COMUNICAZIONE MOLISANI        

 

 

MOLISE E MOLISANI

 

Oggi Il Molise

   Franco Nicola : Il Molise dinamico... Il Molise sfasato... 

 

RIVISITIAMO IL PASSATO

Vincenzo Colledanchise : Nascere donna una volta

 

ABRUZZO E ABRUZZESI 

Rosa Rossi : A passeggio nel medioevo

 

Oggi L'Abruzzo

Franco Nicola : L'Abruzzo dinamico...L'Abruzzo sfasato...

 

L'ANGOLO DELL' EMIGRATO

Dal web : L'emigrazione italiana in Argentina(03) 

 

L'ITALIA E GLI ITALIANI

Da In Italia, Rai.it : La libertà della cultura in Italia

Nicola Franco : Solo la cultura potrà salvare l'Italia

 

 

 

Viaggio in Italia, Molise  puntata numero 2 

di Fabio Rossi, Rai.it

       

 
 

                                                                                                                                                                                                                                                      

RIVISITIAMO IL PASSATO

 

NASCERE DONNA UNA VOLTA Di Vincenzo Colledanchise: Mondo Contadino

 

 

Nel contesto in cui attualmente la figura della donna viene screditata e strumentalizzata a fini poco edificanti, dopo tante battaglie sostenute per la sua emancipazione, mi pare giusto ricordare le dure tappe che hanno segnato faticosamente la sua redenzione sociale in tempi recenti, soprattutto nel nostro ambito paesano. Pur inserite in una società patriarcale, di solito le donne erano le figure maggiormente edificanti della famiglia. Se ne ricordano i loro grandi sacrifici e la loro straordinaria dedizione per portare avanti la numerosa prole, nel contesto di una esistenza legata a mille precarietà e condizionamenti. Nel mondo rurale, la donna veniva relegata in un ruolo predefinito, quello dell’ambito domestico dove era confinata ad assolvere le sue naturali funzioni di moglie e di madre, ma spesso era pure costretta ai duri lavori dei campi.

 

 

Fin da piccole erano segregate tra le mura domestiche, dalle quali potevano allontanarsi per una fugace evasione per andare ad attingere l’acqua al pozzo, vicino o lontano che fosse, con la tina in testa. Inoltre, si consentiva loro di frequentare le chiese. Una nota caratteristica paesana era costituita dai maschi assiepati davanti al sagrato per vederle passare in rassegna, dopo la “messa cantata”, quando scendevano lente la scalinata della chiesa per essere ammirate.  A scuola ci andavano solo per imparare a leggere e far di conto. Molte giovinette frequentavano le scuole di cucito, come quelle delle Signorine Carlino e di Luigella. Infatti, non si chiedeva altro per il loro matrimonio che l’illibatezza e una buona dote, e nel doddario vi erano elencati scrupolosamente, tra l’altro, decine di panni da esse stesse ricamati.

Figure spesso minute, ma forti caratterialmente, tenaci tanto nella fede che nella loro fedeltà ai grandi valori familiari, fino a sopportare stoicamente anche le botte e i maltrattamenti da parte di qualche grezzo consorte, pur di tenere la famiglia unita e di governarla con onore e senso di responsabilità.
Mi viene di ricordare le signorine di buon casato di Toro che rimanevano zitelle e si mettevano in prima fila nella chiese con il loro inginocchiatoio privato che assolvevano a dei compiti liturgici importanti, donando alle chiese tutte le loro fatiche di ricamo.  Anche sui pullman in occasione dei pellegrinaggi venivano loro riservati i primi posti, anche perchè guidavano canti e litanie. Quante ragazze gravitando nelle loro case hanno potuto apprendere buone maniere, leggere i loro libri, apprendere la loro arte.


Ricordo mia mamma Pina (Riparola) che lavorando sodo ha potuto crescere una morra di figli. Ma un ricordo struggente di nostalgia è legato alle mie due nonne, una migliore dell'altra, a dispettto di mariti duri o inetti.  Insomma, mille esempi di una femminilità paesana foriera di valori grandi. Di queste grandi e semplici figure , che hanno incarnato con dignità il ruolo di donne e di madri dobbiamo tenere alto il ricordo ora che si è scivolato nella deriva di una mera strumentalizzazione del loro sesso e, paradossalmente, da parte di chi dovrebbe invece valorizzarle ed emanciparle socialmente ancor di più..

  Vincenzo Colledanchise,

 

 

 
 

                                                                                                                                                                                                                                                      

 

 

MOLISE E MOLISANI

 

Oggi Il Molise

 

Il Molise dinamico

 

TERMOLI Termoli e Montenero fondano insieme il gruppo d'azione 'Molise ...  Su impulso dell'assessorato alle Attività produttive del comune di Termoli, guidato da Vincenzo Ferrazzano, è stato approntato un progetto per la costituzione del gruppo di azione costiera Molise Adriatico tra l'amministrazione Di Brino e il comune di ...

REGIONE MOLISE  Colletta alimentare,Molise 42 tonnellate  Colletta alimentare,Molise 42 tonnellate (ANSA) - CAMPOBASSO, 25 NOV - Nonostante la crisi cresce la generosita' dei molisani: 42,38 le tonnellate di alimenti raccolti in circa 100 punti vendita da oltre mille volontari nella 16/a Giornata nazionale ...

TERMOLI  STAGIONE CONCERTISTICA "TERMOLI MUSICA": AL VIA LA PRESENTAZIONE Sara' presentata venerdi' 30 novembre alle 10, nella sala consiliare del municipio, il programma degli eventi inseriti nell'ambito dell'VIII Stagione Concertistica di Musica da Camera "Termoli Musica" 2012/2013. All'evento parteciperanno l'assessore...


CAMPOBASSO  PREMIATI I VINCITORI DEL PREMIO CUOCO: APPLAUSI ALLA BIBLIOTECA ALBINO    Gremita la sala della biblioteca provinciale Albino che ha ospitato, martedi' 27 novembre, la terza edizione del premio Vincenzo Cuoco. Dedicata al celebre concittadino molisano, noto studioso originario di Civitacampomarano e protagonista della Rivoluzione Napoletana,...

TERMOLI  Mostra personale dell’artista Pasquale Nero Galante  "L’Opera al Nero” è il titolo della mostraPersonale diPasquale Nero Galante, con testo critico di Tommaso Evangelista e a cura di Angelo Andriuolo e Francesco Giulio Farachi in collaborazione con Nino Barone e progetto grafico di Stefano Ferracci...

TERMOLI  30 ACQUERELLI CHE ‘PARLANO’ DI TERMOLI: INAUGURATA LA MOSTRA Termoli - La Termoli di una volta, reinterpretata e raccontata attraverso gli occhi di Lella De Giglio in una sequenza di acquerelli con i quali l'artista, originaria di Molfetta ma da anni residente in Molise, ha voluto rendere omaggio alla citta' in cui da tempo vive....

