Buy 2 & Save up to 42% at Spilsbury!
 

                                                                                                                                                                                      

COMUNICAZIONE MOLISANI 

 

 

 Da leggere questa settimana su questa pagina

 

MOLISE E MOLISANI

  Roberto Colella : Riscoprire il passato per intervenire sul presente

 

Oggi il Molise

Franco Nicola : Società e Cultura

 

RIVISITIAMO IL PASSATO

Serrgio Bucci : Abitazioni rurali e mondo agricolo

Dal libro Casacalenda Paese Sereno : Proverbi

 

I NOSTRI FRATELLI ABRUZZESI 

Alessio C. : Il silenzio della memoria

Franco Nicola : Società e Cultura, notizie

 

L'ANGOLO DELL'EMIGRATO

STS,Scarcelle : La condizione delle donne emigranti nel passato

Franco Nicola : I Nostri nel mondo

 

L'ITALIA E GL'ITALIANI

Angrea Segrè : Il rimedio alla crisi economica

Franco Nicola : Società e Cultura

 
kalendese@gmail.com

 
 

                                                                                                                                                                                                                                                                            

RIVISITIAMO IL PASSATO

 

 

Abitazioni rurali e mondo agricolo (Casacalenda)

di Sergio Bucci

 

Le abitazioni rurali presenti nel territorio comunale sono d'aspetto semplice e lineare, caratteristica comune è la pietra; rispecchiano insomma la povertà della nostra economia rurale.   Oggi, quasi tutte abbandonate e taciturne, disseminate in una campagna altrattanto desolata, sono li a testimoniare solo le radici della nostra antica civiltà contadina.  Esse , fino all seconda metà degli anni Quaranta e primi anni Cinquanta, palpitavano ancora di vita.

 

Francesco Iovine, nell'articolo Casacalenda, paese sereno, scriveva : ''Da Casacalenda al mattino una processione interminabile di asini e muli, bisacce a traverso, bidente infisso nelle costole del basto'' andava verso la campagna '' seguiti dalle donne, dagli uomini che fumano....; la sera al tramonto il rivolo di uomini e di animali tornava indietro, le cucine a terreno si illuminavano delle fiamme che ardevano sotto i paioli, gli uomini su gli usci in attesa della cena scambiavanop rade parole coi vicini intorno al lavoro del giorno: arare, seminare, mietere, trebbiare''.

Vittorio Romanelli, settant'anni prima, nella sua Memoria su l'Organismo Agrario del Circondario di Larino... desciveva cosi la stessa pocessione : (....) I coltivatori poi pel lungo andare e venire dai loro campi ritornano mezzo rovinati aslle loro case, dove la maggior parte per unico conforto trovano una magro vitto consistente per lo più in erba ed in una torta o pizza di granturco.... ... Molte volte discorrendo di questi fatti, ho concluso che molti cafoni non avrebbero nemmeno il tempo di spogliarsi e vestirsi anzi che di riposarsi, se volessero trovarsi la mattina seguente sopra luogo ad un'ora propizia alle faccende di campagna''.

Atti eterni di un immobile ciclo, regolato solo dall'alternarsi delle stagioni.  Infatti contadini in inverno rimanevano oziosi, per cui si rintanavano  ''nei loro infelici tuguri, senza darsi a nessuna distyrazione; il gioco della scopa ed il vino è l'unica loro ricreazione; girovagano per le strade, per le piazze per le cantine, aspettando generalmente che ritorni la primavera per darsi alle prime faccende di campagna....''

In passato i nostri contadini  -cosi Iovine sempre nell'articolo Casacalenda , paese sereno, - ''hanno dissodato, costruito muri di sostegno, incanalato le acque, trasportato spesso a spalle, per interminabili giornate, la terra fertile su una porca scoscesa e sterile''.  Dalle ''Mascelle di terra'', nutrite con stenti e dolorose fatiche, essi riuscivano appena a ricavare l'indispensabile per sopravvivere. Sergi Bucci, dal libro Casacalenda, Paese Sereno; Il soggeto continua alla prossima puntata

 

 
 

                                                                                                                                                                                      

MOLISE E MOLISANI

 

 

Riscoprire il passato per intervenire sul presente
Di Roberto Colella, in Molisando
 
 
La memoria storica deve essere salvaguardata e tutelata. La storia non serve a nulla se non indica un sistema di vita per il presente. Quindi alla base vi deve essere un collegamento tra il passato e il presente. Esempio, io devo ricordare dove ho messo le chiavi perché mi servono per aprire adesso la porta di casa.

A tal proposito è stata lodevole l'iniziativa svoltasi il 24 agosto scorso a Morrone del Sannio sull'argomento seconda guerra mondiale in Molise. Un video ha tracciato le storie di sei protagonisti di quel periodo così tanto caro a molti molisani ma così poco studiato e analizzato. Parte da Morrone l'obiettivo di costruire una banca dati di testimonianze relativa alla guerra in Molise. A Ripabottoni, comune limitrofo, si sta ripercorrendo la medesima strada. Inoltre a distanza di pochi giorni, l'8 settembre a Guardialfiera ci sarà la rievocazione storica di quell'8 settembre 1943, che segnò una svolta nella storia d'Italia.

Ci sarà un vero e proprio processo all'8 settembre con la partecipazione di un nugolo di molisani che ha vissuto quell'esperienza. Anche in questo caso le testimonianze saranno registrate e saranno utilizzate per la pubblicazione di un opuscolo affinché la memoria storica non vada perduta. Sarà occasione anche per rivedere in Molise Enzo Antonio Cicchino programmista regista della Grande Storia RAI 3. E' questa la storia che ha bisogno assolutamente di essere ripercorsa, quella relativa ai grandi avvenimenti del XX secolo, vedi fascismo e guerra, affinché si possa arrivare a quella completezza della storiografia molisana che a molti esperti o pseudo esperti sembra quasi generare fastidiosi pruriti. Si tratta della piccola storia molisana, che fa da sfondo alla grande storia che ha influenzato e non poco la mentalità della gente relativamente a questo secolo e soprattutto al precedente.

