Largest Selection of Name Brand Plus Size Bras
 

                                                                                                                                                                                        

 COMUNICAZIONE MOLISANI 

 

 

Da leggere questa settimana su questa pagina

 

MOLISE E MOLISANI

 

Oggi il Molise

Franco Nicola : Società e Cultura

 

RIVISITIAMO IL PASSATO

Aldo Q. Lazzari : Come eravamo all fine del XIX secolo

 

I NOSTRI FRATELLI ABRUZZESI 

G. Panza: Miti, leggende e superstizioni d'Abruzzo 

Franco Nicola : Società e Cultura, notizie

 

L'ANGOLO DELL'EMIGRATO

Nanni de Legu : La storia dell'emigrato Luigi Tozzi

Franco Nicola : I Nostri nel mondo

 

L'ITALIA E GL'ITALIANI

Franco Pinerolo: Ladri di futuro

Franco Nicola : Società e Cultura

 

kalendese@gmail.com

 


                                                                                                                                                                                       

 

RIVISITIAMO IL PASSATO

 

 La vita misera del popolo

 alla fine del XIXmo secolo
 

ANCORA PIU’ POVERI CON TASSE E GABELLE

Anche se i braccianti ricevono un misero guadagno, questo viene falcidiato dalle "gabelle" protettive gravanti su alcuni prodotti come frumento, granoturco, sale, vino e petrolio per illuminazione.
Altra assurda "taglia" è la tassa del dazio per "minima vendita". In alcuni comuni, cosiddetti "aperti", dove il dazio si riscuote appunto sulle vendite al minuto, il "ricco" o comunque benestante signore, che può acquistare 25 litri di vino o anche più alla volta, non paga alcuna tassa; al contrario il povero che "può permettersi" di acquistare solo un litro di vino alla volta, paga il dazio di consumo e la tassa di minuta vendita.L’alimentazione a questo punto - come scrive R. Finzi in "Il necessario e il superfluo”. Note su storia dell'alimentazione e storicità dei bisogni. "è in primo luogo un fatto sociopolitico e soltanto secondariamente un derivato dal rapporto terraterritorio- colture".
 
Appare chiaro che le deficienze nutrizionali-caloriche, stabilite nella sintesi delle medie pro-capite non rappresentano sempre la capacità produttiva dei suoli, dei mezzi e degli uomini, sono invece il risultato della distribuzione del prodotto al consumo e l'organizzazione della società che determinano in grande misura "quello che l'uomo mangia in concreto rispetto a quello che potrebbe mangiare".
Tassa sul macinato (introdotta nel 1868), dazio o "gabella sulla macellazione dei suini", monopolio del sale, politica fiscale e politica salariale, sono gli elementi che determineranno per molti decenni il livello di "fame" degli italiani di ceto sociale medio e medio - basso.
(Nota di Cronologia.- L'Italia conta nel 1861, 11.000 paesi e frazioni con ciascuno una media sotto gli 800 abitanti. Vi vivono circa 10 milioni di "cittadini" italiani non proprio "uniti", (il 40%) ancora in un isolamento secolare e per la misericordia di uno o due potenti latifondisti del posto. I trasporti sono ancora da inventare, le macchine agricole pure, i concimi chimici non esistono; quindi escluse le grandi città (che sono pochissime - solo 8 raggiungono i 100.000 abitanti -
VEDI: POPOLAZIONE ITALIA NELL'ANNO 1854) e quelle costiere, la fame negli undicimila "paesini" é molta. Gli abitanti si alimentano principalmente con il granoturco (la polenta). Il cui consumo pro-capite è di circa 36 chilogrammi. Considerando però che il pro-capite è l'intera Italia, e la polenta è consumata sola nell'Italia settentrionale, il pro-capite delle regioni del nord è di 200-250 grammi al giorno di farina gialla a persona; che ci confeziona circa un chilo di polenta (in pratica mangia l'80% di acqua, riempendosi solo la pancia di questo cereale gonfiato, cui mancano sia le vitamine sia le proteine.

 Consultate il sito Madre Patria e Cultura di Franco Nicola

 
Insomma se non morivano di malaria o di peste, morivano o stavano appena in piedi con il "frumenton gialo".
Edoardo Pittalis, nel libro "Dalle Tre Venezie al Nordest", spiega che secondo i rapporti sanitari lungo il Terraglio, la strada per Treviso ingentilita parte per parte da splendide ville, su 6.362 abitanti ci sono 541 pellagrosi. L'ospedale di Mogliano accoglie malati da tutto il Veneto, alla fine dell'Ottocento si registrano nella regione oltre 10 mila morti per pellagra". Era la malattia delle tre "d": dermatiti, diarrea, demenza. La malattia della fame, dovuta all'eccessivo consumo di polenta)

Non per niente che in questo periodo s'instaura un diverso regime demografico fra nord e sud; la mortalità infantile colpisce molto i paesi del Nord, (soprattutto per carenza alimentare - fisico molto gracile - minore difesa immunologica) mentre il Sud é caratterizzato in questi anni da un'alta demografia dovuta anche ad un'alta prolificità. La mortalità infantile trova anche qui alte percentuali ma non per l'alimentazione (che è invece molto più ricca di zuccheri, vitamine, aminoacidi) ma per malattie virali, a causa delle condizioni igieniche quasi inesistenti. E non solo nei "paesini" ma anche nelle grandi città meridionali affollate e senza fognature adeguate, che causavano spesso pesti e colera. (terribile quella degli anni 1884-1887).

QUARESIMA FORZATA

Agli inizi del secolo gli operai di una provincia centrale (Ascoli Piceno) -secondo un'indagine della Rassegna Popolare Marchigiana - basano la loro alimentazione abituale su due pasti giornalieri: a pranzo una minestra con tagliolini, ottenuti da farina di frumento e mais con acqua e sale, fagioli o ceci, ed erbe selvatiche cotte e magari scondite; alla sera un tozzo di pane con uova e un pezzo di "cacio", e raramente una fetta di salame.
Già nel 1893 un giornale locale , in chiara polemica con Papa Leone XIII, aveva scritto in occasione della Quaresima: “E’ completamente inutile per noi che Sua Santità siasi degnato di mandare una dispensa pel vitto di magro. Ed è inutile perché qui la povera gente non conosce questo cibo, stante il prezzo alto cui è tenuta la carne".

MALNUTRIZIONE E MALATTIE

Il medico A. Celli, scriveva nel suo "Manuale dell'ufficiale sanitario": "E' certo che una classe della popolazione, quella proletaria, si nutre male e non a sufficienza ( ...) e talora anche con sostanze che possono essere causa diretta di malattie come la pellagra, l’avitaminosi (anemia, rachitismo, scorbuto, e scrofola), ed altri guasti fisiologici come la gracilità e la bassa statura”.
La sottoalimentazione era causa diretta di alcune malattie infettive, come la gastroenterite, causata appunto da uno stato di denutrizione e altre disfunzioni alimentari che provocheranno, dal 1887 al 1964 solo in Italia, la morte di 2.500.0000 circa di neonati nel loro primo anno di vita.
Ciò che fa più riflettere, e non lascia spazio a fantasiose ricostruzioni cucinarie tanto decantate dai libri di gastronomia sulla "cucina popolare", è il distinguo che deve tenere conto delle diverse possibilità economiche non solo dei nuclei familiari, ma anche all'interno della stessa famiglia dove vige una differenziata ripartizione del cibo, sia dal punto di vista qualitativo, sia quantitativo.Si porta ad esempio il caso di alcune famiglie calabresi dove il "padre-padrone" consuma da solo la stessa quantità di cibo consumata dai rimanenti familiari (moglie e due figli). La donna deve subire anche un'ulteriore sudditanza: mentre i maschi sono seduti a tavola per consumare il cibo, lei rimane in piedi o appartata a consumare la scarsa razione di minestra o fagioli, spesso avanzati dal magro pasto dei familiari.
La donna dunque è il simbolo vivente del sacrificio estremo poiché spesso si priva anche del poco per favorire la nutrizione della "sua gente". E saranno proprio le donne e i loro bambini a subire per primi gli effetti nefasti della denutrizione.

