France - Trend Micro PC-cillin Internet Security

                                                                                                                                                                                           

COMUNICAZIONE MOLISANI

  .

 

Da leggere questa settimana su questa pagina

 

Rivisitiamo il Passato

Sergio Bucci : L'Odissea e l'eroismo di Mario Tata

 

Abruzzo e Molise

Oggi  il Molise

M.Teresa d'Achille : Il Molise afflitto dall crisi

 Franco Nicola : Società e Cultura

 

I Nostri Fratelli Abruzzesi

Abruzzoshire : La terra del Moltepulciano d'Abruzzo

 Franco Nicola : Società e Cultura, notizie

 

L'Angolo dell'emigrato

Dal web : Economia del Sud e Emigrazione

Franco Nicola : I Nostri nel Mondo, notizie 

 

L'Italia e gl'Italiani

L'Italia oggi

Roberto Grossi : Cultura in periodo di crisi

Adam Vaccaro : Allons Enfants, poesia

Franco Nicola : società e cultura, notizie 

   Scrivetemi
  

 

                                                                                                                                                                                         

Rivisitiamo il Passato

 
L'odissea e l'eroismo del Casacalendese Mario Tata
(Lettera di un amico al fratello Vittorio Tata)
(Dal libro Casacalenda Paese sereno,di Sergio Bucci)

 

 


Il Ten.Col. dei Bersaglieri Mario Tata (27 maggio 1893),ufficiale nel distretto militare di Campobasso, nel febbraio del 1941 inoltró domanda al Ministero della Guerra, insieme ad un altro ufficiale, Ernesto Andreucci, originario di Capriati al Volturno(Ce), per essere assegnato ai reparti combattenti accettando qualsiasi destinazione.  Nel marzo del 1942 Tata fu destinato al comando di un reparto in partenza per la Russia, l'amico in un altro per l'Africa Settentrionale.  Da quel momento i due inseparabili amici non si rividero più poiché Mario Tata, dopo essere stato fatto prigioniero durante la ritirata del Don, mori' a Vladimir nel de febbraio del 1943.   ''La sua Via Crucis..... fu molto triste e ce la descrive il dott. Giuseppe Soncelli di Sondrio, in una lettera diretta al fratello del caduto, ing. Vittorio Tata.''

 

Sondrio,17 luglio 1946.
Egregio ing. Vittorio Tata, ho ricevuto la Sua del 12 corrente mese; é un vero dovere di rispondere subito e dirLe quanto desidero perché considero onore ricordare ch''è morto come sono morti i migliori italiani.  Conobbi il Signor Colonello Tata a Calase ove, prigionieri, fummo assieme convogliati verso il campo di concenmtramento; di grado superiore a tutti in quel vagone che è stato l'anticamera dell'inferno che ci attendeva.  Fu nel duro viaggio un padre che ha saputo frenare gli istinti bestiali svegliati da un selvaggio trattamento.  Maledicendo il destino e invocando la morte siamo giunti a Vladimir circa  il 23 gennaio 1943; qui lasciammo coloro che, apparentemente sani, andavano a morire nei campi di concentramento.
Noi infermi fisicamente e più ancora moralmente fummo smistati in ospedale.  Se il vagone fu quanto sopra ho detto, l'ospedale è stato l'inferno.  Per la prima volta la realtà di un paese sconosciuto ci mostrava come colà non esisteva e non poteva esistere nessuna mano pietosa che sappia curare chi nemico prima, vinto dopo, non era più un uomo, ma persona degna di compassione e di cura.  Malattie specifiche non ve n'erano, l'unica possibilità di morire era la fame e il dolore.
Suo fratello è morto di dolore, dolore di non essere più soldato, di non essere più uomo.  Suo fratello, con quel poco che aveva, aiutava noi giovani, perché la sua generosità, la sua nobiltà lo portava a riconoscere in noi un diritto maggiore di vita.  Come ha accolto la morte? L'ha accolta come la liberazùione di tanto tormento, l"ha accolta invocandola con animo sereno nella disperazione che ci circondava.  Ricordo che la preghiera più viva di suo fratello era rivolta a noi giovani che forse si sarebbe tornati, che, miracolosamente lo siamo stati, di dire al mondo com'è l'inferno, cos'è l'inferno. 
Scusate se queste mie parole sono l'odissea di un'anima che da eroe è vissuta e da eroe è morta.  Avrei ben voluto raccontarLe qualche cosa di meno triste,
ma la sincerità è una.  Quanto Le ho scritto sono parole, ma è una realtà passata.  Suo fratello conobbe questa realtà fino ai primi del mese di febbraio 1943(se non erro il giorno 7 febbraio) .  Altro non posso dirLe di più preciso, non posso ricordare, davanti ai miei occhi, scrivendo quanto Le ho detto, appaiono migliaia di padri che un destino immeritato ha tolto a noi tutti. Con le più vive condoglianze,La prego di gardire i miei ossequi. Dott. Giuseppe Soncelli. Dal libro ''Paese Sereno'' di Sergio Bucci
 
                                                                                                              
Alcuni scritti di Sergio Bucci :

Il Diario di Gianbattista Masciotta
Casacalenda Paese sereno
Feudo,classi sociali, lotte contadine nel Molise
La badia di Melanico

I libri di Sergio Bucci sono disponibili presso :
Palladino Editore o Enne Editore
 

 Aruba Getaways 

 

                                                                                                                                                                                         

Abruzzo e Molise

 

 