E' necessario ricostruire percorsi storici che devono necessariamente partire dal contesto locale, dal territorio comunale o provinciale in cui la classe vive. Soltanto così la storia potrà essere utile a comprendere alcune dinamiche legate alla realtà molisana. Altrimenti resta argomento per cattedratici che non interessa alla gente comune, che invece vuole raccontarsi ed ha bisogno di proposte concrete. Stesso discorso va fatto nelle scuole. Fino a questo punto il progetto "Storia del Molise" ha trovato scarsa sensibilità. Eppure dove è stato attuato ha riscosso risultati inaspettati. Vedere ragazzi che si appassionano maggiormente alla storiografia regionale e non a quella nazionale o internazionale è un dato che deve far riflettere.

E' compito poi dell'insegnante far si che l'allievo riscopra le vicende storiche legate ala nostra terra in moda che possa sentirsi cittadino attivo e parte del sistema di vita in cui vive.
IN MOLISANDO IT

                                                                                                                                

 OGGI IL MOLISE

 

SOCIETÀ

 

Larino  04/04/2012 - "CON IL MOLISE NEL CUORE", LARINO ADERISCE AL PROGETTO  Su proposta dell'assessorato alla Cultura, Larino ha aderito all'associazione “Con il Molise nel cuore” , associazione turistico/culturale che nasce con l'intento di promuovere nel mondo, anche in via telematica, iniziative tendenti a valorizzare ..............

Campobasso   Pure il Molise ha 'il suo Lusi': ruba soldi e li spende in ...
CE, classe 1948, alto Dirigente della Regione Molise, è stato tratto in arresto dai militari del Gico di Campobasso per fatti di peculato, a seguito di serrate indagini condotte negli ultimi mesi e coordinate dal dottor Fabio Papa, ....

Termoli Confmolise: mobilitazione per il settore della ristorazione e dei pubblici esercizi Si è svolta ieri una riunione di Confmolise Impresa dedicata alle problematiche del settore dei pubblici esercizi e della ristorazione. "Abbiamo deciso un percorso di mobilitazione e di attenzione su questo comparto - dichiara il presidente di Confmolise,....

Isernia ultimati i lavori di finitura degli edifici dell`acqua solfurea  L`assessorato all`ambiente del Comune di Isernia rende noto che sono pressoché ultimati i lavori di finitura degli edifici dell`acqua solfurea e che, entro il mese di aprile, verranno appaltate le opere di completamento del sito, finanziate dalla Regione Molise per un importo di circa 9..........

Termoli  La Fidapa presenta Meteora 2012 e tavola rotonda su terapia dolore  Giovedì 29 marzo 2012, nel Cinema "Oddo" di Termoli si è svolto un convegno di particolare spessore socio-culturale, di fronte ad un pubblic...

Molise Molise ultima regione d'Italia per popolarità turistica

Qual è la regione meno conosciuta d'Italia?   Ma è ovvio, il Molise.  Per ogni regione è stato calcolato un ‘indice di popolarità'. Nella classifica che viene fuori al primo posto c'è la Sardegna con 6.90, seguita dal Veneto (6.50) e dalla Toscana (5.84). Ultimo il Molise, che secondo la rivista specializzata "ha un gran lavoro da effettuare su tutti i fronti. È una destinazione da costruire dal punto di vista turistico. La percezione della destinazione è l'unico valore sufficiente ma che ovviamente da solo non è in grado di generare un buon livello di popolarità e visibilità della regione". L'indice del Molise è di appena 2,61, mentre è penultimo il Friuli Venezia Giulia con 2,87.

Larino  04/04/2012 - "CON IL MOLISE NEL CUORE", LARINO ADERISCE AL PROGETTO  Su proposta dell'assessorato alla Cultura, Larino ha aderito all'associazione “Con il Molise nel cuore” , associazione turistico/culturale che nasce con l'intento di promuovere nel mondo, anche in via telematica, iniziative tendenti a valorizzare ..............

Campobasso   Pure il Molise ha 'il suo Lusi': ruba soldi e li spende in ...
CE, classe 1948, alto Dirigente della Regione Molise, è stato tratto in arresto dai militari del Gico di Campobasso per fatti di peculato, a seguito di serrate indagini condotte negli ultimi mesi e coordinate dal dottor Fabio Papa, ......

Termoli  Ristoratori americani a Termoli
Obiettivo del viaggio la scoperta e la degustazione dei prodotti enogastronomici locali. I ristoratori hanno partecipato a un pranzo preparato dagli studenti dell'Alberghiero......

Campobasso  Comunali: dove si vota  Tutti i comuni alle urne in provincia di Campobasso e quelli in provincia di Isernia.....

Campomarino  Un film in 48 ore: Silvio, l’attore molisano che vola in finale   Intervista a Silvio Nanni, 26enne originario di Campomarino protagonista del cortometraggio “A place of love”, unico lavoro italiano rimasto in gara al concorso....

Campobasso  Premio La Giara, in Molise vincono tre donne: Laura Miozza, Maristella Occhionero e Giuliana Santoro...Laura Miozza con "Un amore da scoprire", Maristella Occhionero con "Via delle Viole 3" e Giuliana Santoro con "L'amore a tempi dello spread" sono le vincitrici per il Molise del premio letterario "La Giara" organizzato dalla Rai-Radio Televisione italiana. La commissione giudicatrice era composta da Giovanni Cannata, Stefano Giovanardi, Giorgio Patrizi e Brunella Santoli, coordinati dal direttore della Sede Rai per il Molise, Lorenzo Mucci.