Specie in alcune aree, la donna è sottoposta a fatiche estenuanti dentro e fuori casa, cosicché i neonati vengono alimentati spesso con latte fisiologicamente cattivo, sia per lo stato di denutrizione, sia per la fatica fisica della donna che allatta. La gastroenterite è la causa più immediata di questa situazione alimentare che si ripercuote sui neonati.
“Nel 1905 - come si legge in S. Somogyi nel volume "La mortalità nei primi cinque anni di età in Italia, 1863-1962" - a causa dell’interazione tra “sottoalimentazione e malattie intestinali', la mortalità dalla nascita ai cinque anni rappresenta (come già accennato sopra) in Italia il 40% dei decessi complessivi nell’arco di poco meno di un secolo, sarà soltanto nel 1930 che scenderà al di sotto del 30%.
Si potrebbe ascrivere questa alta percentuale di mortalità alla concausa del fattore igienico, ma ciò assume un valore secondario poiché l'estrema difesa dell'organismo infantile è assicurata soprattutto da un'alimentazione appropriata.
E' noto che la speranza di vita media degli italiani, agli inizi del Novecento, è di 35 anni appena, rispetto ai 46 degli inglesi.
Solo con l'innalzamento dei consumi alimentari, e con un apporto sostanziale di vitamina A, tali da rafforzare le difese dell'organismo contro le malattie dell'apparato intestinale, si avrà un notevole aumento dell'età media. Si può dedurre da ciò che vi è stato un differente sviluppo, condizionato da fattori non solo di natura squisitamente economica ma anche socio-politica
.di ALDO QUINTO LAZZARI; nel sito ''Ritratto dell'Italia Unita, ma non a Tavola''.


 


 

                                                                                                                                                                                                                                                                  

 

MOLISE E MOLISANI

 

 

SOCIETÀ

 

MOLISE Giunta, insediato Comitato Coordinamento per sicurezza lavoro  . ma anche gli esponenti dell'Asrem, dell'Inail, dell'Inps, dei Vigili del Fuoco, della Capitaneria di Porto, dell'Arpa Molise, dell'Anci, dell'Uprom, dell'Associazione Industriali, della Confcommercio, della Coldiretti, della Cna e dei sindacati.....

VAL D'AOSTA-MOLISE  Successo per il progetto Valle d'Aosta-Molise, all'Ipssar anche ...  (Alternanza scuola lavoro) Incontro questa mattina all'Ipssar di Termoli per portare a conoscenza i risultati ottenuti dagli studenti dell'Istituto termolese che, per la quarta volta hanno partecipato al progetto “Valle D'Aosta – Molise”. Una iniziativa importante nata ...

MOLISE  L'illegalità dilagante nel molise Romanelli inaugurazione dell' anno giudiziario 2012 della Corte dei Conti del Molise, sono certamente dirompenti e impietose. . "Politica è l'amministrazione della comunità (polis) per il bene di tutti, la determinazione di uno spazio pubblico al ...

VALLE BIFERNO Operai della Smit senza stipendio da cinque mesi La denuncia arriva da Tarantino, rappresentante del sindacato della Fiom-Cgil Molise che ha raccolto le istanze degli operai, a dir poco esasperati da una vicenda pesante relativa all'azienda situata nel Nucleo industriale Valle Biferno inizialmente .......

FONDO VALLE DEL TAPPINO Fanelli: “Il Molise rischia l'isolamento” | Caffé Molise  Fanelli: “Il Molise rischia l'isolamento”. Il centrosinistra presenta una mozione per chiedere al Consiglio provinciale di esprimersi sulla S.S. Fondo Valle del ...

CAMPOBASSO  Articolo 18, anche dal Molise si alza la protesta Esattamente il 23 marzo 2002 “si mobilitarono milioni di persone e anche da un territorio freddo come il Molise partirono per Roma 50 pullman e un treno speciale, frutto di mesi di assemblee aziendali e iniziative locali con un risultato ...

TERMOLI  Termoli. Presentata l'iniziativa "Disabili in movimento: lo sport per abbattere... Scritto il 26 Marzo 2012, 20.34 da Redazione Presentata l'iniziativa "Disabili in movimento: lo sport per abbattere le barriere mentali".L'evento è rivolto alla sensibilizzazione sul tema della........... 

FRANCIA-MOLISE   La Francia impara a conoscere il Molise Conclusione in grande stile per il tour italiano di dieci giovani francesi, alle prese con le bellezze del piccolo Molise, una regione evergreen e tutta da scoprire, di cui facilmente ci si innamora. Tappa del soggiorno molisano anche la redazione de ‘Il Quotidiano del Molise’: un confronto all’insegna dell’interculturalità con giornalisti, grafici e tutto lo staff del Quotidiano........

ISERNIA  Un prete come sindaco, Don Vincenzo ci crede Sono il primo parroco del Molise a fare una cosa del genere? Forse, ma intendo dare una buona impressione agli italiani. Non possiamo stare solo a guardare i politici e criticarli, vediamo se siamo capaci noi, in prima persona, di fare una politica ...

MOLISE  Vertenza Poste Molise e Interrogazione al Senato A nostro avviso le richieste da porre devono sottolineare le pesanti carenze di personale sia alla sportelleria sia al servizio di recapito che creano forti disservizi negli Uffici di Poste italiane di tutta la regione Molise.......

Campobasso Anci, tre giornate di studio su valorizzazione del patrimonio ... L'Anci Molise, in collaborazione con l'Ardel (Associazione ragionieri degli enti locali) dell'Italia Centrale e dell'Ifel (Istituto per la finanza dell'economia locale) - Fondazione Anci organizza per mercoledì 28 marzo 2012 a Campobasso, ...

Molise  Il Molise vola a Londra per promuovere il turismo L'Associazione turistica molisana vola a Londra per promuovere il Molise in terra britannica. Dal 30 marzo al 1° aprile prossimi il Molise sarà protagonista dell'evento “A Place in the Sun Live”, la più grande e visitata fiera del Regno Unito sugli ...

Campobasso Turismo:Annual Trip to Italy,ristoratori dagli Usa in Molise Fino al 2 aprile sara' in Molise una delegazione del Gruppo ristoratori italiani (Gri) proveniente dagli Usa, nell'ambito del tradizionale 'Annual trip to Italy'. L'iniziativa e' organizzata da Sportello regionale 'Sprint ...

 

 Tutto ció che vuoi sapere sul Molise

 

TERMOLI Profumi e preghiere: la tradizione degli altari risveglia la città Si rinnova a Termoli l’appuntamento tradizionale con gli altari di San Giuseppe. Nel giorno della vigilia, domenica 18 marzo, l’apertura al pubblico delle edicole.........