Il Molise paga più degli altri la crisi economica
 di MARIA TERESA D'ACHILLE
Responsabile regionale Dipartimento Economia IdV Molise 
 
La crisi economico-finanziaria è stata dura per tutti ma il Molise è tra le regioni d’Italia che più di altre ha risentito della congiuntura.  E’ quanto riferisce un’indagine approfondita su dati territoriali realizzata in esclusiva per Il Sole 24 Ore dal Centro Studi Sintesi combinando alcuni rilevanti indicatori economici dal 2007 al 2011.
Il Molise è al 19° posto, davanti solamente alla Calabria. E’ agli ultimi posti sia di diverse graduatorie di contesto sia di performance singole. Per esempio è drammatica la situazione della sofferenza sui crediti: il Molise ha visto peggiorare ulteriormente la solvibilità delle imprese ed è progressivamente aumentata la quota di prestiti che non vengono onorati. Uno stato di cose che denunciamo da tempo e sul quale le associazioni di categoria hanno ciclicamente lanciato appelli chiedendo il sostegno degli istituti di credito pena il rischio che il tessuto produttivo si necrotizzi. Le imprese si trovano, anche a causa della mancata solvibilità dei crediti da parte delle PA (si registrano ritardi sino a 3 anni), con razionamenti dei crediti già accordati, allungamento dei tempi di istruttoria, richiesta di maggiori garanzie, aumento di tassi di interesse e spese di gestione. Per di più le risposte delle banche cui le aziende molisane si rivolgono, anche se supportate da interventi a garanzia della Regione, non sono affatto soddisfacenti. In tale situazione di crisi è, quindi, ovvia la difficoltà del contesto produttivo in termini di liquidità e sono altrettanto scontate e drammatiche le conseguenze che si ripercuotono sul tessuto occupazionale e sociale.
 
Secondo l’indagine del Centro Studi Datagiovani il Molise è in coda alle graduatorie anche in relazione al mercato del lavoro sia per l’alto tasso di disoccupazione sia per l’elevata inattività (66% nel 2011) con un dato positivo in relazione al tasso di sopravvivenza delle aziende a 5 anni dall’avvio (55,5%).
Tale indagine non fa che rimarcare la drammatica situazione del Molise e stride con le dichiarazioni di turno dei rappresentanti del centrodestra colpevoli di non aver saputo affrontare celermente ed adeguatamente la congiuntura economico-finanziaria. Per far fronte alla crisi è stato fatto un uso a dir poco mastodontico degli ammortizzatori sociali senza porre in campo misure che si siano rilevate efficaci per far ripartire la macchina produttiva. Ora in attesa che parta il programma attuativo della Regione Molise (Par-Fas), con il conseguente sblocco delle risorse e il buon andamento di spesa dei fondi strutturali occorre programmare ed individuare le priorità affinché il settore produttivo in Molise possa rimettersi in carreggiata nonostante le carenze e i pesi di una regione che paga il prezzo dell’arretratezza logistica ed infrastrutturale e degli errori, basta considerare i gravami che pesano sulle spalle di imprenditori e cittadini causati dal Piano di rientro sanitario, perpetrati dalla classe politica di centro-destra che ci governa.
 
Noi dell’IdV riteniamo che l’impresa sia il vero motore della crescita economica e in quanto tale deve essere messa al centro di una celere e capillare opera di sostegno ed incentivi affinché regga l’urto della competitività e si metta alle spalle la crisi che l’ha colpita. Tra gli interventi vi è sicuramente la riduzione del carico fiscale, a partire dalle imprese che investono in ricerca, innovazione, risparmio energetico ed assumono personale a tempo indeterminato; accelerare, come si diceva, i pagamenti delle PA ed i rimborsi di imposta; rendere effettivi gli accordi tra banche e Pmi per l’accesso al credito, semplificare le procedure amministrative e ridurre gli oneri; velocizzare gli iter burocratici; facilitare l’accesso ai finanziamenti comunitari.  Responsabile regionale Dipartimento Economia IdV Molise 

 

 
 

                                                                                                                                                        

Tutto ció che vuoi sapere sul Molise !

                                                                      
Società
ISERNIA  Una Stazione Meteo al Liceo “Majorana” di Isernia Importante iniziativa che coinvolge il Liceo Scientifico E. Majorana di Isernia: una Stazione Meteo per monitorare le condizioni atmosferiche della Città 24 ore su 24
MOLISE  Agricoltura:Coldiretti Molise, no ad accordo Ue con Marocco  A sostenerlo e' la Coldiretti Molise alla vigilia del voto al Parlamento europeo. ''In un contesto gia' particolarmente difficile dal punto di vista economico e sociale per il settore agricolo europeo, in particolare nel settore dell'ortofrutta ...
TERMOLI  Rilancio economia Molise, Ance: occorre concretezza  Il Molise è la regione che più di tutte soffre i colpi inferti dalla crisi economica che investe il paese. Un dato sconcertante, che costringe l'intera classe dirigente molisana ad interrogarsi con forza sulla necessità di definire un piano concreto di ...

Molise  Situazione economica del Molise (Svimez-Falcione)   Il vice presidente dell’Associazione industriali del Molise raffredda l’entusiasmo di alcuni esponenti del centrodestra commentando i dati economici del 2010. Falcione sottolinea che emerge la conferma di un Mezzogiorno quasi fermo.”Il Pil è cresciuto solo dello 0,2 percento – afferma il vice presidente degli industriali molisani -  Il dato più preoccupante, però, riguarda l’occupazione, che a Sud è diminuita di circa 87 mila unità”. Falcione sottolinea, inoltre, che alla situazione generale dell’area, il Molise da un contributo negativo, “che non può non destare forti preoccupazioni – afferma -  il nostro Pil, infatti, nel 2010 è diminuito dello 0,6 percento; l’occupazione è scesa del 2 percento”. Falcione ricorda, inoltre, che la previsione di crescita del Pil nel 2011 è pari allo 0,1 percento.

