20 stampe offerte !

                                                                                                                                                                                     

COMUNICAZIONE MOLISANI 

 

 

 Da leggere questa settimana su questa pagina

 

MOLISE E MOLISANI

 Michele Scasserra : Mi piacerebbe vivere da Molisano

 

Oggi il Molise

Franco Nicola : Società e Cultura

 

RIVISITIAMO IL PASSATO

Serrgio Bucci : Un commovente incontro tra padre e figlio

Nicola Franco : Ricetta Molisana

Dal libro Casacalenda Paese Sereno : Proverbi

 

I NOSTRI FRATELLI ABRUZZESI 

Dal web :interpetrazioni dell'emigrazione abruzzese 

Franco Nicola : Società e Cultura, notizie

 

L'ANGOLO DELL'EMIGRATO

Nanni de Legu : La storia dell'emigrato Luigi Tozzi

Franco Nicola : I Nostri nel mondo

 

L'ITALIA E GL'ITALIANI

Mina Cappussi : Poche risorse per gli Italiani all'estero

Franco Nicola : Società e Cultura


kalendese@gmail.com

 

 

                                                                                                                                                                                     

RIVISITIAMO IL PASSATO

 

Un commovente incontro tra padre e figlio nel campo

di prigionia di Bialapodlaska (marzo,1944)

di Sergio Bucci, estratto dal suo libro

''Casacalenda paese sereno''

 

Angelo Montagano... Michele Montagano come tanti altri reduci  si è chiuso per anni in un silenzio di pudore e di umiltà, di disgusto e di rabbia e non si è mai completamente aperto con alcuno;... ha raccontato solo qualche episodio... Oggi, a distanza di  molti anni, Michele Montagano...racconta per la primavolta quell'incontro con il padre nell'inferno della guerra.    ''Ero internato nel campo di Sieldce in una baracca che ospitava alcuni superstiti della resistenza di Lero...., quando ebbi la ventura di leggere sul giornaletto di propaganda fascista La voce della Patria...l'avviso che mio padre, prigioniero nel campo di Bialapodlaska, chiedeva mie notizie.  Alla sorpresa che anche lui aveva subito la mia stessa sorte, si aggiunse un'atra quasi inimagginabile.  Il Lagerfurher, era ben lieto di venire incontro alla mia richiesta di poter essere trasferito nel campo di mio padre.  E fui accompagnato a Biala dove, appena giunto mi sono reso conto che la disponibilità tedesca alla mia richiesta non era comprensione verso un pietoso caso umano, bensi la speranza che un altro ufficiale italiano facesse la stessa fine che aveva fatta la quasi totalità degli internati traditori badogliani''.

 

Scrive Pino Ruffo nel suo diario La tradotta dei senza Patria alla data del 14 marzo 1944:  Lunedi sera, con un gruppo di ufficili provenienti da un altro campo, è arrivato il figlio del capitano Montagano, nostro compagno di baracca.  L'incontro, inaspettato e insperato per lui, si è svolto alla presenza di tutti e, se la gioia era velata dalla tristezza del luogo in cui è avvenuto, ha suscitato in noi un'emozione grande, quasi quanto quella del nostro compagno che ha avuto la fortuna di riabbracciare il figlio.  Quando il padre, dopo averlo accompagnato fuori dalla baracca, è rientrato, era oscuro in viso, come se il figlio fosse ripartito per altra destinazione: ma il motivo era che, mentre egli ha aderito alla Rsi il figlio non lo ha fatto: e questo sembrava volerli separare più che non prima la lontananza.

Montagano non ci ha dato altre spiegazioni, ma puó darsi che la scelta diversa sia stata causata da situazioni contingenti più che da una questione ideologica: nel nostro campo abbiamo avuto una situazione differente rispetto agli altri campi.  Io non sono nè per l'uno, nè per gli altri, li capisco e li rispetto entrambi e mi auguro che un domani possano ritrovarsi e riconoscersi per quello che sono,

Un padre e un figlio; in fondo sono la società con i suoi egosimi, la guerra con l'odio, la politica cvon i falsi contrasti che dividono le persone. 

 

Durante i pochi giorni che trscorsi a Bialapodlaska vedevo mio padre solamente nelle ore consentite ai Badogliani di frequentare il campo degli ''aderenti''.  Una sera camminando, mi prese sottobraccio e diresse i suoi passi verso il comando tedesco.  Era chiuso.  Senza dirci una sola parola, tornammo indietro.  Io avevo intuito che lui non se la sentiva di staccarsi da me e avrebbe voluto fare il grande rifiuto.  Solo il mio pressante, continuo richiamo ai doveri verso la famiglia lo convinse a seguire il suo destino che era più sicuro anche in considerazione della sua età.  E sorridente aggiunsi : alla nostra famigli basta un solo eroe.

Sempre dal diario di Ruffo : Il figlio del capitano Montagano è venuto a salutare il padre in partenza, mentre egli rimane non avendo aderito:  chissà quando e si si rivedranno.  Le loro strade si sono fortunosamente incontarte per dividersi, ora drammaticamente. 

Al momento del distacco ricordai a mio padre che in servizio di prima nomina, a Spoleto, avevo prestato goiuramento al re e all'Italia,sulla bandiera dei Cacciatori delle Alpi, la divisione Garibaldi, dalla cravatta rossa e il motto Obbedisco.  Dopo l'abbraccio e qualche lacrima e il pensiero rivolto alla mamma, rinnovai il giuramento con queste ultime, semplici parole : ricordati che per i tedeschi io non muovo neanche un dito,  E mantenni  la promessa, perchè la mia era una scelta ideologica che mi ha accompagnato durante la permanenza in tutti i campi ove fui trasferito: da Thorn a Czestochowa, a Tarnapoi, a Sieldce, a Sandbostel, a WWitzeendorf.  È una scelta soffertas, ma betta e ferma, tant'è che fui uno dei 44 di Unterluss. 

E in questo campo di sterminio, nel cuore della Germania nazista, Michele Montagano, insieme ad altri 43 ufficili, nell'ultimo inverno di prigionia, scrisse un'altra pagina poco nota alla Resistenza italiana ''rifiutandosi - questa la motivazione proposta per la medagli di bronzo al valor militare -  di eseguire per più giorni qualsiasi lavoro.  Persisteva nel rifiuto anche di fronte alle armi punate dalla polizia tedesca.  Pochè erano stati scelti, per decimazione, alcuni ufficili che dovevano subire ignote consequenza per il rifiuto, volontariamente si offriva per sostituire i designati dalla morte.  Trasportato in un campo di punizione, serenamente e con fiererzza, subiva la fame e il quotidiano martirio.  La liberazione trovava stremato il suo corpo, ma non il suo Spirito di valorosa  soldato italiano''. di Sergio Bucci, giornalista; estratto dal suo libro ''Casacalenda paese sereno''.

 

 

Insalata d’arance

(2 porzioni)

 

 

Ingredienti

 

Quattro arance

1 bicchiere di sugo d’arance (250 m l)

2 cipolline verdi, insalata

12 olive nere trattate al forno, 1 limone

4 cucchiai d’olio d’oliva, sale e pepe q.b.

 

Preparazione

 

Lavate le arance e le cipolline verdi.  Pelate le arance e tagliatele a  fettine, a l’orizzontale.  Tagliate in due ogni foglia d’insalata alla verticale e le ultime foglie, in forma d’anello, all’orizzontale.  E tagliate pure le cipolline a pezzetti.  Ció fatto, mettete tutti questi ingredienti in una insalatiera, a questo modo : mettete

in fondo l’insalata, di seguito aggiungete le fettine d’arance,

le cipolline e le olive.  Alla fine, prendete il sugo di limone che avrete estratto precedentemente, aggiungetevi 3 cucchiai d’olio d’oliva, 4 cucchiai di sugo d’arance, il sale e pepe.  Mescolate per bene quest’ingredienti con una frusta e versateli sull’ insalata.  Ora i convivi possono servirsi.

 

RICHIEDETE IL LIBRO DI RICETTE MOLISANE PRESSO L'AUTORE:

514 750 8993  //  BUSINESS@AMICOMOL.COM

 

  

 

                                                                               

Proverbi di Casacalenda

 

Casechèlénne, areje settile e jelate,

vejat'è chije ce tè a nnammerate

Casacalenda, aria sottile e gelata,

beato chi ci tiene la fidanzata.