SAN GIACOMO DEGLI SCHIAVONI  "Volevo creare ricchezza e lavoro coi materiali di scarto". «Questa è la mia ultima mostra. Ora basta». Parole intrise di rancore, di dolore, che pronunciate da un artista che getta la spugna fanno sempre un certo effetto. Antonio Della Porta è di San Giacomo degli Schiavoni e per anni ha diretto un grosso punto vendita di laterizi di Termoli prima che l’azienda fallisse........

CASACALENDA TORNANO GLI EVENTI NATURA ALL`OASI LIPU, domenica 25 si inizia con Spring Alive  Dopo la pausa invernale riprendono le attività all`Oasi LIPU di Casacalenda con gli Eventi Natura 2012, una serie di iniziative tutte dedicate alla natura ed organizzate in collaborazion ........

MONTORIO Montorio onora San Giuseppe  Dagli altari alla tavola tanti momenti suggestivi che coinvolgono anche i bambini. Una festa ricca di significati seguita da tutta la piccola comunità.........

CAMPOBASSO La Luiss a caccia di talenti in Molise Reclutare i migliori talenti su tutto il territorio nazionale, valorizzando l’eccellenza di un modello che, per la qualità della didattica e dell’ambiente studentesco e il forte collegamento con il mondo del lavoro, forma con cultura d’impresa e vocazione ...........

ISERNIA Isernia, via al distretto tessile Il futuro dell'Ittierre e dell'intero indotto del tessile in provincia di Isernia è legato, in gran parte, al successo di un ambizioso progetto di sviluppo produttivo. Si tratta dell'attivazione del distretto industriale del tessile e della moda. Attualmente sono due i progetti di filiera produttiva che si propongono per entrare a far parte del distretto.  ..........

TERMOLI In occasione della "Giornata della disabilità" all`Auditorium del Centro San Damiano andrà in scena  In occasione della "Giornata della disabilità" l`assessore alle Politiche Sociali Fernanda De Guglielmo, unitamente alla collaborazione del Centro San Damiano andrà inscena  la parodia I Promessi Sposi....

VERONA-MOLISE   Vinitaly, il Molise in vetrina Grande successo per i prodotti molisani alla più grande manifestazione dedicata a vini e distillati, Vinitaly. L'assessore all'Agricoltura Fusco Perrella ha dichiarato: “Sono orgogliosa del successo conseguito dai nostri imprenditori". .......Vogliamo, infatti, esaltare ed esportare la “qualità” proprio a partire dalla filiera vitivinicola. Del resto, 4 DOC e 2 IGT di assoluto prestigio fanno del territorio molisano e dei suoi 5.900 ettari di vigneto un giacimento enologico di nicchia e di alta qualità. Una realtà finalmente orgogliosa e consapevole delle proprie potenzialità........

BOIANO Videoriprese in assise, ecco il regolamento L’amministrazione comunale bojanese ha predisposto il regolamento per la disciplina delle videoriprese e trasmissione delle sedute di consiglio comunale.

CAMPOBASSO Sanità, alla conferenza dei sindaci si presenta solo Carosella Ancora impossibile convocare a raccolta i sindaci dei 136 comuni molisani, per discutere della sanità. La Conferenza dei Sindaci (importante organismo della Asrem per lo scambio di informazioni e pareri in materia sanitaria fra gli amministratori dei comuni che fanno parte dell’ambito territoriale dell’ASREM) richiede un certo numero di presenze che, ancora una volta, non è stato raggiunto. A Campobasso, infatti, i primi cittadini presentatisi alla Conferenza dei Sindaci erano troppo pochi per poter aprire il confronto. ........

 

 Tutto ció che vuoi sapere sul Passato del Molise

 

CULTURA

 

BOIANO  Assaissimo mi piacete. Bel successo per la Locandiera di Goldoni al Comunale di Bojano Sulla scena, solo cornici, che svettano sul nero. A riempirle i personaggi. E sulla sequenza di quadri anonimi, l’anima degli interpreti balza prepotentemente dal palcoscenico. “Schiatta, crepa, impar...

TERMOLI  Premiati gli studenti vincitori del concorso di greco antico ... Davvero molto elevato il livello riscontrato nel concorso di greco antico organizzato dal liceo classico Perrotta di Termoli con il supporto fondamentale del Rotary club ei patrocini di Regione Molise e Comune di Termoli.........

ISERNIA  Scontro sul museo Paleolitico  Sta causando un duro scontro istituzionale la gestione dell'area archeologica del Paleolitico di Isernia. Quel bene che dovrebbe essere di tutti, in realtà sembra essere trattato come “una proprietà esclusiva, assoggettata al monopolio della sovrintendenza”. Lo sostiene il presidente della Provincia,L.Mazzuto...

ABRUZZO-MOLISE E’ on line il portale ufficiale di 'Terra e Cuore' Parte www.terraecuore.net, la Piattaforma che si occuperà di Cultura, Turismo, Enogastronomia dell’Abruzzo e Molise.  Un’opportunità per valorizzare e far conoscere queste due Terre anche alle latitudini più lontane. Terra e Cuore…un marchio territoriale che da una veste cartacea è passata al web, proponendosi come polo di attrazione delle tradizioni locali,dei luoghi incantevolE.......

TERMOLI  La B&B Show ad Opera Serena con uno spettacolo in termolese “A Bescè” L ’assessore ai Servizi Sociali, Fernanda De Guglielmo, è lieta di comunicare alla cittadinanza che sabato 31 marzo, alle ore 16.30, nei locali della Fondazione “Opera Serena”, andrà in scena la commedia teatrale intitolata “A bëscé” (La Bugia), uno [...]

CAMPOBASSO Assegnati i premi nel concorso Vincenzo Cuoco Presso il Palazzo del Governo, ha avuto luogo la cerimonia di premiazione dei vincitori del Concorso “Educazione popolare, istruzione pubblica e formazione della coscienza nazionale nel pensiero di Vincenzo Cuoco”, evento organizzato dalla Prefettura nell’ambito del programma delle celebrazioni del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia e realizzato in collaborazione con l’ Ufficio Scolastico Regionale del Molise e con l’Associazione Culturale “Vincenzo Cuoco”.

CAMPOBASSO-TERMOLI-ISERNIA  3 giornate di studio su valorizzazione del patrimonio culturale.  L'Anci Molise, in collaborazione con l'Ardel (Associazione ragionieri degli enti locali) dell'Italia Centrale e dell'Ifel (Istituto per la finanza dell'economia locale) - Fondazione Anci organizza per mercoledì 28 marzo 2012 a Campobasso, nei locali della sala consiliare della Provincia di Campobasso una giornata di studio sul tema:" La valorizzazione del patrimonio culturale e dei beni trasferiti dallo Stato". .....

JELSI  Jelsi un paese da scoprire  Alle ore 17,30 presso la sala "G.Santella" in Largo Chiesa Madre in Jelsi, avrà luogo un interessante evento, organizzato dal Comune di Jelsi, durante il quale verranno presentati diversi argomenti, tra cui i lavori di valorizzazione della cripta dell`Annunziata di Jelsi del XIV secolo, La Guida Turist...

MAR DEL PLATA  Spazio Giovane Tv di Mar del Plata ha compiuto 5 anni  Lo scorso venerdì 16 marzo il programma "Spazio Giovane Tv", dedicato alla comunità italiana con uno sguardo giovane, è arrivato ai 5 anni di vita ininterrotta riportando ogni settimana tutto quello che succede nella collettività italiana di Mar del Plata e zona d´influenza, c...

ISERNIA  Consegna delle nuove tabelle artistiche con la denominazione dei vicoli della città  Lo scorso venerdì 16 marzo il programma "Spazio Giovane Tv", dedicato alla comunità italiana con uno sguardo giovane, è arrivato ai 5 anni di vita ininterrotta riportando ogni settimana tutto quello che succede nella collettività italiana di Mar del Plata e zona d´influenza, c...

