The Ultimate Jay Jay the Jet Plane Store

                                                                                                                                                                                             


 

COMUNICAZIONE MOLISANI 

 

 

Da leggere questa settimana 

 

 

Rivisitiamo il Passato

Donato del Galdo : I contadini del Molise nel '900

 (L'usura nelle campagne)

 

Abruzzo e Molise

Molise e Molisani

Carlo de Lisio : Scienza e scienzati Molisani

 Franco Nicola : Oggi il Molise, Società e Cultura

Abruzzo e Abruzzesi

Da Atlante della Memoria : La persecuzione degli Ebrei a Aquila

Franco Nicola : Oggi  l'Abruzzo, Società e Cultura 

 

 L'Angolo dell'Emigrato   

Nicoletta Lafratta : Nostalgia dell'emigrante, poesia 

Dal web : Le difficoltà dell'integrazione

Franco Nicola : I Nostri nel mondo

L'Italia e gl' Italiani

Dal web : La crisi economica italiana 

Adam Vaccaro : Impara ! Poesia su l'economia in crisi 

 

kalendese@gmail.com

                                                                                                                                                                                                                                      

 


Gentilissimi lettori.

Vi ringrazio, anzitutto, per l'accoglienza che da anni mi riservate nelle vostre case.  In questo inizio d'anno 2012, invito i lettori molisani del Molise ad esprimersi su questa pagina.  Sono riconoscente verso alcuni Molisani che fin'ora hanno collaborato a ''Comunicazione Molisani''.  Tuttavia vorrei che siate più numerosi a farlo.

Vorrei che voi Molisani che vivete nel Molise, siate numerosi a parlarci del Molise, delle vostre attività sociali e culturali, in particolare del Molise odierno, delle imprese che vi permettono d'integrarvi alla cultura moderna e d'imporvi coi vostri talenti.

 

Vorrei che siate numerosi a parlarci dello sviluppo culturale della Regione e dei vostri numerosi talenti nel campo del sapere e nel settore delle arti.  In questo modo noi Molisani emigrati potremo sapere a cosa somiglia il Molise odierno e a cosa somiglierà il Molise del futuro che state edificando.

 

Noi emigrati molisani ricordiamo con nostalgia il Molise che abbiamo conosciuto prima e dopo la seconda guerra mondiale. Ma il nostro Molise non esiste più o quanto poco.  In altre parole, pure apprezando il Molise che abbiamo conosciuto vorremmo che ci comunichiate la cultura del Molise moderno. 

 

In attesa che la Regione Molise e le Organizzazioni Molisane all'estero siano in grado di finanziare progetti d'interventi culturali presso le nostre comunità all'estero che permetterebbero ai talenti molisani  ( bands, cantautori, scultori, pittori, truppe di teatro, attori, comici, scrittori, poeti, storici, ricercatori )  di raggiungere le nostre comunità, potremmo, grazie alla vostra collaborazione, fare conoscere il Molise moderno ai nostri lettori. Sopratutto sono convinto che quest'é il Molise che i nostri giovani all'estero vogliono conoscere. Mille grazie per la vostra collaborazione ! 

 

Franco Nicola, Montréal, Canadà.

 

Per collaborare utilizzate il seguente indirizzo :kalendese@gmail.com

 


 
 

                                                                                                                                                                                                                                

Rivisitiamo il Passato

 

Donato del Galdo : I contadini del Molise nel '900

Dal libro ''Vita di Contadini'' di Donato del Galdo

 

 

L'usura nelle campagne

 

Nelle campagne era in uso il prestito dei generi cerealicoli, grano, granone, biada, fave.  Coloro che prestavano erano i ricchi, benestanti, proprietari di terreni e chi era costretto di prendere il prestito a usura, erano i contadini poveri.

Obbligati per le ristrettezze del proprio approvviggionamento, mancando dell'essenziale per vivere e non avendo altre vie d'uscita dovevano ricorrere al prestrito di generi cerealicoli pagando la mora a usura.  La mora veniva versata assieme alla restituzione del prestito in cereali: in misura di una quarta per tomolo.  Cioé per ogni tomolo di cereali ricevuto si restituiva un tomolo più una quarta, un quarto di tomolo.

La restituzione veniva fatta al nuovo raccolto.  Il periodo di tempo trascorso dalla data del prestito non aveva rapporto con la restituzione.  Gli interessi di mora venivano pagati sempre nella stessa misura, per l'intera annata.  Pur tuttavia per il prestito occorreva tribolare.  Si doveva salire e discendere le scalinate di vari palazzi di ricchi signori.  Le scritture private, i biglietti di impegno di ristituzione con gli aumenti di mora già calcolati, venivano fatti in grande quantità. 

 

Avvenne una volta che Gennaro di Casale, nel cuore di un inverno pieno di neve che non accennava a finire con le sue frequenti nevicate, si recó da un ricco possidente di San Giuliano, don Antonio a chiedere in prestito un tomolo di granone da sfarinare per preparare la pizza di granone da mangiare in mancanza del pane.  Don Antonio, nel primo e nel secondo giorno trovó delle scuse per non concedere il prestito a Gennaro di un tomolo di granone.  Disse che doveva far preparare il granone e che la donna di servizio non era in casa, concludendo di tornare il giorno seguente.  Gennaro aveva i suoi figli a digiuno.  Qualcosa che aveva racimolato dai parenti, poveri anch'essi era esaurito.  Tornó il terzo giorno da don Antonio, questa volta portando con sé un sacchetto di tela, pulito, ove mettere il tomolo di granone.  Il grosso mantello oscuro sdruscito dagli anni copriva il suo corpo infreddolito e nascondeva anche l'involta del sacchetto arrotolato.