New York  La CAMR presenta la mostra retrospettiva di William P. Folchi a New York.  Cari Amici, ci auguriamo che vi unirete a noi per l'inaugurazione di questa mostra postuma molto speciale dell'artista americano con radici molisane, William P. Folchi (1922-1992). I suoi quadri, alcuni conservati, altri nascosti nel garage e nella cantina della sua............

Abruzzo-Molise  Turismo: a Sulmona firma per legge Molise-Abruzzo Molise e Abruzzo firmeranno una legge unitaria sulla cooperazione e l'associativismo delle Pro loco e della associazioni culturali. Il documento sara' sottoscritto a Sulmona (Aquila) il prossimo 16 aprile.........

Molise  Fidal Molise, ecco il calendario estivo... regionale Daniela Sellitto ha svolto una serie di test sui giovani atleti delle varie società regionali in vista dei prossimi impegni, soprattutto a livello di rappresentative giovanili regionali, Fidal Molise ha diramato il calendario estivo 2012

 

 Tutto ció che vuoi sapere sul Passato del Molise

 

CULTURA

 

Montreal  Il 6 aprile 2012 Nicola Franco, autore dei siti web Amicomol e Madre Patria e Cultura, ha pubblicato per il secondo anno il libro ''Ricette del Molise'', la prima volta in  lingua francese, ma quest'anno anche in lingua italiana. L'autore ha voluto lasciare agli italiani di Montreal e in particolare ai figli d'immigrati un documento che testimonia  di uno degli aspetti della nostre tradizioni. Si puo richiedere il libro presso l'autore: business@amicomol.com .

Scapoli   Zampogna, al via il progetto culturale  Alla gara sono state invitate diverse cooperative operanti nella Regione Molise, che già vantano comprovate esperienze in questo settore. Il prossimo 18 aprile 2012 alle ore 10 presso l'ufficio di ragioneria del comune di Scapoli si svolgerà la gara ...

Molise MoliseCultura: Contest on the Stage, La Suonata Balorda è la prima ...  Reduce da un anno di lunghe attività musicali, fra live e concorsi (un secondo posto a Bonefro Rock 2011 e la vittoria del MarteLive Molise 201) e con una ............

Campobasso  MA | Il Molise Adriatico | Il portale della cultura e dintorni... Archivio 3165 Molise Adriatico La "XIV Settimana della Cultura" dal 14 al 22 ......

Mirabello Sannitico  Il culto di San Giorgio Martire a Mirabello Sannitico Le leggendarie tradizioni Molisane che in pochi conoscono sono ricche di suggestioni. .........

Molise  Sarebbe ora di pensare al futuro del Molise. Anziché a quello dei ... Dal Blog  DI GIOVANNI PRINCIPE - Non c'è aggettivo adeguato per descrivere la situazione della Regione Molise. L'economia attraversa la peggiore crisi dal ...

 Isernia  Inside club culture, l’avanguardia della musica Segnaliamo questa bella iniziativa, rivolta ai giovani molisani. Si terrà presso “La Strada”, domenica 8 aprile, il primo di una serie di eventi che vedranno coinvolti artisti di fama mondiale..........

Campobasso  Teatro Savoia, in scena "due dozzine di rose scarlatte"  Sarà recuperato il 3 e 4 aprile alle ore 21 lo spettacolo “Due dozzine di rose scarlatte” di Aldo De Benedetti, con Paola Gasmann e Pietro Longhi, in programma nei giorni 8 e 9 febbraio ed annullato per maltempo. Ad annunciarlo è il direttore artistico del Teatro Savoia di Campobasso, Edoardo Siravo, il quale ricorda che “il biglietto/abbonamento acquistato per lo spettacolo dell’8 febbraio sarà valido per l’ingresso allo spettacolo del 3 aprile, mentre il biglietto/abbonamento acquistato per lo spettacolo del 9 febbraio sarà valido per l’ingresso allo spettacolo del 04 aprile”.

Sant'Agapito SABATO SERA LA COMMEDIA “NON TI PAGO” AL LUMIERE  Sabato sera a teatro. Al “Lumie’re” va in scena la commedia “Non ti pago”, in programma sabato 14 aprile alle 21. L’opera di Eduardo De Filippo sara’ curata per l’occasione dall’associazione culturale “Teatro Minimo” di Sant’Agapito. Biglietti disponibili nella sede [...]

San Vincenzo al Volturno San Vincenzo al Volturno, splendori dal Medioevo A Venafro un'esposizione dedicata alla storia del grande complesso monastico. La mostra fa il punto su trent'anni di campagne di scavo ........

Campobasso Lily Sverner, viaggio a Itatiba Con “Una città per viverci” la galleria Limiti Inchiusi Arte Contemporanea di Campobasso ospita, dal 30 aprile al 22 maggio, la mostra, organizzata dall’A ssociazione Culturale Postoesposto, dedicata agli scatti di Lily Sverner, la nota fotografa brasiliana di origine belga.Dettagli di Itatiba, nello Stato di San Paolo del Brasile, “frammenti-città” si nascondono, ma poi si svelano e si espongono allo sguardo incuriosito della fotografa, che li sfoglia come fossero petali di una margherita...........  

 

 Consultate il sito Madre Patria e Cultura di F. Nicola

 

                                                                                     

Proverbi di Casacalenda

                                    

__ A rróbbe nóve . nzèlute me tróve!

La roba nuova in salute mi trova!

È passato un anno di vita! Fino a quando posso mangiare, ogni nuova stagfione, i rpodotti della campagna, vuol dire che sto bene in salute e sono vivo.

__Vié pe te bescà u sóle  e pierde a merèje.

Vai per guadagnarti il sole e perdi l'ombra.

