Beaches Resorts -- The Ultimate All-Inclusive Cari
 

                                                                                                                                                                                                                COMUNICAZIONE MOLISANI

(Una newsletter per i Molisani all'estero o in Italia)
    

        

MOLISE E MOLISANI

Michael Santhers: Capitalismo, poesia...

 

Oggi Il Molise

   Franco Nicola : Il Molise dinamico.... Il Molise sfasato....... 

 

RIVISITIAMO IL PASSATO

Vincenzo Colledanchise: Crescere tra Chiesa e Convento

 

ABRUZZO E ABRUZZESI 

 Da Atlante della Memoria : Ricordi dell'internato Ermando Parete

 

Oggi L'Abruzzo

Franco Nicola : L'Abruzzo dinamico....L'Abruzzo sfasato....

 

L'ANGOLO DELL' EMIGRATO

Antonio Paganoni : La comunità italiana in Astralia(01) 

Franco Nicola: I nostri nel mondo

 

L'ITALIA E GLI ITALIANI

Adam Vaccaro :100 Thousand Poets for Change

Franco Nicola : Eventi culturali in Italia a settembre


Scrivetemi


                                                                                                                                                                                                              

RIVISITIAMO IL PASSATO

 

CRESCERE TRA CHIESA E CONVENTO di Vincenzo Colledanchise

 

Fino agli anni Sessanta i ragazzi, in paese, amavano ritrovarsi in due distinte associazioni giovanili: l’Azione Cattolica operante presso la Chiesa parrocchiale e la Gioventù Francescana guidata dai frati del convento. Di solito i ragazzi che abitavano lungo il viale San Francesco gravitavano presso il convento, mentre gli altri che abitavano nella parte vecchia del paese gravitavano presso la Chiesa parrocchiale. Vi era grande rivalità tra le due associazioni, come vi era notorio attrito tra frati e l’arciprete.

 

L’Azione Cattolica vantava la guida rigida e continuativa di Don Camillo, l’arciprete. Obbligo assoluto dei ragazzi era quello della partecipazione della messa domenicale e dei più piccoli al servizio liturgico. L’associazione poteva contare su una piccola biblioteca, alcuni bigliardini ed altri piccoli giochi. Nei primi anni Sessanta vi fu l’esibizione teatrale dei giovani nell'oratorio sottostante della chiesa munito di un piccolo palcoscenico. Vi furono rappresentazioni memorabili grazie al forte entusiasmo e alla volontà di vivacizzare la vita monotona paesana. Nel periodo estivo una gita fuori regione consentiva ai ragazzi allargare le loro conoscenze geografiche. Il Presidente dell ’Associazione Cattolica era figura preminente per capacità culturali e autorità caratteriale dal quale dipendeva la disciplina degli iscritti, seppur la figura di riferimento assoluta dell’Associazione Cattolica era l’arciprete. Vi era fiero orgoglio di appartenenza al gruppo e sincera amicizia, che si è protratta per molti anni nonostante la diaspora e i diversi destini di tanti tesserati.

 

I ragazzi del convento, invece, non avevano una guida fissa, ma erano soggetti a continue variazioni legate ai continui trasferimenti dei frati. Si ricordano alcuni di essi veramente dotati di carisma nella guida dei giovani come, negli anni Sessanta, è stato certamente Padre Mercurio Parziale, vero trascinatore e affabulatore.

In convento il gruppo dei giovani era meno numeroso, ma molto attaccato a quel luogo, che, prima di essere catalizzatore dei bisogni spirituali era forte richiamo per il fascino o la semplice simpatia dei frati. Di pari vi gravitava un gruppuscolo di irriducibili adulti (Martinangelo Ferrara, Nicolino Fasciano, il falegname Ferrazzano, e altri) dediti alle commissioni dei festeggiamenti dell’Incoronata o di S. Antonio, che prediligevano ritrovarsi immancabilmente nella cucina dei monaci, ma si prestavano anche per piccoli lavori di riparazione di ogni tipo, oltre che allestire stupendi “ tuselli” e presepi in chiesa.

 

Il televisore dei monaci era attrazione irresistibile per i ragazzi, ma anche utile ricatto per indurli a fare i chierichetti per le splendide solenni novene che si tenevano in convento. Ricordo molti rosari per “supplicare” il ritorno della corrente per continuare a visionare “Rin Tin Tin”.

Per alcuni anni ho addirittura pernottato in una cella per adempiere al meglio al compito del chierichetto per le funzioni liturgiche, che, per favorire i contadini, si tenevano nella primissima mattinata. Spesso mi si consentiva di mangiare coi monaci poiché la generosità dei toresi permetteva al frate questuante di tornare sempre carico di ogni ben di Dio per l’irta salita del convento. A volte mi aiutavano anche a svolgere i compiti e, soprattutto, a istruirmi spiritualmente, seppure la forte testimonianza di vita di qualche frate pio era più convincente di ogni parola in tal senso. Molti ragazzi attratti dalla vita dei monaci alimentavano la loro vocazione a seguire lo stesso destino. Si passavano molte ore in quel magico ed edificante luogo e per le attività più disparate. Vi era una biblioteca fornita e tanti giochi. Vi circolavano numerose riviste. Si organizzavano molti pellegrinaggi. Nel coro del convento, intorno all’armonium, ho imparato ad amare la musica e il canto, mentre l’incanto del chiostro con i suoi semplici ma bei affreschi rimane in assoluto il mio luogo dell’animo. Della chiesa del convento saprei riconoscere il suo caratteristico inequivocabile odore fra mille altri odori, che non è suggestione del magico ricordo infantile o incanto nostalgico, ma pura familiarità di un luogo domestico.