TERMOLI  Teatro Lumiére Termoli, in scena il “Gran Concerto Sinfonico di Primavera” In occasione della conclusione degli eventi dedicati al 150mo anniversario dell’Unità d’Italia, sabato 10 marzo, alle ore 21, al Teatro Lumiére di Termoli, andrà in scena il “Gran Concerto Sinfonico di Primavera”, a cura della Grande Orchestra di Fiati “I Filarmonici”. Ad annunciarlo è l’Assessorato alla Cultura del Comune di Termoli.........

ISERNIA  Intervista esclusiva a Emilio Izzo sulla giornata in difesa della zona archeologica di Isernia 'La Pineta' Emilio Izzo, molisano da sempre impegnato nella salvaguardia dell'arte, della cultura e del paesaggio della nostra Regione: tra le sue battaglie ricordiamo, per importanza, quella dell'area di San Vincenzo al Volturno, quella in difesa della collina dei Santi Cosma e Damiano all'epoca del Giubileo del 2000 ......

 Consultate il sito dei Molisani all'estero ''AMICOMOL''

  

ROMA-MOLISE Gesù il legislatore, Bucci presenta il suo nuovo libro  Sarà presentato domani alle ore 17, presso la sala San Pio X del Vaticano, il nuovo libro del Prof. Onorato Bucci dal titolo “Gesù il Legislatore, un contributo alla formazione del patrimonio storico-giuridico della Chiesa nel I millennio cristiano edito" dalla Libreria Editrice Vaticana. All’evento prenderà parte il presidente del Consiglio regionale, Mario Pietracupa... Previsto il saggio introduttivo di Verlasio De Paolis; tra i relatori inoltre il cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato di papa Benedetto XVI, nonché altre illustri personalità religiose......

ISERNIA  Inside club culture, l’avanguardia della musica Segnaliamo questa bella iniziativa, rivolta ai giovani molisani. Si terrà presso “La Strada”, domenica 8 aprile, il primo di una serie di eventi che vedranno coinvolti artisti di fama mondiale.........

CERCEMAGGIORE Madonna della Libera, tutto pronto per i festeggiamenti Il presidente della Regione Molise Michele Iorio ha partecipato con l’Arcivescovo di Campobasso-Bojano Giancarlo Bregantini, il Rettore dell’Università del Molise Giovanni Cannata, il comandante regionale dei carabinieri, Gianfranco Rastelli, e della Guardia di Finanza Fernando Verdolotti, il presidente del Consiglio provinciale di Campobasso Gianluca Cefaratti, il sindaco di Cercemaggiore Gino Mascia e i s.......

ISERNIA  Nasce ISlife, una grande forza sociale Un grande organismo centrale che raggruppa le maggiori associazioni di sport, cultura e spettacolo per sostenere una grande idea per la città.....

CAMPOBASSO Olimpiadi delle Scienze Naturali, domani la fase regionale al 'Pertini' Si terrà domani, presso l’I.I.S. “S. Pertini” di Campobasso, la fase regionale delle Olimpiadi delle Scienze Naturali (decima edizione), organizzato dall’Associazione Nazionale degli Insegnanti di Scienze Naturali, con il patrocinio del Miur. L’iniziativa è rivolta a tutti gli studenti delle scuole ed istituti secondari superiori del Molise.....

MONTAGANO  2° Gara Regionale Enogastronomica “Mari e Monti”  La valorizzazione dei prodotti di nicchia di altissima qualità regionale è la peculiarità della 2^ Gara regionale enogastronomica “Mari e Monti”, una delle più qualificate manifestazioni enogastronomiche molisane. L’evento intende rappresentare una passeggiata enogastronomica tra i monti ed il mare del Molise, due realtà che stanno imponendo ai vertici del panorama culinario nazionale.........

ISERNIA  Auditorium. Concerto inaugurale  250 biglietti ai cittadini  Il prossimo 31 marzo, il violinista Uto Ughi e l’orchestra dei Filarmonici di Roma terranno il concerto inaugurale dell’Auditorium di Isernia....

MAR DEL PLATA  Settimana della Molisanità a Mar del Plata La prima edizione della manifestazione si è svolta  presso in salone principale della Federazione delle Società Italiane di Mar del Plata. Era...

ABRUZZO-MOLISE-LAZIO “Requiem” di Mozart: le quattro tappe del Coro polifonico Histonium di Vasto  Il Coro Polifonico Histonium “Bernardino Lupacchino dal Vasto”, diretto da Luigi Di Tullio, al centro di un progetto culturale di ampio respiro che lo porterà ad eseguire il Requiem K. 626 di W.A. Mozart in quattro occasioni davvero speciali e in tre Regioni, Abruzzo, Molise e Lazio. Il direttore d’orchestra Antonella De Angelis e l’Orchestra “Benedetto Marcello” di Teramo sono i promotori di questo progetto inserito nel calendario dei concerti della Società del Teatro e della Musica “L. Barbara” di Pescara, dell’Associazione Amici della musica Walter De Angelis di Campobasso......

CAMPOBASSO  Il primo aprile al Savoia andrà in scena "A ppoche a ppoca se coce la precoca” l primo saremo aCampobasso al Teatro Savoia per la nostra esilarante commedia “A ppoche a ppoca se coce la precoca” che finora ha avuto un grande successo di pubblico nelle 15 rappresentazioni realizzate. La commedia sarà rappresentata all’interno della manifestazione “Premio del Teatro Amatoriale Dialettale Tonino Darmagno” organizzato dall’Associazione Fibrosi Cistica insieme con la filodrammatica Dialettale “Olga Farina” di CB. Lo spettacolo avrà inizio alle 18 e la biglietteria è al botteghino del Savoia...........

Molise   Molise   Borghi del Molise in vetrina a Londra  L'obiettivo della presenza del Molise a “A Place in the Sun Live” è di promuovere il territorio molisano e soprattutto i piccoli borghi che negli ultimi anni, a causa ...

Boiano  Passione e tormento, amore e morte per Teresa encantada stasera al Comunale di Bojano

In scena, dal vivo, percussioni, sax e clarinetto. Un mito che diventa icona dell’erotismo sublimato, seduzione istintiva e fatale, dal celebre romanzo di Jorge Amado “Teresa Batista stanca di guerra”.

 

 

 ASCOLTA IL POETA

A chènzóne du niénte

Di Giose Rimanelli

 

 

 
  Kalyx.com Herbs, Foods, Supplements, Bath & Body
 

                                                                                                                                                                                                                                                                       

 

I NOSTRI FRATELLI ABRUZZESI 

 

 

MITI, LEGGENDE E SUPERSTIZIONI D'ABRUZZO

Dal testo G. Panza, Miti, leggende e superstizioni dell’Abruzzo.

 Studi comparati ;Vol.I e II, Sulmona, Ubaldo Caroselli Editore, 1924 - 1927,

 

 

La lucerna della Madonna  

In vicinanza di Petrella del Liri, nella Marsica, sul monte Arunzo, sopra una roccia altissima si vede una scoltura simbolica, chiamata La juma de la Matonna  (la lucerna della Madonna). Rappresenta uno schema di corpo umano femminile, con metà del profilo delle coscie e della colonna vertebrale. A parte sinistra si scorge un altro segno simbolico, come fatto a scalpello, nel quale i naturali del luogo ravvisano la figura d’una lucerna. La leggenda locale intorno a questa scoltura rupestre dice che la Madonna passò di notte sul monte Arunzo e vi riposò, mentre andava cercando il figliuolo Gesù che si era allontanato da tre giorni per andare a conferire coi Profeti.