 

Questa volta don Antonio non disse di ritornare ancora.  Aveva capito dall'insistenza di Gennaro della giusta necessità della famiglia del povero uomo.  Invitó Gennaro a seguirlo al fondaco.  E qui la sorpresa per don Antonio fu che Gennaro nel togliere di sotto il mantello il saccheto arrotolato cadde a terra un grosso coltello che raccolse e ripose in tasca senza scomporsi.  Don Antonio, bianco in faccia, chiese a Gennaro : perché aveva con sé il coltello.  Gennaro senza battere ciglio rispose che passando dal suo parente l'aveva riuvuto dopo che era servito per affettare la carne di maiale, ed ora doveva riportarlo a casa.  Ma Gennaro confidó a dei suoi amici che se don Antonio non gli avesse prestato il tomolo di granone per sfamare  i propri figli, avrebbe agito, inconsultamente contro don Antonio, qualora fosse stato intransigente......

 

L'usura rimase a fianco della cambiale per il credito agrario e privato.  L'industria molitoria cominció a immettere sul mercato la farina per il pane in cambio della cambiale con gli interessi già calcolati.  Molti erano i contadini, i braccianti, gli artigiani che dovevano ricorrere a firmare le cambiali per ritirare la farina e poter mangiare.  Tanti altri ricorrevano alla mietitura dei grani precoci.  Si procedeva a dividere i covoni appena mietuti in manipoli prendendo le spighe più grosse da essiccare al solleone.  Poi si stritolavano vicino alla tavola con intaglio a scala.  Un tomolo o due di grano ricavato da questa operazione di anticipo alla trebbiatura, valeva a dare l'alimentazione di pane e maccheroni di casa, fino alla congiuntura con il nuovo raccolto, ad evitare il ricorrere al prestito ad usura.

I contadini che non potevano corrispondere alla restituzione di prestiti di grano o granone nel giro di pochi anni con l'aumentare degli interessi di mora si videro togliere per lo scompiuto del debito il tomolo di terreno posseduto a Montecalvo.

I ricchi del posto migliorarono enormemente la loro posizione economica e la loro possidenzia terriera.  I professionisti del luogo: il medico, l'avvocato, il notaio aumentarono il loro benessere.  Molti furono i contadini poveri e gli artigiani che perdettero il tomolo di terreno ottenuto dalla quotizzazione dei terreni di Montecalvo......  Donato del Galdo, dal libro Vita di Contadini, Enne Editore, 1981

 

           

 
Kalyx.com Herbs, Foods, Supplements, Bath & Body

                                                                                                                                                                                      

 

Abruzzo et Molise

 

            

Il periodico semestrale Quaderni di Scienza e Scienziati Molisani

Riceviamo e pubblichiamo : Di Carlo De Lisio

                                              

      Il periodico semestrale “Quaderni di Scienza e Scienziati Molisani”, edito dalla Unione delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura (UNIONCAMERE) del Molise, rappresenta una originalissima novità editoriale e si propone essenzialmente quattro finalità:

1-      far conoscere i profili ed i lavori di quelle donne e di quegli uomini di scienza del Molise che da tempo operano, con livelli di assoluta eccellenza, nelle strutture scientifiche e di ricerca del mondo, ma che restano spesso sconosciuti, anche nella loro terra d’ origine pur essendo inaspettatamente numerosi ed apprezzati nella loro comunità scientifica,

2-      ricordare gli importanti scienziati del passato che il Molise pure ha avuto e che spesso sono altrettanto sconosciuti,

3-      divulgare le ricerche dei più bravi giovani neo-ricercatori (o dottorandi) molisani che, fuori dalla regione (e spesso dall’Italia), sono impegnati in un lavoro faticoso che rappresentano una grande speranza dell’umanità futura ed una vera risorsa del Molise, ma ignorata e disgregata più delle altre,

4-      elevare quel livello di conoscenza scientifica media che è oggi molto basso, anche tra le persone della  nostra regione che si  considerano (o sono considerate) generalmente “più colte”. 

                                       

SINTESI DELL’ ATTIVITA’  SVOLTA SINO AD OGGI :

- L’attuale è il sesto anno di pubblicazione - con il n. 11  di settembre 2011. Essa è iniziata nel settembre 2006, con periodicità semestrale e con puntuali uscite a marzo e settembre di ogni anno.

-  E’ questa la sola pubblicazione scientifica italiana a carattere “regionale”, nel senso che è scritta da uomini di scienza  di una singola regione, per giunta piccolissima, .

-  La rivista ha ottenuto, quattro anni or sono, l’alto patrocinio del Ministero della Ricerca del Governo Italiano (Ministro del MUIR: on.Fabio Mussi), cosa mai verificatasi per una pubblicazione molisana.

-  I numerosi collaboratori, tutti di origini molisane, ma operanti nelle Università e negli Istituti di mezzo  mondo, sono di altissimo profilo scientifico come si può subito verificare. 

    Sono state infatti pubblicate le biografie e gli articoli  ( tra parentesi il comune molisano di origine):

Ø      di due Medaglie d’oro della Presidenza della Repubblica  ai  “benemeriti della cultura e della scienza”, ENZO IAROCCI (Bonefro) e PAOLO PIZZOLONGO (Larino), ottenute per la moltitudine di ricerche, pubblicazioni e scoperte, l’uno nel campo della fisica nucleare e l’altro della botanica e biologia vegetale. Il primo, uno dei più grandi fisici Italiani viventi è stato per molti anni Presidente del CERN di Ginevra e dell’ INFN Italiano.

Ø      di due Premi Internazionali dell’ Accademia Italiana dei Lincei per le ricerche svolte nell’ anno IBERO PALLADINO (Campobasso) nel 2006 per il prototipo europeo di “microscopio laser a raggi X a scarica capillare” e MAURO MARINELLI (Petrella Tifernina) nel 2007 per il brevetto del “MID” o biosuscettometro, unica macchina esiste al mondo, all’Ospedale “Galliera” di Genova, per la misura non invasiva dell’ eccesso di ferro nel fegato;

Ø      del massimo esponente mondiale per le ricerche sul mesotelioma, tumore della pleura, del pericardio e del peritoneo MICHELE CARBONE (Montagano-Termoli) con grant  avuto dal National Cancer Institute degli USA di 10 milioni di dollari nel 2006 ed oggi direttore del Centro per le Ricerche sul Cancro di Honululu con 400 dipendenti. Di recente anche Console Italiano alle Isole Hawaii.