 

Oggi, che le circostanze avverse non permettono neanche di ritrovarsi nella chiesa parrocchiale del paese per il servizio liturgico, figurarsi se fosse possibile convincere i ragazzi abbandonare pizzerie e bar per frequentare oratorio e convento. Mancano i presupposti che invece hanno permesso a noi ragazzi degli anni Cinquanta e Sessanta di essere educati e disciplinati in tali ambiti, e mancano quelle magiche persone che, sapendosi donare, hanno permesso a noi di vivere di rendita non solo dal punto di vista religioso, ma anche educativo. Certamente siamo stati dei privilegiati perché ci è stata concessa la possibilità della scelta, forse anche obbligata, mentre oggi manca qualsiasi opzione perché i luoghi frequentati dai giovani sono altri e non sempre altrettanto edificanti quanto un Oratorio o un Convento, in passato riferimenti preziosi per i ragazzi toresi. Di Vincenzo Colledanchise, in http://blog.libero.it/mondocontadino/

 

 
 

                                                                                                                                                                                                                                                                 

MOLISE E MOLISANI

                                                    


                                                   

                                                                                                      

CAPITALISMO

 

--Il capitalismo si serve di mistificazioni

per occultare al popolo

l'intento malvagio blasfemo,

è l'anti-vangelo più spietato

ogni sua teoria è anticristiana,

l'umiltà fraterna e ugualianza sociale

sono il suo tallone d'Achille,

nascosto, protetto,

arroganza,cinismo e sopraffazione

il suo ferreo credo

--il capitalismo è una macelleria-polleria

fa sembrare ricchezza l'ingrasso

poi man mano prende a una a una le piume

e porta fino al bivio assoluto la scelta

..spennato al glaciale inverno di frigo

o l'eccesso di caldo d'una rosticceria

con i clienti già in fila in pregusto

--quest'arte avallata da governanti nefasti

non bandisce preghiere

anzi l'alleva con cura

affinché siano plagio,

allevio di sopportazioni

alle cavie e da tramite per oliare

i rappresentanti accreditati di fede,

attori al diniego d'ogni ricchezza estorta

mal distribuita

i quali in pratica non disdegnano

 

                                                                                                  

 

confort e privilegi nascosti

di ausilio allo scettro,

inoltre più poveri ai paraggi vuol dire

sfortunati in fame con lumi variabili

e inclini a  miraggi

da gestire per l'illusione al riscatto

del regno celeste

-- il capitalismo è un feroce allevatore

di cani di combattimenti in scommesse,

butta pregiata carne al recinto

tanto sa che va alle fauci dei forti

e la selezione sarà con azzanni

o deperimenti

lasciando intatta al padrone

la coscienza alla decimazione

e salvo i sermoni nel punto ferreo fermo

...siamo tutti fratelli,

si dico io

ma tanti sono figli di troia

nel rinnego totale di madre

nell'ignavia a riconoscenza di padri

--il capitalismo

è la più grande bestemmia collettiva

pronunciata da ignari raggirati

e da malefici consapevoli

 

Michael Santhers

da Sorrisi Pignorati

michael.santhers@virgilio.it

 


                                                                                                                                                                         

IL MOLISE DINAMICO
 
TERMOLI -- ISOLE TREMITI  Si è concluso domenica, 9 settembre, la due giorni della  ''Nave dei Poeti''... sulle onde di Diomede, organizzata dall'ex dirigente scolastico Antonio Mucciaccio e da Oscar de Lena,entrambi soci dell'Archeoclub.  Alla manifestazione culturale, tenutasi alla Isole Tremiti, erano presenti diversi membri altri soci Archeo che si dilettano a scrivere e recitare poesie.....
CAMPOBASSO  Il palco, i concerti, gli artisti. Da Venditti a Umbria Jazz: vita da ‘Bit’ sempre in tourne’e   A Campobasso nessuno lo chiama come il suo nome vero. Gianluca De Santis e' molto meno famoso di "Il Bit", il giovane con la vita in tourne'e. Dagli esordi da dj alla scelta di dedicarsi a una professione forse insolita: la cura degli impianti acustici ai concerti. In  C’è attesa per il concerto dell’orchestra giovanile “Musica in... crescendo”,...
BOIANO  Un altro anno con Riserva Moac e “Il Pentagramma” Riaprono ufficialmente le iscrizioni ai corsi di musica dell’Associazione musicale “Il Pentagramma” di Bojano, opificio culturale e musicale gestito dai membri della Riserva Moac, Patrizio Forte, Roberto Napoletano e Fabrizio Russo. L’appuntamento per l’inizio dei corsi è il 5 settembre.  Contro la ..
.BARANELLO  Briciole di Ecologia Umana di Baranello (CB) Essa di un ambiente, di un territorio e di un paesaggio ne studia i più significanti caratteri biofisici e sociali come di Baranello e dei suoi quasi 3000 residenti in calo demografico, come dappertutto in Molise. L'Ecologo umano ha una visione ...
CANTALUPO  Successo in Molise per il libro 'Aragosta Blu', presentato a Cantalupo Maria Armanda Verdile, Luigi Peccia, Achille Caranci, Nicolino Perrella e tanti altri amici sono stati i promotori e i fautori di quest'incontro ad alto tasso culturale che ha trasformato il piccolo centro di Cantalupo nel Sannio nella “Capalbio del ...
BOIANO  IL VER SACRUM DI BOJANO A ‘RIVIVIAMO IL TRATTURO’  Guerrieri muniti di schiniere e saunia, fanciulle in vesti candide, il meddix tuticus, i sacerdoti, Comio Castronio, la statua di Kerres, le donne cariche di goliere, fibule, himation, e il popolo che segue il bue sacro, a piedi o sui carri. Il Ver Sacrum tenuto a battesimo dalla....
TAVENNA  DUE GIORNI DI STAND E DIVERTIMENTI CON "ARTIGIANATO A TAVENNA" Tutto pronto per la nona edizione della manifestazione denominata "Artigianato a Tavenna". Il centro bassomolisano si prepara ad accogliere i visitatori che arriveranno da ogni parte del Molise e da fuori regione. L'inaugurazone degli stand e' prevista alle 10 di domenica...
.CAMPODIPIETRA  ASSALTO ARMATO ALLE POSTE DI CAMPODIPIETRA: CACCIA AI BANDITI Assalto armato nella mattina di oggi, sabato primo settembre, alle Poste di Campodipietra. La banda di malviventi che ha terrorizzato gli impiegati della filiale del paese alle porte di Campobasso ha portato via un bottino sostanzioso. I ladri dalle prime ricostruzioni hanno atteso ....
CERCEPICCOLA  Importanti ritrovamenti archeologici sul Crinale della Castagna in agro del Comune di Cercepiccola (CB) nelle prossimità della città sannitico-romana di SAEPINUM-ALTILIA  Gli straordinari rinvenimenti di reperti archeologici di epoca romana risalenti al II° Secolo A.C. , sul Crinale della Castagna, nelle immediate vicinanze della città sannitico-romana di SAEPINUM-ALTILIA, obbligano le istituzioni locali, regionali e nazionali, ad adoperarsi con provvedimenti amminis...
GAMBATESA  IL CASTELLO DI CAPUA. Sabato 8 Settembre alle ore 19,00 presso il castello Di Capua in Gambatesa (CB) si potrà assistere al concerto per pianoforte e violino:Al pianoforte Loredana Venditti, al violino Antonella D’Andrea L'iniziativa è promossa dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Molise, Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Molise in collaborazione con la Provincia di Campobasso e l’Auser Regionale Molise.
CAMPOBASSO IL FESTIVAL DELL’AVANTI: OGGI LA PRESENTAZIONE DELLA KERMESSE   Nella mattinata di oggi, martedi' 4 settembre, nella sede di Campobasso, in via Cavour, 21, alle ore 11 sara' presentato il Festival dell'Avanti, kermesse di cinque giorni organizzata dal Psi del Molise. In calendario tappe a Macchia d'Isernia e ad Agnone. 