Per l’inaccessibilità del luogo non mi è stato possibile fino ad oggi di osservare questi due importanti petroglifi, se non nello schizzo favoritomi dal sig. Blasetti. A titolo di semplice congettura si potrebbe ritenere che la figura schematica di sinistra rappresentasse la donna ignuda, simbolo dell’Asia Minore, che si rinviene anche nelle pareti delle grotte d’occidente. Il segno verticale, ricurvo all’estremità, definito per una “lucerna”, potrebbe rappresentare in questo caso, l’ascia immanicata, ovvero un segno pediforme (immagine del pedum), altro simbolo che accompagna la donna ignuda. 

La pietra fonte di leggende sui tesori.

I monti, gli antri e le caverne sedi del tesoro – L’idea del tesoro nella toponomastica dell’Abruzzo – Le leggende sui tesori e le località intitolate dal diavolo.   Quella che in Abruzzo si potrebbe chiamare la teoria volgare dei tesori, si riassume così: “Quando si seppellisce un tesoro, vi si ammazza sopra una persona, e l’anima dell’ucciso vagola lì attorno sino a che, sotto certe condizioni imposte dal depositante, il tesoro non sia preso”. Perciò i tesori sono custoditi sempre dal diavolo o da spiriti maligni e fantasmi dall’aspetto orrido e spaventevole. Sulla montagna così detta Pianezze, di fronte al monte Girifalco, presso Castellafiume, nella Marsica, si trova la Grotta dello scapigliato. Dicono che vi è nascosto un gran tesoro, ma nessuno può impadronirsene, perché vi è posto a guardia un fantasma nero, con i capelli lunghi ed arruffati, detto perciò lo “Scapigliato”.

Terminologia funeraria delle pietre

L’idea dei tumuli neolitici e dei luoghi di sepoltura nella toponomastica e nell’osservanza di alcuni riti

A Pagliara dei Marsi, tenim. di Castellafiume, in località detta Carpini, è morto violentemente un uomo. Tutti quelli che passano per quel luogo, se non rivolgono una prece al morto, sentono arrivarsi addosso una scarica di pietre. E’ il morto che reclama la sua naturale sepoltura sotto quelle pietre, l’adempimento d’un rito non ancora compiuto. Vicino alla stessa borgata di Pagliata, sotto la torre di Girifalco, vi è una fossa detta Currìo di Giannandrea, ov’esiste una grotta che ha un eco portentosa. Il popolo dice che  attorno a quella fossa va girando l’anima d’un certo Giannandrea, il quale per ricordarsi ai passanti, lascia cadere dei sassolini sulle loro spalle.

Nel tenimento di Petrella del Liri (Tagliacozzo), verso le montagne Faviglione o Padiglione è costume, dove cadde fulminato un individuo, di accatastarvi mucchi di pietre, ed ogni passante deve gettarne una. Ciò si pratica per farlo uscire dal Purgatorio; e sul cumulo si applica alcune volte una croce di legno. Dal sito http://www.cappadocia.135.it/


SOCIETÀ

 

Cipe, stanziati 2 miliardi per ferrovie e strade Le  risorse assegnate puntano su cinque settori: reti ferroviarie e opere infrastrutturali; sisma in Abruzzo ed eventi alluvionali; occupazione; patrimonio culturale; salute. Il Cipe ha assegnato 924 milioni per nuove opere infrastrutturali e interventi ...

Autobus Abruzzo: in arrivo nuovi collegamenti Sono alcune delle novità presentate dai vertici del Gruppo Abruzzese Baltour Viaggi, che con l'arrivo della primavera ha deciso il potenziamento dei collegamenti da Pescara e l'Abruzzo per l'Italia e anche l'estero. Baltour, dopo l'acquisizione di Sena ...

White Information, i giovani industriali scavalcano gli ostacoli ...Oltre 80mila sono state le imprese nate nel centro e nel sud Italia, In Abruzzo le aziende guidate da under 35 sono state 17.838: in particolare sono state 5.080 quelle nate in provincia di Chieti (10,7% rispetto al totale delle imprese), ...

Scomparso Fulvio Luciani
By Redcan PESCARA - “Con la scomparsa di Fulvio Luciani Pescara e l'Abruzzo intero hanno perso una personalità di spicco della cultura, testimone della storia locale, appassionato pedagogista, preside storico della scuola media Foscolo, fondatore di ...

Abruzzo: impegno comune di Cia e Inail per un'"Agricoltura Sicura"
L'affermazione della cultura della sicurezza passa attraverso la prevenzione, l'informazione e la sensibilizzazione. Questi aspetti sono stati al centro di una qualificata giornata seminariale, articolata in due sessioni, svoltasi a Chieti presso la ...

PESCARA: ''ABRUZZO IN TAVOLA A NEW YORK'' PER PROMUOVERE LE TIPICITA'... Corso Vittorio Emanuele 10, sarà presentato ai giornalisti, ai colleghi della stampa e ai rappresentanti delle istituzioni pubbliche il progetto “Abruzzo week in Ny City”, ideato e promosso dall'associazione culturale Abruzzo in Tavola di Vasto.

L'Abruzzo si conferma la “porta” europea per i Paesi dei Balcani Protagonista è l'Abruzzo, pronta ad assumere un ruolo di primo piano nel progetto di integrazione dei Paesi dei Balcani nell'Ue. E dunque, tutto è pronto per la missione economica istituzionale che l'Abruzzo svolgerà, per il terzo anno consecutivo, ...

Abruzzo: Regione partecipa alla Fiera dei Balcani a Mostar   Nelle giornate che animeranno la Fiera dell'Economia a Mostar, la Regione Abruzzo, in collaborazione con il Mise e il Patto Sangro Aventino, dara' l'avvio al SUAP (sportello unico attivita' produttive) e al catalogo delle aree produttive .......

Ikea non gradisce ingerenze dei politici: basta raccomandazioni Posted: 26 Mar 2012 09:42 AM PDT Chieti. In Svezia, evidentemente, non gradiscono quello che � un costume tipico italiano, ossia le pressioni e le raccomandazioni per in posto di lavoro.

Turismo Abruzzo, nasce progetto Slow Park L'Aquila. Un tipo di turismo rilassato, segnato da tempi dilungati e privo di stress, all'insegna della qualit� e di una natura genuina e incontaminata. E' quanto propone il progetto "Slow Park" stato presentato questa mattina all'Aquila dall'assessore al turismo Mauro Di Dalmazio. Presenti i responsabili dei parchi nazionali 'Gran Sasso - Laga', 'Maiella - Morrone' e 'PNALM', nonch� del parco regionale 'Sirente - Velino'.

 

 

Incontratemi su Facebook:

Nicola Franco su Facebook

Molisani all'estero su Facebook

Casacalendesi all'estero su Facebook

Giovani Italo-Quebecchesi su Facebook

 

 

 

CULTURA

 

Vasto. E' in distribuzione il nuovo numero di Qui settimanale  Prospettive abruzzesi.” ed altri articoli di politica, cultura, economia. sport e attualitò. Di seguito l'editoriale a firma del direttore Giuseppe Tagliente. Ma dove vai, se la cultura non ce l'hai? Un dato sul quale rifletto da più giorni è quello ...