Aspirando a qualcosa di migliore, si perde ció che si aveva di minore importanmza.

__A bellézze nzine a porte, a bbendà nzine a morte.

La bellezza fino alla porta, la bontà fino alla morte.

Invito a sceg;lire una domnna più virtuosa che

bella perché la bellezza è effimera, al contrario

della bontà d'anima.

 

S. Bucci. Casacalenda Paese Sereno

                                                               

__Cuanne u parèrènde l'à sapute,

u vecine è già cuerrute.

Quando il parente lo ha saputo,

il vicino è già accorso.

Evidenzia l'importanza del buon vicinato

per il tempestivo soccorso.

_ _Sa fa pure u ciélle che va pe ll'areje.

Sa fare anche l'uccello che vola in aria.

Per dire che è molto capace, sa fare tutto.

__Chije tè nè bèlle moglie sèmbe cande,

chije tè tande solde sèmbe conte.

chije tè chèpille èssaje, sèmbe i vote.

Chi ha una bella moglie sempre canta,

chi ha tanti soldi sempre conta,

chi ha capelli assai sempre li aggiusta.

Evidenzia tre situazioni diverse, ma di tutte l'uomo se ne compiace con il cantare, il contare ed il lisciarsi i capelli.

 

 

 

 

 
Design your own Shirt
 

                                                                                                                                                                                      

I NOSTRI FRATELLI ABRUZZESI 

 


 

Il silenzio della memoria

di Alessio C

 

Un giorno, mi trovavo davanti al computer, a documentarmi, a cercare di prepararmi per un viaggio che sapevo avrebbe cambiato la mia vita. E ho trovato: immagini sulla guerra, sui deportati, testimonianze di sopravvissuti e di ragazzi che avevano già vissuto questa esperienza. Nel guardare e leggere cose così terribili, ingiuste, mi salivano i brividi. Ma è giusto vederle, in modo che ognuno di noi venga a conoscenza di quella piccola parte dell'essere umano che ci porta a fare determinate cose. E' l'unico modo per aprire gli occhi, alzarsi e incamminarsi verso un futuro migliore che noi tutti desidereremmo. Entrare in un campo di concentramento e di sterminio, come Auschwitz e Birkenau, con gli occhi serrati, le orecchie tappate e il cuore chiuso, significa solo fare una passeggiata tra sassi e strutture.

 

Aprire gli occhi, invece, e guardare quella tragedia che dopo 70 anni ancora si mostra davanti ai nostri occhi, sentire quel silenzio che accarezza dolcemente quelle pietre ancora sporche di ingiustizia, che soffoca quelle grida di donne, uomini, anziani e bambini che ancora si percepiscono nella nebbia fitta, è l'unico modo per crescere e assumersi fino in fondo la responsabilità che abbiamo su questo pianeta. Non serve neanche una guida che spieghi perché sono state uccise così tante persone, perché sono state rasate, perché spogliate di tutto, perché trattate così: persone come noi, con una famiglia, con delle emozioni, con delle capacità e, soprattutto, con un cuore. Nessuno riesce a spiegarselo, neanche loro stessi sapevano darsi delle motivazioni. Perché non ci sono motivazioni.

 

Io credo che fare questo viaggio almeno una volta nella vita, sia necessario. Toccare il cancello con la scritta "Arbeit Macht Frei", oltre il quale molte persone credevano, sbagliandosi, di trovare la felicità, toccare quei mattoni che furono messi uno sopra l'altro per costruire solo ingiustizia e, soprattutto, vedere quei quintali di capelli, scarpe, vestiti, pentole, valigie, oggetti e abiti di bambini, buttati così come se non avessero nessun valore, ci fa capire che i nostri problemi di oggi non hanno davvero più importanza. A volte basta solo dire grazie a tutti coloro che sono morti per noi, e sottolineo per noi, per evitare di farci rivivere il loro stesso orrore. Perché speravano in noi, che avremmo aperto gli occhi e saremmo stati capaci di vivere la vita che loro sognavano per i loro figli. ... Alessio C. dal sito web Atlante della memoria.

(L'Abruzzo nella II guerra mondiale).

 

 

                                                                                                          

OGGI L'ABRUZZO

 

 

SOCIETÀ

 

Terremoto: Abruzzo, pronti 35 mln per aiuti a grandi aziende  E' partito il confronto tra la Regione Abruzzo e gli imprenditori per attivare tempestivamente il bando di aiuti alle imprese produttive che hanno sede nelle aree del cratere. Sul piatto dei finanziamenti ci sono 43,8 milioni di euro che .......

Terremoto: Abruzzo, pronti 35 mln per aiuti a grandi aziende  E' partito il confronto tra la Regione Abruzzo e gli imprenditori per attivare tempestivamente il bando di aiuti alle imprese produttive che hanno sede nelle aree del cratere. Sul piatto dei finanziamenti ci sono 43,8 milioni di euro che ...........

Sabato escursione alla scoperta delle Orchidee del vastese e del Trigno Vasto. Sabato 7 aprile alle ore 8:45  prevista la seconda escursione dedicata "Alla scoperta delle Orchidee spontanee del vastese e del Trigno"..........

A Campli il concorso Balconi Fioriti per incentivare il decoro cittadino Campli. Si chiama Balconi Fioriti ed  il nuovo concorso a premi bandito dal Comune di Campli per incentivare al decoro e alla qualità estetica della città e promuovere i valori ambientali e la cultura del verde. .........

Abruzzo Infanzia: da Regione 1,4 mln per asili nido Dall'inizio della legislatura abbiamo investito oltre 4,5 milioni di euro per questi servizi e per azioni di conciliazione tra vita familiare e lavoro delle donne abruzzesi. Abbiamo costituito il nucleo di coordinamento pedagogico regionale per la ...........