CAMPOBASSO  Il palco, i concerti, gli artisti. Da Venditti a Umbria Jazz: vita da ‘Bit’ sempre in tourne’e   A Campobasso nessuno lo chiama come il suo nome vero. Gianluca De Santis e' molto meno famoso di "Il Bit", il giovane con la vita in tourne'e. Dagli esordi da dj alla scelta di dedicarsi a una professione forse insolita: la cura degli impianti acustici ai concerti. In  C’è attesa per il concerto dell’orchestra giovanile “Musica in... crescendo”,...

 

  RISPONDETE ALL'INCHIESTA
 

                                                                                                                                                                        

IL MOLISE SFASATO
 

MOLISE  STIPENDI ARRETRATI AGLI AUTISTI ATM, INTERROGAZIONE DELL’IDV   I consiglieri regionali Italia dei Valori Cristiano Di Pietro e Carmelo Parpiglia interpellano l'assessore Velardi, delega ai Trasporti, sulla questione dei ritardi negli stipendi e nella quattordicesima per i circa trecento autisti dell'Atm, la ditta del servizio pubblico su gomme ..

MOLISE   Bifernina, dopo 16 anni si tira dritto: via libera alle auto sul nuovo ponte  L'Anas annuncia la riapertura del nuovo viadotto di Ingotte per martedi' 4 settembre, quando dalle 7 si potra' tirare dritto senza dovere percorrere la lenta e tortuosa bretella sostitutiva che per anni ha rappresentato un vero e proprio incubo. Saranno dunque gli automobilisti,.....
ISERNIA  Anestesia: persistono situazioni critiche a Isernia, Agnone e Venafro  “Il mese di agosto è stato segnato da gravi difficoltà nel mantenimento dei servizi...
REGIONE MOLISE  Digitale terrestre, disastro molisano: l Idv porta il caso in Parlamento  L Italia dei Valori annuncia battaglia rispetto ai disservizi ; creatisi in Molise a seguito dell avvento del digitale terrestre.........
LARINO  Assunzioni sospette alla Asl di Larino, l inchiesta si allarga  Si allarga a tutta la regione l inchiesta dei Carabinieri del Nas di Campobasso, partita dall Asrem del Basso Molise, inerente l assunzione di fisioterapisti ed infermieri al Vietri di Larino ......
Si svolgera' domani 5 settembre al Tribunale di Larino la prima udienza per il ricorso presentato contro Fiat Powertrain Technology di Termoli dalla Fiom per condotta antisindacale e discriminazione nei confronti dei propri iscritti. Materia del contendere il fatto che l'azienda ...
REGIONE MOLISE  Editoria molisana allo sfascio, Cimino: Pronto a incatenarmi RICEVIAMO e pubblichiamo una lettera inviata dal consigliere nazionale dell'Ordine dei...
TERMOLI  Raccomandati e favoriti, altri 11 indagati. Assunzioni in agenzia bloccate, la Asrem trema A settembre i vertici della sanita' molisana hanno smesso di rivolgersi alle agenzie interinali di lavoro per assunzioni e rinnovi di contratto. La causa e' l'allargamento dell'inchiesta dei Nas del comando provinciale che dopo aver visitato il poliambulatorio di Termoli...
CAMPOBASSO  Campobasso ridotta in miseria dai centri commerciali  L’indagine di Altroconsumo legittima anni di battaglie della Confcommercio e mette a nudo la realtà dei fatti.......
MOLISE  Il Tempo - Molise - TERMOLI Un incontro urgente col presidente Iorio. È quanto chiedono i 27 lavoratori dello Zuccherificio del Molise che non sonostati riassorbiti dalla Newco e che si sono costituiti in comitato per difendere il ...
LARINO  Sanita', si allarga inchiesta per Vietri Sanita', si allarga inchiesta per Vietri (ANSA) - LARINO (CAMPOBASSO), 3 SET - Si allarga a tutta la regione l'inchiesta dei Carabinieri del Nas di Campobasso, partita dall'Asrem del Basso Molise, inerente l'assunzione di fisioterapisti ed infermieri ...
MOLISE Corruzione, in Molise c'è e si vede: nostro il maggior numero di ...Tra le prime cinque  regioni con il più alto tasso di denuncie di reati collegati ai fenomeni corruttivi per ogni mille dipendenti pubblici si conferma la Calabria, ma compaiono a sorpresa regioni quali il Molise, Trentino Aldo Adige, la Valle D'Aosta e ...
MOLISE  Il Tempo - Molise - Andamento lento del treno per Roma CAMPOBASSO Ancora disagi per i pendolari del treno Campobasso-Roma, spostato dal binario centrale ai binari più periferici della stazione Termini, con la ...
TERMOLI  Operai con stipendi decurtati, rinviata al tre ottobre la causa tra la Fiat e la Fiom-Cgil (…continua su RSS degli approfondimenti di TermoliOnLine – aggregato da molisenews.net)
Non solo in via San Giovanni. Proliferano in citta' le case dove ragazze straniere offrono prestazioni sessuali a pagamento: via del Castello, via Genova, via Montegrappa e via Monte San Gabriele sono i luoghi piu' noti. Le tariffe vanno da 50 euro in su. Clienti adescati con ......
REGIONE MOLISE  Regione Molise – Trasporti: Massimo Romano denuncia un “buco” da 30 Milioni e vertenza ATM in attesa che la Regione chiarisca  Il Consigliere di Costruire Democrazia presenta richiesta di accesso agli atti In seguito all’incontro che si è svolto ieri tra l’Assessore regionale ai Trasporti ed i vertici dell’azienda ATM per affrontare la vertenza dei lavoratori senza stipendio, interviene il consigliere regionale di Costruire...  ..
MOLISE  Unione Popolare – Oltre 1.300.000 firme contro la Casta L’iniziativa referendaria promossa da Unione Popolare e appoggiata nel Molise dal Guerriero Sannita contro la casta riguarda l’abbattimento degli stipendi di deputati e senatori ed in particolare è riferita all’articolo 2 della legge 1261 del 1965 che disciplina le indennità spettanti ai membr...