Presentazione del post-catalogo 'Una storia senza fine ... quilAbruzzo TendAtelier” relativo all'originale esperienza estetica praticata da una ventina di artisti abruzzesi* e dai terremotati aquilani, ospitati nella tendopoli Centi-Colella dell'Aquila (dal 25 giugno al 12 luglio 2009)........

Abruzzo Cultura: all'Aquila anteprima nazionale musical di Mario ...Ma il musical vuole essere anche l'occasione per celebrare l'eccellenza abruzzese affermatasi fuori dai confini dell'Italia: lo spettacolo e' infatti basato sulla piece teatrale ''Frigoriferi'' del commediografo aquilano Mauro Fratti, vincitore di 5 ...

Il nuovo musical di Mario Fratti in anteprima mondiale a L'AquilaUna storia vera", prodotto dall'Associazione culturale Mamo' dell'Aquila, che coniuga l'eccellenza abruzzese affermatasi fuori dai confini nazionali, rappresentata dal commediografo aquilano Mario Fratti, vincitore di 5 Tony Awards con la commedia ...

Un catalogo per il tricolore abruzzese Presso l'Auditorium “Tosti” dell'Aurum di Pescara, domenica 25 marzo è stato presentato al pubblico il catalogo“tre colori una bandiera e un sacco di artisti… abruzzesi”, a documentazione dell'esperienza degli artisti abruzzesi che hanno partecipato ...

Pescara e l'architettura del Novecento | SBAP Abruzzo Evento di eccellenza promosso dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici dell'Abruzzo in occasione della XIV Settimana della Cultura, teso a porre all'attenzione l'ampio tema dell'architettura del Novecento a Pescara.

Italiani a New York pazzi per Obama Sul presidente due commedie ... Mario Fratti, l'85enne drammaturgo abruzzese dietro il leggendario musical felliniano Nine, ha firmato Obama 44, un thriller psicologico - in arrivo al Teatro La MaMa il prossimo 29 marzo - sul misterioso omicidio di Maja, giovane fan di Obama ........

I riti di Pasqua popolano l'Abruzzo di eventi | Il Giornale del Turismo La neve lentamente lascia il posto ai nuovi germogli della primavera ed i piccoli borghi d'Abruzzo si preparano a celebrare i riti della Pasqua con manifestazioni religiose ed antiche tradizioni popolari. A Cellino Attanasio, grazioso borgo posto ...

Provincia di Chieti, Sisti: Governo finanzi scavi archeologici di San Giovanni in Venere Posted: 26 Mar 2012 04:19 AM PDT Chieti. Il consigliere provinciale della Provincia di Chieti, Paolo Sisti (Pdl), ha presentato un ordine del giorno per impegnare il presidente della Provincia di Chieti e la giunta provinciale a richiedere formalmente al Governo ed ai Ministeri competenti dell�Interno (FEC- Fondo Edifici per il Culto) e dei Beni e le Attivit Culturali (MIBAC) di finanziare un progetto complessivo di scavi archeologici nell�area dell�Abbazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia. ...

Mostra fotografica: L’(est)etica del dolore di Roberto Grillo L'Aquila - Esposizione: dal 26 marzo al 4 aprile al Centro Commerciale L’Aquilone Esposizione estratto mostra: dal 4 al 6 aprile sotto i Portici del Convitto ....

 “La Cultura per formare l'Abruzzo di domani”: con Annamaria ... “La Cultura per formare l'Abruzzo di domani” è questo il tema dell'iniziativa organizzata dal Partito Democratico d'Abruzzo e la componente regionale del progetto Finalmente Sud. Con gli interventi dei Annamaria Parente – responsabile nazionale ...

Castelli, riapre il Museo delle Ceramiche Castelli. Il Museo delle Ceramiche di Castelli, attualmente inagibile a seguito del terremoto del 6 marzo 2009, in attesa che sia finanziato il progetto di restauro già da tempo presentato. ........

 

 Tutto lo Sport nel Molise : di Stefano Venditti

 

 
  One-stop store for beauty and skin care products

                                                                                                                                                                                     

 

L'ANGOLO DELL'EMIGRATO

 

 

La storia di Luigi Tozzi emigrato in Argentina nel 1906

dal Blog Nanni De Logu

 

L'arrivo e la sistemazione in Patagonia

Nella città di Santa Cruz, fu chiamato da jose r gonzalez, un vedovo che aveva otto figli, a costruirgli la casa. Erano gli anni dello sciopero degli operai e la situazione era molto critica. Luigi dovette nascondersi, per evitare di finire arrestato come tanti. jose r gonzalez lo tenne nascosto nei suoi terreni per circa nove mesi e così, come in una nuova gestazione, ebbe salva la vita per una seconda volta.  Dopo che centinaia di operai dimostranti furono uccisi e lo sciopero generale si calmò, Luigi riprese il suo lavoro portando avanti gli impegni presi.  Durante i lavori incontrò di nuovo la bella ragazza della pampa, Era Josefa, la figlia maggiore di Jose Gonzalez che oltre a pascolare le mucche con fare di mamma curava la casa e accudiva con affetto i fratellini piccoli. A Luis gli si sciolse quel cuore indurito dalla malinconia e terminata la costruzione con fare deciso chiese la mano di Josefa al padre Jose R Gonzalez. Questi rifiutò risolutamente anche perché quella figlia, la maggiore, per lui era la mano destra, accudiva la numerosa famiglia e non intendeva certo privarsene. Allora Luis molto fieramente, nottetempo, la rapì e i due scapparono via. Luis aveva 39 anni e Josefa 22.  Dopo poco tempo, ottenuto il perdono del padre, che nonostante tutto aveva una grande stima di Luis, si sposarono. Ebbero undici figli a cui Luigi diede gli stessi nomi dei fratelli e delle sorelle lasciati in Sardegna.

 Incontratemi su Twitter (Molisiamo)

Luigi capì che era giunto il momento di fermarsi. Fissò la sua dimora nel minuscolo paesino di Jaramillo nella provincia di Santa Cruz. Un paesino poco più di 100 abitanti, che forse gli ricordava il suo paese natio. Lì si costruì la casa utilizzando la pietra locale secondo le tecniche imparate da suo padre maestro Ferdinando. Li visse per circa 40 anni dando un'impronta indelebile all'architettura di Jamarillo per le sue opere, dalle case al cimitero monumentale.  Ebbe una vita povera ma dignitosa e seppe portare avanti l'intera famiglia con il suo lavoro sebbene conobbe  periodi di miseria alternati a quelli di benessere.  Luigi però, come accennavo prima, riuscì ad attraversare indenne tutti  periodi peggiori  anche quelli della storia politica argentina come il massacro della Semana Tragica del 1919,, in cui la polizia di Santa Cruz trattenne in stato di fermo i sindacalisti della "Sociedad Obrera", la maggioranza dei quali erano immigrati, pretendendone l'espulsione in nome della legge argentina (la cosiddetta "Legge di Residenza"). La Sociedad Obrera dichiarò allora lo sciopero in tutta la provincia per la liberazione dei compagni arrestati. Una volta riottenuta la libertà, il conflitto continuò per i miglioramenti salariali e per le condizioni di lavoro. Iniziò allora una estenuante negoziazione con i latifondisti che terminò con un insuccesso dei lavoratori a causa delle gravi discordanze esistenti tra anarchici,sindacalisti, socialisti e comunisti.