Ø      dell’ex Preside della facoltà di Ingegneria dell’Università di Pisa EMILIO VITALE  (Campobasso) con  ricerche, pubblicazioni e brevetti nel  campo dei motori ibridi per autoveicoli;

Ø      del Direttore di immunopatologia e professore di immunofarmacologia, Università del South Australia e professor di pediatria all’Università di Adelaide ANTONIO FERRANTE (Castellino sul Biferno), con ricerche e diverse centinaia di pubblicazioni su riviste internazionali sulle immunopatologie infantili;

Ø      dell’ex Direttore, per sette anni, dell’Ufficio “Informatica e telematica” della Presidenza del Consiglio dei Ministri  SALVATORE TUCCI (Campobasso), insignito di vari riconoscimenti e premi per le centinaia di pubblicazioni nel campo della ricerca informatica e docente di Informatica all’ Università di  Roma -Tor Vergata,

Ø      di uno dei personaggi più famosi della storia della Fisica Teorica italiana : il prof. emerito Bruno Preziosi (S. Angelo del Pesco) dell’Università di Napoli Federico II.

Ø      dell’affermato filosofo della scienza nel campo della “Teoria dell’ evoluzione” ORLANDO FRANCESCHELLI (Spinete) , docente all’ Università “La Sapienza “ di Roma e corrispondente di molte istituzioni e riviste nazionali ed estere,

Ø      e poi di una schiera di docenti universitari in vari campi delle scienze: MARCO ORIUNNO di Campobasso  (ingegnere nucleare al CERN di Ginevra e allo SLAC- Università di Sanford in California) - ENRICO DI CERA di Campobasso (medicina, biochimica e biofisica molecolare - Washington University School- St.Louis- USA), ANNA DI STEFANO di S.Giuliano di Puglia (biologia molecolare - Medicina e Chirurgia -Università di Siena – I), RENZO MAZZOCCO di Cerro al Volturno (matematica –Dip. di.Matematica -Univ. di Roma “La Sapienza”-I), CLARA PICCIRILLO di Campobasso (chimica industriale - Universidade Catolica Portuguesa – Porto-Portugal), SALVATORE BUONTEMPO di Bojano (fisica ed ingegneria nucleare - CERN di Ginevra –CH), GIANFRACO BRUNETTI di Isernia (astrofisica - Ist.di Radioastronomia IRA-INAF.di Bologna –I), VINCENZO TESTA (astronomia - Osservatorio Astronomico di Roma -M.Porzio- I), MARIA CONCETTA MORRONE di S. Elia a P. (fisica e biofisica – Università ”Vita e salute”-Istituto San Raffaele – Milano –I), GIORGIO PITTARELLI di Campochiaro (genetica vegetale- Laboratori di Betsville - Università del Maryland –USA); VITTORIO DE COSMO di Sepino (fisica e climatologia satellitare - Agenzia Spaziale Italiana – I).

 

E’ stato anche dato spazio ad uno stuolo di “giovani promesse molisane della scienza”, anzi alcuni di loro, in questi 5 anni, sono diventati molto più di una semplice promessa e, oltre ad aver conseguito i dottorati, sono ormai impegnati attivamente in vari campi della ricerca scientifica: dott. Marco Amorosa di Campobasso (Ing.meccanica – Ducati Corse – Bologna), dott. Piero Castrataro di Isernia (Ing.Nucleare Crim. Lab. Polo S.Anna di Pontedera -I), dott. Michele Fabrizio di Isernia (Astrofisica – Università di Tor Vergata - Roma), dott.a Gabriella Izzi di Isernia ( Ing.Agraria e Forestale - Univ.di Firenze- I), dott.a Raffaella Lagonigro di Campobasso (Biologia- Illumina Cambridge Ltd Chesterford -UK), dott.a Federica Lombardi di Isernia (Biologia- UCD CASL-Dublino –Ireland), dott. Stefano Prezioso di Campobasso (Fisica – Università dell’ Aquila –I), dott. Fabrizio Salvatore di Campobasso (Fisica– University of  Sussex - UK),dott. Federico Zullo di Baranello( Fisica – Università di Roma 3  - I), dott.Fabio del Sordo di Campobasso  ( Astrofisica – NORDITA - Stokholm, Sweden), dott. Giovanni Faonte di Campobasso (matematica – Yale University –USA), dott. Emiliano Mancini di Campobasso (fisica –Università di Amsterdam- Paesi Bassi), dott.a Michela Izzo (climatologia -  Università di Santo Domingo –Rep. Domenicana).

 

E’ stata pubblicata (fino ad ora) la vita e l’ attività scientifica dei seguenti scienziati molisani del passato: ANTONIO NOBILE (1794-1863) astronomo – VINCENZO TIBERIO (1869-1915) biologo-medico – GIOVANNI BOCCARDI (1859-1936) astronomo – MICHELANGELO ZICCARDI (1803- 1845) naturalista e medico – GIACOMO DE SANCTIS (1786- 1866) matematico e medico – LEOPOLDO PILLA (1805-1848) geologo – GIUSEPPE ALTOBELLO (1869- 1931) naturalista e medico – GIACOMO DE SANCTIS (1786- 1866) matematico e medico – LEOPOLDO PILLA (1805-1848) geologo – GIUSEPPE ALTOBELLO (1869- 1931) naturalista e medico – ANSELMO DI CIO’ (1767 - 1835) matematico – GIULIO PITTARELLI (1852-1934) matematico – NICOLA TRUDI (1811-1884) matematico -Nicola Antonio Pedicino (1839-1883) botanico.

LA REDAZIONE È A DISPOSIZIONE PER QUALSIASI ALTRA INFORMAZIONE E PER COLLABORAZIONI CON ALTRI UOMINI DI SCIENZA DI ORIGINE MOLISANE.  Si possono prendere contatti direttamente con il Direttore Carlo De Lisio : Tel. +39.0874.94530; E. mail:  karlo@micso.net 

<>
 

 

Ogni mercoledi dalle ore 20 alle ore 21, in diretta dal Molise

ascoltate Radio Orizzonte  a cura di Pietro e Flo nel programma

DESIDERI DISTONICI

 

Società

 

Isernia Molise: I testimoni di Geova si pagano la «sala»
Andrà in scena domenica alle ore 16 l'inaugurazione del nuovo luogo di culto dei testimoni di Geova, la struttura costruita in Contrada Rio (Isernia), nei pressi della caserma dei Vigili del fuoco. L'opera è stata interamente autofinanziato dai ...