TERMOLI  Artisti internazionali per 13 concerti di livello: riparte "Termoli Musica"  E' stata presentata questa mattina, venerdi' 30 novembre, l'ottava edizione della stagione concertistica "Termoli Musica", organizzata dall'associazione Ondeserene del Maestro Pino Nese. Tredici gli appuntamenti in programma, uno in piu' rispetto allo scorso anno...

GUGLIONESI  La Grande Orchestra di Fiati “I Filarmonici” torna a calcare il palco del “Fulvio” di Guglionesi . La grande orchestra di fiati “I Filarmonici” di Montescaglioso torna sul palco del teatro comunale “Fulvio” con il patrocinio del Comune di Guglionesi. Ormai è diventato un appuntamento imperdibile per il piccolo centro basso molisano, infatti, il M° Rocco Eletto dirigerà i suoi 55 music...

BAGNOLI DEL TRIGNO Il sindaco di Bagnoli si decurta lo stipendio e destina i fondi alla scuola del paese   In tempo di crisi, con tante famiglie che bussano alla porta del municipio perché in difficoltà e col bilancio comunale sempre più ristretto, il sindaco di Bagnoli del Trigno, Angelo Camele, ha deciso di ridursi lo stipendio del 20 per cento.  “Il mio – ha dichiarato Camele – non vuole essere ...

BASSO MOLISE  Aziende in crisi in Basso Molise, Venittelli propone Tavolo tematico in Provincia Premesso che nell’ultimo anno nel Basso Molise , la forte crisi economica degli ultimi mesi, ha provocato l’apertura di un elevato numero di procedure di cassa integrazione straordinaria in deroga e, nei casi più gravi , di mobilità in deroga; che le molteplici procedure interessano circa ...

 

 

San Vincenzo al Volturno e la sua preziosa cripta

 

Il Molise sfasato

CAMPOBASSO Crisi: riunione a Campobasso su edilizia  Crisi: riunione a Campobasso su edilizia (ANSA) - Porre in essere tutti gli strumenti per rivitalizzare un settore ormai in piena crisi. E' la richiesta, al prefetto di Campobasso, Francescopaolo Di Menna, arrivata dalle ...

ISERNIA-CAMPOBASSO Il Molise arretra sempre di più, salvati dall'ordine pubblico e dalla ...   Dieci posti persi nel panorama della competitività tra le province italiane come qualità della vita per Campobasso e Isernia, che ora risiedono stabilmente nell'ultimo terzo della classifica annuale stilata da 'Il Sole 24 Ore'. E' vero che il ...

CAMPOBASSO  Come vengono scelti i precari? Ciocca chiede lumi ad Agenzia di ...   Il Modello Michele fatica a tramontare. L'affaire Agenzia regionale di Protezione Civile si arricchisce di un nuovo e quanto meno singolare capitolo: chi valuta le competenze degli oltre 4mila aspiranti ad un posto da precario nel neonato ...

CASTEL DEL SANGRO  Tratturi del molise...pessimo trattamento  La recente denuncia di Giovanni Germano, coordinatore della manifestazione “Cammina Molise”, circa la costruzione, su un tratto del Tratturo Castel di Sangro-Lucera ricadente nel Comune di Duronia, di una strada asfaltata, torna ad ...

SANT'ELIA A PIANISI  Già raddoppiate le segnalazioni su episodi di corruzione, la gran ...  Due solo le realtà del Molise centrale, si tratta di Sant'Elia a Pianisi e Campobasso, mentre a fare la parte del leone Termoli (Comune e Asrem) con due segnalazioni. Infine, riflettori puntati anche su Montecilfone, Larino e Termoli. Intanto, proprio ...

REGIONE MOLISE  Tagli alla Regione, Iorio all attacco del governo Monti: Sono tecnocrati  I tagli che si stanno sommando di manovra in manovra riducono in maniera sensibile e non piu tollerabile le garanzie per i cittadini e la qualita dei servizi pubblici essenziali che hanno il diritto di ricevere dalle istituzioni, e in particolar modo dal sistema delle regioni.

MOLISE  SANITà – Sanità, l’ira di Di Sandro: "Roma smantella il nostro servizio e cancella il Molise" «La nostra regione sta attraversando uno dei periodi più difficili della sua storia» e nella visione di Filoteo Di Sandro questo è dovuto al fatto che «non riesce a trovare interlocutori centrali disposti a com...

MOLISE VITTIME USURA/ Intervista shock: Franca De Candia ci racconta la sua storia All’indomani del ‘No Usura Day’, la Confesercenti e  Sos Imprese lanciano l’allarme usura: una situazione difficile da monitorare con precisione e che identifica la Lombardia e Roma ai primi posti per casi di usura. Imprese che chiudono in preda al racket, persone su lastrico: nel 2012 sono cir...

TERMOLI  VIA DI FRANCIA, BUIO PESTO: ANCORA DISAGI ALL’ILLUMINAZIONE PUBBLICA   Alle ore 17 e 30 di domenica 25 novembre via di Francoia, a Termoli, si presenta cosi': buio pesto, tenebre che avvolgono autovetture e pedoni in una ragnatela impenetrabile. Che fine ha fatto la pubblica illuminazione? La domanda e' inevitabile, ma la risposta e....'

REGIONE MOLISE  Crisi del settore edile – Riunione a Campobasso   Prefetto Di Menna: “Attivare interventi rapidi” Porre in essere tutti gli strumenti per rivitalizzare un settore ormai in piena crisi. E’ la richiesta, al prefetto di Campobasso, Francescopaolo Di Menna, arrivata dalle associazioni dei cost...

TERMOLI//CAMPOBASSO  Trasporti, altra tegola: 5 corse soppresse per Roma e Napoli. Licenziati 7 autisti molisani   L'azienda vastese Cerella ha annunciato la decisione di dismettere le tratte Termoli-Roma, via Trignina, Campobasso-Napoli, Isernia-Campobasso, Agnone-Roma, Agnone-Napoli, gestite da dieci mesi direttamente dalla Atm in base a un accordo commerciale che terminera' a fine dicembre...

                                                                                

 I GIORNALI MOLISANI ON LINE

 Il Giornale del Molise  //  Primonumero  //  Termoli Online  //  XX Regione //

 Altro Molise  //  Prima Pagina Molise  //  Echo del Molise  // Molise Dintorni

 Molisando  //  Molisenews   //  Futuro Molise  //   Primopiano Molise  

 //  IL Foglio Volante  //  La Fonte  //  Café Molise  //  Nuovo Molise  // Molisenews.net  //  Il Quotidiano del Molise  //  Un mondo d'Italiani  // 

 Il Bene Comune  //  MyNews // Notizie Locali //  Molise Eventi  // InformaMolise //

 

TERMOLI  SANITà – Ex cattolica, la protesta degli infermieri: "Cassa integrazione gestita male"   Natale amaro per i primi cinquanta infermieri del centro di alta specializzazione della Fondazione Giovanni Paolo II. Il clima, alla Cattolica, da tempo non è dei migliori, soprattutto tra chi è finito in cassa integrazione. Infermieri che si sono riuniti volutamente senza rappresent...