Luiss e Confindustria Abruzzo a caccia di talenti... l'eccellenza di un modello che, per la qualità della didattica e dell'ambiente studentesco e il forte collegamento con il mondo del lavoro, è finalizzato a formare, con cultura d'impresa e vocazione internazionale, “classe dirigente” per il Paese..........

.Ortona, inaugurata nuova sede centro socioeducativo  È stata inaugurata questa mattina la nuova sede del Centro socio educativo a Fonte Grande, nell'area sottostante il plesso delle scuole medie. La struttura, destinata alle diverse tipologie di utenze, sarà animata dai giovani diversamente abili e dagli alunni della scuola media, che nell'ambito del progetto a prevenzione della dispersione scolastica, svolgono attività di giardinaggio sull'area verde che circonda la serra. ...............

Chieti, in migliaia per la Processione del Venerdi Santo Chieti. Migliaia di persone si sono riversate nelle strade del centro storico di Chieti per assistere alla tradizione della Processione del Venerdi Santo, manifestazione molto radicata e sentita in citt� e non solo, basti pensare che è la più antica d'Italia (è nata nell'842 d. c.). ..........

Agricoltura: Abruzzo, nuovi interventi per aziende aree interne "Si tratta di un provvedimento importante - sottolinea l'assessore abruzzese alle politiche agricole Mauro Febbo - la cui dotazione finanziaria ammonta a 2.531.208, in primis perche' rappresenta una boccata d'ossigeno per le aziende abruzzesi delle ........

Abruzzo, senza lavoro il 30% dei giovani  In Abruzzo dal 2008 al 2011, secondo l'Istat, la disoccupazione giovanile (tra i 15 ei 24 anni) è cresciuta di quasi dieci punti, dal 19,7 al 29,7. A questo dato occorre aggiungere dieci punti in più se si prende in considerazione la disoccupazione ...

Turismo: a Sulmona firma per legge Molise-Abruzzo Molise e Abruzzo firmeranno una legge unitaria sulla cooperazione e l'associativismo delle Pro loco e della associazioni culturali. Il documento sara' sottoscritto a Sulmona (Aquila) il prossimo 16 aprile..........

Pescara, presentato il ''libro nero''delle ferrovie abruzzesi  Pescara. "Non solo abbiamo perso la linea Pescara-Napoli e il collegamento diretto Pescara-Foggia, ma in futuro si corre il rischio di veder soppressa anche la linea Pescara-Roma e dal 2016 l'Adriatica". È quanto ha detto Tino Di Cicco della Federconsumatori Abruzzo nel corso di una conferenza stampa, che si è tenuta oggi a Pescara, per illustrare il "Libro Nero" sulle ferrovie abruzzesi realizzato in collaborazione con il Codacons. .......

 

 

CULTURA

 

Terremoto: Arbace, Museo Nazionale Abruzzo rimarra' all'Aquila   "Nessun trasferimento del Museo Nazionale d'Abruzzo, che e' e rimarra' a L'Aquila". Lo assicura, all'Adnkronos, Lucia Arbace, soprintendente Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici dell'Abruzzo, smentendo le ipotesi di trasferimento ...........

'La sapienza risplende'. In mostra le Madonne d'Abruzzo tra ... In occasione della Settimana della Cultura è prevista una visita guidata da parte della curatrice, Lucia Arbace, Soprintendente BSAE dell'Abruzzo, sabato 21 aprile alle ore 10.00. Per partecipare è gradita la prenotazione..........

In Abruzzo festività pasquali all'insegna della cultura L'Aquila, apr 2012 - Aperture straordinarie per i luoghi della cultura statali in Abruzzo nei giorni di Pasqua e di Lunedì dell'Angelo. Domenica 8 e lunedì 9 aprile tutti i musei statali, le aree archeologiche ei monumenti saranno aperti al pubblico al ...........

Giulianova, presentata la XIV Settimana della Cultura  Giulianova. E' stata presentata stamane in conferenza stampa dall'assessore alle Manifestazioni Nadia Ranalli, nell'occasione affiancata dalla collega Nausicaa Cameli, dal consigliere incaricato al Centro storico Alessandro Giorgini e dal funzionario dell'Ufficio manifestazioni Ludovico Raimondi, la XIV Settimana della Cultura. .........

.L'Aquila, la sfida della cultura  «L'idea della candidatura de L'Aquila a capitale europea della Cultura», racconta l'assessore regionale alla Cultura e presidente del Teatro stabile d'Abruzzo, Luigi De Fanis, «nacque a ridosso della tragedia che l'ha colpita tre anni fa...........

Il patrimonio storico di Pescara affidato a Licio Di Biase  Affidati a Licio Di Biase il recupero e la valorizzazione del patrimonio storico della città e della gestione culturale dell'archivio storico comunale: affidata questa mattina la delega all'ex presidente del Consiglio comunale. A novembre le dimissioni ...

Orsogna, al via la Festa dei Talami Orsogna. Sarà il vescovo ausiliario della Diocesi dell'Aquila, monsignor Giovanni D'Ercole, a commentare la mattina di lunedi di Pasqua, 9 aprile, le scene blibliche rappresentate dai sette Talami che sfileranno lungo le strade di Orsogna...........

Teramo: conferenza sull'artigianato d'Abruzzo Il 14 aprile, presso la Sala San Carlo del Museo Civico Archeologico di Teramo avrà luogo “L’Abruzzo dei primi del ‘900 e la tradizione artigianale: il rame”, iniziativa realizzata nell’ambito della mostra dedicata all'archeologo inglese Thomas Ashby e..........

Pescara: premiato Francesco Baccini al IX Festival delle Letterature dell’Adriatico Un Baccini poco conosciuto, ma sempre frizzante ed estroso, quello che per il “IX Festival delle Letterature dell’Adriatico”, in programma a Pescara dal 16 al 20 novembre, ritirerà il premio “Parole e musica – Torri Camuzzi”, pensato per chi ha saputo anticipare le evoluzioni ..