Campobasso  INVESTIRE SU RICERCA SCIENTIFICA, INNOVAZIONE TECNOLOGICA.... Immersi nel buio di una realtà angosciante e smarriti nella paura del domani, dobbiamo prodigarci come testimoni di speranza, per dire nel solco dell`insegnamento di ISAIA, che la notte,...

Molise  MEGLIO LA FUGA CHE LO SPRECO? Workshop organizzato dai GIOVANI IMPRENDITORI dell`Associazione Industriali del Molise 17 febbraio, ore 17.00 - Sede: Assindustria Molise, via Cardarelli  ......

Venafro Si presentano i nuovi libri di Filippo De Angelis Due nuovi libri di Filippo De Angelis, "E non è mai troppo lungo il giorno" (Edizioni Eva - Venafro, 2011) e "Er resto... so` accessori" (La stanza del Poeta - Gaeta 2012), saranno presentati...

Termoli Glocale, rivista molisana di storia e scienze sociali   Si svolgerà, alle ore 18, nella Galleria Civica d`Arte Contemporanea di Termoli, la presentazione del volume 2-3/2011 "Glocale", rivista molisana di storia e scienze sociali, edita da "Il Be

Abruzzo-Molise  Le pastorali Sociali e del Lavoro e delle Caritas Abruzzo-Molise...La pastorale Sociale e del Lavoro è una dimensione ineludibile della Pastorale di ogni Diocesi, di ogni Parrocchia, di ogni Comunità Cristiana. Ciò significa che tutta la chiesa cioè la comunità dei credenti, è chiamata a far propria l'attenzione e la passione per l'ambito sociale, lavorativo e per i relativi problemi e infine per le persone che ne sono coinvolte.

Napoli-Molise Napoli, inchiesta su appalti: 8 arresti per corruzione in Molise e ... Otto persone, tra imprenditori e funzionari e dirigenti del Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche della Campania e Molise sono state arrestate dai carabinieri del Noe con l'accusa di corruzione aggravata.

Monteroduni  Forum nazionale tra associativisto e cooperazione tra Proloco ed associazioni Culturali  L’Associazione dei Borghi d’Eccellenza del Molise, Il Club dei Borghi piu’ Belli d’Italia,Il Comune di Monteroduni in collaborazione con la Proloco, la Regione Molise, la Provincia di Campobasso e la Provincia di Isernia, sono lieti di invitarti al [...]

Alto Molise  Riunificazione, Almosava continua la battaglia  Spopolamento, perdita di lavoro e crisi economica sono parole sulla bocca di tutti i cittadini italiani, nonché alto molisani. Almosava, gruppo creato per la rinascita dei territori dell’Alto Molise Sangro Vastese, dopo aver analizzato questo tipo di problemi sta facendo passi da gigante iniziando ad affermarsi politicamente.Primo tra tutti questi passi troviamo il gruppo di coordinamento (un gruppo che rappresenta sia tutte le forze politiche del territorio sia tutte le zone del distretto di Almosava) formato da ben sette sindaci, due delegati della diocesi e tre cittadini; il coordinamento ha il compito di modificare e aggiornare il piano strategico dell’associazione, rappresentare le esigenze dei vari territori di Almosava presso istituzioni pubbliche o private e, infine deve perseguire l’obiettivo di creare una giurisdizione (per l’appunto Almosava) governato da una sola amministrazione in una zona franca.

Campobasso Infortuni di lavoro, Inchiesta... Oggi, una delegazione della Commissione parlamentare d`inchiesta sul fenomeno degli infortuni sul lavoro, guidata dal Presidente Oreste Tofani, sarà in missione a Campobasso, per incontra...........

Molise  South Italy Agro food and Tourism' Il programma prevede, dopo l'inaugurazione ufficiale che avverrà a Roma il 14 marzo presso la sede nazionale di Unioncamere, incontri d'affari tra aziende italiane e operatori esteri. Per il settore vino è prevista la realizzazione di incontri d'affari con buyer provenienti da Germania, Cina, Canada e Brasile da realizzarsi a Potenza il prossimo 26 giugno. Per il settore olio extravergine d'oliva, è prevista la realizzazione di incontri d'affari con buyer provenienti da Germania, Cina, Canada e Brasile da realizzarsi a Crotone il prossimo 5 e 6 giugno.  ..........

 
Cultura
MOLISE Band o solista? L’importante è essere molisani  Tra marzo ed aprile 2012 partiranno le selezioni per Molisani Contest, il festival che offre una concreta possibilità alle band e ai cantanti molisani (di origine o residenti nella Regione) di affacci.

Termoli  Domenica di festa e musica per il Carnevale 2012 al porto Maschere coloratissime e fantasiose in una nuvola di coriandoli e schiuma da barba hanno fatto bella mostra di se oggi a partire dalla mattinata in centro per poi proseguire nel porto di Termoli dove la festa è entrata nel vivo. Sull'originale carro allegorico dedicato all'Africa dell'Associazione Alberi Sonori sono saliti molti bimbi e giovanissimi attorniato da una folla di persone la maggior parte delle quali tutte in maschera.