Lo dice, forse, il nostalgico che vive

lontano dalle sue radici.

 

Ndiémbe de guèrre, pane de vécce.

In tempo, di guerra pane di veccia.

In tempi difficili, di scarsità, tutto

è buono.

 

I puzzene i mesc_tacce.

Gli puzzano i baffi.

Riferito a persona spaccone

e prepotente.

 

 S. Bucci. Casacalenda Paese Sereno

                                                                

 

 

 

Pèssate u colle jenèsc_tre

ze fréche Casechèlénne

e chije rèsc_te.

Passato il colle con ginestre,

si frega Casacalenda e chi vi resta.

Lo diceva con rabbia e nodo in gola,

l"emigrante che, salito sul treno alla

stazione, dopo pochi centinaia di metri verso Cerrosecco, affacciato al finestrino vedeva allontanarsi  il suo piccolo paese che non  gli aveva saputo

dare delle buone condizioni di vita che,

invece, si augurava di trovare oltre oceano.

 

U  bbene z'èccatte.

Il bene si compra.

Riferito a persona che si è imbronciata.

 


 
 

                                                                                                                                                                                     

MOLISE E MOLISANI

 

 

“ Mi piacerebbe “vivere da molisano” di Michele Scasserra

C'è da riflettere sulla situazione molisana per muovere verso i cambiamenti.

“Il decreto che vara la nuova manovra finanziaria presentato dal Governo nazionale andava fatto con urgenza per rispondere alle indicazioni della BCE e dai Governi della Francia di rispondere sollecitamente alle necessità imposte dai mercati finanziari internazionali . Nella sua stesura risente degli elementi di contesto nei quali si è dovuto operare, soprattutto alla luce degli andamenti della borsa delle ultime settimane.
Sono certo che nel corso del dibattito parlamentare sarà offerta l’occasione per ristrutturare l’impianto complessivo della manovra in modo che la stessa possa contenere quegli elementi di riforma dei nodi strutturali dei quali il Paese ha bisogno e che da anni si richiedono.
D’altronde non accompagnare la ingente massa di sacrifici che si impongono ai cittadini virtuosi con modifiche strutturali importanti che incidano sull’assetto dei costi del Paese può risultare, alla lunga molto più penalizzante ed impopolare di scelte che, oggi, possono sembrare non condivise.  E’ un auspicio questo che esprimo.


Sulle questioni di merito ritengo opportuno ricordare la posizione da me più volte espressa sulle norme che propongono l’accorpamento dei comuni più piccoli e la abrogazione di alcune Province.
Rivedere l’architettura istituzionale del sistema Paese è un passaggio obbligato se si vuole raggiungere l’obiettivo di uno stato più leggero, di una politica meno costosa. E questo è l’unico modo se si vogliono creare le condizioni per aumentare la competitività dei territori e con questo migliorare le condizioni per far operare al meglio le imprese italiane.
In modo particolare, per quanto riguarda il Molise, questo è un tema che deve essere affrontato necessariamente se si vuole assicurare un futuro alla nostra autonomia regionale.


Mantenere i “campanili” con la loro storia, il bagaglio di tradizioni e di consuetudini che accompagnano le nostre comunità, anche le più piccole, è sacrosanto. E’ un dovere di tutti difendere tutto questo patrimonio culturale.
Tutto questo, però, non deve significare salvaguardare anche “i municipi” con i loro costi, le loro filiere politiche, il loro fardello di clientela e di appartenenza che pesa tantissimo sulle spalle dei cittadini e delle famiglie.
Un peso che per realtà territoriali marginali come il Molise rischia di pregiudicarne la autonomia e le sue prospettive di sviluppo futuro.
Lo stesso si deve dire per le Province che, per come sono strutturate, per le limitate competenze che hanno, per i costi che producono hanno, ormai, come finalità quasi esclusiva quella di snodo compensativo per carriere politiche personali.
La loro abrogazione, sul piano nazionale e in forma generalizzata, sarebbe auspicabile; senza nemmeno le limitazioni oggi proposte dal decreto sulla manovra. Laddove si rendesse necessario individuare un livello di governo intermedio, le regioni, nell’ambito dei loro costi complessivi, e con l’ottica di una riduzione degli stessi, potrebbero essere demandate a individuare dei modelli organizzativi più coerenti e più rispondenti alle diverse realtà territoriali.
Nel Molise, con i nostri abitanti, la nostra superficie, avere una Regione, due province, 136 comuni può significare solo una cosa: rischiare di non avere più una Regione autonoma.


E devo confessarlo: a me piacerebbe vivere da “molisano”, senza dovermi sentire anche cittadino della provincia di Campobasso. Una realtà che non avverto: soprattutto perché so che non me la posso consentire. Per il contributo all’aumento dei costi della politica e del pubblico che essa comporta, senza nessun vantaggio effettivo per i cittadini: imprenditori o lavoratori che siano !”
  Michele Scasserra, nel sito web Eco del Molise,  il  07 / 09 / 2011.,

 

                                                                                                                                                           

Oggi il Molise

 

SOCIETÀ

Campobasso Sicurezza lavoro Molise, Comitato centrale e progetto europeo Si è tenuta lo scorso venerdì 23 marzo, nella sede della Regione Molise, la prima seduta del neo costituito “Comitato regionale di coordinamento per la sicurezza sul lavoro” (leggi anche “Sicurezza lavoro Molise, rinnovo Comitato regionale......

Mar del Plata Lo scorso sabato 10 marzo si e svolto l’atto di chiusura della I Settimana della Molisanità 2012 di Mar del Plata presso in salone principale della Federazione delle Società Italiane di Mar del Plata. Era presente alla manifestazione,  organizzata dalle associazioni molisane della città balneare argentina la Collettività Mafaldese e Molisana e l’Unione Regionale del Molise, una numerosa platea che ha goduto dell’ultimo giorno della mostra fotográfica sul Molise arrivata dalla Regione grazie al Presidente Michele Iorio, e della  possibilità di conoscere e degustare dolci tipici elaborati dalle mani delle dame delle istituzioni. Dopo le parole di ringraziamento dei due presidenti, Diana Raimondi, della Collettivita Mafaldese e Molisana di Mar del Plata ed Angelo Gizzi, dell’Unione Regionale del Molise, è stato letto ai presenti il saluto dell' assessore per i Molisani nel Mondo della Regione Molise, Antonio Chieffo...

Termoli  Trenta ristoratori americani in visita guidata sabato a Termoli Si svolgerà sabato 31 marzo, alle ore 10.45, nella Sala Consiliare del municipio, l'incontro con il GRI (Il Gruppo Ristoratori Italiani presenti in America) organizzato dallo “Sprint Molise” (Sportello regionale per l'internazionalizzazione delle ...

Borghi Molisani  I Borghi D'Eccellenza del Molise ricevuti a palazzo Madama per ... E' stata scritta una pagina storica nella pur breve ma intensa storia dell' associazione Borghi d'Eccellenza del Molise. Una pagina storica che è il normale ...

Molise  Imprese: Molise, 91% di quelle edili e' irregolare 30 MAR - Su 533 aziende del settore edile ispezionate nel 2011, il 91% risulta irregolare. E' quanto emerge dalla relazione sullo stato del mercato del lavoro predisposto dalla Direzione regionale del lavoro.....

Molise  Lettera aperta ai Vescovi del Molise di ANTONELLO MICCOLI* - La lettera che ci accingiamo a porre alla vostra attenzione, intende sollevare il problema della grave crisi che sta investendo il nostro territorio: migliaia di ore di cassa integrazione e di mobilità, stanno stremando la vita .........

Termoli  Borse lavoro, in arrivo 29 posti in Comune: "Aiuto anti-crisi"  Questo vogliono rappresentare le 29 borse lavoro messe a disposizione da Regione Molise e Comune di Termoli. Ventinove disoccupati avranno la possibilità di lavorare per conto dei settori Cultura, Ambiente e Lavori Pubblici del municipio di via .....

Molise  Per il prossimo anno in Molise si perdono 39 cattedre ...  FLCCGIL Molise – Il MIUR ha elaborato le previsioni degli alunni per il prossimo anno scolastico. Senza considerare i bambini della scuola dell'infanzia, ...