MOLISE  Trasporti a rischio default. "Destiniamo al settore i soldi dell’autostrada che mai si fara’" Dal deficit accumulato dalla Regione all'inadeguatezza dei servizi, nella sede campobassana dei Comunisti italiani incontro sulla vertenza Atm. Le denunce sullo status quo dei trasporti su gomma e su rotaie e le possibili soluzioni per evitare il fallimento. Per il leader di centrosinistra,.........
CAMPOBASSO  Il Fatto scrive sull’aeroporto del Molise Il giornale Il Fatto Quotidiano è tornato ad occuparsi del fantomatico aeroporto del Molise, e in un articolo firmato da Gabriele Paglino ripercorre le vicenda che avevano portato a istituire una società che avrebbe dovuto gestire la struttura mai realizzata. Il giornalista sotto...
MOLISE  RASSEGNA STAMPA – Aeroporto del Molise, da 13 anni soldi buttati  La vicenda dell aeroporto del Molise torna in cronaca nazionale. Se ne occupa "Il Fatto Quotidiano".  ...
REGIONE MOLISE  POLITICA – La denuncia di Chierchia: Iorio ha stanziato 35mila euro per l’autobus… Riccia-Mainz! NM Dobbiamo ancora pagare la Riccia-Mainz?" Se lo chiede Gennaro Chierchia, consigliere regionale del Partito socialista. ...
TERMOLI  Zuccherificio, scatta la Cig per 27 operai fuori dalla New-Co: "Abbandonati al nostro destino"  Le maestranze in distacco temporaneo presso il Nuovo Zuccherificio del Molise Srl destinate ad accedere alla Cassa integrazione da settembre. I dipendenti si sono riuniti in un comitato e chiedono di poter continuare a svolgere il loro lavoro, avanzando una serie di proposte alla........
CAMPOBASSO  Bimbi a casa e non in classe. La rabbia delle famiglie: "Peggio della neve, come facciamo ora?"  Genitori inferociti per la decisione del sindaco di Campobasso, Gino Di Bartolomeo, che ha deciso di non aprire le scuole materne, elementari e medie il prossimo 11 settembre come stabilito invece dal calendario scolastico regionale. Dai conti per la baby sitter agli extra pe...
REGIONE MOLISE  LAVORO – Ex Cattolica, Iorio: se necessario, cassa integrazione  Michele Iorio ha incontrato, nel pomeriggio di oggi, presso la sala della Giunta regionale, i vertici della Fondazione Giovanni Paolo II e i rappresentanti sindacali dei lavoratori del Centro di Alta Specializzazione fortemente preoccupati per il loro futuro occupazionale. ....
REGIONE MOLISE  LICENZIAMENTI EX CATTOLICA, IORIO APRE ALLA CASSA INTEGRAZIONE   Il presidente della Regione Molise Michele Iorio ha incontrato, nel pomeriggio di oggi, giovedi' 6 settembre presso la sala della Giunta regionale, i vertici della Fondazione Giovanni Paolo II e i rappresentanti sindacali dei lavoratori del centro di alta specializzazione...
VENAFRO  Con i soldi dei danni per l’alluvione si era costruito la villa, nei guai imprenditore del Venafrano   Dai controlli eseguiti dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Isernia è emerso che una ditta individuale, operante nel settore delle coltivazioni agricole e con sede nel Venafrano, ha usufruito nel corso degli ultimi anni di contributi pubblici erogati dalla Regione Molise in se...  
TERMOLI Centro accoglienza della Misericordia nella bufera, Monaco chiede i risultati dopo tanti soldi spesi Vita tormentata per il centro d’accoglienza gestito dalla Misericordia di Termoli. Sono occorsi più del doppio degli anni previsti per metterlo a disposizione dei senza tetto, più del quadruplo della somma preventivata e dopo un anno e mezzo dall’inaugurazione le porte si chiudono di nuovo...
CAMPOBASSO  Trasporti Regionali, manca una programmazione   Sembra quasi, a leggere i resoconti giornalistici attinenti le vertenze trasporti aperte sul territorio regionale, che l’assessore al ramo si occupi solo dei mandati di pagamento… Non c’è uno straccio di programmazione seria, nessuna idea per risollevare il settore che assorbe una part...
REGIONE MOLISE    Il centro per senzatetto arriva in Regione: "Troppi soldi, ma la struttura non funziona" Il consigliere Monaco solleva forti dubbi sulle scelte di Regione e Comune a beneficio della Misericordia che gestisce "Isola Felice": "chiedo spiegazioni sui ritardi, sui bilanci e sul fatto che il centro ad agosto non ha accolto nessuno". Immediata la replica del Governatore Faletra...
TERMOLI  ‘Ho persino paura ad aprire al postino’, la citta di Termoli non e piu isola felice (…continua su RSS degli approfondimenti di TermoliOnLine – aggregato da molisenews.net)...
 

 
 

RISPONDETE ALL'INCHIESTA
QUALE UOMO POLITICO PUO SALVARE IL MOLISE ?
 

                                                                                                                                                                                                              

ABRUZZO E ABRUZZESI

 


 

I ricordi dell' internato Ermando Parete, abruzzese da Atlante della Memoria

Tra i 600.000 "Internati Militari Italiani" vi furono numerosissimi abruzzesi: non tutti ebbero la ventura di ritornare e raccontare le allucinanti esperienze vissute nei campi di lavoro nazisti. Tra i superstiti vi è un pescarese, Fernando Parete, la cui vicenda, ricostruita attraverso i suoi ricordi e il suo memoriale, è stata oggetto di una brillante tesi di laurea di Claudia Trafficante, dal titolo: "In quel mondo fuori dal mondo" - Da Pescara a Dachau: storia di Ermando Parete, discussa nell'anno accademico 2004-2005 presso l'Università degli Studi di Torino, facoltà di Lettere e Filosofia...