MOLISE  Piano sanitario, Di Sandro attacca Basso. E Petraroia chiede gli atti  Secondo il piano sanitario, approntato dal commissario Filippo Basso, le strutture private avranno il 38,2% del totale dei posti letto assegnati al Molise: 450 su 1.180. Alle strutture pubbliche ne rimarranno soltanto 730. Questo è uno dei dati più ...

CAMPOBASSO  Carceri: due tentati suicidi in sei mesiCarceri: due tentati suicidi in sei mesi. Nei primi sei mesi del 2012 in Molise due detenuti hanno tentato il suicidio, mentre nel 2011 erano stati otto. E' uno dei dati forniti dal Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria ...

ISERNIA  Rosa Iorio, ancora tradita dal centrodestra | Caffé Molise
Vittima dei franchi tiratori e del tradimento dei consiglieri del centrodestra. La sorella del Governatore della Regione, l'uomo più potente del Molise, l' imperatore, ..

CAMPOBASSO   La scure dei tagli si è abbattuta in maniera pesante
Così come è destinata far rumore l'analisi consegnata dal Tavolo tecnico dei ministeri di Economia e Salute sul piano di rientro, dalla quale il commissario ad acta Filippo Basso ha preso spunto per il nuovo piano sanitario. Il Molise infatti ha usato ...


REGIONE MOLISE Il Tempo - Molise - Lettera al Presidente della Regione ...  Gli stagionali chiedono un incontro urgente con il Governatore per discutere della loro situazione lavorativa in quanto privi di cassa integrazione e con poche ...

BOIANO  CittadinanzAttiva,carenza acqua a Bojano  L'associazione CittadinanzAttiva chiede al Comune di Bojano le ragioni di recenti disfunzioni idriche segnalate dai cittadini. ''Sorprende che a Bojano, alle falde del ...

MOLISE  Il Tempo - Molise - ISERNIA Infortuni sul lavoro in Molise: gli ultimi ...  Un calo che si attesta così al 12.4%, anche se però i casi mortali sono aumentati rispetto all'anno precedente: si è passati infatti da tre a otto...


LARINO-VENAFRO  Mannaia sulla sanità: chiudono Larino e Venafro. Termoli ridotto all ...  Mannaia sulla sanità: chiudono Larino e Venafro. Termoli ridotto all'osso. S'infiamma la protesta. Il Commissario Filippo Basso, inviato dal governo, ha completato il suo Piano di Riordino. Ieri lo ha spedito a Roma e ai dirigenti politici della ...

REGIONE MOLISE Fatto il Piano sanitario regionale: per la sanita molisana in arrivo uno tsunami La sanita pubblica molisana cancellata con un tratto di penna. Epilogo tragico ma degno di una lunga fase, durata circa tre lustri, di gestione dissennata da parte della Regione e dei vari "manager" che si sono susseguiti ai vertici prima delle Asl e poi dell Asrem. Senza dimenticare, naturalmente, ...

TERMOLI  SENZA STIPENDIO DA 2 MESI, DIPENDENTI OPERA SERENA IN AGITAZIONE Termoli - Stato di agitazione degli operatori della casa di riposo Opera serena, in attesa di due stipendi arretrati, non ancora corrisposti. La protesta e' annunciata dal sindacato Slai Cobas e prevede il blocco delle attivita' di lavoro straordinario e la programmazione...

MOLISE  Esclusivo/L’inchiesta. Cassa integrazione: ma come cavolo si fa? Vi raccontiamo come ha fatto un’azienda ad incassare 50.000 euro - Nessun controllo, neanche sulle persone che richiedono l’intervento - Due pagine e dieci righe di spiegazioni, senza nemmeno lo straccio di un bilancio ...La nostra inchiesta sulla cassa integrazione nella regione Molise si arricchisce...

  

                                                                                                                                                                                              

GIUSEPPE CAPITANO, ARTISTA MOLISANO

    

Scultore dalla mano leggera, ironica e fortemente antiretorica, Giuseppe Capitano (Campobasso, 1974) è un artista romano che ha scelto canapa e marmo come materiali privilegiati, ai quali sostituisce, di volta in volta, ferro, legno, ma anche polistirolo, tessuto, spugna o plastica.

Le sue opere hanno un forte impatto poetico: sono vestiti, armature, mani artigliate, o volti tribali, resi da Capitano in forme monocolori, meta-oggetti con un forte senso dello spazio per una ricerca costante ed ossessiva della pratica scultorea contemporanea.
   
Giuseppe Capitano artista contemporaneo

          
 
 

                                                                                                                                                                                                                                                     

 

ABRUZZO E ABRUZZESI 

 

 

Abruzzo e Molise di Folco Quilici, Rai.it

 

 

A Passeggio nel medioevo 
 di Rosa Rossi, info@prolocodinavelli.it
 

 

Nel cuore dell'Abruzzo, in provincia dell'Aquila, si trova un angolo speciale, costituito dai borghi di Navelli e Civitaretenga: un luogo tutto da scoprire all'insegna delle pietre che raccontano antiche storie di vita, lavoro e preghiera e dello zafferano, prodotto di punta della piana, insignito dal 2005 della qualifica di Zafferano DOP dell'Aquila.