Termoli  Termoli, storia di una città. Le indagini e gli aneddoti all'Officina solare Si stanno svolgendo presso la Galleria Officina Solare di Nino Barone, una serie di incontri programmati sulla storia della città di Termoli.....

Molise  AGROMAFIA IN MOLISE/ Dove finisce l'oro rosso?  19 agosto 2010 Serafino Bulmetti, allora Presidente dei giovani di Confagricoltura, così ....

Montenero di Bisaccia la Diocesi di Termoli celebra la Giornata mondiale della Gioventù  Sarà celebrata dalla Chiesa universale domani, sabato 31 marzo 2012, vigilia della domenica delle Palme, la XXVII Giornata Mondiale della Gioventù. La GMG nasce da un’intuizione di papa Giovanni Paolo II nell’Anno Santo 1984, manifestando l’attenzione e la grande fiducia che la Chiesa nutre nei confronti dei giovani....

Roma  Di Pietro interroga Governo su sprechi in Molise. "A Molise acque consulenze inutili e costose"  Sanità, opere pubbliche e gestione del personale, consulenze, attribuzioni di cariche sociali e favoritismi nei confronti di privati. Questi ed altri, i contenuti di una interrogazione a firma dell’on. Di Pietro sugli sprechi della Regione Molise. Facendo seguito alle dichiarazione del Presidente e del procuratore della Corte dei Conti del Molise,....

Larino  A Larino al via ciclo di conferenze su l'etica e politica   Oggi venerdì 30 marzo, alle ore 17.30 nella Sala della Comunità di Larino, in Largo Pretorio, prenderà il via il ciclo di conferenze promosse dal Centro di Servizio per il Volontariato “il Melograno” dal titolo “Torni l’etica nella città dell’uomo”.......

Campobasso Lavoro: Molise; Istat, disoccupazione 2011 a 9,9% (+1,5%) La disoccupazione in Molise, nel 2011, e’ salita di un punto e mezzo percentuale rispetto al 2010 (8,4%) e si e’ attestata al 9,9%, contro la media nazionale dell’8,4%. Nel complesso sono 12 mila le persone [...]

Pescopennataro Borghi d’Eccellenza del Molise. Pescopennataro al premio Scarpa per il Giardino 2013 Prosegue a ritmo serrato la promozione e la valorizzazione del l’intero territorio molisano da parte dell’associazione i Borghi d’Eccellenza del Molise. Promozione che vuole coinvolgere volutamente anche quelle località che non appartengono all’associazione ma che ne fanno parte in virtù [...]

Termoli  Passione Vivente a Santa Maria degli Angeli in Termoli Ha luogo alle 19,30 di domenica 1 aprile (Domenica delle Palme) l’edizione 2012 della rappresentazione della “Passione vivente” organizzata dalla parrocchia Santa Maria degli Angeli in Termoli. L’appuntamento, che si ripete da diversi lustri, vede impegnate oltre duecento comparse con il desiderio di testimoniare e raccontare questo importante momento del cammino di fede di una comunità cristiana.La rappresentazione diventa un sussidio ai fedeli per entrare nella dimensione di quanto è proclamato dal Vangelo “animato e interpretato” attraverso l’utilizzo della recitazione, delle musiche e della scenografia......

Foggia-Molise Moldaunia o Molisannio? Che sia un grande Molise »Moldaunia, la Provincia di Foggia fa sul serio. Il presidente del Consiglio provinciale, Enrico Santaniello, ha convocato infatti per domani alle 10.00 nell’aula consiliare di…

Campobasso  Fondazione Carnegie per gli atti di eroismo, consegna medaglie di Bronzo Alle ore 10.00, presso questo Palazzo del Governo si svolgerà una cerimonia per la consegna di due medaglie di bronzo, concesse dalla "Fondazione Carnegie per gli atti di eroismo" al Luog. Emilio Ricci ed al Signor Vincenzo Laezza, quale riconoscimento per l`alto senso...

Venafro  Realizzazione di una centrale termoelettrica a ciclo combinato da circa 780 MWe ed opere connesse, d  L`Associazione Ecologisti Democratici del Molise prende atto positivamente del Vostro celere riscontro che sancisce con nettezza la ferma contrarietà della Pro...

Cercemaggiore 600 anni di storia del Santuario della Madonna della Libera, della Comunità di Cercemaggiore e della  Nelle prossime celebrazioni per i 600 anni del ritrovamento della Statua della Libera al Santuario dei Padri Domenicani di Cercemaggiore si offra il giusto tributo alla memoria di migliaia di contadini analfabeti costretti a... 

 

 

CULTURA 

Roma  Presentazione del libro “Medioevo in Molise. Il cantiere della chiesa di San Giorgio Martire a Petrella Tifernina”, a cura di Walter Angelelli, Manuela Gianandrea, Francesco Gandolfo, Francesca Pomarici (Gangemi editore, 128 pagine, 24 euro) Roma, Sala Mostre e Convegni Gangemi Editore, via Giulia 142 29 marzo 2012, ore 17...

Pozzilli  MoliseCultura: Fratture delle vertebre, se ne parla venerdì a Pozzilli Si terrà venerdì 30 marzo, presso il Polo Didattico dell'IRCCS Neuromed di Pozzilli, il Corso ECM su “Le fratture vertebrali dorso-lombari”. Curatore scientifico è ...

Termoli  CULTURA – Il Molise parla con le sue pietre - MoliseNews.net ... "Le parole sono pietre, diceva Carlo Levi. Noi oggi diciamo che le pietre, se si ha l'umiltà di interrogarle, sono parole. E le pietre, in Molise, hanno tanto da dire"..........

Pietrabbondante La tomba della cultura: a Pietrabbondante scoperta una necropoli ...  Alla domanda di PRIMA PAGINA MOLISE ("Com'è stato possibile che un mausoleo sia stato nascosto sotto una discarica abusiva?"), un architetto dei "Beni culturali" ha riferito:"L'area era stata sottoposta a vincolo da anni, seppure per altri motivi.........

Termoli  La Storia di Termoli? «Scusate il ritardo». Gli incontri su “Termoli, storia di una città”, libro edito dalla nota Casa Editrice Donzelli e scritto da Costantino Felice, Angelo Pasqua...

Montecilfone Musica arbereshe candidata ufficialmente a entrare all'Unesco Dal  30 marzo scorso la musica ARBËRESHE è candidata all’UNESCO per essere inserita nella lista dei beni Immateriali dell’Umanità.  Un’operazione lunga e complessa  avanzata dall’Associazione Rivista Kamastra  che da decenni si occupa  delle Minoranze Linguistiche del Molise, e sostenuta da una rete di partner italiani e stranieri che, tra le due sponde dell’Adriatico,  mirano a mantenere vivi i rapporti  storici e culturali  tra le istituzioni e le popolazioni.  ......

Riccia  RICCIA TRA ARTE E MUSICA, PRESENTA L’ULTIMO LIBRO DI FRANCO VALENTE  Mercoledì 4 aprile, alle ore 18, nell’incantevole chiesa dell’Annunziata posizionata al centro del paese, Riccia presenterà l’ultima fatica letteraria di Franco Valente: ‘Croci stazionarie nei luoghi antichi del Molise’ (edito dalla Regia edizioni di Campobasso).
Un [...]

Gambatesa Concerto di musica da camera. Interpretazioni per clarinetto e pianoforte. La Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Molise, con la Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Molise e l’Auser Regionale Molise, è lieta di invitare al Concerto di musica da camera “Interpretazioni per clarinetto e pianoforte” che si terrà il giorno 8 Aprile 2012 alle ore 19.00 presso il Castello di Capua a Gambatesa.......

Isernia  “Il Paleolitico aprirà il 14 aprile”  Ancora un rinvio per l’apertura del museo del Paleolitico. Ma, tranquilli, questa volta si tratta di soli 15 giorni per problemi logistici: dal 31 marzo, al 14 aprile prossimo.....

Guglionesi  Guglionesi, in scena "Dante Remix" Si terrà martedì alle ore 21, presso il Teatro Comunale “Fulvio” di Guglionesi, lo spettacolo “Dante Remix”. In scena gli attori Raffaele Fusaro e Caterina Emo. Lo spettacolo è “in equilibrio tra performance artistica multimediale, vj set e poesia. Uno straordinario viaggio in cui i versi della Divina Commedia ci conducono attraverso mondi di luce e connessioni eteree.....