Il governo di Hipólito Irigoyen inviò allora truppe dell'esercito, comandate dal tenente H. Benigno Varela (2 gennaio 1921), per porre fine allo sciopero. Gli eventi precipitarono quando entrarono in azione le forze paramilitari della "Liga Patriótica"  e molti dirigenti sindacalisti furono arrestati. Ci fu lo sciopero generale a Santa Cruz.   Il tenente Varela impose «la pena de fusilamiento per i braccianti e gli operai in sciopero. Il governo cileno, timoroso probabilmente che lo sciopero contagiasse anche i lavoratori e le lavoratrici cilenie, collaborò e fornì sostegno alle forze militari argentine nella repressione in atto. L'esercito argentino soffocò violentemente la rivolta, arrestando e fucilando molti lavoratorilavoratrici in maniera sommaria.

In totale, circa 1500 tra operai, braccianti e sindacalisti morirono sotto i colpi delle "forze dell'ordine".....Queste vicende sono ben raccontate nel film  di Hector Olivera, La Patagonia Rebelede (1974)che descrive i tragici eventi di quel periodo.Da citare anche il libro, uscito nel 2010, "Patagonia Rebelde" di Osvaldo Bayer; un libro, come  ci ricorda Alberto Prunetti curatore dell'edizione italiana pubblicata da Eleuthera, un tempo bruciato nelle piazze e oggi adottato in tutte le scuole della Patagonia. Il libro ricostruisce lo sciopero dei braccianti anarco-sindacalisti nella Patagonia argentina degli anni Venti. quello sciopero che tenne in scacco i latifondisti patagonici per due anni e si conclude tragicamente con la fucilazione dei 1500 lavoratori insorti per opera del colonnello Varela e del suo esercito.

Dal 1880 al 1930, l'Argentina godette di una sempre maggiore prosperità e importanza grazie ad una economia volta all'esportazione, e la popolazione del paese aumentò di sette volte. Le forze conservatrici dominarono la politica argentina fino al 1916, quando i tradizionali rivali, i radicalii, ottennero il controllo del governo. Nel 1930 l'esercito costrinse Hipolito Yrogoyen a lasciare il potere, portando ad un altro decennio di governo conservatore. I cambiamenti politici portarono nel 1946 alla presidenza di Juan Peron ..... Il tanto discusso Presidente cercò di dare più potere alla classe lavoratrice e aumentò notevolmente il numero di lavoratori sindacalizzati. Ebbe un occhio di riguardo agli immigrati sardi. La Revolucion Libertadora del 1955 lo depose.  Un altro periodo tragico, anche per le numerose vittime sarde, è quello che va dal 1976 al 1983 quando le forze armate detennero il potere per mezzo di una giunta autoincaricatasi del cosiddettoProcesso di Riorganizzazione Nazionale; il governo militare represse l'opposizione, sia da parte dei gruppi di sinistra che dai peronisti, utilizzando metodi improntati all'illegalità dando inizio a quella che sarebbe passata alla storia come la Guerra Sporca: migliaia di dissidenti furono fatti scomparire. Nel periodo della dittatura 30.000 persone scomparvero creando il fenomeno dei desaparecidos. Continuerà la settimana prossima.  dal Blog Nanni De Logu

                                                                                                                                                  

I NOSTRI NEL MONDO

                                                                                                                       

 

Recanati: Nascerà in cittá il Museo dell'Emigrazione Marchigiana ...
Nascerà a Recanati il Museo dell'Emigrazione Marchigiana nel mondo”. La scelta, da parte della Giunta regionale, è arrivata dopo un attento esame delle proposte presentate, sia sotto l'aspetto tecnico che logistico, e dopo aver effettuato specifici ...

Piacenza nel mondo: gli italiani in America Una delle iniziative promosse per festeggiare i 15 anni dell'Associazione culturale Piacenza nel Mondo, che si occupa di tenere vivi i rapporti con le comunità piacentine sparse nel globo, si è concretizzata in un convegno sul tema dell'emigrazione ...

Il "San Marco in Lamis Social Club" di Melbourne scrive al ...Con immenso piacere riceviamo dall'altro emisfero i saluti e gli apprezzamenti dei nostri concittadini emigrati in Australia, resi partecipi tempo addietro del progetto "Il francobollo delle Fracchie". Ora che l'evento è prossimo, per il Comitato, ...

CUNEO/ “Cuneesi nella Pampa”: presentazione del libro di Giancarlo ...Dopo il successo dei precedenti volumi “Astigiani nella Pampa”, dedicato all'emigrazione dal Piemonte, dal Monferrato e dalla Provincia di Asti in Argentina, uscito nel dicembre del 2005 e “L'emigrazione piemontese nel mondo” edito nel luglio del 2009, ...

Tagliente: Regione, Università e nuove emigrazioni  “Un dato sul quale rifletto da più giorni è quello della nuova emigrazione abruzzese, soprattutto di quella intellettuale, che prende sempre di più corpo in termini numerici per via di una situazione occupazionale che scoraggia a rimanere”........

ITALIANI ALL'ESTERO - L'EMIGRAZIONE MARCHIGIANA NEL MONDO AVRA' IL ... Nascerà a Recanati il Museo dell'Emigrazione Marchigiana nel mondo. "Era necessario - spiega l'assessore regionale all'Emigrazione, Luca Marconi - individuare una sede idonea e funzionalmente rispondente alle necessità di allestimento del museo, ...

Manager italiani: fuga all'estero  Sono in crescita i manager italiani che scelgono di andare a lavorare all'estero per una remunerazione maggiore e per possibilità di far carriera. È una migrazione "di lusso", ma è pur sempre un processo - auspichiamo, non irreversibile - che sta .......

Crisi: aumentano manager italiani all'estero, +50% in 5 anni Manager italiani sempre piu' globetrotter. Negli ultimi 5 anni, anche per la spinta della crisi, sono cresciute del 50% le posizioni ricoperte da italiani in imprese di altri paesi. In totale i manager tricolore impegnati oltreconfine sono ...

Italiani all'estero, nasce la Consulta delle eccellenze  Un percorso che a marzo 2013 dovrà appunto portare a convocare a Roma la prima Consulta generale delle eccellenze italiane all'estero. L'obiettivo principale è far confluire nella Capitale grandi esempi di italiani che hanno raggiunto nel mondo vette ...

LAVORO - ITALIANI ALL'ESTERO - EUROPA - GEOLOGI ITALIANI NELL ...“Il Consiglio Nazionale non è soltanto l'organismo di rappresentanza dei geologi italiani – ha ricordato Graziano - ma è anche ramo diretto del Ministero della Giustizia e dunque del governo e delle istituzioni italiane, per le quali è chiamato a ...

Patronati italiani all'estero, il caso di Marco Tommasini - di ...... capire che quel sindacato, come del resto tutti patronati all'estero, hanno delle incongruenze, e non ho paura di dire che queste strutture sono state create ad hoc per truffare povera gente e lavoratori italiani che si sono spaccati la schiena.......

Emigrazione di quarta generazione, nuova legge in Liguria Genova - Un nuovo disegno di legge per l'emigrazione è stato approvato dalla giunta regionale su proposta dell'assessore Enrico Vesco con l'obiettivo di coinvolgere i discendenti degli italiani emigrati nel mondo nelle diverse associazioni che tengono ...

Italiani all'estero, ambasciata italiana in Bolivia cerca sponsor ... In tempi di forte crisi economica, anche la rete diplomatica italiana all'estero punta su finanziamenti privati per portare avanti le proprie iniziative di carattere culturale, senza pesare in questo modo sulle casse della Farnesina..........