I due borghi hanno vissuto un destino simile a quello di tanti altri in tutto il territorio appenninico: contavano circa tremila abitanti alla fine dell’Ottocento, oggi - insieme -superano di poco le seicento unità. I drammatici avvenimenti del Novecento e i travolgenti mutamenti seguiti al secondo conflitto mondiale hanno acuito enormemente l'emigrazione negli anni Cinquanta. Per questo sono innumerevoli i paesani che si sentono ancora tali pur abitando nelle contrade più lontane, dal Canada all’Australia, dagli Stati Uniti al Venezuela.
La visita ai borghi è all'insegna di una "lenta velocità": si tratta di due paesi piccoli che si possono visitare in poche ore, ore che possono moltiplicarsi, se il fascino della scoperta sarà capace di esercitare il suo richiamo e se, soprattutto in estate, ci si imbatte in una delle manifestazioni che l’amministrazione comunale e la locale Pro Loco  promuovono (oltre alla sagra e al palio, spettacoli e mostre di vario genere). D'altra parte, per abbandonarsi al gusto della scoperta, bisogna avventurarsi a piedi, per le stradine, in salita, seguendo le indicazioni ma anche lasciandosi condurre dall’istinto e dalla curiosità.
Per conoscerli infatti è necessario riscoprire il gusto di osservare con pazienza piccole cose, frammenti di un mondo antico che emergono qua e là. Il visitatore che saprà rispondere all’invito si troverà catapultato in una dimensione del tutto particolare, dominata dal silenzio e da strutture tipiche di un tempo passato in cui le case si addossavano le une alle altre, seguendo l'andamento altimetrico, appoggiandosi alla roccia e sfruttando gli anfratti naturali. Insomma, girare per il borgo di Navelli significa tornare indietro nel tempo e trovarsi immersi nel medioevo. Il borgo di Civitarenga, più piccolo, non è accessibile dal giorno del terremoto, il 6 aprile 2009, ma il paese, sede della Cooperativa Altopiano di Navelli, riserva importanti sorprese: il Convento di Sant'Antonio con gli affreschi del chiostro recentemente recuperati e i segni della presenza longobarda nelle stratificazioni architettoniche della Chiesa di Sant'Egidio.
L'attuale rinnovata attenzione per la salvaguardia del patrimonio storico è  oggi il segnale preciso della riscoperta del borgo come testimonianza di un’incredibile stratificazione di vicende, un vero "museo a cielo aperto" che gli è valso l'inserimento nel numero dei Borghi più belli d'Italia e l'interesse del F.A.I che nel 2009 ha inserito Navelli tra i luoghi da visitare per l'annuale giornata di primavera (28/29 marzo 2009). Si va dalle più antiche tracce della popolazione originaria, i Vestini, all'architettura spontanea del borgo medievale, dagli interventi architettonici tardo-rinascimentali e barocchi dei palazzi (Palazzo Santucci e Palazzo De Roccis, tra gli altri) e degli edifici religiosi, quando le famiglie in vista chiamavano artisti e artigiani ad arricchire le semplici strutture medievali, fino alle scritte ‘politiche’ che risalgono alla fase più recente della storia italiana e che sono ancora visibili su alcuni muri.
Di tutte queste vicende esistono naturalmente anche testimonianze scritte ma si tratta di testi difficili che tramandano frammenti di notizie da ricostruire pazientemente: materiale per gli addetti ai lavori (storici, archeologi, ecc.). continua su....
 

Oggi L'Abruzzo

 

 

                                                                                                                                                                                                      

                                                                MARCO APPICCIAFUOCO, ARTISTA ABRUZZESE

 

 

Perché mai si dovrebbe credere che l’oggetto è gettato di fronte a noi come fosse qualche cosa di distinto e separato, chiuso in una sua forma da contemplare? È solo un’aberrazione percettiva, conseguente alla censura dei sensi, che ci fa distinguere il soggetto dall’oggetto mentre, al contrario, essi si confondono continuamente nella percezione, creando un terzo elemento che è l’ibridazione dei due precedenti. Parto da questa considerazione così, apparentemente, lontana, perché le opere di Marco Appicciafuoco abitano un crinale dove il quadro, la scultura, la composizione polimaterica, l’oggetto d’arredo, nella sua accezione manierista di monumento miniaturizzato, si confondono tra loro rendendo insufficienti le distinzioni paradigmatiche alle quali siamo stati abituati....(Franco Speroni). Consulta: http://www.marcoappicciafuoco.com/index.php

 

L'Abruzzo dinamico 

  

Abruzzo   Arte & Cultura all'Aurum  Un sogno per l'Abruzzo”a cura dell'architetto Anita Boccuccia, il preopening dell' AlvianiArtspace “Le Temps detruit tout”, progetto ideato da Lucia Zappacosta e l'istallazione artistico/comunicativa “ολος- lo stato dell'arte nell'illusione oleografica ...

Abruzzo  Banco Alimentare, Abruzzo 200 tonnellate  Banco Alimentare, Abruzzo 200 tonnellate (ANSA) - PESCARA, 25 NOV - Duecento tonnellate di alimenti raccolti in 200 punti vendita da 2.000 volontari: e'il bilancio abruzzese della 16/a Giornata della Colletta alimentare promossa da Fondazione Banco ...

Regione Abruzzo  Patrimonio culturale abruzzese: un protocollo d'intesa per la tutela Un protocollo d’intesa per il coordinamento degli interventi di conservazione, restauro e valorizzazione del patrimonio culturale regionale. È quello siglato ieri, nella sede del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, tra il MiBAC, la Regione Abruzzo e le quattro Fondazioni bancarie abruzzesi (Tercas, Carispaq, Carichieti e PascarAbruzzo). ...

Abruzzo  Lavoro senza barriere: un'opportunità per trenta disabili abruzzesi “Usciamo dall’anno zero per le politiche sociali”. Così l'assessore regionale alle Politiche Sociali Paolo Gatti, intervenuto oggi a Teramo in occasione dell'Infoday sul progetto “Lavoro senza barriere”, organizzato da Eventitalia...

Abruzzo  Agricoltura: giunta Abruzzo, atti per valorizzazione viticoltura
 Nell'ambito delle misure dell'Organizzazione comune del mercato vitivinicolo su proposta della direzione Politiche agricole e iniziativa dell'assessore regionale Mauro Febbo, la Giunta regionale ha approvato importanti ...


Aquila CULTURA:CHIODI,SECHI RACCONTA L'ITALIA NELL'ABRUZZO ...
a Teramo, presso l'Auditorium San Carlo c/o Museo Archeologico, in via Melchiorre Delfico, il direttore del quotidiano Il Tempo, Mario Sechi, presenterà il suo ultimo libro "Tutte le volte che ce l ...

Abruzzo. Chiodi: “Fondamentale rendere sostenibile il sistema”  Il governatore, tornando sulle parole pronunciate nei giorni scorsi dal premier, Mario Monti, ha sottolineato come il nostro Ssn, “anziché un diritto è soprattutto una grande conquista sociale alla quale non vogliamo rinunciare”: Per raggiungere questo ...

Aquila  Otto milioni di euro il progetto “Lavorare in Abruzzo 3″. Bonus per ...E' aperto da oggi e fino al 31 gennaio 2013 l'avviso pubblico “Lavorare in Abruzzo 3″ che prevede bonus del valore di 10.000 euro per l'assunzione a tempo indeterminato di lavoratori, 15.000 euro per le donne e i giovani under 35. L'avviso e ...

Lanciano  Sangritana ammoderna 80 km di ferrovia  La Ferrovia Adriatico Sangritana, societa'della Regione Abruzzo, ha presentato il progetto di valorizzazione degli 80 km della tratta nata cento anni fa e percorsa ...

Regione Abruzzo  ABRUZZO: TASSE, SI TAGLIA CALANO L'IRPEF E L'IRAP ...  "Sono fiero del fatto che oggi l'Abruzzo destinerà, attraverso la riduzione delle tasse, almeno 22 milioni di euro a tutti coloro che hanno un reddito non superiore a 28 mila euro l'anno (circa 500 mila abruzzesi) e 18 milioni di euro alle imprese ...