Campobasso  Teatro Savoia, in scena "due dozzine di rose scarlatte" Sarà recuperato il 3 e 4 aprile alle ore 21 lo spettacolo “Due dozzine di rose scarlatte” di Aldo De Benedetti, con Paola Gasmann e Pietro Longhi, in programma nei giorni 8 e 9 febbraio ed annullato per maltempo. Ad annunciarlo è il direttore artistico del Teatro Savoia di Campobasso, Edoardo Siravo, il quale ricorda che “il biglietto/abbonamento acquistato per lo spettacolo dell’8 febbraio sarà valido per l’ingresso allo spettacolo del 3 aprile......

Isernia  Inside club culture, l’avanguardia della musica Segnaliamo questa bella iniziativa, rivolta ai giovani molisani. Si terrà presso “La Strada”, domenica 8 aprile, il primo di una serie di eventi che vedranno coinvolti artisti di fama mondiale......

Molise  Molise: Musei, ville e monumenti gratis torna la Settimana della ...  'iniziativa durerà in realtà nove giorni, da sabato 14 a domenica 22 aprile. arrivata alla XIV edizione è un'ottima occasione per accostarsi al grande patrimonio italiano di arte e storia. Migliaia gli appuntamenti ad ingresso gratuito o ridotto Nove ...

Molise Molise: Musei, ville e monumenti gratis torna la Settimana della ...  L'iniziativa durerà in realtà nove giorni, da sabato 14 a domenica 22 aprile. arrivata alla XIV edizione è un'ottima occasione per accostarsi al grande patrimonio italiano di arte e storia. Migliaia gli appuntamenti ad ingresso gratuito o ridotto Nove ......

Casacalenda Un weekend tutto dedicato a Kalenarte quello che è stato vissuto sabato e domenica a Casacalenda L`iniziativa, nata in occasione del finissage dell`esposizione dedicata all`installazione di Massimo Palumbo "Mangiamo cultura, con la cultura si mangia", a cura di Marcella Cossu e Fab....

Venafro  Maria Giusti e Filippo De Angelis i due venafrani che domani, nell'appuntamento con "Emozioni in poesia", presenteranno i loro libr.  Due poeti venafrani, oggi pomeriggio alle 17, alla Biblioteca Comunale "De Bellis-Pilla" di Venafro. Si tratta di Maria Giusti che presenta la sua seconda raccolta di poesie "E immensamente respiro il mare" (Ed. Aletti, Roma), uscita in questi giorni, e Filippo De Angelis, di cui sono usciti da poco due raccolte di poesie, la prima in lingua "E non è mai troppo lungo il giorno" (Ed. Eva, Venafro), e la seconda in dialetto romanesco "Er resto... so accessori" (La Stanza del Poeta, Gaeta).

Campobasso  La personale di Mauro Rea alla Palladino Company di Campobasso

 Sarà un vernissage spettacolare perché quando l'arte pittorica e scultorea abbraccia la musica, l'esperimento e le altre arti visive, i sensi sono straordinariamente appagati. L'inaugurazione della mostra di Mauro Rea dal titolo ‘Oltre la linea d'orizzonte del respiro ani-male del tempo', in programma sabato 31 marzo alle 19 nella sala AxA della Palladino Company...

Civitacampomarano Assegnati i premi nel concorso Vincenzo Cuoco Presso il Palazzo del Governo, ha avuto luogo la cerimonia di premiazione dei vincitori del Concorso “Educazione popolare, istruzione pubblica e formazione della coscienza nazionale nel pensiero di Vincenzo Cuoco”, evento organizzato dalla Prefettura nell’ambito del programma delle celebrazioni del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia e realizzato in collaborazione con l’ Ufficio Scolastico Regionale del Molise e con l’Associazione Culturale “Vincenzo Cuoco”. Al primo classificato del concorso è andato l’assegnazione di un premio, pari a € 1.000,00, offerto dalla Famiglia De Marinis di Civitacampomarano (CB), paese natale di Vincenzo Cuoco.  ........

Isernia  Isernia, Uto Ughi all'Auditorium  Comincia con l'inno eseguito dai filarmonici di Roma l'avventura del nuovo auditorium di Isernia. Dopo anni segnati da polemiche di ogni tipo e da inchieste incentrate sulla cosiddetta cricca, la struttura ideata per festeggiare i 150 anni dell'unità d'Italia da oggi è a disposizione della città......

 MAR DEL PLATA (Argentina)  Sabato 31 marzo alle 13 (ora argentina) è iniziata la quinta stagione del programma radiofonico “Senti Molise” condotto da Marite Perrella, con la co-conduzione di Marcelo Carrara, e la partecipazione dei giovani delle due associazioni molisane a Mar del Plata, la Collettività Mafaldese e Molisana e l’Unione Regionale del Molise....Terminata l’estate,il programma dedicato in particolare alla molisanità - poiché informa sulle attività delle due associazioni e sulle iniziative dell’associazionismo molisano nel mondo e della Regione Molise - e all’italianità nel mondo in generale, ha cominciato una nuova stagione con le parole di sostegno di tanti amici che in questi 5 anni hanno spinto a far diventare quest’ora di radio in un incontro settimale di cultura e sentimento....Il prossimo sabato, vigilia di Pasqua, una decina di giovani saranno nello studio della radio per raccontare le loro esperienze e preparandosi anche per il Corpus Domini del 10 giugno prossimo. Previsto anche un contatto telefonico con l’amico e corrispondente a Campobasso, Francesco Santoro, che informerà sulle cerimonie pasquali nel capoluogo molisano

Un nuovo saggio: Medioevo in Molise. Il cantiere della chiesa di S ... Un nuovo saggio: Medioevo in Molise. Il cantiere della chiesa di S. Giorgio martire a Petrella Tifernina. M edioevo in Molise. Il cantiere della chiesa di S. Giorgio .......

Arte in Molise: Kalenarte Oggi lo scenario Molisano pone all'attenzione di tutti noi la presenza di un importante attore: la Fondazione Molise Cultura, motore propulsivo per idee e ...

 

 

 

 
Bouquets for $34.99

                                                                                                                                                                                     

I NOSTRI FRATELLI ABRUZZESI 

 


 

Interpretazioni dell’emigrazione abruzzese:

cinema, pittura, arti plastiche, architettura, edilizia.

In Emigrazione Abruzzese 

 

Tra i tre settori in cui si articola la ricerca, il cinema è quello che maggiormente obbliga a collegamenti con la realtà nazionale. La figura dell'emigrante, e a volte il suo stereotipo, ricorrono infatti in molti film, spesso all'interno di tematiche come la famiglia, la malavita, l’emigrazione interna. Abruzzesi illustri (D’Annunzio, Elena Sangro, etc.) furono protagonisti del cinema fin dai tempi del muto, ben presto affiancati dagli abruzzesi all'estero di prima e seconda generazione nel ruolo di scrittori e sceneggiatori, registi, attori, cantanti e musicisti (John Fante, Perry Como, etc).
Inoltre, esistono film che raccontano le vicende di emigranti abruzzesi ignoti o incentrati su personaggi famosi, come Fangio; esistono documentari realizzati all'estero da autori abruzzesi, come Flaiano; infine, vari film di diffusione internazionale sono stati girati in Abruzzo.
Quanto alle arti plastiche, in particolare la pittura, esistono artisti abruzzesi che producono o hanno prodotto fuori dall’Italia; altri che, lavorando in Italia, si sono occupati del tema dell’emigrazione; altri ancora che vedono esposti i loro lavori nei musei e nelle gallerie estere.
Per quanto riguarda l’edilizia e l’architettura, i dati sottolineano l’importanza del lavoro dell'emigrante abruzzese nel settore edile (costruzione di edifici pubblici e privati nelle maggiori metropoli straniere, o di grandi infrastrutture site all’estero).
Spesso, gli abruzzesi partivano già reclutati dai cantieri stranieri, come manovali, ma anche come progettisti e direttori dei lavori; talvolta, partiti senza occupazione, riuscivano all’estero a diventare essi stessi imprenditori e datori di lavoro.
Infine, in un settore definibile come “edilizia di ritorno”, trova posto il bagaglio culturale acquisito all’estero: si va dalle variopinte facciate stile argentino ad oggetti ed elementi domestici di uso quotidiano, come gli arredi in stile nordico, che tuttora si vedono nelle case abruzzesi che hanno conosciuto il fenomeno dell’emigrazione. In Emigrazione Abruzzese

 

                                                                                                                              

OGGI L'ABRUZZO

 

 

SOCIETÀ

Abruzzo agricoltura: Febbo, altre risorse per nuovi insediamenti ... L'Aquila, 30 mar - Con la delibera approvata in Giunta, la Regione Abruzzo ha messo a disposizione altri 10 milioni e 538 mila euro per integrare la dotazione finanziaria del secondo bando della Misura 112 del Programma di sviluppo rurale, ...