Ars Nova Teramo, a lezione da Cristina Ganzerla   Teramo. Il Coro di voci bianche, Città di Teramo, del Laboratorio culturale Ars nova ospiterà, il 21 e 22 aprile prossimi, il maestro Cristina Ganzerla, compositore, pianista e direttore di coro. Il maestro Ganzerla sarà il docente del seminario a Cantare per cori di voci bianche e cori scolastici, maestri e direttori di coro, insegnanti di educazione musicale scuola primaria e secondaria di primo grado. ............

Chieti, all'Università Workshop su Archeologia Identità e Guerra  Chieti. Il prossimo venerdi 13 aprile alle 9.30, presso l'Aula Magna del Rettorato dell'Università "G. D'Annunzio" di Chieti-Pescara, si terràil Workshop dal titolo ''Arvheologia Identità e Guerra''..........

Cultura: Orchestra dell'Aquila suona a Roma per papa, sisma e ricerca l'evento e' sotto l'Alto patronato di Gianni Alemanno, sindaco di Roma; Nazario Pagano, presidente del Consiglio regionale d'Abruzzo; Renata Polverini, presidente della Regione Lazio; Antonio Del Corvo, presidente della Provincia dell'Aquila; ..............


 

 
Click for a huge selection of hip Clothing & more!
 

                                                                                                                                                                                      

L'ANGOLO DELL'EMIGRATO

 

 

La condizione delle donne emigranti nel passato ...
Emigrazione tra ' 800 e '900
 

Se ne è parlato così poco e di sfuggita che l'emigrazione "al femminile" può essere giustamente  definita "emigrazione invisibile".   La sua caratteristica infatti è stata quella di passare del tutto inosservata fino ad oggi nonostante abbia costituito, dall'unità d'Italia fino alla prima metà del '900, una parte considerevole di quel flusso umano inarrestabile e massiccio che si è riversato nei Paesi di tutto il mondo. Come quello maschile di cui si conoscono meglio le origini e gli sviluppi, l'esodo delle donne è stato un fenomeno di notevole e costante entità numerica ed ha rappresentato almeno un terzo dell'intera emigrazione italiana.

La partenza definitiva degli uomini verso le terre transoceaniche e quelle europee, creò la necessità di trasferire all'estero interi nuclei familiari i quali,senza il capofamiglia, sarebbero sopravvissuti male alla miseria e all'abbandono delle campagne. Da allora iniziò l'esodo delle donne: figlie, sorelle, giovani mogli, talvolta anche vecchie madri, che andavano a condividere fino in fondo tutte le traversie delle esperienze maschili.

Le principali mete europee erano: Svizzera, Germania, Belgio e Francia; mentre tra quelle extra-europee spiccano le Americhe, in particolare Canada e Stati Uniti nell' America del Nord e Brasile e Argentina in quella del Sud e Alessandria d'Egitto che, in quel periodo, era considerata il "luogo della libertà, della cultura, dell'emancipazione, della ricchezza e del sogno. La New York del Mediterraneo."

Pur manifestando caratteristiche diverse a seconda dei Paesi di arrivo, l'emigrazione femminile ha avuto sempre un motivo di fondo comune: l'emarginazione. Contadine e montanare, casalinghe, domestiche e operaie lasciavano l'Italia quasi sempre prive di scolarizzazione, spesso semianalfabete o proprio analfabete. Vissute nella precarietà di un'economia rurale di pura sussistenza, tipica delle regioni italiane dell'arco alpino e di quelle meridionali (le regioni di più forte emigrazione come Sicilia, Calabria e Abruzzo) incontravano anche all'estero incertezza, se non esclusione, sia nel lavoro che nella vita sociale. "Per loro, tutte loro, la vita sarebbe stata dura ovunque. È che ci vuole la terra giusta per attecchire, anche agli uomini. [.] Ma indietro non si poteva tornare." In 100 anni di emigrazione Istituto Tecnico Statale, Scarcelle 

 YouTube, KALENEWS'' : Interviste con Molisani


                                                                                                                                                        

L'IMMIGRATO

 

Va il pensiero alla terra dei miei avi,

al luogo di riposo di spoglie senza fiori,

all'avara terra esalante i miei sudori,

al casolare segnatari d'impietosi destini.

 

Un treno, fumicante, mi strappó alle mie tegole,

una nave, dalle onde crudeli, mi battezzó d'angoscie,

e incatenato ad umana miseria raggiunsi il mio destino,

e il suo nome, terra d'immensità e di gelo, è Solitudine.

 

La forza, il coraggio di cui al tuo seno mi nutristi,

fanno del tuo figlio, l'albero rigoglioso dei tuoi auspici,

il mio nome, le tue virtù, ai miei rampolli trasmetto,

e di te e di me saranno gli eredi della tua civiltà.

 

O mia Terra, partii, erede dei tuoi drammi e successi

e pure se non torno, giurandoti fedeltà, le mie memorie

rimangono testimoni della tua razza e della tua storia.

Nicola Franco, Montréal, 2011 .

 

                                                                                               

 I NOSTRI NEL MONDO

 

 

Offerte lavoro lavorare italiani all estero - Trovit Lavoro  Eccoti tutte le nostre offerte di lavoro per lavorare italiani all estero. Cercare lavoro come lavorare italiani all estero non è mai stato così semplice in Trovit..........

FISCO - IMU ITALIANI ALL'ESTERO - SEN.MICHELONI(PD/ESTERO):" NON ...E l'esponente del PD ha spiegato "queste case sono frutto del lavoro della prima emigrazione del dopoguerra; sono il frutto del lavoro duro di una emigrazione che non ha niente a che vedere con quella di oggi, che è l'emigrazione generalmente di altra ...........