Bellante, domani l'inaugurazione del centro di aggregazione giovanile Bellante. Sarà inaugurato domani, alle ore 10, il Centro di aggregazione giovanile del Comune di Bellante.


L'Aquila, torna la rassegna 'Musica e Letteratura'   È stato presentato questa mattina nella sede comunale di Villa Gioia il programma della XIXesima edizione della rassegna Incontri Musicali “Musica e letteratura”.. .

Abruzzo Chiodi, ok taglio consiglieri Abruzzo Chiodi, ok taglio consiglieri Abruzzo  Via libera al taglio del numero di consiglieri in Abruzzo. ''E' stata approvata al Consiglio regionale la riduzione dei consiglieri regionali che passano da 45 a 31 a partire dalla ...

Aquila  il capoluogo | La Green Economy vince in Abruzzo
Premiate cinque aziende virtuose abruzzesi nelle tre categorie del Premio Confindustra Abruzzo Green. , news, L'Aquila, notizie, attualità, cronoca, capoluogo ...

Aquila  Appalti post-terremoto: arrestato dirigente provincia L'Aquila Tre persone sono state arrestate dai carabinieri del Ros de L'Aquila con l'accusa di corruzione, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, peculato, abuso di ufficio e falso ideologico in atti pubblici..,

Abruzzo  Le aziende abruzzesie la pubblicità firmatadagli artisti /  Cultura e economia insieme nella mostra sulla grafica pubblicitaria fra ’800 e ’900” allestita per i 150 anni dalla fondazione della Camera di Commercio di Chieti...

Penne  Ha aperto i battenti la mostra:”Arazzeria Pennese”Penne, presso il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea, nel Palazzo Ferdinando Castiglione in via Muzio Pansa 37, ospita la mostra-laboratorio “Arazzeria Pennese” fino al 16 febbraio 2013...


Pescara  III Concorso Nazionale di Poesia, ecco i vincitori  La cerimonia di premiazione si è svolta sabato 1 dicembre presso il Museo 'Vittoria Colonna' di Pescara...

Regione Abruzzo I nomi delle 9 imprenditrici premiate nel corso del 1° Premio Impresa Rosa d'Abruzzo Conclusi lo scorso venerdì 16 Novembre nella Sala Kursaal di  Giulianova i festeggiamenti per il 1° Premio Impresa Rosa d’Abruzzo il riconoscimento ideato da Luisa Ferretti della L&L Comunicazione, e patrocinato da Regione Abruzzo, Provincia di Teramo, Comune di Giulianova, Confindustria Teramo, Università degli Studi di Teramo, Comitato per le Pari Opportunità degll'Università degli Studi di Teramo, a favore dell’imprenditoria femminile abruzzese.

 

MUSEI IN ABRUZZO

 

L'Abruzzo sfasato

 

Teramo Servizi sociali sospesi a Cermignano, la denuncia di Cgil e Cisl  La Regione Abruzzo non paga l’Unione dei Comuni di Cermignano che, a sua volta, non paga il consorzio di cooperative che svolge i servizi sociali e le lavoratrici sono senza stipendio da 5 mesi. ...

Regione Abruzzo Industria abruzzese. 1° semestre in preoccupante "rosso" Non solo illustrazione dell'indagine semestrale dell'industria abruzzese. I segni "meno" obbligano ad una riflessione sul sistema Abruzzo vittima non solo della crisi internazionale. Meno burocrazia e riforme vere non più solo annunciate, è l'appello ...

Regione Abruzzo  EDILIZIA: IN ABRUZZO PERSI 10 MILA POSTI DI LAVORO | 6aprile.it  Lavori pubblici ai minimi storici e ormai ridotti ad un quarto di quelli del 2007, edilizia privata totalmente ferma, imprese chiuse o in chiusura, anche a causa dei.. .

Abruzzo  Trasporti universitari provincia dell'Aquila, Fidanza: “Ora Chiodi ...“La querelle tra il Ministro Barca e l' ex commissario alla ricostruzione Chiodi sta sfiorando il ridicolo e gli studenti non ne possono più” così Andrea Fidanza, della segreteria regionale del PD Abruzzo, commenta i lunghissimi ritardi nella ...

Marsica  Abruzzo, le zone interne si spopolano. Cresce l'area metropolitana ...
L'area metropolitana di Pescara è l'unico territorio abruzzese che cresce espandendosi nei comuni limitrofi. Sono questi i punti salienti della ricerca condotta dal dottor Aldo Ronci sulla popolazione in Abruzzo nei primi sei mesi del 2012. La ...

 

                                                                                                              

I GIORNALI ABRUZZESI ON LINE 

 

Il Giornale d'Abruzzo //  Prima da Noi //  Il CentroPescara // 

 L'Opinionista  //  Giornale Abruzzo  //  Pagine Abruzzo  //  

 Giulianovanews  //  Abruzzo24ore  //

 InAbruzzo  // Il Capoluogo // Notizie di Zona // 

Abruzpopolare  //  Terra d'Abruzzo  //

 


Borghi d'Abruzzo
La Posta abbandonal’Abruzzo dei borghi La Posta abbandonal’Abruzzo dei borghiCrescono le erbacce laddove c’erano uffici che brulicavano di gente e di storie. E anche i vecchi...

Pescara  Processo Housework, Varone: “Il sindaco che pagava sempre in contanti”

Udienza fiume quella di ieri mattina al tribunale di Pescara, dove è ripreso il Processo Housework relativo alle presunte tangenti al Comune di Pescara, che conta ben 22 imputati tra politici, imprenditori ed ex dipendenti comunali, tra i quali l’ex sindaco di Pescara, Luciano D’Alfonso e l’ex braccio destro Guido Dezio...

Chieti....La Provincia di Chieti vende beni immobili per oltre 25 milioni di euro

Conferenza stampa convocata dal Presidente della Provincia  Enrico Di Giuseppantonio ... per illustrare nel dettaglio la vendita degli immobili dell’Ente , iniziativa adottata per ripianare il disavanzo, coprire i debiti fuori bilancio e fronteggiare i tagli da parte dello Stato.La Provincia di Chieti mette all’asta i“gioielli di famiglia” e vende beni immobili per un valore stimato complessivo di oltre 25 milioni di euro....

Pescara  Appalti truccati ricostruzione scuole, Acerbo: Del Corvo si dimetta insieme al suo Direttore Pescara - Il consigliere regionale PRC: si tratta di un personaggio chiave e non può cavarsela così a buon mercato...

Aquila   Premio internazionale per l'università dell'Aquila 04-12-2012 14:43:45 |Di Orio: 'un altro importante riconoscimento al ruolo delnostro ateneo nei progetti scientifici internazionali'....