Isernia  Lo scrittore Adriano Petta incontra, sabato 25 febbraio, gli alunni del Liceo Classico Fascitelli di Isernia

 Sarà una giornata importante, sabato 25 febbraio prossimo, per gli alunni del Liceo Classico "O. Fascitelli" di Isernia. Alle 11,30 sarà infatti ospite della scuola, nella sede di Viale dei Pentri (Auditorium), lo scrittore Adriano Petta, che terrà una conferenza [...]

Ururi Sportello linguistico area Arberesche   Si terrà domani, 21 febbraio, a partire dalle ore 16,00 nella sala consiliare del Comune di Ururi il convegno di presentazione del progetto dello Sportello Linguistico area Arbëreshe. In particolare saranno presentati al pubblico il calendario Arbëresh e la cartolina [...]

Termoli  Mostra di arte contemporanea Dal 19 febbraio al 2 marzo a Termoli, presso l’Officina Solare Gallery si terrà “Il ‘corpo” della Pittura”, mostra d’arte contemporanea a cura di Tommaso Evangelista. Espongono: Fabio Castellano; Anna Maria Petruccelli; Sonia Petriccelli.....

Venafro  Due nuovi libri di Filippo De Angelis  Due nuovi libri di Filippo De Angelis, "E non è mai troppo lungo il giorno" (Edizioni Eva - Venafro, 2011) e "Er resto... so' accessori" (La stanza del Poeta - Gaeta 2012), saranno presentati a Venafro, Palazzo IACP, Vicolo dei Battenti (Piazza dell'Annunziata), giovedí 23 febbraio, alle ore 17,30. Sono previsti, dopo i saluti delle autorità presenti, interventi degli scrittori Amerigo Iannacone, Aldo Cervo e Giuseppe Napolitano. Moderatore l'architetto venafrano Franco Valente. Sarà presente l'Autore.

Termoli Finardi a Sanremo con il brano di una termolese: "Sarà come salire sul palco dell’Ariston" E tu lo chiami Dio”, parole che toccano le corde profonde dell’anima, accarezzate dalle note del pianoforte. Il brano composto dalla cantautrice e autrice termolese Roberta Di Lorenzo sarà intepretato da un artista di fama internazionale, un vero big della storia della musica, Eugenio Finardi, sul palco del teatro Ariston, dove questa sera martedì 14 febbraio si alzerà il sipario della sessantaduesima edizione del Festival di Sanremo. ..........

Abruzzo e Molise Le Diocesi regionali parlano di pastorale Inanzitutto direttore Lalli, è d’obbligo che Lei ci spieghi cos’è la pastorale del Lavoro? "Potrei rispondere che la pastorale Sociale e del Lavoro è una dimensione ineludibile della Pastorale di ogni Diocesi, di ogni Parrocchia, di ogni Comunità Cristiana. Ciò significa 

Isernia  Paleolitico. Osservare l'area degli scavi da una vetrata impolverata non è il massimo della vita. Eppure oggi questa è l'unica possibilità per poter vedere – si fa per dire - il giacimento paleolitico più grande d'Europa per estensione e reperti ritrovati. Parliamo naturalmente del sito di località la Pineta, a Isernia..........“Qui c'è un sito straordinario, ci sono reperti tra i più importanti al mondo, ma questo tesoro non viene sfruttato. Davvero un peccato.

Gambatesa “IL CASTELLO DI CAPUA E GAMBATESA” NEL CONVEGNO DEL 1- MARZO Verra’ giovedi’ primo marzo alle 18, nella biblioteca provinciale “Albino” a Campobasso, il volume a cura di Daniele Ferrara e intitolato “Il Castello di Capua e Gambatesa. Mito, Storia e Paesaggio

 


Ogni mercoledi dalle ore 20 alle ore 21, in diretta dal Molise, ascoltate

Radio Orizzonte  a cura di Pietro e Florence La Barbera nel programma

DESIDERI DISTONICI


 

 
 
 

                                                                                                                                                        

      

                                                                                                    

Società

La scomparsa di V.Esposito: Di Bastiano(Pdl)
Il Consigliere regionale Walter Di Bastiano commenta così la notizia della morte di uno dei maggiori critici letterari italiani della nostra epoca, figura di spicco nella comunità culturale abruzzese. “In qualità di Presidente Vicario delle ultime due ...

Carnevale Abruzzese Itinerante martedi' 21 a Chieti  L'Associazione Onlus Camminando Insieme ripropone la quinta Edizione del Carnevale Abruzzese Itinerante per le strade del Centro Storico di Chieti, Martedì 21 Febbraio, patrocinato dal Comune di Chieti. Il Corteo, che parte alle ore 16.30 da P.za ...

Confartigianato Abruzzo incontra il Ministro Corrado Passera ...  “Abbiamo presentato un insieme di misure – spiega Angelo Taffo, presidente di Confartigianato Abruzzo – a nostro avviso non procrastinabili, che servirebbero di ridare una boccata d'ossigeno alle nostre imprese artigiane, ormai allo stremo.

L'Aquila, nasce il centro studi Italiani nel mondo 'Lorenzo Natali'  economico, sociale e culturale dei cittadini italiani nel contesto nazionale ed europeo. Presidente onorario del Cesim è il già sottosegretario di Stato all'Agricoltura, Romeo Ricciuti, presidente Luca Ricciuti, consigliere regionale dell'Abruzzo, ...

L'Aquila: Cialente chiede interventi per i luoghi della cultura  20 del 24/01/2012 della Giunta Municipale dell'Aquila sul “Progetto di una struttura polivalente per le arti e la cultura nell'ex area pubblica del Mattatoio: acquisizione, approvazione e richiesta finanziamento alla Regione Abruzzo degli ex fondi del ...