 Riunione speciale dei testimoni di Geova a Chieti e Bucchianico Chieti. Quest'anno la ricorrenza cade giovedi sera 5 aprile, corrispondente al giorno in cui Gesù mori secondo il calendario ebraico, cioé il 14 nisan. La cerimonia si svolgerà dopo il tramonto e verrà seguita la stessa procedura adottata da Gesù durante l'ultima cena con gli apostoli. .........

Gessopalena, torna la Sacra Rappresentazione della Passione di Cristo Gessopalena. Il percorso che conduce a Gessopalena, dove mercoledi santo si svolgerà la XXXII edizione della Sacra Rappresentazione della Passione di Cristo, è colorato dal bianco della montagna ancora innevata e dal candore delle nuvole che vegliano sulla primavera appena giunta. Una via incorniciata dal verde dei boschi e dall' azzurro del cielo, che congiunge la bellezza dell'abitato cittadino e l'imponenza del borgo medievale. .......

Giulianova, VIII edizione della Passio Christi Torna a Giulianova la "Passio Christi", rappresentazione organizzata, con non poche difficoltà, per l'ottavo anno consecutivo, dall'Associazione Culturale "Gruppo Corale Gaetano Braga". Sabato 31 marzo e domenica 1 aprile, all'interno del parco di Casa Maria Immacolata, verrà riproposta la manifestazione che, secondo il Presidente Gaetano Torresi, ha lo scopo di "vivificare nella forma della sacra rappresentazione il significato del sacrificio estremo di Cristo". .....

Legambiente: l'Abruzzo apre la strada alle Rinnovabili Per Luzio Nelli, Segretario Legambiente Abruzzo: "la Green Economy rappresenti la chiave più efficace per uscire dalla crisi". Ecco i dati riguardanti i comuni abruzzesi La situazione in Abruzzo delle fonti rinnovabili si allinea a quella del resto .....

Agricoltura, Febbo: "20 milioni di euro per i giovani imprenditori" Con la delibera approvata in Giunta, la Regione Abruzzo ha messo a disposizione altri 10 milioni 538 mila euro per integrare la dotazione finanziaria del secondo bando della MISURA 112 del Programma di sviluppo rurale, destinata all'insediamento dei ...

Fiavet Abruzzo e Molise: prossimi obiettivi rilancio dell'incoming ...  Teramo, 31 mar 2012 - Rilancio del settore incoming per aumentare i flussi turistici d'ingresso in Abruzzo e lotta all'abusivismo. Sono gli obiettivi della Fiavet Abruzzo e Molise, così come delineati questa mattina da Agostino Ballone, confermato per ... 

596 cave in Abruzzo, Rifondazione: «la moratoria è indispensabile»  Ad oggi sono attive in Abruzzo 596 cave, ci sono circa 30 nuove autorizzazioni pronte ma bloccate dalla moratoria e un'altra sessantina che sono all'attenzione del Comitato Via. E' quanto emerso nei giorni scorsi in occasione della audizione, ...

Abruzzo: primi passi per Consiglio delle autonomie locali  L'Aquila, 3 apr - Presentato questa mattina a palazzo dell'Emiciclo, all'Aquila, il Consiglio delle Autonomie locali, che il prossimo 21 aprile, per la prima volta dalla sua costituzione, eleggera' i membri tra i Sindaci abruzzesi dei Comuni ...

Amministrative: in Abruzzo al voto in 53 comuni. Test clou all'Aquila L'Aquila, 3 apr - In Abruzzo sono 53 i comuni interessati alla tornata elettorale di maggio. Il test piu' importante ovviamente all'Aquila, capoluogo di regione per la prima volta al voto dopo il disastroso terremoto di tre anni fa.....

Abruzzo-Molise, diga di Chiauci. Dal 2013 pronto il secondo invaso Grazie all'invaso di Chiauci, che ha un'importanza vitale per Abruzzo e Molise, si potra' finalmente mettere la parola fine a decenni di sofferenza idrica che hanno creato disagi ai cittadini, al comparto industriale ea quello agricolo....

Sanità, la Carta dei Servizi arriva nelle case delle famiglie abruzzesi Nasce in Abruzzo la prima carta dei servizi sanitari regionali e sarà distribuita a tutte le famiglie che potranno cosi consultare numeri, liste d'attesa, indirizzi dei presidi sanitari. Si tratta di un opuscolo di 120 pagine maneggevole, pratico e non ingombrante e presenta un sommario fondamentale per districarsi e interrogare l'intera gamma dell'offerta sanitaria regionale, Asl per Asl.......

Cresce il numero di occupati in Abruzzo: tutto merito delle donne un Abruzzo che resiste alla crisi e registra, nel 2011, il miglior dato nazionale di incremento in termini percentuali della forza lavoro, passando dai 494mila lavoratori occupati nel 2010 ai 507mila del 2011, con un +2,7 per cento, a fronte del +0,4 per cento del dato nazionale e del +0,2 per cento del Mezzogiorno. ......

Come migliorare i servizi per gli anziani? Se ne parla a Teramo seduti attorno a un tavolo  Teramo. Seduti intorno a un tavolo: un focus sui servizi agli anziani in Provincia di Teramo. Con questo slogan, l'assessorato provinciale alle Politiche sociali, organizza dei gruppi di discussione tematica (focus group), con la partecipazione dei fruitori del servizi destinati agli anziani come testimoni privilegiati. .........

Montesilvano, “Ricette tradizionali abruzzesi”alla ricerca dell ...... Palazzo Baldoni a Montesilvano in Piazza Montanelli con inizio alle ore 17.30 è un evento che vuole ritrovare i lineamenti di una identità del cibo, inteso come fattore peculiare della cultura abruzzese in termini di rapporto nutrizione – salute.

 

 

 

CULTURA

 

Abruzzo: Musei, ville e monumenti gratis torna la Settimana della ... Migliaia gli appuntamenti ad ingresso gratuito o ridotto Nove giorni, dal 14 al 22 aprile, di aperture gratuite, oa prezzo ridotto, di musei, ville, monumenti, aree archeologiche, archivi e biblioteche statali per apprezzare il patrimonio culturale ..

Landini: l'Abruzzo ritrovi coesione e identità culturale Quali sono le due cose principali che l'Abruzzo deve fare per invogliare a fare impresa nella regione? «La prima è recuperare quell'immagine di coesione e di identità culturale che lo ha caratterizzato in passato, la migliore sotto il profilo di un ........

Madonne d'Abruzzo tra Medioevo e Rinascimento in mostra a Lanciano
Interverranno Lucia Arbace, Soprintendente BSAE dell'Abruzzo, Mario Pupillo, Sindaco di Lanciano e Giuseppe Valente, Assessore alla Cultura del Comune di Lanciano. La mostra rimarrà aperta fino al 10 giugno. In occasione della Settimana della Cultura è ...

Giulianova, XIII edizione Festival Internazionale Bande Musicali ...  Inoltre, sono stati confermati i patrocini della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero della Cultura, dell'Unione Europea, della Rai, della Regione Abruzzo, del Comune di Giulianova e della Provincia di Teramo..........

Pescara, Filmare la storia: le tradizioni abruzzesi documentate ai ragazzi Pescara. Partirà venerdi 30 marzo dal liceo scientifico Galileo Galilei di Pescara il ciclo di 3 seminari organizzati dall'associazione Territori Link, rivolti agli studenti e a tutti gli interessati sul documentario storico ed etnografico abruzzese. ........

Teatro Romano, Teramo Nostra si appella a Napolitano Teramo. Dopo l�esposto in Procura presentato nei giorni scorsi da Teramo Nostra e dai Radicali di Marco Pannella, l'associazione teramana ha deciso di appellarsi al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. ......