Molise  Trenitalia maltratta il Molise
“In materia di trasporti il Molise è vicino al terzo mondo”. E' questa l'affermazione con la quale Augusto Massa del gruppo consiliare del Partito Democratico al Comune di Campobasso ha aperto la conferenza stampa di ieri mattina al dopolavoro ...

Molise  Molise in decrescita, quadro economico drammatico
In un simile contesto il Molise si troverà a fronteggiare una scenario ben peggiore di quello previsto per le altre regioni: in un quadro di decrescita del sistema Italia, che potrebbe portare ad una contrazione del Pil dello 0,5% nel 2012, ...

Ururi  Domani sarà benedetto il monumento per papa Karol Wojtyla Domani, 15 gennaio 2012, al termine della Celebrazione Eucaristica presieduta dal vescovo diocesano mons. Gianfranco De Luca, sarà benedetto il monumento dedicato al beato Giovanni Paolo II. La statua, donata dai coniugi Campofredano Antonio e Del Grosso Filomena, sarà collocata nella piazza Don Ottavio Pellegrino (sacerdote ururese), in occasione del 33° anniversario della sua morte.

Termoli Tonino Perna, la storia del secondo crack privato italiano: una Parmalat molisana. I magistrati che hanno scoperto la bancarotta fraudolenta di Tonino Perna, da ieri agli arresti in carcere a Isernia, per aver creato un buco di oltre 61 milioni di euro, sono convinti di aver fatto luce sul secondo caso italiano per importanza e cifre dopo quello della Parmalat, che a cavallo tra la fine del 2003 e il 2004 tenne banco per quasi quattro mesi, tutti i giorni, nei telegiornali nazionali. Perna come Calisto Tanzi, dunque, e non è un caso che ieri sempre sui media c'erano entrambi i protagonisti di questa finanza sin troppo creativa, l'uno appena finito in cella e l'altro in una delle tante udienze dei processi dove è ancora coinvolto, nonostante le condanne già subite.

Campobasso Continuano le iniziative della Cgil del Molise a sostegno delle donne. Lunedì 16 Gennaio alle ore 16 presso la sede della Cgil del Molise in via T. Mosca a Campobasso è convocata una conferenza stampa per presentare lo Sportello Donna Cgil Molise, che sarà operativo a partire dalla stessa data.

Larino Premiazione del concorso MolisExtra . Sabato prossimo, 21 gennaio alle ore 10.00, presso La Sala della Comunità sita in Largo Pretorio a Larino si terrà cerimonia di presentazione del logo vincitore del concorso bandito dall’associazione MolisExtra per la realizzazione del simbolo che d’ora in avanti rappresenterà tutti si suoi associati in Italia e nel mondo, quale marchio identificativo dei prodotti agroalimentari tipici molisani. L’evento è organizzato da MolisExtra, associazione senza scopo di lucro che punta alla tutela e valorizzazione del patrimonio naturalistico e paesaggistico della regione Molise attraverso la rivalutazione economica e sociale dei prodotti enogastronomici tipici, primo fra tutti l’olio extravergine di oliva.

Molise Quadro economico disastroso. ’Italia condivide con il resto dell’Area euro le incertezze e la debolezza del quadro macroeconomico generale. Dopo l’assestamento che aveva preso corpo durante il 2010, quando le dinamiche internazionali parevano offrire spunti alla ripresa su scala internazionale, il 2011 è tornato a mostrare un quadro problematico all’interno del quale si stanno manifestando prospettive di crescita assai poco favorevoli per l’economia italiana.

Termoli Intesa per lo sviluppo di Termoli. E’ stata sottoscritta da Confmolise Impresa e Arte, l’Associazione dei ristoratori di Termoli  per rafforzare  il turismo e l’intera economia termolese. “Siamo molto soddisfatti per questa importante iniziativa – sottolinea il presidente di Confmolise, Giuseppe Montesanto – tanto più soddisfatti perché ci permette di essere sempre più presenti, di unire le forze tra operatori economici, di portare avanti una reale azione di tutela delle ragioni dei piccoli imprenditori. Da oggi Arte avrà la propria sede i propri uffici presso Confomolise e noi forniremo tutto il supporto necessario affinché l’associazione possa svolgere al meglio il proprio importante compito.

Bruxelles I Sindaci cercano i mezzi per attivare il risparmio enrgetico. Sempre più intensa l’attività dei Sindaci firmatari del progetto europeo “Patto dei Sindaci”, impegnati in questi giorni in un ciclo di incontri tenuto dall’associazione in convenzione ALI ComuniMolisani, struttura di supporto per i Comuni partecipanti alla campagna europea per il risparmio energetico. In questa fase i 71 i Sindaci, i tecnici comunali e lo staff di ALI ComuniMolisani si stanno dedicando alla definizione delle linee strategiche del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (SEAP),

Molise Un calendario 2012 tutto molisano. Sono iniziati lo scorso sabato mattina i primi scatti del calendario 2012 targato Cip Molise. Grazie all’interessamento di Michele Falcione, grande amico del movimento paralimpico regionale, e di un gruppo di imprenditori locali quella che era nata come una semplice idea si sta trasformando in realtà.Come protagonisti ufficiali dei dodici mesi, più la copertina, saranno gli alfieri del Cip Molise che hanno vinto titoli italiani o che militano in tornei nazionali. Dodici mesi, dodici scatti, dodici sport messi a fuoco dall’obiettivo del fotografo

Campobasso Il nuovo spaghetto de ´La Molisana´ è il migliore in Israele

Il 2012 è l’anno del Pastificio “La Molisana” che proprio quest’anno compie 100 anni. Nei giorni scorsi il nuovo spaghetto alla chitarra ha superato brillantemente il test realizza.