Abruzzo, infortuni sul lavoro. De Fanis: meno morti nei cantieri In Abruzzo si e' osservata "una significativa riduzione degli infortuni sui luoghi di lavoro, in armonia con quanto avvenuto nel resto del paese. Una simile considerazione puo' valere anche per gli infortuni mortali, passati da circa 40 dei primi anni ...

Abruzzo: Concluso a Manoppello, il Simposio dei Vescovi d'Europa e ...  Da segnalare infine il saluto del presidente della conferenza episcopale polacca Jozef Michalik a Immaculata e Caterina, giovani suore giunte dalla Polonia e da alcuni mesi operanti a Manoppello. Abruzzo : Concluso a Manoppello , il Simposio dei ...

L'Abruzzo è in pericolo «Subito le riforme»  Il futuro dell'Abruzzo è strettamente legato alle prospettive di ripresa economica a livello nazionale ed europeo, ma gli intervenuti convengono sulle potenzialità di una regione che ha le caratteristiche adeguate per ingranare la marcia giusta.

Nove milioni investiti nel turismo di qualità  Promuovere la diffusione della «cultura della qualità» attraverso l'aumento delle imprese dotate di marchi e certificazioni internazionali, come ad esempio l'Iso 9001 o l'Ecoworldtravel, favorendo, contestualmente, l'adozione di soluzioni più ...

Pescara: Bucarest e Mostar dall'aeroporto d'Abruzzo  Presentati i nuovi collegamenti con l'Europa dell'est presso l'aeroporto d'Abruzzo dal presidente della Saga Lucio Laureti, dal direttore della Saga Piero Righi e dal responsabile commerciale di Airvallee Matteo Santin. “Uno dei principali obiettivi ...

L'Abruzzo potenzia la rotta dell'Est  È quota 600 mila passeggeri l'obiettivo che si prefigge di raggiungere l'aeroporto d'Abruzzo alla fine dell'anno. E un corposo contributo è atteso sia dal ripristino del volo religioso per Mostar, sia dal nuovo collegamento turistico-industriale per ...

 

Cultura

Ortona, al via progetto per conoscere la storia locale attraverso ... promosso dall'Assessorato alle Politiche Sociali e realizzato dal Centro di Documentazione interculturale del Comune di Ortona, mediante la collaborazione con il ristorante “Al Vecchio Teatro” e con l'associazione culturaleAbruzzo Naturalmente”, ...

Presentazione del nuovo libro di Ottavino Di Stanislao "Le modifiche ottocentesche della città acquaviviana...Si terrà sabato 18 febbraio, dalle ore 17.30, al palazzo Kursaal di Giulianova, lapresentazione del volume "Giulianova - Le modifiche ottocentesche alla città acquaviviana - mura, bastioni, porte, viabilità" di Ottavino Di Stanislao.Il libro, sponsorizzato dalla Banca di Teramo, è frutto di un'attenta ricerca storica, e ricostruisce le vicende che hanno portato il centro storico di Giulianova all'assetto urbanistico attuale, attraverso le modifiche avvenute dai primi anni dell'ottocento alla città fortificata costruita da Giulio Antonio Acquaviva.......

Premio Idee Nuove 2011: tutti i finalisti
Si è riunita domenica scorsa la Giuria del “Premio Idee Nuove 2011”, il concorso di grafica e scultura promosso dall'omonima associazione con il patrocinio del Ministero della Gioventù, della Regione Abruzzo, della Provincia di Teramo e del Comune di ...

Antonino Serafini, l'anima della casa editrice Carabba
Di questo editore che ha saputo promuovere la cultura intellettuale italiana ed europea più colta della prima metà del novecento, è rimasto lo spirito e una dedizione artigianale per il lavoro editoriale. Oggi la famiglia Carabba non è più proprietaria ...

 

 

 

                                                                                                                                                                                         

 l'Angolo dell'Emigrato

 

 
Difficoltà di integrazione sociale
dal web Istituto Tecnico Scarcele, Padova

La rete sociale dell'emigrato era formata perlopiù da connazionali, soprattutto compaesani: ciò aiutava  a sconfiggere la nostalgia di casa, però determinava anche una sorta di chiusura e diffidenza verso i residenti del Paese ospitante. Questo problema è rilevato soprattutto nel primo periodo dell'emigrazione (appena arrivati), ed è rafforzato dall'ignoranza degli emigrati che, arrivati in un Paese straniero, si affidavano a compaesani che avevano già fatto fortuna e che a volte approfittavano della loro ignoranza e della loro "fragilità" psicologica.