La cultura d'Abruzzo si declina al femminile Di questi giorni abbiamo avuto una piacevole sorpresa: è la storia di tre Donne Abruzzesi che hanno fatto della cultura, della loro passione per la scrittura, un loro obbiettivo di vita e che la Rete è riuscita ad interconnettere......

Musica e Fiabe: a Martinsicuro l'ultimo appuntamento  Dichiarazione della Presidente Sara Torquati: «Un sentito ringraziamento va alla FONDAZIONE TERCAS che è molto sensibile alla promozione della cultura in territorio abruzzese e al consigliere Massimo Vagnoni che continua ad accogliere con spirito ..........

Francavilla, rassegna musicale dedicata a talenti emergenti Francavilla al Mare. L'associazione culturale Motus presenta la rassegna musicale Motus in Musica, dedicata ad artisti/band emergenti. .........

Radio Internet 1, la web radio non commerciale di Alba Adriatica  Alba Adriatica. Il web offre mille opportunità e tra queste c'è anche Radio Internet 1, la prima web radio nata ad Alba Adriatica, nell'aprile di un anno fa. ........

Arte e cultura. L'Aquila del dopo sisma e il patrimonio culturale ... “Se tre anni vi sembran pochi” è il titolo della Conferenza stampa su L'Aquila e il patrimonio abruzzese, che si terrà Sabato 31 marzo 2012 presso il Museo Sperimentale d'Arte Contemporanea (Piazza d'Arti, L'Aquila), per fare il punto sulla situazione ...

Orsogna, torna la tradizione dei Talami tra l'indifferenza della Regione  Orsogna. Una Festa dei Talami dimenticata dalle istituzioni regionali e provinciali, ma che brillerà anche quest'anno, la mattina del lunedi di Pasqua, 9 aprile, per la passione dei suoi organizzatori e della comunità di Orsogna nel valorizzarne la tradizione e la semplicità. ........

Quarto appuntamento con TerAmoPoesia  Teramo. Il quarto appuntamento con TerAmoPoesia in programma mercoledi 4 aprile, con inizio alle ore 18.30 nella Sala San Carlo del Museo Archeologico di Teramo, vedrà protagonista Mariangela Gualtieri poeta, attrice e scrittrice di testi teatrali che si propone in un recital centrato sulle sue opere più recenti. .........

Una storia "dolcemente" Abruzzese: il Pan Ducale Atriano ATRI - Il Pan Ducale, dolce d'Abruzzo distribuito a livello planetario, nasce ad Atri: una cittadina di ampio respiro nei secoli, il cui nome pare abbia dato origine al nostro mare, ospita un realtà dolciaria che è riuscita ad imporsi in tutto il mondo ...

 

 
Buy 2 & Save up to 42% at Spilsbury!

                                                                                                                                                                                     

L'ANGOLO DELL'EMIGRATO

 


La storia di Luigi Tozzi emigrato in Argentina nel 1906

dal Blog Nanni De Logu

In Patagonia

In tutti questi tragici fatti Luigi Tozzi restò indenne, pensando piuttosto a lavorare e a portare avanti la sua numerosa famiglia e lottando, più che altro, contro le avversità del clima patagonico, "durante l'inverno, quando la neve arrivava a coprire tutta la casa e dovevamo stare rinchiusi per mesi - racconta una delle figlie - papà provvedeva a mungere le vacche e a nutrirci di solo latte e ci razionava un poco di frutta che teneva gelosamente conservata sotto il suo letto. In quei lunghi inverni ci raccontava con visibile commozione di un'isola lontana chiamata Sardegna in cui aveva lasciato la sua famiglia...e alla quale non poteva mai più tornare perché lo avrebbero fucilato...".

Don Luis Tozzi Marras, così veniva chiamato in argentina,  visse tutta la vita nella nostalgia della sua Sardegna e della sua amata mamma Mariannica, il cui ricordo e amor patrio trasmise ai figli e ai numerosi nipoti.....  Dal 1906 e sino al 1950 Luigi riuscì a tenere rapporti epistolari con la famiglia, e nei primi anni anche con la sua fidanzata sarda con la quale corrispondevano in rima....... Poi le lettere non arrivarono più ... e si pensò fosse scomparso. Ma Luigia Tozzi una sua nipote (omonima proprio per ricordare lo zio partito in america...) non perse mai la speranza di riallacciare i contatti, e dopo vari tentativi andati a vuoto in questi ultimi cinquant'anni, finalmente, grazie alla tecnologia di Facebook e alla costante ricerca da parte di Nanni Delogu Tozzi, figlio di Luigia, il 29 dicembre 2010 alle ore 02,45 arriva questo messaggio di risposta ai tanti appelli; è un certo Jorge Sanatana Tozzi (un nipote di Luigi) che scrive:  "hola mi abuelo se llamaba asi, era hijo de marianica marraz y su padre llevaba el mismo nombre, pero creemos que el llego a la argentina alrededor de 1905 era de un pueblo llamado scano montifierro de la provincia de gagliari, mi abuelo nacio en el a;o 1888, y hasta 1950 mantuvo comunicacion con su familia, espero tu respuesta un cordial saludo".

La comunicazione si intensifica in un miscuglio di trepidazione e paura di perdere il contatto e si protrae ininterrottamente fino alle 06 del mattino seguente senza dormire per poi riprende la sera seguente ancora per tutta un'altra notte. E così per alcuni giorni.  Indescrivibile l'emozione e la gioia, sia dei parenti argentini, sia di quelli sardi che appena venuti a sapere del contatto avvenuto e cercato per anni da entrambe le parti, iniziano ad agganciare e scambiare le amicizie attraverso Face book e Skype e da quel giorno non finiscono di raccontarsi le proprie storie anche in videoconferenza. Non solo i nipoti ma perfino le figlie superstiti di Luigi, avanti con l'età, si cimentano sul web per dare o ricevere notizie. "Una bella notizia! - dice nanni delogu tozzi - alla fine ci sono riuscito a ritrovare i lontani parenti argentini! ho impiegato mesi ma grazie a face book ce l'ho fatta! Il 29 dicembre 2010 resterà memorabile. Zio Luigi partito giovanissimo per l'Argentina e del quale avevamo perso le tracce dal 1950 ora, dopo oltre 50 anni, lo abbiamo ritrovato, o meglio abbiamo ritrovato i suoi figli... E' un'emozione indescrivibile".IGL...... 

La speranza, mai venuta meno, di sua nipote Luisa si è avverata il 29 dicembre 2010. Si è realizzato così un sogno attesto 105 anni! "Il più bel regalo di natale" ha affermato Luigia; "il più bel giorno della mia vita" ha replicato Elena, sua cugina, una delle figlie di Luis!  In Sardegna restano in vita soltanto due nipoti, Cicita e Luigia (entrambe ultra ottantenni) e in Argentina vivono ancora sei degli undici figli di Luis.  Se non si è giunti in tempo per trovare lo zio d'america Luis, che è morto nel 1970, in compenso si è venuti in contatto con una miriade di cugini, nipoti e pronipoti disseminati tra la Sardegna, l'Argentina, il Cile ed il Perù.  La ricostruzione dell'albero genealogico della famiglia Tozzi attualmente conta oltre 300 unità.  La fama di Don Luis diffusasi in tutta la Patagonia a partire dai primi '900, è giunta fino a noi grazie anche al riconoscimento da parte del governo argentino. Attualmente infatti quella casetta di Jaramillo è Casa museo ed è diventata il simbolo dell'imprenditoria italiana in quelle lontane terre della patagonia. Un cartello, posto dall'Amministrazione governativa, all'ingresso della casa, ricorda la figura e le qualità di Don Luigi tozzi Marras inmigrante de Cerdena - Italia - primier picapedrero y constructor - realizo varias obras - la ex comisaria - tumbas en el cemeterio historico local  - trabaiaba con piedra de la zona tallada con punzon y martillo. Nanni Delogu,Incredibile storia dello zio d'america; pubblicato in Tottus in Pari

  

                                                                                                                             

 I NOSTRI NEL MONDO

 

La RAI manterrà i “legami” con gli emigrati: Garimberti rassicura ...
Raccogliendo l'appello rivolto alle massime cariche dello Stato e alle Istituzioni regionali dalle Associazioni di emigrati, dopo la chiusura del dipartimento RAI Internazional, Introna aveva rilanciato la richiesta di ristabilire un canale di ...