Non ancora maggiorenne, Ermando Parete nel 1942 si era arruolato nella Guardia di Finanza. Dopo il normale addestramento venne inviato a combattere in Jugoslavia: di quella esperienza Parete ricorda lo scarso equipaggiamento: "(…)hanno fatto la guerra, io c'avevo 72 pallottole, una volta sparate quelle… insomma era una cosa pazzesca".  L'armistizio dell'otto settembre 1943 colse i soldati in condizioni ormai di sbandamento generale: Parete e i suoi commilitoni vennero addirittura avvertiti del fatto non dagli ufficiali, ma da un pope ortodosso. Anche nell'undicesimo battaglione della Guardia di Finanza vi fu chi si dette alla macchia, chi tentò di tornare a casa, chi fece la scelta di continuare la guerra sotto la Repubblica Sociale Italiana o nella Resistenza: Ermando Parete si unì ai partigiani jugoslavi, con l'intento di attraversare il confine e tornare a casa. A Cimadolmo venne catturato dai repubblichini, che gli proposero di passare nelle loro file, ma egli rifiutò perché:"mi sono sempre mantenuto fedele al giuramento della Guardia di Finanza"la stessa fedeltà al Regio Esercito e al re che onorarono migliaia di altri soldati italiani". Dopo questo rifiuto Parete venne inviato a Dachau (il lager nei pressi di Monaco di Baviera) chiuso in un vagone, senza possibilità di riposarsi, nutrirsi, respirare: come bestie, sempre in piedi. Il viaggio durò tre giorni e tre notti.

Arrivati al campo, i nostri connazionali subirono immediatamente le persecuzioni dei nazisti, che li consideravano alla stregua degli ebrei, quindi degli esseri inferiori anche rispetto ai russi. Il trattamento non era migliore nemmeno da parte degli altri internati, prigionieri di guerra o resistenti che fossero: essi chiamavano gli italiani "fascisti - macaroni", umiliandoli, insultandoli, picchiandoli. Parete ed altri vennero destinati a riparare la ferrovia, o a togliere le macerie, o a scavare: "L'importante era stancarti". Da subito maturò l'idea di conservare quei ricordi perché:"Se noi superstiti non diffondiamo la memoria di quello che è successo, a che scopo siamo rimasti là?".

Appena ritornato a casa dopo la liberazione, egli rientrò nei ranghi della Guardia di Finanza e redasse un prezioso memoriale. Prezioso perché nella narrazione sono presenti anche le descrizioni del campo e del suo funzionamento: i passi del memoriale sono stati scritti con un timore comune ai superstiti: quello che "Nessuno potrà mai immaginare cosa avvenne dietro ai reticolati ad alta tensione". È da ricordare che Dachau non fu un campo di sterminio, anche se la mortalità era alta, a causa delle spaventose condizioni di vita, comuni in quei luoghi. I ricordi di quei giorni sono stati ossessivi, perché "poi la vita ha pensato a ridarci le gioie, ma siamo rimasti soprattutto quel numero. Io sono essenzialmente uomo-numero 142192 di Dachau". Come altri anche egli si è fatto cancellare quel tatuaggio (simbolo non di essere una persona, ma un "pezzo"), anche se non ha potuto cancellare i ricordi. L'essere con tatuato il numero 142192, con addosso un cencio zebrato, a cui era cucito un triangolo rosso con la scritta IT (italiano), subì, come tutti, le minacce, le violenze, le torture, fra adunate e colpi di frusta, in un inferno il cui motto era "passerai per il camino dei forni crematori". Più volte fu sull'orlo di morire, o di essere eliminato (venne sottoposto due volte ad esperimenti "scientifici", tra cui l'ibernazione), ma il destino non volle così.

Finalmente, il 29 aprile 1945 i soldati della settima divisione americana entrarono a Dachau "difesa" ormai solo dai ragazzini della "Hitler Jugend": si trovarono di fronte a cadaveri ambulanti, a morti viventi ridotti a scheletri, e ad ammassi di corpi stesi dappertutto. Dei 32.000 prigionieri ancora presenti nel campo, 2184 erano italiani. Come scrive Claudia Trafficante"Nei settanta giorni che seguirono la liberazione almeno 300 italiani morirono a causa delle privazioni e delle vessazioni a cui erano stati sottoposti durante la prigionia". Parete ricorda che:"In questo satanico campo di sterminio e di annientamento K.Z. di Dachau, dal 1943 al 1945 sono passati migliaia di italiani, il 90% dei quali non hanno fatto più ritorno". Atlante della Memoria

                                                                                                                                                                           

 L'Abruzzo dinamico

 

L'Oro d'Abruzzo: i progetti dell'Aurum pescarese  “L'Aurum, autentico oro di Pescara, torna a sfavillare cesellato nelle mille facce giallo ocra e rosso antico dei suoi mattoni, come scrigno d'arte e di cultura.....

"Vivi il tratturo" da vicino, di sopra, di sotto...a Civitaretenga  La transumanza era ed è uno degli aspetti più caratteristici delle zone interne abruzzesi: da qui i pastori immortalati da D'Annunzio partivano in autunno per raggiungere i più caldi pascoli delle Puglie e trascorrere al sicuro l'inverno. Il tratturo ...

Abruzzo, con l'associazionismo in Regione diminuiscono le spese e ... Abruzzo, con l'associazionismo in Regione diminuiscono le spese e aumentano i servizi. L'Aquila. “L'architettura della regione si rimodula in funzione delle necessita' del territorio in modo che i cittadini possano avere piu' servizi e meno spese. La ...

Tra borghi, tradizioni e sapori d'Abruzzo  Un Abruzzo culturale per il prossimo weekend: cultura del gusto nei sapori e profumi dei formaggi, l'arte della natura e della pastorizia nelle opere provenienti dagli Uffizi e i libri degli editori abruzzesi, in vetrine di primordine come il ...

Teramo, Placido e Finocchiaro tra i protagonisti della Stagione di Prosa  Teramo. Nomi eccellenti del teatro italiano approderanno anche quest’anno sul palco del Comunale di Teramo, protagonisti della nuova Stagione di Prosa 2012-2013, presentata questa mattina dal presidente della Società della Musica e del Teatro, Maurizio Cocciolito, e dal direttore artistico Ugo Pagliai. ...