"Adesso nessuno gli avrebbe più sfruttati. Non ci sarebbe stato più bisogno di tutori a ogni passo, avevano approfittato della loro ignoranza per i propri interessi - Ranucci che li aveva dissuasi a mettere i risparmi nelle banche americane, il prete italiano che li aveva minacciati se lasciavano che i figli andassero alla scuola estiva degli Evangelisti, dove avrebbero imparato a leggere e scrivere in inglese, e agli agenti delle fabbriche di birra che vendevano i loro prodotti raccontando che l'aria dell'America era così forte che bisognava bere birra per sopravvivere ai lunghi inverni." Frammenti da "Umbertina" di Helen Barolini

L'emigrato soffriva di una sorta di "perdita d'identità", poiché era posto davanti ad un dilemma: conservare, ed osservare in modo scrupoloso, le abitudini del proprio paese oppure abituarsi ai nuovi usi e costumi, sacrificando la propria identità culturale. Anche se da un lato un emigrato si sentiva italiano (perché all'estero tutti gli ribadivano "sei italiano") dall'altro lato nel proprio paese d'origine era già considerato ormai inserito nel paese dove era emigrato: non contava assolutamente come una persona si sentisse dentro . Anche i bambini italiani avevano lo stesso problema d'inserimento, soprattutto perché gli altri bambini li deridevano a causa dei loro nomi . "Quel giorno, per la prima volta, aveva capito di non essere un americano vero. D'essere italiano per sempre agli occhi degli altri - anche se ai propri non lo era né lo sarebbe stato mai." Frammenti da "Vita" di M. G. Mazzucco

Qui mi dicono che sono italiana e in Italia mi dicono che sono tedesca. ... "In Italia è bello, c'è il mare, la sera puoi andare a passeggiare, questo non lo posso fare qua in Germania. Perché ho paura, perché ci sono tanti Nazis contro noi stranieri, allora da una parte sarebbe meglio in Italia. se non c'era la mafia." Frammenti del libro "La moto di Scanderbeg" di Carmine Abate

"Fanno piangere i ragazzini perché non sanno pronunciare i nomi italiani e li mortificano. Annunziata dice che la maestra sembra che vomita quando la chiama per nome. Miserabile!" Frammenti da "Umbertina" di Helen Barolini

Con il passare degli anni l'emigrante, e soprattutto i figli, cominciarono ad adattarsi al nuovo ambiente sociale, impararono a convivere con la diversità degli usi e dei costumi ed infine assimilarono la lingua e le abitudini di vita del Paese ospitante. Comunque chi era partito continuava a rimpiangere il paese natale, il cibo e gli odori della sua infanzia, e coltivava la speranza del ritorno in Patria, ma non viveva più la sua condizione d'emigrante negativamente. Anzi s'impegnava per consolidare la sua integrazione, in modo da migliorare la sua condizione. Questo fatto, soprattutto, si può notare nelle giovani generazioni. Infatti, ci sono stati anche molti emigrati italiani che hanno raggiunto il successo all'estero, la maggior parte onestamente, grazie al proprio lavoro, qualcun altro in modo illegale.

Hagen sorrise al Don. "A chi do quest'incarico?" Don Corleone aggrottò la fronte pensoso: "Dallo all"Ebreo della Circoscrizione vicina. Fa cambiare gli indirizzi. Ritengo che ci saranno moli casi analoghi ora che la guerra è finita; dobbiamo avere altra gente a Washington che sia in grado di trattarli e senza aumento di prezzo." frammento del libro "Il Padrino". Inst.Tecnico Scarcele,Padova

                                                                                                                                                                    

                                                                               

Campobasso : Cervelli in fuga Per i cervelli meglio la fuga o la svendita in un contesto inadeguato? Questa la domanda che ha animato il dibattito, tenutosi venerdì, nella sede dell’Associazione degli industriali del Molise. L’evento è stato luogo di presentazione di un interessante [...]

EMIGRAZIONE, IL BANCO E LE ORME AMBASCIATORI DELLA MUSICA ITALIANA ...... del loro album "Darwin" che nel 1972 fu proclamato da 300 critici americani il miglior disco progressive dell'anno. Con un tour previsto anche all'estero. A patrocinarlo è infatti l'Anfe (Associazione Nazionale Famiglie degli Emigrati).

EMIGRAZIONE, GIOVANI A VERTICI ASSOCIAZIONE EMILIANO ROMAGNOLA.....Svolta “giovanilistica” all'interno dell'Associazione Emiliano Romagnoli emigrati in Uruguay, ai cui vertici è stato assegnato un gruppo di under 40, dando così una scossa al progressivo invecchiamento che colpisce le ..

INFORM - MC-link  CULTURA ITALIANA. Dal “Messaggero di sant'Antonio, edizione italiana per l' estero. Le nuove leve dell'italianità. A Melbourne si è tenuto il terzo Forum ...

London Fashion Week 2012: le più belle sfilate della quarta giornata!  Figlio di due emigrati siciliani, di lui si racconta che all'età di nove anni iniziò a risparmiare i soldi per potersi comprare una giacca Armani e dopo aver frequentato quella grande fucina di talenti che è la Saint Martin's School di Londra, ...

Italiani.ca - The Italian Canadian Web Magazine Website "Il viaggio del presidente del Consiglio Mario Monti negli Stati Uniti ha testimoniato ancora una volta l'importanza che rivestono gli italiani all'estero per ...

Italiani all'estero, Sicilia in Europa e l'emigrazione giovanile ...
I nostri cervelli in fuga all'estero hanno portato con sè circa 4 milioni di euro. Si tratta del valore di tutti i brevetti da loro realizzati al di là delle Alpi, negli ultimi 20 anni. Il 35% dei migliori 500 ricercatori Italiani abbandona il Paese Si ...

Italiani all'estero  All'estero siamo italiani in balia di noi stessi, possiamo contare solo sulle nostre forze. Per questo è stato un grave errore far scendere a terra per l'interrogatorio i due marò (ammesso fosse possibile fare diversamente), forse responsabili della ...

Esce in questi giorni “L’Altra Italia”, il nuovo libro di Goffredo Palmerini pubblicato da One Group Edizioni. Il volume sarà presentato a L’Aquila giovedì 23 Febbraio, alle ore 17, presso l’Auditoriu...
Giovani italo venezuelani in Assemblea. La Fegiv vuole crescere  La Asamblea se tendrá el Sábado 10 de Marzo en el Centro Social Italo Venezolano de Valencia a las 10:30 am. Necessario diffondere la conoscenza dei diritti e degli obblighi come italiani e discendent...