Campania, la beffa terremoto fondi agli emigrati 32 anni dopo NAPOLI - Terremoto infinito: a distanza di 32 anni dal terremoto che sconvolse Campania e Basilicata, il Cipe sblocca nuovi fondi. Dovrebbero servire, sulla carta, a costruire le case per gli emigranti ea chiudere i vecchi contenziosi i 51 milioni di ...

EMIGRAZIONE, IL CONSIGLIO DEL LAZIO INCONTRA GLI ITALIANI IN CANADA... anche da un punto di vista istituzionale, preservare e coltivare queste relazioni che rappresentano una parte importante della storia del nostro territorio, in particolare del Comune di Broccostella dal quale molti qui presenti sono emigrati”.........

60° ANNIVERSARIO DELLA TRAGEDIA DI CANNAVINELLE, Pietracupa: "La dignità dell`uomo e del lavoro prim CAMPOBASSO - Il Presidente del Consiglio Regionale, Mario Pietracupa, come ogni anno si è recato a Mignano Monte Lungo per prendere parte alla commemorazione delle vittime della Tragedia di Cannavinelle. Quello di quest`anno è il sessantesimo...

ITALIA-ARGENTINA, A BUENOS AIRES VA IN SCENA L'EMIGRAZIONE  La struttura e' stata concepita per il dibattito e la riflessione su temi come i diritti umani, il terrorismo di Stato e la costruzione della memoria collettiva attraverso l'arte. Lo scorso anno la Farnesina e il ministero degli Esteri di Buenos Aires ...

Italiani all'estero, Primo ministro del Canada incontra comunità ...  A rappresentare la Comunità italiana: Giuseppe Maiolo, Consolato Gattuso, Giuseppe Di Battista, Michel Di Grappa, Luciano Di Iorio, Giovanni Chieffallo e Marianna Simeone. Un faccia a faccia franco e schietto, durato 60 minuti: per confrontarsi, ...

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - CANADA - SAGGISTICA: DUE LIBRI PER ... Nei giorni scorsi, alla Casa d'Italia, edificio simbolo della comunità italiana in Canada, sono stati presentati due libri appena pubblicati dall'editore Guernica, in collaborazione con l'Associazione degli Scrittori Italo-Canadesi (AICW) e la rivista ...

Giovani italiani, oltre 27mila all'anno fuggono all'estero ... La ricerca è stata diffusa dalla trasmissione "Giovani Talenti" di Radio 24: lo scorso anno sono state Lombardia e Veneto le regioni dalle quali sono emigrati più 20-40enni: 4.768 lombardi, 2.568 veneti. Solo al terzo posto la Sicilia (2.418 espatri), ...

Gli emigrati ricordano Max Leopold Wagner  C'è molto da raccogliere, all'estero, specie fra i sardi emigrati negli anni Cinquanta e Sessanta che a poco a poco stanno scomparendo. È urgente e sarebbe importante raccogliere le loro storie, spesso drammatiche». Lui, intanto, lavora sul condaghe di ......

ITALIANI ALL'ESTERO - INFORMAZIONE - LA RAI MANTERRA' "LEGAMI ...La RAI non interromperà, anzi potenzierà i servizi per gli italiani all'estero: ha raggiunto lo scopo l'appello del presidente del Consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna. Assicurazioni sulla volontà dell'azienda radiotelevisiva di Stato di ......

L'Italia vista da un italiano all'estero - viviallestero.com Volare per quattordici ore, sostarne cinque in aeroporto, volare ancora per altre sette per poi, una volta atterrato, ritrovarsi indietro nel tempo di dieci ore è .........

ITALIANI ALL'ESTERO - RIFORME - DAGLI USA SILVANA MANGIONE ...
I massimi partiti italiani si siedono in conclave per decidere le riforme costituzionali e, come al solito, tagliano più sulla pelle degli italiani all'estero che su quella degli italiani residenti dentro i confini. Ce l'aspettavamo, ma questo non ...

Crisi/ Terzi: Farnesina ha perso il 40% del personale in 4 anni  Rispetto all'intervento di ieri in Senato, Terzi ha fornito ulteriori dettagli delle ripercussioni della crisi economica sulla diplomazia italiana: "Negli ultimi due anni il personale di ruolo è diminuito di circa mille unità - ha riferito - altre ...

 

 

 
 

                                                                                                                                                                                     

 

L'ITALIA E GL'ITALIANI

Poche risorse per gli Italiani all’estero, l’Unaie si ribella...

di Mina Cappussi

 

 

  Risorse esigue e sempre più risicate, quelle destinate agli Italiani nel Mondo. Una ferma condanna per la mancanza di attenzione verso le comunità di connazionali lontani è stata espressa dal Comitato esecutivo dell’Unaie (Unione Nazionale Associazioni di Immigrazione ed Emigrazione) riunito a Roma con all’ordine del giorno, tra l’altro, anche lo stato di attuazione del Progetto Expo2015, che nelle intenzioni dei proponenti dovrà coinvolgere decine di migliaia di discendenti italiani e italici per presentare nella grande rassegna milanese anche l’altra faccia dell’Italia all’estero, quella delle eccellenze.

Il Comitato esecutivo si è poi soffermato ampiamente sulla situazione finanziaria del bilancio Mae, con i suoi risvolti per le comunità all’estero, e sulla legge per la stabilizzazione del Museo Nazionale dell’Emigrazione, illustrata nella relazione introduttiva dal Presidente dell’Unaie, on. Franco Narducci.

 

Le associazioni aderenti all’UNAIE (oltre trenta, a carattere provinciale e regionale) hanno registrato attraverso la propria rete all’estero – composta da centinaia di circoli, famiglie e sodalizi – gli effetti negativi prodotti dalla drastica e progressiva diminuzione dei pochi finanziamenti destinati all’emigrazione, a partire dal 2008 e senza soluzione di continuità fino al 2012, nonostante che nello stesso periodo i cittadini italiani iscritti all’AIRE siano aumentati di circa il 40% del totale. Sono soprattutto lo smantellamento dei servizi consolari, i tagli all’assistenza diretta ai cittadini indigenti, all’insegnamento della lingua italiana e la questione del pagamento delle pensioni all’estero ad avere creato enormi difficoltà e alimentato la sensazione di totale disinteresse dello Stato verso le nostre comunità emigrate, abbandonate a se stesse. Come detto, il sostegno alle succitate attività è stato ampiamente ridotto; dal 2008 al 2012, in totale si registra un taglio di ben 42.283.206 euro, cioè del 72,25%, un vera e propria sforbiciata che denota una scarsa considerazione verso la storica realtà dell’emigrazione italiana come valore per il nostro Paese.

 

Unanime sdegno è stato espresso anche per il mancato rinnovo degli organismi di rappresentanza di base, i Comites; a tre anni dalla decisione incomprensibile di rinviare le elezioni, non è ancora certo se entro la fine di quest’anno si procederà al loro rinnovo organizzando per tempo le operazioni elettorali. Come se non bastasse, anche il voto all’estero, giunto dopo una battaglia cinquantennale, è messo in discussione; infatti, le riforme istituzionali annunciate in questi ultimi giorni prevedono una riduzione del numero dei parlamentari eletti all’estero, senza tener conto che il numero degli aventi diritto al voto all’estero è aumentato di quasi la metà rispetto al 2008,o addirittura l’abolizione del collegio estero. Se ne potrebbe dedurre che vi è un attacco pluridirezionale alle politiche per gli italiani all’estero, un atteggiamento che l’associazionismo aderente all’Unaie condanna senza mezzi termini.

 

Davanti a questa amara realtà l’associazionismo rappresentato dall’UNAIE lancia un appello a tutte le comunità affinché vengano rafforzate le forme di aggregazione e autoorganizzazione, senza scoraggiarsi, e rilancia l’invito al nuovo Governo affinché inverta il segno delle politiche fin qui attuate, a partire dall’IMU sulla casa posseduta in Italia dagli italiani residenti all’estero. Invito che l’Unaie intende portare nella Conferenza Stato-Regioni affinché, nella chiarezza delle competenze, si possa riprendere il filo delle politiche dell’emigrazione.