A Chieti torna 'One Night Artist'  Chieti. Dopo il successo dello scorso anno, torna domani, a partire dalle ore 18, la seconda edizione della “One Night Artist”, manifestazione che trasformerà la Villa Comunale in uno spazio dove si coniugheranno musica, arte e sport. ...

Abruzzo: Pagano, Parco Nazionale esempio europeo di biodiversita' L'Aquila, 10 set - ''Il Parco Nazionale d'Abruzzo per la storia, le tradizioni e le peculiarita' naturali rappresenta un esempio straordinario di conservazione dell'ambiente e della biodiversita' in Europa''. Lo ha detto il presidente del ..
.Nuovi talenti della musica abruzzese: Aldo Ruggieri  L’estate che volge al termine ha acceso i suoi riflettori su un talento che oserei definire quasi timido, ma che quando canta sprigiona l’energia unita alla pacatezza dei più grandi musicisti. E’ Aldo Ruggieri. Io l’ho definisco un artista più che polivalente. La sua musica spazia infatti dalle colonne sonore per bambini ai grandi temi di Pavarotti e Boccelli. Riempie costantemente tutti i locali dove si esibisce. Con il portamento, la classe e anche un pizzico di autoironia del grande artista....
Abruzzo Events: l'App gratuita per scoprire tutti gli eventi in Abruzzo Nelle prime due settimane dal lancio sono stati 1000 i download della nuova App Abruzzo Events, realizzata da Abruzzo Promozione Turismo – Assessorato al Turismo della Regione Abruzzo. Un trend di successo che prosegue grazie all'enorme utilità ...

 Rispondi all'inchiesta :

''Torniamo con l'Abruzzo''

                                                                                                                                                                          

 L'ABRUZZO SFASATO

 

Ricostruzione LAquila, maxi truffa ai danni dello Stato: arrestato noto imprenditore. ...   L’Aquila. Truffa aggravata ai danni dello Stato e reati di falso. Di questo dovrà rispondere C.C., imprenditore edile aquilano, di 52 anni, da questa mattina agli arresti domiciliari, eseguiti dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di L'Aquila, su disposizione di un'ordinanza emessa dal gip Giuseppe Romano Gargarella. Nel contempo, sono stati sequestrati denaro ed altri beni per un totale complessivo di 700 mila euro.

Sisma Abruzzo, truffa ricostruzioni: 1 arresto - News - Italiaoggi
(ClassTv) Roma. Un arresto e 43 indagati per i lavori di ricostruzione post sisma in Abruzzo. L'accusa:
Lavoratori ASU Abruzzo ancora a spasso: la denuncia di IdeAbruzzo
Il problema dei 160 lavoratori ASU (Abilitatori Socialmente Utili) con il contratto scaduto il 30 giugno e prorogato sino al 31 luglio rimane ancora in gran parte irrisolto. La proroga di ulteriori 30 giorni è stata resa possibile dall'impegno delle ...
Maxi truffa alle assicurazioni. 34 indagati
17:33 - Governo: Tremonti, ipotesi grande coalizione non ha i numeri; Politica 17:26 - Governo: Passera, non potevo dire no a Monti e Napolitano; Sostenibilita 17:23 - Arriva a Torino il 'Wave electric car rally'. scorri notizie più recenti. Il Tempo ...
Tortoreto, il sindaco chiude un bar per mancanza di requisiti morali Tortoreto. Schiamazzi notturni, musica ad alto volume al di fuori degli orari previsti e la frequentazione del locale da parte di personaggi con precedenti penali per fatti di giustizia.....
Auto blu, scandalo Abruzzo maglia nera
Desta scalpore apprendere dal ministro della Funzione pubblica che l'Abruzzo e'maglia nera nella percentuale di auto blu tagliate. Lo dice la Cna abruzzese, secondo cui la riduzione del parco auto di rappresentanza delle ...
In Abruzzo scoppia la guerra delle sagre  PESCARA. Troppe sagre e soprattutto troppe di scarsa qualità e racchiuse in un breve periodo di tempo: Ferragosto. Confcommercio interrompe la tregua contro le manifestazioni culinarie estive, accusandole di fare concorrenza sleale e di rappresentare ...

 


 
 

                                                                                                                       

 L'ANGOLO DELL'EMIGRATO

 

                                                                                                                                                                             

COMUNITÀ ITALIANA IN AUSTRALIA
Di Antonio Paganoni nel sito ASEI
 
 
A) Introduzione

Le ricerche sulla comunità italiana, nei vari stati o nel suo insieme, si sono ampliate enormemente negli ultimi tre decenni.. Svariati saggi hanno colto e raccontato l’esperienza dei primi insediamenti, l’emigrazione di massa dopo la Seconda Guerra Mondiale e il lento successivo percorso integrativo della collettività italiana. È interessante notare che diversi scritti portano la firma di autori inglesi. La storia e la cultura italiana hanno fatto da traino, per questi "Italiani di adozione", nell'approfondimento dei vari aspetti della collettività italiana in Australia arricchendola di contenuti.
I numerosi saggi storici delineano una dettagliata fotografia della comunità italiana. Certe posizioni ideologicamente contrarie alla Chiesa, la difficoltà di studiare una storia non sempre documentata e, se documentata, dispersa in numerosi archivi soprattutto di Congregazioni religiose, hanno oscurato l’impegno della Chiesa che è rimasto letteralmente dietro le quinte, quasi annullato. Questa assenza in scritti firmati da accademici, sociologi e storici (anche se non mancano le eccezioni2) è, del resto, un’esperienza che si applica anche ad altri paesi, dove la cura pastorale degli Italiani ha avuto uno sviluppo ed una struttura ben più visibile di quanto sia avvenuto in Australia (per es. parrocchie nazionali nel Nord America e rete di missioni in vari paesi del Nord Europa).
Questo saggio intende offrire: un ragguaglio di alcuni dati statistici desunti dall’ultimo censimento; un esame dei tre periodi storici (prima, durante e dopo la Seconda Guerra Mondiale) in cui è possibile suddividere la storia della cura pastorale dell’emigrazione italiana in Australia; i risultati maturati grazie all’apporto di molti operatori pastorali; e, in conclusione, alcune brevi riflessioni sul futuro della comunità italiana in Australia.

B)Alcuni dati statistici.