“L'altra Italia” di Goffredo Palmerini  A tre anni dal tragico terremoto del 6 aprile 2009, l'evento mette in luce le grandi risorse morali e intellettuali dell'emigrazione italiana, e consentirà di rafforzarei vincoli di amicizia tra L'Aquila e Macerata, cresciuti grazie ai tanti gesti di ..........

Salva-Italia/ <i>Caro Mario Monti, l'Imu agli emigrati è un ... Sono un emigrato e da ca. 45 anni vivo e lavoro in Svizzera. Dopo anni di duro lavoro e tanti sacrifici (miei e di mia moglie), abbiamo costruito una casa nel paese d'origine di mia moglie in provincia di Lecce. 7 anni fa, abbiamo venduto la nostra ...............

Viaggio ne 'L'altra Italia' di Goffredo Palmerini  L'Altra Italia è una selezione di scritti e articoli di Goffredo Palmerini, scrittore e collaboratore di prestigiose istituzioni culturali, pubblicati in Italia e all'estero sulla straordinaria realtà costituita dagli emigrati italiani d'ogni regione ...........

PATRONATI ITALIANI ALL'ESTERO – DE GENNARO(INCA USA):E' “AMERICAN ... Nei giorni scorsi il Presidente dell'INCA, il Patronato della CGIL, negli Stati Uniti, John De Gennaro, ha presentato alla stampa italo/americana americana e italiana di settore il rinnovato sito web del Patronato INCA in Nord America..........

ITALIANI ALL'ESTERO: ROMAGNOLI (PDL), GRAVE ERRORE FAR PAGARE IMU "Chiedere agli italiani residenti all'estero di pagare l'Imu sulla casa che hanno in Italia come se fosse la seconda casa è un'aberrazione, o, se vogliamo essere più cauti nel giudizio, un grave errore politico...........

 

                                                                                                                     

 DA LEGGERE

 

Born in Brooklyn, photographer Frank Monaco (They Dwell in Monasteries) grew up hearing his mother's stories about her native village, Cantalupo, in the Molise, a mountainous, wild and terribly poor region of southern Italy. In 1950, Monaco traveled to the Molise, and took pictures to send his mother. A son's loving gesture soon turned into an extensive project, and Monaco documented the village and its inhabitants with tremendous intimacy and grace. At that time, many of the men of Molise had emigrated, and until they earned enough to send for their families, the women were left behind to work, look after their children, prayand survive. Monaco's black-and-white pictures, collected in The Women of Molise: An Italian Village, 1950, catch them in moments of solemn ritual, tenderness and sometimes even joy. A sensitive record of an important moment in a region's history.....  Available from these sellers.

 

 

''Un Homme en Devenir''. C'est la vie d'un homme aux origines humbles, de la terre du Molise. C'est la vie d'un homme  aux  experiences exceptionnelles.  Mais c'est surtout la révelation d'un cheminement intérieur qui a mené son auteur à la connassance de lui-même et à la maîtrise de son intérieur et de sa destinée. Sa vie sociale, sa vie religieuse, sa vie engagée, en Europe, en Afrique, en Amérique, ont de multiples manières. façonné la personne qui aujourd'hui respire la sérénité. Pour obtenir le livre, écrire à : business@amicomol.com

 

 


 Torrid - The Alternative For Sizes 12 - 26
 

                                                                                                                                                                                      

L'ITALIA E GL'ITALIANI

 

 

 

La pratica del quanto basta come rimedio alla crisi economica

Di Andrea Segrè


Serve un nuovo modello economico e sociale che elimini gli sprechi e che si fondi su un'«economia ecologica», in grado di affrancarsi dalle contraddizioni della logica della crescita, che sono alla base dell'attuale crisi economica e ambientale.

Le risorse della terra sono abbastanza per tutti. Il problema sta nella loro distribuzione. È la crisi attuale, di natura ambientale ed etica oltre che economica, a indicarci, secondo il prof. Andrea Segrè, la via della «società della sufficienza», in cui vige la regola del «quanto basta» per tutti. Questo è il modello a cui guarda l'ultimo testo del preside della Facoltà di Agraria di Bologna e presidente di Last minute market, presentato oggi dal presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori a Roma al Café de Paris.
«Basta il giusto (quando e quanto)», pubblicato da Altraeconomia edizioni (120 pagine, 7 euro), è un piccolo manifesto per costruire un nuovo modello economico e sociale che elimini gli sprechi e che si fondi su un'«economia ecologica», in grado di affrancarsi dalle contraddizioni della logica della crescita, che sono alla base dell'attuale crisi economica e ambientale. Segrè affida a una lettera a un ipotetico studente le sue riflessioni, in cui guarda all'economia dal basso, a partire proprio dall'agricoltura e dalla produzione alimentare, leve fondamentali del nostro sistema produttivo.

«La pratica del "quanto basta", allargata all'intera umanità, può costituire una chiave per la grande sfida planetaria della sicurezza alimentare, in cui il settore primario ricopre un ruolo centrale - ha affermato il presidente della Cia Giuseppe Politi in apertura della presentazione del libro -. Dietro le cifre ancora oggi impressionanti della malnutrizione globale si nasconde una grande ingiustizia sociale. Ed è proprio la "mission" degli agricoltori, cioè quella di produrre risorse e nutrimento, ad assumere in questo contesto un significato strategico, sia economico che etico. È proprio per questo che non mi stanco di ripetere lo slogan che la Cia ha fatto proprio da anni: serve più agricoltura per sfamare il mondo»....continua la lettura su Villagio Globale

 

I segreti dell'arte italiana spiegati da Vittorio Sgarbi

 

Da domenica 25 marzo in uscita con il Giornale I tesori dell'arte italiana: 25 fascicoli gratuiti in cui Vittorio Sgarbi racconta i segreti e le curiosità dell'arte

 

Guarda il video del backstagehttp://www.ilgiornale.it/video/i_tesori_delarte_italiana_backstage/id=sgarbi_backstage

 

Italia, si sa, fa rima con Arte. Ma quanto di noi possono dire di conoscere davvero i segreti dei nostri capolavori? 