Di positivo vi è da registrare l’aumento delle adesioni all’UNAIE di altre associazioni che vogliono condividere lo spirito di lavoro a rete dell’organizzazione presieduta dall’on. Narducci. Inoltre, relativamente al Progetto Expo2015 di Milano, il Comitato esecutivo ha annunciato che nel mese di maggio si terrà un convegno di alto profilo, a Roma, per mettere a punto e rendere note le modalità operative del progetto stesso. D’altronde proprio del convegno di Roma fissato per il 17 maggio si è parlato anche nel corso dell’Assemblea Generale Aikal a Venezia, alla quale chi scrive ha partecipato come delegato Filitalia, lo scorso 27 marzo. All’Unaie ha aderito di recente Filitalia con il Chapter Italia presieduto da Daniele Marconcini.. di Mina Cappussi; Un mondo d'Italiani.

 

                                                                                                                                                                 

L'Italia Oggi

 

 

AUDIO POETRY

Marco Palladino: ''Oblio di guerre che continuano''.

Ascolta la versione sonora in file mp3

 

 

LA FORZA  DELL'ITALIA  È e SARÀ LA CULTURA

 

Tradizione

 

Le tradizioni italiane della Settimana Santa  Sacre o profane, antiche o moderne, le tradizioni pasquali italiane racchiudono una ricca e complessa simbologia tutta da scoprire. Nelle grandi città così come nei centri più piccoli, i riti della Settimana Santa e della Resurrezione coinvolgono ogni ...

Le tradizioni italiane della Settimana Santa - Viaggi - Tgcom24
Sacre o profane, antiche o moderne, le tradizioni pasquali italiane racchiudono una ricca e complessa simbologia tutta da scoprire. Nelle grandi città così come ...

Pasqua: Cia, 3 italiani su 4 restano a casa, 300.000 in agriturismo E a beneficiarne saranno soprattutto gli agriturismi, unendo il relax della campagna spesso a pochi km dalla citta' alle tradizioni enogastronomiche del territorio. Senza dimenticare i prezzi contenuti, che rispetto all'anno scorso sono rimasti ...

PASQUA 2012: gli italiani preferiscono “le classiche”. Ma, dopo ...  I primi tre posti sono occupati dalla già citata Roma, dalla capitale del Regno di Sicilia, Palermo, e dal “polmone d'Italia” cioè l'Umbria. Tra le prime 10 ci sono altre due città d'arte siciliane, Catania e Taormina, mentre il Nord Italia è ...

 

Economia

 

Crisi, Napolitano: Il 2012 sarà un anno difficile | La Politica Italiana  Lo ha detto Giorgio Napolitano, parlando delle prospettive economiche dell' Europa nel ... di quanto lo sarà per l'economia italiana, ha aggiunto il capo dello Stato.........

La pratica del «quanto basta» come rimedio alla crisi economica È la crisi attuale, di natura ambientale ed etica oltre che economica, a indicarci, secondo il prof. Andrea Segrè, la via della «società della sufficienza», in cui vige la regola del «quanto basta» per tutti. Questo è il modello a cui guarda l'ultimo ...

Quale lavoro in Italia Uno studio di Bankitalia traccia la fotografia del mondo del lavoro italiano nell’arco di sedici anni: meno occupazione per le attività a bassa e media qualifica, più spazio a manager, imprenditori e ...

In Italia si muore di crisi  Travolti dai debiti, da mutui e prestiti negati, da ritardi nei pagamenti da parte dei clienti, non riescono a vedere una via di uscita al tunnel della crisi economica. Redazione – 9 marzo 2012 – Il 10 febbraio 2012 un commerciante si è tolto la vita ...

Crisi economica, consumi famiglie: scende spesa per beni primari  Invece, secondo un team di studiosi della Società Italiana di Cardiologia (SIC), la crisi economica è responsabile anche di un aumento delle patologie cardiovascolari e della depressione, soprattutto negli uomini....

Crisi: Eurobarometro, 11% italiani non riesce ad arrivare a fine mese A proposito degli effetti della crisi economica sulla vita quotidiana, il 57% degli italiani afferma di avere problemi nell'affrontare le spese correnti. Di questi, l'11% confessa di incontrare quasi costantemente delle ...

"Crisi, disoccupazione, criminalità per 3 italiani su 4 il futuro ... Diamanti: "Ma l'emergenza economica si impone ancora troppo poco nei tg" ROMA - Il futuro fa paura. L'insicurezza economica è la più grave delle minacce: colpisce sette italiani su dieci. Spaventano disoccupazione, crisi dei mercati e inflazione......

Anziani e la crisi: solo 500 euro per arrivare a fine mese  Gli anziani, insieme alle donne sono le categorie di cittadini – denuncia Michele Mangano, presidente Auser – che più di altri stanno soffrendo crisi e manovre economiche con un potere d'acquisto ridotto del 30% negli ultimi anni ».....

Crisi, nel 2012 le famiglie saranno 'torchiate' dal fisco  Che quest'anno sarà uno momenti peggiori della storia economica italiana lo dimostrano anche le proiezioni sui consumi, perché Confcommercio prevede un calo del 2,7% quest'anno e dello 0,8% nel 2013, con ripresa al +0,6% nel 2014........

In Italia le tasse più alte al mondo In molti casi, durante questi anni di crisi, il nostro Paese si è mosso all'interno delle graduatorie riguardanti gli indicatori economici perdendo posizioni; in un caso, invece, ha scalato la classifica gradino dopo gradino, raggiungendo la prima .......

 

Cultura

 

Crisi? Restate in Italia per le prossime Vacanze in Primavera: vi ...  Per quelli che amano l'arte, la storia e la ricca cultura dell'Italia e preferirebbero visitare le città storiche italiane, allora avranno solo l'imbarazzo della scelta. Iniziando da Firenze, la culla del Rinascimento, rinomata in tutto il mondo per la ...

Passione Italia, scelte le foto di Piacenza per gli elenchi del ...  Il concorso Passione Italia, giunto alla seconda edizione, è stato realizzato in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l'Architettura e l'Arte Contemporanee, ...

Photofestival e Photoshow invadono Milano "Si, qui in Italia la fotografia è stata a lungo rilegata al suo aspetto di reportage e artigianato, nonostante gli artisti ne facciano uso dagli anni '70". Parla Pasquale Leccese, direttore de Le Case d'Arte. Dall'anno scorso è un fervido sostenitore ...

Photoshow 2012 nella Capitale la nuova frontiera: la stampa in 3D ... alla Fiera di Roma Torna l'arte della fotografia nella Capitale. Parte la nuova edizione del Photoshow, la rassegna annuale dedicata a professionisti e appassionati. L'appuntamento, promosso dall'Aif, l'Associazione italiana foto & digital imaging, ...

Vittorio Sgarbi e Il Giornale ci regalano le dispense della storia ... Certo, non siamo sicuri che i più tradizionalisti professori di questa materia siano d'accordo con le sue opinioni e con le sue conclusioni, ma di sicuro il più controverso critico d'arte italiano sarà in grado di fornirci un punto di vista moderna e ...

Vittorio Sgarbi: le dispense di storia dell'arte italiana... e senza intercalare con termini da super-tecnico; Vittorio Sgarbi, versione storico dell'arte, è tornato; e ci racconta la storia dell'arte italiana attraverso i capolavori meno celebrati, ma altamente significativi per il loro valore simbolico.

di Vittorio Sgarbi   Raccontare la storia dell'arte italiana in cento opere «simbolo». Dallo scultore Wiligelmo che nel XII secolo lavora nel Duomo di Modena fino ai maestri contemporanei esposti all'ultima Biennale di Venezia, nel 2011. È la grande sfida del più famoso e ...

I segreti dell'arte italiana spiegati da Vittorio Sgarbi - Cultura ...  Italia, si sa, fa rima con Arte . Ma quanto di noi possono dire di conoscere davvero i segreti dei nostri capolavori? Da oggi un esperto d'eccezione ci guida alla ...

Arte: Eau, inaugurata prima collettiva italiana al femminile Organizzata dall'Autorita' per il turismo e la cultura (Adtc) in collaborazione con l'ambasciata d'Italia, 'Donne' e' uno viaggio nell'arte secondo l'interpretazione che ne da' ognuna delle sei pittrici protagoniste: Emanuela Furia, Brana, ...

 L'Europa raccontata in 250 scatti Cerimonia di inaugurazione, all'Officina della cultura di Isernia, della mostra fotografica "L'Italia in Europa – L'Europa in Italia. Storia dell'integrazione europea in 250 scatti". ......