Francavilla  Il 2012 de “Le Franche Villanesi”L’associazione culturale femminile di Francavilla al Mare, iscritta nell’albo delle associazioni cittadine nel settore “Ambiente”, presieduta dalla pediatra Maria Rosaria Sisto, “Le Franche Villanesi” tracciano il bilancio del 2012 che è stato veramente ricco di eventi ben riusciti... 


Radio abruzzesi 

 

 
 

                                                                                                                                                                                                                                                     

 

L'ANGOLO DELL' EMIGRATO

 

<>GLI ALTRI ITALIANI e L'EMIGRAZIONE DI MASSA  (IIIo articolo)   <>
<>
<>Nel frattempo è infatti mutata la composizione regione dei flussi dall'Italia ed è aumentato il numero di chi è partito dall'Italia meridionale: dopo il 1880 i calabresi e i campani divengono più numerosi dei liguri. Alla fine del secolo l'italiano è spesso identificato come "napoletano" e dileggiato perché pigro, tendenzialmente corrotto, furbastro. Agli inizi del Novecento gli italiani che hanno appena varcato l'oceano o che sono già passati per le campagne argentine popolano Buenos Aires, trovando impiego soprattutto nei servizi e nei commerci, ma non disprezzando l'industria. L'incremento della presenza italiana continua sino alla grande guerra e passa dai 44.000 del 1869 ai 312.000 circa del 1914 (mentre la città aumenta da 187.000 abitanti circa a 1.578.000). Nel frattempo gli immigrati fuoriescono dalla Boca, che mantiene ancora i suoi caratteri genovesi, ma va impoverendosi, e si disperdono per tutta la città, italianizzandola nonostante la dura opposizione delle élite argentine.


CARATTERISTICHE SOCIALI


All’interno della massa degli immigrati esistevano due correnti,dalle caratteristiche sociali diverse: una nella quale predominavano i giovani, in maggioranza maschi, di origine rurale, che si fermavano nelle città, dedicandosi ad ogni sorta di mestieri, oppure si occupavano in lavori agricoli stagionali, come il raccolto o la tosatura delle pecore; l’altra costituita da gruppi familiari, che viaggiavano insieme o separati (prima i maschi, a seguire le donne con i bambini) , che lavoravano prevalentemente nelle colonie agricole. Chi emigrava era spesso chiamato dai familiari o dai compaesani che si erano già stabiliti in America: seguiva, cioè, meccanismi a “catena.

Nel 1914 fu realizzato il terzo censimento nazionale argentino, che fornì una descrizione piuttosto dettagliata degli italiani emigrati nel Paese: confermava la superiorità numerica del gruppo italiano, attorno a 930.000 unità, pari al 12% della popolazione; c’erano 172 uomini per 100 donne; persisteva un’elevata presenza maschile, da attribuirsi con probabilità sia alla meridionalizzazione del flusso, cioè ad una maggiore presenza di lavoratori con un’alta percentuale di ritorno, sia al fenomeno dell’immigrazione golondrina (di rondini) a predominanza settentrionale, che interessava quei lavoratori stagionali che si recavano nel Paese in occasione della mietitura.  Per quanto riguarda l’inserimento spaziale gli italiani risultavano ben distribuiti su tutto il territorio. Avevano una buona leadership, istituzioni comunitarie forti che interagivano con il potere politico argentino e con i gruppi economici locali.

DOPO LA PRIMA GUERRA MONDIALE

 

A seguito del primo conflitto mondiale si produsse una brusca interruzione del movimento migratorio, non solo italiano, ma più in generale europeo; inoltre, tra il 1915 e il 1917, aumentarono i rientri al paese d’origine: molti italiani tornarono in patria per arruolarsi nell’esercito, mentre altri lo fecero per essere vicino alle loro famiglie.
Al termine della guerra la situazione si presentava difficile e conflittuale, a causa dell’elevato tasso di disoccupazione, collegato alla crisi in cui riversava l’industria argentina. E’ in questo contesto che ebbero luogo le grandi sommosse che culminarono nella “settimana tragica” (semana tragica)del gennaio 1919 allo sciopero degli operai metallurgici a Buenos Aires, seguì l’azione repressiva del governo, cui si affiancarono una serie di rappresaglie condotte da sedicenti ‘patrioti’ principalmente nei confronti degli immigrati ebrei, accusati di tramare a favore della rivoluzione bolscevica.

 

Nonostante gli italiani non fossero perseguiti particolarmente, la sommossa ebbe degli effetti negativi per l’immigrazione, poiché il governo introdusse i primi provvedimenti restrittivi: per entrare nel paese diventava necessario possedere un passaporto con foto e dei certificati, rilasciati dalle autorità di polizia o comunali, che attestassero la mancanza di precedenti penali, la non mendicità e la sanità mentale. Tale politica di controlli si intensificò negli anni successivi , con un decreto del 1923 e le leggi emanate nel 1930, nel 1932 e nel 1938, che introducevano l’obbligo per gli emigranti di documentare l’esistenza di un contratto di lavoro e sottoponevano la concessione del permesso di sbarco all’arbitrio delle autorità argentine, anche nel caso in cui vi fossero tutti i requisiti.
All’emigrazione italiana All’emigrazione italiana posero un freno sia le leggi fasciste promulgate nel 1927, sia la crisi mondiale del 1930, causata dal crollo della borsa di New York. Le conseguenze furono importanti: in quegli anni progredì notevolmente l’integrazione sociale. Il calo degli arrivi di nuovi immigrati tolse linfa vitale alle associazioni italiane, già provate dalla concorrenza delle strutture sanitarie pubbliche e i matrimoni diventarono più esogamici: si registrò un aumento di unioni tra i figli degli emigrati italiani ed altri discendenti europei.

 

GLI ESULI POLITICI ITALIANI


Il periodo tra le due guerre si caratterizza anche per l’arrivo di un nuovo contingente di immigrati: gli italiani esuli dall’Italia fascista a seguito delle leggi razziali del 1938. Tra i soggetti che componevano questo particolare gruppo di emigranti vi erano scienziati, intellettuali, imprenditori e manager. Essi dovettero scontrarsi con i numerosi ostacoli frapposti al loro ingresso dai funzionari argentini e non sempre riuscirono ad inserirsi nel nuovo contesto valorizzando le proprie competenze: molti furono obbligati a svolgere i lavori più umili e persino chi aveva una lunga carriera accademica alle spalle non sempre trovava posto nelle Università del Paese.  Gli esuli politici italiani continuarono, in tal modo, l’antica tradizione di emigrazione e azione politica in Argentina, iniziata negli anni Ottanta del XIX secolo dai mazziniani e dai garibaldini. dal
forumfree.it

 
 

Nasce la web Radio MAIE MONDIALE..Roma, 22 Novembre 2012:- Radio MAIE MONDIALE inaugura un modo nuovo di comunicare con e tra le comunità italiane all\'estero.  So quanto sia importante per la nostra collettività far sentire la propria voce in Italia e nel mondo. Attraverso Radio MAIE MONDIALE la collettività italiana potrà partecipare al dibattito sulla vita sociale e politica italiana, ma anche farsi conoscere meglio in Italia.http://radio-maie-mondiale.playtheradio.com/ *** http://www.ricardomerlo.com/radio-maie-mondiale.html *** www.facebook.com/radiomaiemondiale

“Itaker”: Francesco Scianna italianaccio emigrato in Germania negli ...  E' un viaggio con gli immigrati italiani nella Germania nel 1962 “Itaker – Vietato agli italiani”, opera seconda di Toni Trupia con Francesco Scianna, Monica Birladeanu, Nicola Nocella e Michele Placido (di cui è anche co-produttore assieme alla romena...