 

 

 
 

                                                                                                                                                                                         

L'Italia e gl'Italiani

 

 

                                                                                          

 Allons Enfants

 (Adam Vaccaro)

Miodio,sec'è un dio,quale dio

se non quello che abbiamo chiuso

tra fegato e milza, cervello e calze

dobbiamo pregare

                                                 apriamo allora

i cappotti che ci scaldano e

prendiamo un po' di freddo

inventiamo un punto senza pianto

dove incontrarci

vicino a qualche scarica

di rottami e ideologie

fuori dal canto di sirene

accecanti nella tempesta suadenti

a ridurci a bandiere di bombardieri

o a bandiere di orrori

di/serbanti mosche di

ernie in balia d'onnipotenti deliri

 

Se sono sempre tesori eminerali

a muovere i generali

                                                           a questi

 

Adam Vaccaro, 1999, in La Piuma e l'Artiglio

                                                                                                                             

deliri di razza  e onnipotenza ancora

sfolgoranti come una bomba al fosforo

in/fissa nella pancia dell'Europa

noi pensosi di questa corrosa culla

di civiltà e imperi

che sappiamo dire che sappiamo dare

                                                         Che offriamo

oltre i precari ripari

per masse rifluenti dal tappeto del salotto

in tele visioni com/moventi

il nostro cuore ferito e generoso

oltre i petulanti appelli

di sconvolti e interdetti

che la pace, si' certo la pace...

oltre questo pero-impero

tutti giù per terra stesi o quasi

in osceno pic-nic politically correct

col gran glande di Clinton e

destra e sinistra, padroni e garzoni

in tutto d'accordo o quasi...

                                                             oltre questo

papa che dice pace e benedice Pinochet

 


adam.vaccaro@tiscali.it 

 

                                                                                                                                                        


 

L'Economia del paese

 

Crisi: Svimez, pil Italia -1,5% nel 2012. Nel Mezzogiorno -2%  Nel 2012 l'Italia, ed il Mezzogiorno in particolare, saranno ancora in recessione con un prodotto interno lordo nazionale che dovrebbe far registrare un calo dell'1,5%. Piu' grave la dimanica al Sud (-2%) mentre il Nord scende ...

Disoccupazione e mafie, il Sud è in affanno «Il divario tra tasso di occupazione medio dell´Ue (37,5%) e quello del Mezzogiorno è di 20 punti percentuali», si è tornati ai «livelli di 10 anni fa», con cali «più consistenti in Abruzzo, Campania, Puglia. Su 100 giovani, al centro nord sono attivi ...

Santarsiero a presentazione rapporto Il Sud I Sud:"nel Sud si può"  Un rapporto importante –ha detto Santarsiero- che integra quello storico dello SVIMEZ e conferma lo stato di grave malessere sociale, economico e politico del Mezzogiorno. Si confermano le criticità con numeri impressionanti: malavita, aree urbane,

presentato rapporto bilancio imprese industriali al Sud Solo il 6% delle circa 2.000 grandi imprese italiane ha sede nel Mezzogiorno d'Italia. Questo 6% di grandi imprese ha risentito della crisi piu' di quanto non ne abbiano risentito le analoghe grandi aziende del Nord. Non va meglio con le medie imprese ...

Situazione economica del Molise (Svimez-Falcione)   Il vice presidente dell’Associazione industriali del Molise raffredda l’entusiasmo di alcuni esponenti del centrodestra commentando i dati economici del 2010. Falcione sottolinea che emerge la conferma di un Mezzogiorno quasi fermo.”Il Pil è cresciuto solo dello 0,2 percento – afferma il vice presidente degli industriali molisani -  Il dato più preoccupante, però, riguarda l’occupazione, che a Sud è diminuita di circa 87 mila unità”. Falcione sottolinea, inoltre, che alla situazione generale dell’area, il Molise da un contributo negativo, “che non può non destare forti preoccupazioni – afferma -  il nostro Pil, infatti, nel 2010 è diminuito dello 0,6 percento; l’occupazione è scesa del 2 percento”. Falcione ricorda, inoltre, che la previsione di crescita del Pil nel 2011 è pari allo 0,1 percento.

Monti all'Ecofin:”Noi meno vicini al baratro di tre mesi fa. E i ... Noi siamo meno vicini al baratro di quanto lo fossimo tre mesi fa. E questo viene percepito dai mercati internazionali”. A sottolinearlo il presidente del Consiglio Mario Monti in conferenza stampa a Bruxelles al termine dell'Ecofin.

Inflazione, vola carrello spesa a gennaio "stangata" da 613 euro Il mese scorso l'aumento dei prodotti acquistati con maggior frequenza dagli italiani - dagli alimentari agli energetici - ha toccato il +4,2% rispetto allo stesso mese del 2011 (+4,3% rispetto a dicembre). In leggero rallentamento, invece,
Pensioni, banche, rc auto: ecco gli emendamenti al decreto ... Il provvedimento arriverà all'esame del Senato il 29 febbraio, per ricevere il via libera il prossimo 2 marzo - Intanto continuano le modifiche nelle commissioni: stop ai rimborsi per lesioni lievi nelle assicurazioni auto, conti correnti gratis per i ...