Molise    Il Molise fa la parte del fanalino di coda ..In tutti i settori e non saranno certo le interviste rilasciate ad hoc dall’assessore Vitagliano a far migliorare la situazione. Secondo gli studi di UnionCamere e Prometeia , per il prossimo biennio, il tasso di disoccupazione , potrebbe raggiungere l’11,4 % in Molise, con  un divario di tre punti rispetto alla media nazionale. Pessime anche le previsioni relative ai consumi, all’export e al Prodotto Interno Lordo.  Invece di raccontarci delle  favole,  Vitagliano e i suoi, giustifichino questi dati ufficiali e spieghino ai Molisani le reali motivazioni di un simile disastro. A lungo il centrodestra ha negato la realtà , ha minimizzato dicendo che tutto andava bene.

Molise Molise, aboliti i vitalizi per i consiglieri regionali
«Il Molise – ha commentato il presidente della Regione, Michele Iorio (Centrodestra) – si dota di una legge Finanziaria e di un Bilancio che al loro interno contengono delle scelte concrete e convinte nella direzione della riduzione del cosiddetto ...

                                                                                                 


 

       Cultura

 

Termoli. Una mostra celebra i 10 anni di teatro di Ugo Ciarfeo. Un viaggio nella cultura: è questo che si propone la mostra voluta da Ugo Ciarfeo per ricordare i dieci anni della sua attività teatrale nel nostro territorio, dal 2010 al 2011. Un viaggio che si snoda attraverso i manifesti delle rappresentazioni in gran parte effettuate dalla Compagnia termolese LALTROTHEATRO di autori quali Euripide, Pirandello, Cechov, Garcia Lorca, con la regia di Ciarfeo. Un percorso che testimonia la vitalità del teatro a Termoli, sviluppato con costanza e dedizione da attori non professionisti nati culturalmente qui, che hanno attraversato i vari campi di un teatro “colto”, che si è misurato con i classici ma anche con le avanguardie.

Isernia Il Maci promotore di eventi culturali. La giunta comunale, tramite il direttore del Museo d’Arte Contemporanea di Isernia (Maci), Pietro Campellone, intende allestire una mostra d’arte contemporanea presso il foyer del nuovo Auditorium. A tal fine l’esecutivo ha chiesto a Campellone d’attivarsi presso l’amministrazione

San Martino in Pensilis Storici e musicisti studianno le tradizioni di San Martino  Un gruppo di giovani studiosi, storici, etnomusicologi, grafici, musicisti, capitanati dal musicologo Matteo Patavino, hanno dato vita ad un progetto dal notevole valore culturale. Un'iniziativa che intende stimolare le nuove generazioni ad intraprendere lo studio del patrimonio tradizionale della loro terra d'origine, favorendone la conoscenza e la diffusione attraverso i mezzi di comunicazione di massa. Sono stati oggetto di studio i cosiddetti Riti di Primavera - le Tavole di San Giuseppe, le Carresi, i Carri di Sant'Antonio: tradizionali momenti di incontro tra generazioni e occasioni di forte partecipazione popolare ANCORA CARATTERIZZATE DA UNA IMPORTANTE COMPONENTE MUSICALE.

Isernia Presentazione del libro Sono nato quando mi hai preso in braccio Venerdì prossimo, 20 gennaio, alle ore 17:30, nella Biblioteca Comunale “Michele Romano”, sarà presentato il libro «Sono nato quando mi hai preso in braccio», scritto da Alfredo Carosella. Interverranno il sociologo e scrittore Antonio Grano e l’attore Flavio Brunetti che leggerà alcuni brani dell’opera. Condurrà la serata culturale il giornalista Mauro Gioielli.

Guglionesi Torna il teatro della compagnia Menoventi Martedi 17 Gennaio secondo appuntamento per la stagione teatrale 2011/2012 del Teatro Fulvio di Guglionesi. Alle ore 21 andra’ in scena la compagnia Menoventi con gli spettacoli Invisibilmente. Di recente, Menoventi ha vinto la prima edizione del [...]
Isernia Mostra d`arte contemporanea presso il foyer del nuovo Auditorium   La giunta comunale, tramite il direttore del Museo d`Arte Contemporanea di Isernia (MACI), Pietro Campellone, intende allestire una mostra d`arte contemporanea presso il foyer del nuovo Audi  .......
                                                     

                                                 

 I GIORNALI MOLISANI ONLINE

             Il Giornale del Molise  //  Primonumero  //  Termoli Online  //

Altro Molise  //  Prima Pagina Molise  //  Echo del Molise  //  Molisando 

  //  Molisenews   //  Futuro Molise //   Primopiano Molise 

 //La Fonte  //   Café Molise   //  Nuovo Molise  / /Molisenews.net

  Un mondo d'Italiani  //  Il Bene Comune  //  MyNews

 

   
                   

 
                                     

Un passato che non si puo' ignorare.

Dal sito ''Atlante della Memoria''

La persecuzione degli ebrei a L'Aquila

La comunità ebraica aquilana non era numerosa, ma ben integrata nella città, tanto che durante le persecuzioni vi furono diversi episodi di protezione nei confronti dei suoi membri e di chi proveniva da fuori. Il personaggio più noto era un commerciante di stoffe, Gilberto Rimini, il quale fu costretto a nascondersi a Collebrincioni, addirittura rifugiandosi la notte in una buca mimetizzata nel terreno. All'indomani dei primi rastrellamenti, numerosi ebrei fuggiti da Roma (e da altre località italiane) trovarono rifugio presso parenti e correligionari aquilani: fu questo in particolare il caso del commerciante di stoffe Giuseppe Funaro, che risiedeva in via Paganica, ma atti simili furono compiuti dai Fuà, dai Cohen, dai Della Pergola. Rimarchevole fu l'aiuto prestato da aquilani non ebrei, anche con la complicità di funzionari della questura, nell'ospitare e coprire i perseguitati.