Bedford, England: attacco alla comunità italiana e molisana »   La ribellione d'un intera comunità che rivendica i propri diritti, il comitato capeggiato da Luigi Reale supportato dai media, The Guardian, BBC, ITV News, e in Italia, Il Corriere della Sera, nella c...

Luigi Scotto, Console Generale d’Italia a Philadelphia. Intervista esclusiva »  SPECIALE UMDI UN MONDO D’ITALIANI IN USA. Il dr. Nestico è un esempio di Italian success story. Emilio Gentile, Alfredo Sironi, La comunità Abruzzese e Molisana, è in assoluto la più consistente. Poi ...

Gli 'oriundi' nel mondo come occasione per rilanciare l'economia ... Rispetto al passato non siamo più di fronte agli emigrati che hanno bisogno di tenere vivo il ricordo della loro terra di origine, ma siamo in presenza di una comunità di giovani che accanto ai legami culturali sono capaci di esprimere un network di ...

Molisani nel Mondo tra storia e farsa Il 23 novembre 1912, nel Tribunale di SALEM nel MASSACHUSETTS, un giovane sindacalista molisano, condannato a morte, tenne la celebre autodifesa, oggi studiata nelle principali università americane, con cui seppe ottenere la propria assoluzione affermando i principi di libertà, democrazia, dignità e...

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - STATI UNITI - SUCCESSO ...  CULTURA ITALIANA NEL MONDO - STATI UNITI - SUCCESSO TOURNEE AMERICANA "AUTO-DA -FE DEL CAMMINANTE" SUL SINDACALISTA ARTURO GIOVANNITTI". (2012-11-27). "È terminata con grandissimo successo la tournée americana dello ...

Mobilitazione dei pensionati italiani all'estero il 10 dicembre L'emigrazione si rinnova nella solidarietà tra le generazioni. Il prossimo 10 dicembre, per il quinto anno consecutivo, verrà celebrata la giornata di ...

 
 
 

                                                                                                                                                                                                                                                      

L'ITALIA E GLI ITALIANI

 

La libertà della cultura in Italia da In Italia; Rai.it

Nella nostra Costituzione, il fondamento della libertà della cultura va individuato nell’art. 33, che proclama la libertà dell’arte e della scienza.   A questo proposito l’articolo 9 della Costituzione impegna la Repubblica a promuovere lo sviluppo della cultura, sostenendo le attività culturali e cercando di mettere tutti in condizione di poterne godere. La Corte Costituzionale ha considerato i valori protetti dagli articoli 9 e 33 di fondamentale rilevanza.  L’articolo 9 dichiara, dunque, l’esigenza di assicurare il progresso culturale della persona umana e della intera comunità civile.  Ma di quale cultura parla la Costituzione? Di quella che nasce dal libero sviluppo della personalità dell’uomo, dalla sua libertà di scelta, dalla libera formazione del suo sistema di valori: in questo modo, il significato costituzionale di cultura coinvolge l’intero processo di formazione della persona umana.   In un sistema democratico, il rapporto dei poteri pubblici con i fenomeni culturali è estremamente delicato. Anche se, c’è il rischio di un ruolo invadente dell’intervento pubblico nell’organizzazione della cultura, non può, però, accettarsi un sistema di poteri pubblici assente dal campo culturale. Infatti quando lo Stato non interviene, si rafforzano solo le tendenze culturali più forti a danno di quelle meno organizzate.


Da qui deriva l’obbligo per i poteri pubblici di promuovere la cultura nel rispetto di una condizione generale di libertà e attraverso la garanzia del pluralismo, al fine di impedire monopoli nella formazione delle coscienze e nel processo di orientamento ideale degli individui.
Più è viva la partecipazione dei cittadini alle vicende politiche e sociali, più numerosi sono i protagonisti della vita culturale, tanto meno si potrà verificare l’uso strumentale delle attività pubbliche di sostegno alle espressioni culturali.  In particolare devono trovare applicazione i principi costituzionali che tutelano le minoranze linguistiche e religiose, cosi come predisposto dagli articoli 6 e 8 della Costituzione e i principi che garantiscono lo sviluppo della persona umana sia come singolo sia nelle formazioni sociali come è previsto dall’articolo 2 della Costituzione. In questo senso è rilevante la pluralità degli organi pubblici e privati competenti a concedere servizi e finanziamenti.


L’articolo 9 si collega ai principi di cui agli articoli 1,5 e 114 della stessa Costituzione e giustifica l’inserimento negli statuti delle regioni e degli enti locali di norme finalizzate a garantire la crescita culturale dei cittadini.  Senza un’azione di sostegno dello Stato, infatti, rimane teorico l'esercizio delle libertà individuali legate alla tutela della cultura. Nel campo dell'attività artistica, il problema essenziale è quello di rendere possibili atti¬vità che sono per lo più non redditizie, la cui realizzazione richiede investimenti che spesso non producono benefici economici immediati, e che sono tuttavia di primaria importanza per lo sviluppo dell'intero tessuto sociale.


Come per le altre libertà che fondano l’ordinamento democratico del nostro Stato, le libertà dell'arte e della scienza, cioè, sono in pericolo se non vengono garantiti i mezzi e le condizioni oggettive per il loro esercizio da parte del maggior numero possibile dei cittadini. Il principio fondamentale dell’articolo 9 precede e completa l’espressa garanzia di tali libertà, prevista dal successivo articolo 33.  E’ chiaro, infatti, come il tema della promozione e diffusione della cultura sia legato al sistema di istruzione scolastica.  Una società senza una scuola libera e di qualità e senza un’adeguata diffusione della cultura, rischia di compromettere la stessa democrazia, che si fonda sulla capacità dei singoli e dei gruppi di comprendere e valutare con proprio autonomo giudizio i problemi del proprio tempo.  da In Italia; Rai.it

LES RADIO DELLE REGIONI ITALIANE

 

                                                                                                                                                                                                      