Lynda.com.  Il miglioramento delle vostre competenze nell'uso di pacchetti software è uno dei metodi migliori per massimizzare le vostre possibilità di trovare lavoro all'estero e migliorare le vostre prospettive in Italia. Sono fermamente convinto che tutte le risorse che riuscite a trovare per rendervi più competitivi sul mercato del lavoro sono da prendere assolutamente in considerazione. Una di queste è Lynda.com
Ecco perché un 36enne se ne va   Mi viene ricordato molto spesso che, siccome sono assente in pianta stabile dall'Italia da più di 20 anni, la mia conoscenza della attuale situazione sia scarsa. Concordo pienamente. Mi viene inoltre anche chiesto di dare più spazio alla voce di chi vuole partire ma si trova ancora in Italia.............
 

                                                                                                                   

DUE LIBRI SUL TEMA DELL'EMIGRAZIONE

Manuel Cohen, Winterreise, la traversata occidentale, Edizioni CFR - gennaio 2012.  Opera vincitrice del Premio Fortini, 2° edizione, 2011.  pp. 152 - € 13,00  (€ 10,00 in pre-vendita).
Libro intenso e meditato, che passa in rassegna l'ultimo trentennio della storia occidentale, (soprattutto italiana)  dagli anni '70 e poi dal cosiddetto "riflusso" sino ai giorni nostri, con folgoranti ottave ne tratteggia i sintomi del decadimento, le illusioni e le disillusioni, l'aggregarsi e disaggregarsi di soggetti sociali e politici, dei rapporti umani, dei fermenti di rinnovamento.
Una poesia vibrante, incalzante, denza di pathos e moti di ribellione interiore, accorata ma mai cedevole a forme di commiserazione o autocommiserazione, senza peli sulla lingua per nessuno: dai politici agli uomini di cultura, ai poeti, ai "movimenti".
Ennio Abate. Immigratorio. CFR, 2011, pp. 88 € 10; (€ 8,00 rispondendo a questa mail).  L'autore, di origine salernitana, ripercorre con amarezza ma senza tentazioni nostalgiche e tanto meno autocommiseratorie, la sua avventura di immigrante, da Salerno a Cologno Monzese, dove attualmente vive e lavora.
Ne scaturisce un libro denso di problematiche, non tanto di rilievo "sociale" ma di spessore umano e poetico, anche nella parte in prosa, sapientemente giocata sul registro del paradosso, a volte dell'ironia e del sarcasmo, ma sempre intessuta nella poesia del ricordo, nel tentativo di decodificare segni e avvenimenti storici e personali, per ricondurli a un significato presente.  In questa opera troviamo che l'insegnamento di Fortini è sentito e seguito, con risultati di alto livello. Informazioni ricevute da: Associazione Culturale Milanocosa - Adam Vaccaro - Tel. 347 7104584, info@milanocosa.it 
 

20 stampe offerte !
 

                                                                                                                                                                                                        

L'ITALIA E GL'ITALIANI

 

 

I Lavoratori e l'articolo 18

 

Introduzione di Adam Vaccaro

Quali sono i fondamenti di visione politica, economica e culturale che guidano l'azione "tecnica" del Governo Monti (e delle forze parlamentari che lo sostengono)? E' vero che c'è relazione tra aumento della flessibilità del lavoro e aumento della produttività o è vero il contrario? Quali  alternative ai risultati di impoverimento economico e umano dei più perseguiti da Monti e dalle forze dominanti in Europa e nel Mondo? E' una azione tecnica neutra o si tratta della inflessibile esecuzione di una sentenza politica di desertificazione sociale? Domande cui un altro intervento di F. Pinerolo, risponde con consueta ricchezza di dati e argomenti.

In Associazione culturale milanocosa   

 

 

LADRI DI FUTURO di Franco Pinerolo

(Tanti motivi per mantenere intatto l’articolo 18)

 

''Al centro delle divergenze negli incontri tra governo e sindacati sul mercato del lavoro c’è soprattutto la revisione dell’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, quello che tutela dai licenziamenti senza giusta causa nelle aziende con più di 15 dipendenti.   Il Ministro Fornero ne proporrebbe una modifica peggiorativa introducendo il licenziamento individuale per ragioni economiche, con indennizzo monetario al posto del reintegro se ritenuto illegittimo dal giudice. L‘articolo 18 e l’obbligo di reintegro da parte dell’impresa resterebbe valido solo per licenziamenti legati ad atti discriminatori (per motivi politici, culturali, religiosi, ecc.). Le nuove regole sui licenziamenti si applicherebero inizialmente ai nuovi assunti ma non è escluso che, dopo un paio d’anni, siano estese a tutti i lavoratori,...Monti e la sua compagine governativa dovrebbero riflettere sull’errore che si apprestano a compiere, per tanti motivi.

 

- UNA NORMA DI CIVILTÀ

- LE VERA EMERGENZA È LA PRECARIETA’, NON I LICENZIAMENTI FACILI

- LA LIBERTÀ DI LICENZIAMENTO ESISTE GIÀ

- UNA MODIFICA DELL’ART. 18 È DANNOSA PER LA PRODUTTIVITÀ GENERALE DELL’IMPRESA, PER LA CRESCITA E PER LE ESPORTAZIONI

- GLI INDUSTRIALI SONO CONTRARI A TOCCARE L’ART. 18

- NON È VERO CHE LE PICCOLE IMPRESE SOTTO I 15 DIPENDENTI NON SI INGRANDISCONO A CAUSA DELL’ART. 18

- UNA MODIFICA DELL’ART. 18 È DANNOSA PERCHÈ PROVOCA UNA MAGGIORE MODERAZIONE SALARIALE, QUINDI RECESSIONE

- UNA MODIFICA DELL’ART. 18 SIGNIFICA AVALLARE, DI FATTO, LICENZIAMENTI DISCRIMINATORI

- COMPORTERÀ UN INDEBOLIMENTO GENERALE DELLE TUTELE DA PARTE DEI LAVORATORI

- IN ITALIA CI SONO GIÀ TROPPI DISOCCUPATI

- LA MODIFICA DELL’ARTICOLO 18 NON SERVE ALLA CRESCITA NÈ A RICHIAMARE CAPITALE DALL’ESTERO.

- PIÙ LIBERTÀ DI LICENZIARE NON PORTA LE IMPRESE AD ASSUMERE

- L’EUROPA E L’ARTICOLO 18

- L’UNICA MANUTENZIONE UTILE PER L’ART. 18 È RENDERE PIÙ RAPIDI I PROCESSI''  .... continua la lettura su Milanocosa

 

                                                                                                                                                                                                                                       

L'ITALIA CULTURALE

 

 

ARTE ITALIANA     DESIGN ITALIANO     MODA ITALIANA     CINEMA ITALIANO    

 

                                                                                                                                                                  

I TUOI GIORNALI
 
Affari Italiani   ItalyGlobalNation   Ansa   Corriere del sud
 
Corriere della sera    Gazzetta dello sport   Internazionale
 
Il Manifesto    La Stampa    L'Unità     RaiNews    Qui Italia
 
Italia Oggi  Italia del Sud  Il Tempo  Il Sole 24 Ore  Campania
 

                           Il Messaggero  Calabria   Ticino   Emilia- Romagna  Liguria

 
Sicilia   Sardegna   Puglie   Lombardia   Piemonte
 
 Trentino  Toscana  Umbria   Veneto  Abruzzo  Il Sannio Quotidiano

 

                                                                                                                                                                  

I TUOI GIORNALI  ALL'ESTERO 
 
Argentina

 

 

 YouTube, KALENEWS'' : Interviste con Molisani