Purtroppo le vicende non si conclusero positivamente per tutti: dopo l'ordine di polizia di Buffarini-Guidi (il ministro degli Interni) del 30 novembre 1943, con il quale si dava disposizione di raccogliere gli ebrei in campi di concentramento provinciali in attesa di smistarli nei campi di concentramento "speciali", si procedette con i rastrellamenti : grazie agli aiuti, non ultimi quelli di Carabinieri e di funzionari della Questura che avvertirono in tempo i perseguitati, dei numerosi ebrei presenti nell'Aquilani furono fatti prigionieri e deportati solo undici, impossibilitati a muoversi perché vecchi e/o malati; risulta che a l'Aquila venne deportato uno dei Cohen perché si sentiva protetto grazie a raccomandazioni "dall'alto", e che quindi non prestò ascolto agli avvertimenti. Come per tutti gli ebrei, i loro beni furono confiscati e destinati (almeno in teoria) alle vittime civili.

Nell'Aquilano furono confinati o trovarono rifugio molti ebrei. Buona parte dei confinati di Pizzoli erano ebrei , come ad esempio Leone e Natalia Ginzburg con i tre figlioletti. A Bominaco una famiglia ebrea era protetta da alcuni locali: questi furono scoperti da un soldato tedesco il quale, anziché arrestarli, consigliò loro come evitare i rastrellamenti delle SS, facendo spostare i clandestini in una casa discosta dal paese. Tra gli sfollati napoletani giunti a Fossa vi fu anche una famiglia di ebrei. A Tagliacozzo il parroco don Gaetano Tantalo protesse ebrei sfollati e partigiani. A Pizzoli visse confinata la famiglia Fleischmann, anche qui con l'appoggio di buona parte della popolazione, come ricordato da Augusto Fleischmann nel suo libro "Un ragazzo ebreo nelle retrovie". Altre sedi di internamento furono Carsoli, Ofena, Rocca di Mezzo (in cui fu confinato Alberto Ginzburg, fratello di Leone).

 

Società

 

Bando Iniziative per lo sviluppo del turismo speleologico e per la ...
0857672068 / 0857672101. Registrati per inviare un commento, oppure esegui il Login se hai già effettuato la registrazione. Cultura del progetto è il progetto formativo che intende coinvolgere le realtà che operano nel territorio della Regione Abruzzo, .

Albergatori Abruzzesi: domani e dopodomani al Decathlon di Tor ...
Piste innevate, impianti aperti e alberghi pronti ad ospitare i turisti in Abruzzo. Ecco perché gli albergatori abruzzesi hanno deciso di sperimentare una via innovativa di promozione, questa volta a domicilio: gli albergatori della montagna aderenti ...

Assunzioni clientelari: sette arresti in Abruzzo per associazione a ...
Assunzioni clientelari: sette arresti in Abruzzo per associazione a delinquere. Pescara. La Squadra Mobile di Pescara, sotto la direzione della Procura della Repubblica di L'Aquila ha dato esecuzione questa mattina a sette misure cautelari ...

Trenitalia Abruzzo, Blasioli (PD): i tagli notturni ci isolano ...
Blasioli: “I tagli di Trenitalia isolano l'Abruzzo e la città di Pescara. Si facciano proposte concrete per un diverso modello di razionalizzazione dei trasporti”. I tagli della società Trenitalia rischiano di far rituffare l'Abruzzo e la città di ...

Sanita' Abruzzo, Chiodi: basta campanilismi
"Basta al campanilismo esasperato nella sanita', frutto dell'arretratezza culturale dell'Abruzzo su tale ambito e che nascondeva e dissimulava interessi politici di basso livello e con una gestione politica della Sanita' invadente e invasiva". ...

Monti e il Sud: "Presto una soluzione per i treni a lunga percorrenza" ...con i presidenti delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, ... Segui le notizie di politica? Allora "vota" Blitz: resta sempre

Chiodi: l'Abruzzo regione virtuosa Ora», ha detto con orgoglio, «possiamo dire al leghista Borghezio che l'Abruzzo non è più un peso per l'Italia». Le notizie «infondate». ...

Inchiesta Caligola, D'Alfonso indagato per corruzione: «devi ...

‎Quarta parla e disquisisce con un suo conoscente delle ultime notizie di cronaca, ... che possano mettere davvero in crisi i vertici della Regione Abruzzo, ...

Abruzzo, ok alle liberalizzazioni orari Abruzzo. E' partita la liberalizzazione sugli orari degli esercizi commerciali: nel decreto “salva-Italia” del governo Monti, infatti, è previsto che a partire dal 2 gennaio tutti gli enti locali avranno tempo 90 giorni per adeguare i propri ..

Gli albergatori abruzzesi si promuovono a Roma Gli albergatori abruzzesi hanno deciso di sperimentare una via innovativa di promozione: gli aderenti al consorzio Abruzzo Relax (nato in seno ad Assoturismo-Confesercenti), saranno presenti infatti oggi e domani al Decathlon di Tor Vergata, a Roma, ...

TRASPORTI: MARCHE E ABRUZZO CHIEDONO ATTENZIONE A GOVERNO "Abruzzo e Marche chiedono di essere ascoltate dal Governo per rappresentare le esigenze dei loro territori". E' quanto ha dichiarato l'assessore ai Trasporti della Regione Abruzzo, Giandonato Morra, al termine dell'incontro di questa mattina presso la ...

Alberghi e costi: Abruzzo, la regione più economica d'Italia
La Regione Abruzzo con i suoi 90 euro a notte scalza Umbria, Molise e Marche. E' quanto emerge dall'analisi sull'andamento delle tariffe alberghiere nelle principali destinazioni nazionali ed internazionali del motore di ricerca hotel www.trivago.it

 


                                                                                                        

     Cultura

 

Alessandrini - "Settimana della cultura dell'economia e della tecnica"
Si prevedono due incontri: il primo sulla qualità dell'aria nella regione Abruzzo (mercoledì alle 11.15) e l'altro sulla gestione regionale dei rifiuti solidi urbani (giovedì alle 8.30). Ogni mattina, dalle 8.30 alle 13.30, tutti gli allievi ...