Bankitalia: per l'Italia 2012 in recessione Bersani: art.18 estraneo ai problemi del lavoro. Berlusconi: non sia un tabù. Confcommercio: pessimiste 3 imprese su 4 ROMA - Sull'abolizione della cassa integrazione straordinaria, ventilata dal ministro del Lavoro, Fornero, si profila all'orizzonte ...

16:36 - Protesta degli artisti per salvare il fondo di solidarietà
... Italiana Contemporanea, Crea-Unione opere dell'ingegno, Fed. It. Art. (Federazione Italiana Artisti), SACT (Scrittori Associati di Cinema e Televisione), Siad (Società Italiana Autori Drammatici), Sindacato Nazionale Scrittori-CGIL, Teatro Lo Spazio.

 

LA FORZA  DELL'ITALIA  È e SARÀ LA CULTURA

 

Notizie culturali

 

L'intervistaLa versione di Rossella

All'Accademia Carrara delle Arti di Bergamo è stato presentato il workshop "Mandato a memoria”, iniziato nel giugno del 2011 e diretto da Rossella Biscotti nell’ambito del più vasto progetto "La memoria dello spazio” ideato dalla stessa Accademia. In mostra figurano i progetti per opere temporanee e permanenti elaborati da giovani artisti usciti dall’Accademia: Paolo Baraldi, Diego Caglioni, Emma Ciceri, Samuel Fortunato, Simone Longaretti, Daniele Maffeis, Luca Resta e Lia Ronchi.

Un archistar di nome Palladio. Lo proclama A+U, il magazine di architettura più autorevole del Sol Levante A+U” è la più importante rivista d'architettura asiatica. Stampa a Tokyo, 30mila copie nel mondo in giapponese-cinese e inglese-giapponese. In redazione, tra altre firme illustri, figurano Tadao Ando e Rem Koolhaas. Perché vi raccontiamo questo? Perché è un classico italiano il protagonista a cui è stato dedicato un numero monografico del giornale: il titolo? Andrea Palladio in Vicenza. Duecento pagine di fotografie inedite, frutto di una campagna realizzata dal fotografo giapponese Noboru Inoue, inviato appositamente nella città veneta l'estate scorsa. Tutto è nato da una collaborazione con il Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio di Vicenza......
musei_resoconti Bergamo, Museo storico dell’età veneta
L’aspetto più rilevante di questo nuovo museo sta nella specifica interfaccia e nella fruibilità coinvolgente e interattiva che permette all’istituzione di raccontare le stratificazioni e i cambiamenti di una città e della sua società dentro una storia che ci precede di cinque secoli. Un museo che, utilizzando tecnologie di recente applicazione, rende contemporanea la storia del passato mediante un processo di interpretazione e trasmissione che riattualizza la capacità di narrazione dei contenuti.......
Il 22 febbraio 2012, nella sala del Ministro, via del Collegio Romano, 27 – II piano, alle ore 12.00, si terrà la conferenza stampa di presentazione della nuova versione di CulturaItalia, il Portale d...
Postmodernismo, un nuovo senso di libertà  Al Mart di Rovereto l'esposizione realizzata in collaborazione col Victoria and Albert Museum di Londra sull’arte, l’architettura e il design degli anni Settanta e Ottanta: duecento oggetti raccontano la stagione successiva alle avanguardie proponendo una riflessione sulla sua eredità
Esportare eccellenze: i metodi di restauro italiani in mostra a Sofia
Il restauro: metodi e strumenti di una 'eccellenza' italiana tra arte, scienza e tecnologia”: è la mostra inaugurata dall'Istituto italiano di cultura di Sofia in collaborazione con il dipartimento di Archeologia dell'Università “Kliment Ohridski”.
 

Washington festeggia Brumidi, il pittore del Campidoglio
Pittore dell'Ottocento italiano, emigrato negli Stati Uniti nel 1849, naturalizzato cittadino americano nel 1852, ha portato l'arte italiana dritta al cuore del suo Paese d'adozione: Brumidi è infatti l'autore dell'affresco sulla cupola della Rotunda ...

"Giudizi universali", nove artisti immaginano il 2012A Paitone (Brescia) una collettiva organizzata da Spazio Arte Duina presenta un caleidoscopio artistico che oscilla tra ironia, riflessione e favola .....

Tiziano, l’invenzione del paesaggio Vecellio introdusse una nuova concezione dell’ambiente naturale. In una mostra a Milano le sue opere vengono messe a confronto con quelle di altri grandi artisti veneti, da Bellini a Giorgione

Esplorazioni geografiche e viaggi interiori tra Van Gogh e Gauguin Una mostra a Genova, a Palazzo Ducale, raccoglie opere di pittori europei e statunitensi dell’Ottocento e del Novecento: in mostra paesaggi e luoghi dell’anima .....

Il Reate Festival sulle tracce del belcantoLa manifestazione celebra il Risorgimento con una serie di concerti e conferenze. In programma omaggi ad alcune grandi figure della lirica: Mario De Candia, Giulia Grisi e Violante Camporese Giustiniani  .......

"Vetri a Roma", il trionfo della versatilità Nella capitale, al Foro Romano, una mostra presenta 300 reperti tra oggetti d’uso quotidiano, elementi decorativi e gioielli ...........

"Arte europea 1949-1979", gli anni veneziani di Peggy GuggenheimA Venezia, a Palazzo Venier dei Leoni, una mostra di capolavori del secondo dopoguerra collezionati dalla mecenate statunitense. Un focus è dedicato a Marion Richardson Taylor. Riapre, inoltre, il Giardino delle Sculture Nash..........