''RICETTE MOLISANE'' // RECETTES DU MOLISE  di FRANCO NICOLA

 
  IL RICETTARIO É PRECEDUTO DA UN AMPIA PRESENTAZIONE SULLA CULTURA  E TRADIZIONI MOLISANE.  CON QUESTO LIBRO L'AUTORE, FRANCO NICOLA, VUOL FARE CONOSCERE AI QUEBECCHESI LA NOSTRA REGIONE E PROMUOVERE COSI IL TURISMO VERSO IL MOLISE. 
IL LIBRO É IN VENDITA PRESSO L'AUTORE AL COSTO DI 25.00 $$ CANADESI, OPPURE ALLA LIBRERIA ITALIANA DI MONTREAL ,COME PURE ALLA CASA D'ITALIA DI MONTREAL. POTETE RICHIEDERLO DIRETTAMENTE A QUESTO NUMERO 514.750.8993; OPPURE A QUESTO INDIRIZZO : business@amicomol.com  
 

                                                                                                                       

 SOLO LA CULTURA POTRÀ SALVARE L'ITALIA


Paesaggio vesuviano con la neve - Atlante dell'arte italiana Atlante dell'arte italiana. FONDAZIONE MARILENA FERRARI. Home; :: L'Atlante; :: Autori. A · B · C · D · E · F · G · H · I · J · K · L · M · N · O · P · Q · R · S · T · U · V ...

Il grande atlante dell`arte italiana  L'atlante dell'arte italiana“ è diventato un punto di riferimento importante per quanti, curiosi, appassionati d'arte ma anche studenti siano alla ricerca di immagini ...

L'intervista/Giuseppe Frangi - Lunga vita ai volontari della bellezza  La Lavagna. Ma perché amiamo così poco l'arte italiana? di Paolo Aita ... segue. Reading Room. L'ultimo libro di Stefania Zuliani mette il dito nel corpo malaticcio dell'arte di oggi. Musei, mostre, curatori, Arte Pubblica sono passati al vaglio ...

Il mercato dell'arte in Italia: Le aste in Italia  Ciò è dovuto al fatto che la domanda interna in Italia è diminuita, mentre c'è ancora abbondanza di lotti di valore eccezionale e un'elevata richiesta d'arte ...

A Palazzo Reale inaugurata la mostra “Giulio Einaudi. L'arte di ... Milano, 28 novembre 2012 – “Questa piccola e preziosa mostra racconta del rapporto tra Giulio Einaudi e il mondo dell'arte italiana e della relazione fortissima tra la casa editrice e Milano”, dichiara l'assessore alla Cultura ...

Mostre: 'Venti per Una', la giovane arte italiana arriva a Cordoba  'Venti per Una, 20 regioni per 1 Italia, 20 artisti per 1 mostra', la mostra ideata e prodotta dall'Istituto Garuzzo per le Arti Visive - Igav nel 2012 per la Castiglia di Saluzzo nella primavera 2012 che promuove all ...

arte italiana del '300 | Dalla scuola - Repubblica@SCUOLA arte italiana del '300. di reticolato (Medie Superiori ) scritto il 20.11.12. Nel XIII sec. si assiste al consolidamento del potere comunale. Questo rafforzerà la ...

In Piemonte i capolavori dell'arte italiana - Sito Ufficiale della ... Regione Piemonte - Notizie - Sito Ufficiale della Regione Piemonte.

L'arte italiana | Università per Stranieri di Perugia Il programma del corso pone l'accento su alcuni grandi artisti del Rinascimento presenti con le loro opere nel ricchissimo e variegato territorio dell'Italia centrale.

Un'istituzione della Cultura italiana - Recensioni su Pinacoteca di ... Pinacoteca di Brera: Un'istituzione della Cultura italiana - Guarda 305 recensioni imparziali, 65 foto di viaggiatori, e fantastiche offerte per Milano, Italia su ...

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - RUSSIA - IL CODICE DEL ... La citta` di Mosca ospita infatti un programma di prestigio per la promozione dei settori di eccellenza del Made in Italy: dal design alla moda, dall'innovazione alle tecnologie con l'inevitabile richiamo ai Maestri della cultura italiana. L ...

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - ITALIA/ALBANIA ... In Italia sono riconosciute dodici Minoranze Linguistiche Storiche, ovvero etnie di lingua non italiana, che, nel corso della storia si sono variamente stanziate e integrate sul territorio nazionale fino a diventare una parte essenziale della nostra ...

Italia-Usa: Bisogniero alza sipario su anno Cultura 2013 Houston (Texas), 1 dic. - L'ambasciatore d'Italia a Washington, Claudio Bisogniero, intervenuto alla Conferenza dei ricercatori italiani nel mondo riunita oggi a Houston per la sua ottava edizione, ha alzato il sipario sull'anno della Cultura italiana ...

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - BRASILE - DIPINTI ED ... In mostra da oggi alla Fondazione Ibere Camargo di Porto Alegre 40 dipinti e 15 incisioni, l'esposizione rappresenta una sintesi della creazione artistica di uno dei più validi esponentid ell'arte moderna italiana apprezzata in tutto il mondo: Giorgio ...

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - GERMANIA - CONCLUSA A ...“L'Orchestra di punta italiana dell'Accademia di Santa Cecilia entusiasma Berlino” così titola la Frankfurter Allgemeine Zeitung dopo il trionfale concerto alla Philharmonie della capitale tedesca che ha concluso così il lungo tour della compagine ...

CULTURA: LIBERAMENTE FA TAPPA A BRUXELLES- La prossima tappa del progetto LiberaMente 2012, promosso dal Dipartimento cultura italiana della Provincia, e' a Bruxelles dal 6 al 9 dicembre dove i ragazzi lavoreranno assieme a personalita' di rilievo per strutturare in ...

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - GRAN BRETAGNA - DI ... La serie di opere di questo esponente della cultura italiana nel mondo riunisce 14 dipinti che permettono di ammirare il singolare linguaggio pittorico di Di Clemente, raccogliendo una miriade di riferimenti culturali e l'unione di simboli senza tempo ...

ANNO DELLA CULTURA ITALIANA NEGLI USA/ MATILDA CUOMO ...
AVELLINO\ aise\ - È stato un grande successo l'anteprima ad Avellino del docufilm “Un viaggio elettorale di Francesco De Sanctis” – che andrà in onda su ..

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - ITALIA/RUSSIA - FESTIVAL ...
CULTURA ITALIANA NEL MONDO - ITALIA/RUSSIA - FESTIVAL KROK IN ITALIA DALL'UCRAINA E RUSSIA IN ITALIA PER UN OMAGGIO A TONINO GUERRA. (2012-11-23). Pennabili, Urbino, San Marino, Torino, Rimini, Pennabili, dal 9 al 15 dicembre ...

La Stampa - La crisi dura ma la cultura italiana resiste  video · La crisi dura ma la cultura italiana resiste · fotogallery · La donna nella pittura italiana dell'800 · fotogallery · C'è una casa che vola: scatti da Paris Photo ...