Viaggio nella Lirica in Abruzzo: canta Yukiko
L'Abruzzo ha aperto il proprio sipario alla lirica, per un viaggio nel cuore di un patrimonio culturale che deve ritornare nelle menti e negli animi degli italiani. Oggi, sabato 30 Aprile, nell'Abazia di Monteplanizio nel comune di Lettopalena (Chieti) ...

Di Silverio ei grandi con l'orgoglio delle proprie radici
Era uno degli emigranti dell'Abruzzo povero destinato a un grande futuro. Caparbio come solo un abruzzese, brillante negli studi, incaponito a percorrere la strada più difficile, quella della ricerca, per seguire un intuito che nei primi tempi gli fece ...

Teatri Sonori-Lanciano e Chieti. Teatri Sonori è una nuova rassegna che nasce dall'idea di esplorare il rapporto tra la musica e il teatro "un approcio cantautorale e tradizione performativa, per fondere e confondere i generi, il pubblico e indagare il confine tra le arti". .... La rassegna è stata pensata in luoghi differenti, .... Appuntamenti: 1) 14 dicembre 2011 - Teatro Fenaroli, Lanciano: Peppe Servillo in "L'amante innamorato"; 2) 26 gennaio 2012 - Teatro Fenaroli, Lanciano: Peppe Voltarelli in "Il viaggio, ipadri e l'appartenenza"; 3) 25 febbraio2012 - Palazzetto dello Sport di Lanciano: Daniele Silvestri e Pino Marino; 4) 2 aprile 2012 - Teatro Supercinema, Chieti: Alessandro Mannarino in "L'ultimo giorno dell'umanità.

Crepuscular - mostra - L'Aquila 15-29 gennaio 2012 Domenica 15 gennaio 2012 alle 18,00 presso la sede del MU.SP.A.C., sarà inaugurata la mostra di Maria Semmer dal titolo "Crepuscular", a cura di Martina Sconci. Per l'occasione l'artista ha sapientemente selezionato una serie di foto (a colori e in bianco e nero) che provengono da una ricerca artistica sviluppata nel corso di diversi anni e incentrata principalmente sul tema del corpo in rapporto con lo spazio e con la natura. Le foto di Maria Semmer sono delle visioni; mostrano un mondo interiore parallelo, una dimensione "altra", perturbante, perfettamente speculare a quella reale: un metalinguaggio che scompone e ricompone materiali letterali, teatrali e cinematografici......

Da Milwaukee a Chieti. Mostra di Keith Hating - Chieti Fino al 19 febbraio 2012 il Museo Archeologico Nazionale d'Abruzzo "La Civitella" di Chieti ospiterà una della più significative opere dell'artista graffitario statunitense Keith Hating: il murale di Milwaukee. L'opera, realizzata nell'aprile del 1983, è un gigantesco murale composta da ventiquatto pannelli in legno realizzato per l'Università Marquette di Milwaukee. Entrambe le pareti sono dipinte: sulla prima è raffigurata una sequenza ininterrotta di bambini a quattro zampe, nella parte alta, e di cani che abbaiano, nella parte bassa. La seconda, molto più complessa, presenta una maggiore varietà di immagini in cui il tema dominante sono le figure danzanti ispirate a ballerini di breakdance e alle icone della sua arte (televisore con le ali, il cane e l'uomo con la testa di serpente)......

Al teatro Fenaroli di Lanciano, lo spettacolo "Lear è Re" Giovedì 19 gennaio alle ore 21.00 secondo appuntamento con la rassegna di teatro contemporaneo "Teatri Randagi" - con la direzione Artistica di Stefano Angelucci Marino del Teatro Studio di Lanciano - inclusa nella Stagione Teatrale 2011/2012 del Teatro Fenaroli di Lanciano. In scena LEAR É RE, commedia anglo-romagnola di Tinin Mantegazza, Giovanni Nadiani, Giampiero Pizzol, con Giampiero Pizzol, Giampiero Bartolini, Teodoro Bonci del Bene, musiche Marco Versari - organizzazione Aurelia Camporesi - regia Angelo Generali.......

Al via la stagione teatrale ATAM a Vasto: "Due vecchiette vanno al nord" Al via la stagione di prosa del Comune di Vasto, realizzata in collaborazione con l'ATAM, dopo una sospensione dovuta alla inagibilità del teatro Il Globo, ancora in fase di ristrutturazione. Ad ospitare la nuova stagione teatrale sarà, pertanto, il Teatro Rossetti; si parte oggi, giovedì 12 gennaio, alle ore 21:00.Il sipario si apre su una commedia dal sapore "intimista", sempre in bilico tra atmosfere corrosive slanci di tenerezza.Due donne, due sorelle:........

Domani al Teatro Comunale dei Marsi, lo spettacolo "Non c'è tempo amore" ..Domani, martedì 10 gennaio, ci sarà il primo spettacolo teatrale dell' ATAM del 2012, realizzato in collaborazione con il Comune di Avezzano. "Non c'è tempo amore" di Lorenzo Gioielli andrà in scena presso il Teatro Comunale dei Marsi alle ore 21:00; tra gli attori Amanda Sandrelli, Blas Roca Rey, Edy Angelillo, Andrea LolliBrillante commedia fresca di scrittura (ha debuttato nell'aprile 2010) che dimostra come sia vivace e interessante la nuova drammaturgia italiana a dispetto di chi si ostina a

 


                                                                                                                            
 
 
 
 

                                                                                                                                                                                                                                                                              

 L'Italia e gl'Italiani

 


 

LA CRISI ECONOMICA IN ITALIA

 

Dopo il terremoto finanziario che ha investito gli Stati Uniti, a causa della crisi dei mutui subprime e che, per effetto della mondializzazione dei mercati, si è è propagato in tutto il mondo, anche in Italia si avvertono oggi forti segnali di crisi economica.  Non si tratta di un fatto nuovo. Sono alcuni decenni che il nostro Paese attraversa una congiuntura economica difficile, principalmente a causa dell'ingente debito pubblico accumulato a partire dagli anni Settanta e Ottanta del secolo scorso. E, tuttavia, attualmente la situazione sembra essersi aggravata. Precarietà, licenziamenti, cassa integrazione, disoccupazione, famiglie in difficoltà costituiscono ormai esperienza quotidiana per milioni di italiani. 

