare la macchina e lasciarsi trasportare dallo sguardo, che indugia ora su portali
 in pietra e balconi dalle splendide ringhiere, ora si solleva a contemplare bei campanili, ora induce ad entrare nelle magnifiche chiese, che trasudano arte sia nelle facciate esterne che negli arredi e nelle pitture interne...continua...
 

 

 

 

 

 

Le Chiese
 

Sant' EmidioSant’ Emidio (XIV)

Elegante facciata con artistico portale gotico. L’interno, a due navate, custodisce i capolavori dei

Duprè (L’Addolorata, Cristo Morto, La Pietà, S. Francesco d’Assisi, Il Battistero), del Monteverde

 (il Crocifisso), del Colombo (La Sacra Famiglia, S. Placido). Eccellente il settecentesco altare di Gesù,

in legno intagliato. Meta di continua osservazione da parte degli studiosi sono le importanti statue lignee

del Cenacolo, attribuite alla scuola napoletana. Pregevoli anche i dipinti.

San Marco Evangelista (XII sec.)

 La facciata si presenta col bel portale romanico e torre campanaria a lato; ad una navata, con altari

 laterali (tra cui eccelle quello in legno intagliato e dorato del S. S. Rosario), ha il soffitto a cassettone,

e un ricco altare in policromo. Importante, tra i tanti tesori d’arte, l’ostensorio in argento, un

autentico capolavoro di arte locale in stile bizantino.

San Francesco (1343)

Elegante portale gotico  con sovrastante rosone ben lavorato. Nell’interno bell’altare maggiore in

ricco marmo. Di notevole valore artistico la Tavola dell’Assunta, l’altare in legno intagliato di San

 Crescenzo e la statua della Concezione attribuita al Colombo. Importanti gli affreschi del Gamba,

 superba la cupola a tamburo, elegante la torre campanaria. La chiesa è considerata monumento

 nazionale.

Importanti sono anche le chiese di

San Pietro Celestino (Maiella), S. Antonio Abate (XII sec.), San Pietro (X sec.), Santa Chiara (1434),

San Nicola (1353), S.S. Annunziata (1502), S.S. Trinità (XVI sec.), Sant’ Amico (XII sec.), San Biase

 (XII) sec. ), Santa Croce (1434),    San Bernardino (1451)  Dal Sito : http://www.prolocoagnone.com/

 

Festa dell'Adolorata   //   Festa di Sant'Anna   //   San Cristanziano

 

 Festa dell'Annuciazione del Signore  //  Festa di Sant'Antonio Abbate 

 
Da vedere a Agnone
Museo storico della campana, in cui e' possibile ammirare una vastissima collezione di campane dall'anno
mille fino ai giorni nostri, nonche' ascoltare una dettagliata spiegazione sull'antica arte campanaria che si tramanda di padre in figlio dall'anno mille. La fonderia e' aperta tutti i giorni e organizza due visite guidate
al giorno (12.00 e 16.00 in tutti i mesi dell'anno, 11.00,12.00,16.00,17.00,18.00 in agosto)....continua...
 

8 Maggio: San Michele  //  13 Maggio: S. Cristanziano


16 Luglio: Madonna del Carmine   //   
21 Novembre: La Pastorella   //  24 Dicembre: La N'docciata

 
 


One-stop store for beauty and skin care products

 

 

 

 

Cultura  e Società
 
La Ndocciata
Incuriosita dal nome ho cercato di capire da cosa derivasse e ho scoperto che le “ndocce” continua...
 
 
 
Ruggiero di Lollo,artista

Museo delle
Campane.
Ma a rendere famosa questa cittadina in tutto il mondo è la millenaria Pontificia .continua...
 
 
 
La Tavola d'Agnone
Trattasi di una tavoletta di bronzo, delle dimensioni di centimetri 28x16,5, ..continua...
 
 

Acquasalsa  //  Masseria Santa Lucia  //  Masseria Marella

Caciocavallo

Ad Agnone, comune montano in Provincia d'Isernia......continua...  

Metodiche  di lavorazione

Le materie prime sono : latte ottenutoda bovine locali, tenute al pascolo.. ..continua...

La cucina tipica d'Agnone. 

Chiunque si rechi ad Agnone viene attratto non solo dal fascino delle campane,dall'amore per l'arte, dalla laboriosità e gentilezza degli abitanti, ma anche dalle molteplici golosità. Tutti i posti di ristoro sono fieri di mettere in mostra piatti prelibati che vanno dalle “sagne a taccune” alle “sagne e fagioli”, dai “maccheroni alla chitarra” alla famosissima “zuppa alla santè”.  ///   Non sono da meno i secondi piatti, tipici e saporiti, a base di carni prodotte in alta montagna, che danno alla pastorizia locale quel primato riconosciuto nella produzione di carni e latticini tipici, quali le mozzarelle, i fior di latte ed i caciocavalli.   ///   Non si può rinunciare al cosciotto di agnello al ragù, “tacche” di agnello arrosto e al forno, capretto ciff e ciaff, salsicce, prosciutti, nodi di trippa, cazzemarre e soppressate.   ///   Una menzione di rilievo meritano i dolci locali, veri poemi dell'arte dolciaria: dai gustosissimi confetti ricci, alle ostie ripiene, dalle campane alle tine di cioccolato, alle zeppole alle pizzelle, dai taralli al panettone alla pasticceria più varia e sfiziosa prodotta dai forni agnonesi.

                  Mangiare e Bere    //   Bar-Pub in Agnone     

                                         Ristoranti a Agnone  //  Cucina Regionale  //  Caseificio di Franco Di Nucci