Da oggi un esperto d'eccezione ci guida alla scoperta dei capolavori che hanno segnato la storia dell'arte nostrana.  Con la passione e la genialità che lo contraddistinguono, Vittorio Sgarbi ci insegna a conoscere ed apprezzare la bellezza senza tempo che si cela dietro i capolavori dell'arte italiana.  Da domenica 25 marzo, I tesori dell'arte italiana in venticinque fascioli inediti e gratuiti  in uscita in edicola con il Giornale. Insomma, cosa aspettate? L'Arte vi aspetta.  Guarda il video del backstage

 

                                                                                                                                                                        

LA FORZA  DELL'ITALIA  È e SARÀ LA CULTURA

                                                                       

 

Inchiesta sull'arte italiana contemporanea. Critica, storiografia ...  Inchiesta sull'arte italiana contemporanea. Critica, storiografia, collezionismo. 09/ 04/2012 //. 0. in uscita su: il Manifesto, martedì 10.4.2012. “…Una svolta ......

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - GERMANIA - DALL'ITALIA TUTTO IL BELLO ...  La punta di diamante dello stand di Auto e Moto d'Epoca riguarda infatti qualcosa per cui l'Italia non ha rivali nel mondo: un pezzo del proprio patrimonio artistico e culturale. Sarà presente all'interno dello stand, concessa per l'occasione dalla ..........

GUATEMALA CITY, IN MOSTRA "IL GUSTO DELL'ABITARE" ITALIANO  Il gusto di abitare in Italia" ed e' un'esposizione fotografica itinerante, patrocinata dalla Farnesina. Il suo obiettivo e' far conoscere a tutto il mondo diversi aspetti della cultura italiana: dall'arte all'artigianato, dalla musica alla poesia...

“Giappone. Terra di incanti”: arte, decorazione e fascino esotico   A Firenze, a Palazzo Pitti, tre percorsi espositivi dedicati alla cultura e alle tradizioni giapponesi: in mostra 500 opere tra dipinti, tessuti e oggetti  di design. Una sezione approfondisce la moda orientalista in Occidente e in particolare in Italia.........

I colori della natura nelle ceramiche di Castelli   Le maioliche del borgo abruzzese sono in mostra a Teramo: 200 pezzi della Collezione Matricardi datati dal Cinquecento al Settecento.....

Fotografia etica, tra sguardi privati e visioni planetarie A Lodi la terza edizione del festival che dà spazio alle immagini della contemporaneità privilegiando i temi sociali. Tra le novità l’area riservata ai giovani autori......

Ritorno alla “Città ideale” Urbino celebra i suoi fasti rinascimentali con un’esposizione incentrata sul dipinto attribuito a Laurana. In mostra a Palazzo Ducale capolavori di Domenico Veneziano, Sassetta, Mantegna, Perugino, Bramante e Raffaello ..........

Arturo Ghergo, il tocco sofisticato nella fotografia di studio Una mostra a Roma, al Palazzo delle Esposizioni, celebra il maestro marchigiano che ritrasse le celebrità dagli anni Trenta ai Cinquanta col gusto glamour delle riviste di moda internazionali.........

A Torino è tempo di Artissima Centinaia di gallerie affermate ed emergenti si incontrano nel capoluogo piemontese per la diciottesima edizione della fiera internazionale. Una collettiva a Pescara riunisce 25 artisti contemporanei. A Piacenza una mostra sulla Grande Guerra. A Cosenza la rassegna “Le strade del paesaggio” ..........

Arte: omaggio a Carla Accardi, la signora dell'astrattismo ...  La Accardi e l'Arte Povera - uno dei gruppi artistici piu' celebri e riconosciuti dell'arte italiana del '900 - sono i temi dell'offerta didattica di questa primavera 2012. Anche la Fondazione Puglisi Cosentino, infatti, ha aderito alle celebrazioni ......

La stampa più bella dell'arte? Si fa a Verona, alle Grafiche ...  Sapevate che la maggior parte dei cataloghi editi da MoMA, Whitney, J. Paul Getty e Hammer Museum di Los Angeles, dalle gallerie Fraenkel di San Francisco e Gagosian di New York, sono stampati da una grafica italiana? Esatto, la Trifolio di Verona..........

Musica/ Pausini, Ferro, Modà, D'Alessio per 30 anni Radio Italia  Sul palco si esibiranno alcuni tra i più amati artisti della musica italiana, presentati da Enrico Ruggeri. Oltre a Pausini e Ferro, gli artisti italiani più famosi nel mondo, Morandi e Daniele, ci saranno Biagio Antonacci, la coppia per eccellenza ..........

Arte Accessibile, se ne parla a Milano  Gli artisti comunicano in prima persona i fondamenti del loro lavoro, raccontano di sé, della loro vita, per interpretare meglio il senso della loro ricerca e le loro opere. Un focus sull'arte italiana, attraverso le ricerche più interessanti...........

Festival Internazionale Cultura Coro Giovanile Italiano al via il 24   Coro Giovanile Italiano, formazione unica nel panorama corale italiano, aprirà la terza edizione del Festival Internazionale della Cultura Bergamo, quest'anno all'insegna delle «Intuizioni». Trentaquattro giovani coristi, tra i 18 ei 28 anni, .........

 

 

 

 Incontratemi su Twitter (Molisiamo)