I centri storici, un tempo il cuore pulsante della vita di un intero territorio, si stanno svuotando e vivono attualmente una stagione di degrado. Sempre più negozi chiudono, mentre le piazze vengono occupate da mendicanti e drop-out di ogni tipo, presenze poco rassicuranti per il cittadino quando non apertamente inquietanti e minacciose. Le nostre località, anche le più piccole, belle e ricche di storia, assomigliano sempre di più a Calcutta e sempre meno ad ordinati ed accoglienti nuclei della vita sociale, economica e culturale di un'intera comunità.

Certo, l'economia e di conseguenza anche gli stili di vita, stanno cambiando e gli italiani stanno scontando la maggiore competitività di Paesi dove il lavoro costa meno. Lo si vede passeggiando per la strada: la gente è meno elegante di qualche anno fa e ha meno soldi da spendere.  La globalizzazione sta impoverendo i ceti medi, principalmente coloro che operano nei settori economici tradizionali, dove la manodopera straniera a minor costo determina un congelamento delle retribuzioni degli occidentali.  Eppure, la crisi economica che sta mettendo in ginocchio l'Italia, nel quadro globale  di uno sviluppo senza occupazione, potrebbe costituire un'opportunità per rifondare la nostra economia.  Sebbene proprio gli economisti sembrino, in questo frangente, i più disorientati, rivelando una volta di più che la loro disciplina è un'arte più che una scienza esatta, proprio ad un economista, Joseph Schumpeter, dobbiamo il concetto di distruzione creatrice. Secondo lo studioso tedesco, in buona sostanza, l'economia procede per crisi, che vedono morire le imprese meno competitive ed obsolete e trionfare le aziende competitive e innovative.

Gli italiani sembrano invecchiati ed impigriti. Il benessere raggiunto li ha viziati e riempiti di pretese. Si tratta di ritrovare lo spirito, che nel dopoguerra, ci ha condotti alla Ricostruzione e al boom economico. Occorre rimboccarsi le maniche, ritrovare la tenacia e la voglia di lavorare duramente, valorizzare i giovani, le nuove idee e le nuove tecnologie. Si tratta di tagliare privilegi e rendite di posizione a politici, professionisti e membri della pubblica amministrazione. La nostra classe dirigente deve liberarsi finalmente dal "politicamente corretto", ormai ridotto a deprimente ipocrisia in tutte le questioni nazionali di maggior rilievo.  Soltanto attraverso una distruzione creatrice di tale ingente portata, la terra che è stata la culla della civiltà romana, del Rinascimento, del talento creativo nell'arte e nell'artigianato saprà, come l'Araba Fenice, risorgere dalle proprie ceneri. Riferimenti bibliografici:De Masi, D. Sviluppo senza lavoro, Roma, Lavoro, 1994 Ricossa, S. Come si manda in rovina un paese. Cinquant'anni di malaeconomia, Milano, Rizzoli, 1995 Schumpeter, J.A. Capitalismo, socialismo e democrazia, Milano, Etas, 2001

                  Impara                 

Impara dalle falsità
che spacciano
come unica verità
impara dall'odio emanato
dai loro vestiti profumati
impara dai sorrisi esposti
che sanno di cartone
impara dalle lacrime sparse
per addolcire la tua pelle
sotto le loro unghie colme
di fame e sete persino
della tua pietà
.
Poeta Adam Vaccaro
 

                                                                              

 
Commento del Poeta
Mentre è in corso una guerra sempre più esplicita tra Usa e Europa (vedi gli ultimi declassamenti  di S&P) che produce governanti e misure feroci contro i ceti popolari,  tra chiacchere di equità  e sprechi, mafie, corruzioni e privilegi  che continuano, noi che facciamo? noi, gli altri, che assistiamo impotenti alle starnazzate di caste piccole e grandi, silenziosi e un po' inebetiti tra sciacalli e pistole puntate che ci dicono, impara!

 

  

                                                                    

                                                                                                                                                                        

L'Fmi loda la manovra Monti e valuta la missione in Italia ... A fine mese la missione in Italia Il Fondo monetario internazionale promuove la manovra firmata dal premier Mario Monti per risolvere la crisi economica che ...

Monti a Radio Vaticana "Contro la crisi coraggio e speranza". "Via italiana" alle liberalizzazioni. "Senza l'euro i deboli ancora più deboli" di MARCO ANSALDO CITTA' DEL VATICANO - Per uscire dalla crisi dobbiamo ...

La situazione economica (col Molise sott'occhio e l'Italia col ... Oggi l'economia italiana è come un uomo che, dopo di essersi spezzata una gamba, ... pur guardando le cose dall'alto: le grandi città in crisi, ...

"Oltre la crisi: idee per il futuro", convegno a Monopoli con l'on ...Si tratta di una conversazione sull'attuale situazione italiana ed europea ... di fornire elementi di comprensione della grave crisi economica e sociale che ...

Imprese e crisi economica, sfiducia nel 2012 E proprio in base alle dichiarazioni delle imprese Bankitalia ha misurato lo stato della crisi economica in Italia segnalando un «2012 in peggioramento». ...

Crisi economica in Italia: i mutui arrancano, a "tavola" non si spreca E così che da un indagine effettuata da Coldiretti il 57% degli italiani ha ridotto lo spreco di cibo per effetto della crisi. I comportamenti d'acquisto ...

Viaggio nella crisi: i giovani al sud tra disoccupazione e precarietà Le certezze costruite in Italia con l'avanzare dello stato sociale non ..... più dagli ostacoli messi in piedi dalla crisi economica negli ultimi anni.

Ecodem, 10 proposte «green» per uscire dalla crisi
La prima proposta degli Ecodem è quella di una modernizzazione ecologica dell'industria italiana. La rivoluzione industriale dell'economia verde parte dall'industria manifatturiera italiana, che è la seconda in Europa. ...

 

 


  Aruba Getaways