I dati dell’ultimo censimento, 2001, rivelano che a quel tempo vivevano in Australia 218.718 nati in Italia e 800.256 discendenti di italiani. La popolazione nata in Italia o con origini italiane superava dunque il milione e rappresentava poco più del 20% dell’intera popolazione cattolica in Australia (5.000.451).
In questo campione, 353.603 avevano indicato come lingua preferenziale usata in famiglia la lingua italiana. L’uso della lingua, per fasce d'età, era cosi’ distribuito: 5.391 (0-4anni), 10.312 (5-11 anni), 15.852 (12-19 anni), 127.178 (20-49 anni), 74.287 (50-64 anni), 89.671 (65+ anni). Da notare il numero rilevante diquelli nella fascia dai 20 ai 49 anni. Essi rappresentano infatti le ultime ondate dell’emigrazione italiana in Australia insieme a coloro che hanno mantenuto un uso attivo della lingua madre. Nonostante i valori, paragonati a censimenti previ, manifestino un declino in atto, la pastorale per gli Italiani di lingua italiana non è destinata a scomparire in pochi anni, come alcuni sembrano ritenere.  La maggiore concentrazione di coloro che usano tuttora la lingua italiana si trova negli stati del Victoria (Melbourne) con 149.140 e del New South Wales (Sydney) con 96.813. In tutti gli altri stati i livelli sono minori.

C) Appunti storici

La presenza di italiani, compresi gli ecclesiastici, risale alla prima metà del secolo XIX. Una caratteristica costante nella storia dell’emigrazione italiana in Australia, come del resto in tante altre nazioni meta di flussi consistenti di Italiani, è infatti l'impegno di ecclesiastici e religiosi a fianco dell'emigrante. Fin dall'inizio molti ecclesiastici, "mandati da Dio", secondo una felice espressione di Pino Bosi, affiancarono la presenza italiana in Australia.
La divisione nei tre periodi (prima,durante e dopo) la Seconda Guerra Mondiale è opinione personale e viene suggerita come possibile formula per una interpretazione non solo dell’emigrazione italiana in Australia, ma anche dell’operato dei rappresentanti della Chiesa Italiana a beneficio degli Aborigeni prima e in seguito di gruppi di emigrati italiani.


D) Prima della Seconda Guerra Mondiale.
 
Il primo censimento del 1828, nello stato del New South Wales, annovera 23 nomi di origine italiana. Gli immigrati raggiungono la cifra di 3.890 nel 1891 e di circa 33.000 all’inizio della Seconda Guerra Mondiale.
Un primo gruppo di ecclesiastici e religiosi italiani approdò in Australia per sostenere gli sforzi rivolti all’evangelizzazione degli Aborigeni. Alcuni di essi divennero vescovi come il cappuccino Eleazaro Torreggiani (1879), Giovanni Cani (1879) e Ernesto Coppo, SDB (1923) nel tentativo, incoraggiato da Roma, di rompere l’egemonia di posizioni e ruoli clericali difesi strenuamente dal clero irlandese.
La situazione penosa in cui versavano le tribù aborigene aveva colpito l’attenzione di Roma. Su sollecitazione della Santa Sede (Congregazione per la Propagazione della Fede) ma anche per l’interessamento dell’arcivescovo benedettino di Sydney, John Polding, diversi missionari italiani accettarono la sfida.
Per la cronaca si possono ricordare: i Passionisti (Raimondo Vaccari, Maurizio Lencioni, Luigi Pesciaroli), i Benedettini (Emanuele Ruggero, Onorio Garrone, Ottavio Barsanti, Vincenzo Coletti), molti sacerdoti, ed in particolare la spedizione di cinque sacerdoti tra i quali Padre Mazzucconi e due catechisti delle Missioni Estere di Milano (PIME), inviati nella Nuova Caledonia.
I loro sforzi, ad eccezione dell’abbazia benedettina di New Norcia nel Western Australia, non approdarono a molti risultati positivi. Il sogno benedettino di una conversione degli Aborigeni tramontava con grande costernazione di coloro che si erano adoperati per il suo successo.
Un secondo gruppo, che coltivò la speranza di poter evangelizzare gli Aborigeni, venne in contatto con gli emigrati italiani.
Anche se non tutti, la stragrande maggioranza apparteneva alle seguenti congregazioni religiose. Di Antonio Paganoni nel sito ASEI  Continua prossimo numero.
 
 

 

 
RISPONDETE ALL'INCHIESTA
 

                                                                                                                                                                                                              

L'ITALIA E GLI ITALIANI

 

 

 


 

SEPT, 29TH,2012

650 EVENTS- 110 COUNTRIES CONFIRMED SO FAR !

Visit the BLOG 2012 to search the Sept. 29th, 2012 Event Locations Index by Country & City !

 

http://www.bigbridge.org/100thousanpoetsforchange

 

Invitiamo a partecipare alla

Maratona di Arte, Musica e Poesia

Organizzata da

Associazione Culturale Milanocosa

a cura di Adam Vaccaro

29 settembre 2012 - dalle ore 17 alle 20

------------------------------------------------

Una proposta che si rivolge non solo ai poeti e a tutti coloro che praticano una forma di Arte, ma anche a chi opera in qualsiasi ambito umano e culturale, e che lo viva interconnesso con i gravi problemi che il mondo sta affrontando: guerre, ignobile distribuzione delle ricchezze, sfruttamento insensato delle risorse della Terra.

Linguaggi, visioni e segni diversi a confronto e in rapporto a tali problemi.

---------------------------------------------------

La manifestazione si svolgerà a:

ChiAmaMilano, Largo Corsia dei Servi 11

 

Hanno aderito e saranno presenti con voci, testi e opere:

 Ennio Abate, Cristina Annino, Leopoldo Attolico, Claudia Azzola, Maurizio Baldini, Donatella Bianchi, Rinaldo Caddeo, Luigi Cannillo, Laura Cantelmo, Annamaria De Pietro, Daniela Dente, Antonio Derose, Mariella De Santis, Fernanda Fedi, Annamaria Ferramosca, Alberto Figliolia, Gilberto Finzi, Nicola Frangione, Barbara Gabotto, Angelo Gaccione, Gabriella Galzio, Fabia Ghenzovich, Gino Gini, Giacomo Guidetti, Maria Jatosti, Gianmario Lucini, Alberto Mori, Ivano Mugnaini,

Alessandra Paganardi, Mariella Parravicini, Angela Passarello, Pina Piccolo, Rosa Pierno, Anthony Robbins, Franco Santamaria, Antonio Spagnuolo, Adam Vaccaro, Aky Vetere, Antonella Zagaroli, Giuliano Zosi.

------------------------------------------------------

Con esposizione di opere di:

Maurizio Baldini, Donatella Bianchi, Daniela Dente, Fernanda Fedi, Gino Gini

 

Letture degli attori:

Roberto Carusi, Daniela Jannace e Francesco Orlando

 

Ed esecuzioni musicali del duo Poemus

 

Collaborazione all’organizzazione di:

Claudia Azzola, Luigi Cannillo, Laura Cantelmo,

Barbara Gabotto, Giacomo Guidetti, Giuliano Zosi  

 

 
 

                                                                                                                                          


                                                                 

La cultura è la salvezza dell'Italia

 

 Museo archeologico di Vulci : Solo fino al 31 ottobre 2012, a Canino, al Museo Archeologico Nazionale di Vulci troverete ‘La Sfinge’, ovvero uno fra i più eccezionali ritrovamenti effettuati durante la campagna di scavo 2011-2012 nella necropoli dell’Osteria di Vulci, uno dei più importanti centri dell’Etruria. Si tratta di un’esposizione assolutamente da non perdere.

Scuderie del castello Visconteo di Padova : Fino al 16 dicembre 2012 alle Scuderie del Castello Visconteo di Padova andrà in scena l’arte di Renoir. La mostra proporrà dipinti, pastelli e disegni della carriera del grande Maestro francese mettendo soprattutto in evidenza il ruolo dell’artista nella storia dell’arte moderna. Da segnalare poi la presenza di tre interessanti nature morte, reinterpretate dall’Impressionismo.

Taormina Arte 2012 : Vi ricordiamo poi che durerà fino al 30 settembre 2012 l’appuntamento di quest’anno con Taormina Arte: inaugurato dal Taormina Cinema Festival, per tutto il mese di agosto potremo ammirare spettacoli teatrali e concerti di musica classica, abbelliti ulteriormente da mostre e da altri eventi collaterali.

Ravello festival 2012 : Fino a settembre 2012 non perdete l’appuntamento con una delle tradizioni estive più amate dagli italiani: torna infatti il Ravello Festival 2012, con un cartellone ricco di eventi e concerti, assolutamente da non perdere. Scegliete la musica più adatta a voi e buon ascolto. Il tutto corredato da incontri, mostre d’arte e tantissimi eventi collaterali.

Villa reale di Monza : Continua fino al 30 settembre 2012 l’accoglienza che la Regina Margherita ci riserva alla Villa Reale di Monza. L’esposizione si rinnova continuamente e si arricchisce sempre di più di interessanti reperti. Oltre infatti agli importanti oggetti provenienti dalle collezioni del Quirinale, saranno in esposizione nuovi pezzi fra cui le riviste ‘Margherita’ dell’epoca della Regina, nuovi volumi de ‘Il Giornale delle donne’ della Biblioteca Braidense di Milano e alcuni significativi oggetti di collezioni private....

Aosta, Giorgio de Chirico : Fino al 30 settembre 2012 il Centro Saint-Bénin di Aosta ci propone una mostra dedicata a Giorgio De Chirico. Un percorso all’insegna della metafisica che ci conduce all’interno della psiche dell’artista con qualcosa come 40 dipinti a olio, 10 tempere e disegni, 15 grafiche, anche colorate a mano dall’autore, che raramente si trovano riunite tutte insieme....

Firenze arte classica :  Se vi piace l’arte classica, di sicuro non potrete perdervi il Gotico Internazionale alla Galleria degli Uffizi, fra una Sala Blu e una Sala Rossa troverete di sicuro il tempo di andare a visitare questa intrigante mostra. Ma la fa da padrone al Museo Ferragamo l’esposizione dedicata al mito di Marilyn Monroe, dove troverete calzature, abiti di scena, fotografie e opere d’arte ispirate alla bionda diva....

Dinosauri in carne e ossa : Fino al 2 settembre 2012 al Museo di Storia Naturale di Firenze troverete una vera e propria invasione di dinosauri. In parte saranno disseminati fra le piante dell’Orto Botanico e in parte staranno al riparo del Museo di Paleontologia. Sono rappresentati in scala 1:1, nella loro grandezza naturale. Anche qui, come a Torino, sarà il Tirannosauro a dominare incontrastato la scena...

Picasso al Palazzo Reale di Milano : Ci siamo quasi: sta per partire a Milano la mostra dedicata a Picasso. Si tratta senza ombra di dubbio di una delle esposizioni più attese, non solo nel capoluogo lombardo, ma in tutta l’Italia. Picasso apre ufficialmente la stagione autunnale e invernale delle mostre d’arte milanesi. La sede sarà quella del Palazzo Reale, splendido corollario che non poteva non essere scelta per ospitare i capolavori che verranno messi in mostra. Ma andiamo a scoprire le date e il programma di questa mostra...

 

ALTRI EVENTI ALTROVE IN ITALIA (a settembre)

 

Cultura e spettacoli in Abruzzo a settembre : http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/abruzzo/settembre.html

Cultura e spettacolo in Basilicata a settembre:

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/basilicata/settembre.html

Cultura e spettacolo in Calabria a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/calabria/settembre.html

Cultura e spettacolo in Campania a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/campania/settembre.html

Cultura e spettacolo in Emilia Romagna a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/emilia/

Cultura e spettacolo nel Friuli Venezi Giulia a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/emilia/

Cultura e spettacolo in Lazio a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/lazio/

Cultura e spettacolo in Liguria a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/liguria/settembre.html

Cultura e spettacolo in Lombardia a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/lombardia/settembre.html

Cultura e spettacolo in Marche a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/marche/settembre.html

Cultura e spettacolo in Molise a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/molise/settembre.html

Cultura e spettacolo in Piemonte a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/piemonte/settembre.html

Cultura e spettacolo in Puglia a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/puglia/settembre.html

Cultura e spettacolo in Sardegna a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/sardegna/settembre.html

Cultura e spettacolo in Sicilia a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/sicilia/settembre.html

Cultura e spettacolo in Toscana a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/toscana/settembre.html

Cultura e spettacolo in Trentino Alto Adige a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/trentino/settembre.html

Cultura e spettacolo in Umbria a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/umbria/settembre.html

Cultura e spettacolo in Val d'Aosta a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/val_daosta/settembre.html

Cultura e spettacolo in Veneto a settembre :

http://www.giraitalia.it/cultura_spettacolo/veneto/settembre.html