VANDRA Frazione di Forli del Sannio

 

 
La frazione di Vandra appartiene al comune di Forli` del Sannio, in provincia di Isernia, nella regione Molise.  La frazione di Vandra dista 3,91 chilometri dal medesimo comune di Forli` del Sannio cui essa appartiene.   Del comune di Forli` del Sannio fanno parte anche le frazioni di Acqua dei Ranci (2,98 km), Masserie Lotto (3,79 km), Pagliaia di Cerro (5,45 km). Il numero in parentesi che segue ciascuna frazione indica la distanza in chilometri tra la stessa frazione e il comune di Forli` del Sannio. La frazione di Vandra sorge a 460 metri sul livello del mare. Nella frazione di Vandra risiedono 100 abitanti. .


Cercherò di far conoscere o far riscoprire aspetti della storia di Vandra spesso trascurati, ma davvero importanti e che dovrebbero essere alla base del bagaglio culturale di ogni cittadino. Ricordiamoci che una comunità senza memoria è una comunità senza storia e per tanto senza storia non c’è coscienza dell’oggi.  Ho deciso di partire dall’origine del nome. L’indagine sull’origine del nome, se è incerta e difficile per le grandi metropoli, ancor più ardua si presenta per una piccola frazione.
E invece No.  Vandra prende il suo nome dal fiume vandra. Ed è per questo motivo che la nostra ricerca si sposta sulle origini di questo importantissimo fiume.  Il fiume Vandra nasce dal versante orientale della montagna su cui sorge San Pietro Avellana, ai confini con l’Abruzzo.  E’ uno dei fiumi più lunghi della provincia di Isernia con i suoi 30 km, ma anche quello che presenta caratteristiche peculiari rispetto a tutti gli altri affluenti del fiume Volturno; questi ultimi, infatti, sono alimentati da sorgenti provenienti da formazioni calcaree, ( San Antonio, Fucil La Latta, San Donato ,Vallone Stortella, Capo
D’Acqua etc.)  mentre il Vandra ha carattere torrentizio, in quanto scorre su terreni argillosi e impermeabili.  La limpidezza e la trasparenza delle sue acque lo rendono adatto alla pesca a mosca, in particolare nel tratto che scorre nel comune di Forlì del Sannio.  Oltre alle trote,
popolano il Vandra barbi e cavedani, soprattutto nel periodo di risalita.
Un ipotesi molto attendibile discussa da alcuni critici deriva dal fatto che il vandra era un punto di sosta strategico per ristorare persone e
 cavalli in quanto in entrambi le direzioni li attendeva una lunga cavalcata prima di trovare un’altra sorgente o un punto dove rifocillarsi.  Infatti la parola van tradotta dall’inglese viene usata in italiano per descrivere caravan, carovana, carrozzone (casa mobile).   In questo caso l’analogia con Vandra è evidente.  Vandra in longobardo equivale a varda che significa guardia o confine.   Questa ipotesi, che è la più attendibile, viene infatti rafforzata dal fatto che il fiume  Vandra segnava l’inizio della diocesi di Trivento .
Vandra, la valle del tartufo ...
Vandra, frazione di Forlì Del Sannio, situata nella parte più alta a 426 m. s.l.m. e nella parte più bassa a 153 m. s.l.m. è la frazione più grande del comune e raccoglie intorno a se gli interessi e le attenzioni di tutte le contrade limitrofi. Vandra si estende in una vallata, è costeggiata dal fiume Vandra ed è divisa da una delle strade più vecchie d’Italia la Strada Statale n. 17. E' una frazione piena di iniziative sia culturali che gastronomiche. Spiccano gli incontri annuali come 'La sagra del Tartufo, la Bisteccata e la festa del Patrono, possiede un Circolo culturale e una squadra di calcio. 
Il Circolo ''Valle del Vandra''.
Oggi il Circolo con sede in via lotto ,1 edificio di proprietà comunale (ex scuola media) vanta una struttura molto vasta capace di ospitare sagre e iniziative di qualsiasi genere.All’esterno sul retro è presente un campo polivalente sul quale ogni anno vengono proposti diversi tornei e diverse manifestazioni, sul fronte invece, oltre ad un ampio parcheggio, vi è un campo da bocce ed un piccolo angolo giochi dedicato ai bambini.Infatti, oltre ad attività di carattere sportivo, l’associazione promuove diverse feste e sagre, fra le quali: “la Festa della Madonna del Carmine”, “la Sagra del Tartufo”, ”La bisteccata”, ”La fagiolata”. ...continua...
Chiesa del Beata Vergine del Carmelo
Piccola cappella ubicata nella frazione Vandra, recentemente restaurata.
Da vidsitare nei dintorni :
È stazione climatica di interesse naturalistico soprattutto perché interamente circondato da boschi meta di escursioni. Da vedere: la Chiesa di San Biagio, parrocchiale, il Monumento ai Caduti della Grande Guerra, la suggestiva Via Tolfo con edifici in pietra, il Chiostro del Convento di Santa Maria delle Grazie, le mura Ciclopiche in località Canonica.  Inoltre sono possibili dal paese escursioni, anche giornaliere, al vicino Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Accessibile allo stesso modo il comprensorio sciistico di Roccaraso, uno dei più importanti dell'Italia centro-meridionale.

 Molise a Tavola

A cura  di Anna Di Nardo Ruffo

 

Antipasto Invernale

due fette d'arancia

bucce di limone

alici sott'olio

due fette di burrino(manteca)

salsiccia e soppressata affettate

spicchi di pera''zenghere''sottoaceto

 

 Ricette di Michele Natilli

Presidente di Federcarni

 

Antipasto Primavera

''Lampasciune'',cipollette selvatiche

alici sott'olio

spicchi di uova sode

salsiccia e soppressata a fette

spicchi di pere ''zenghere''

verdure(punte di fave)

 Antipasto Estivo

prosciutto

melone

mozzarelline

sedano e carote consalsina

(olio,sale,pepe,limone,menta)

 

Edizioni Enne,Via Leonardo da Vinci 1a

Tel. e Fax : 0874 412357

 Antipasto Autunnale

fetta di burrino(manteca)

listelli di peperoni sotto aceto

giardiniera

prosciutto

soppressata

 

Cell. 338 9876193

E. Mail : ed.enne@virgilio.it

  

Dove pescare nel Molise :
Il fiume Vandra ha la sua origine in Molise nel versante orientale di San Pietro Avellana, quasi ai confini con l`Abruzzo.  La Vandra è uno dei fiumi più lunghi della provincia di Isernia (circa 30 km) ed ha caratteristiche notevolmente diverse dagli altri corsi d`acqua che confluiscono nel Volturno.  Infatti, a differenza degli altri, che sono alimentati per lo più da sorgenti provenienti da formazioni calcaree, La Vandra scorre su terreni prevalentemente argillosi ed impermeabili, per cui ha carattere torrentizio.  L`eccezionale limpidezza e trasparenza delle acque mescolate con la straordinaria bellezza del paesaggio, rappresenta la cornicie ideale per il pescatore a mosca.  L`ambiente che non risente affatto degli spiacevoli effetti causati dall`inquinamento affascina al primo sguardo ogni  amante della natura.  Il tratto NO-KILL che ci interessa scorre nel Comune di Forlì del Sannio in provincia di Isernia, precisamente in località Vandra.  Inizia dal ponte Vandra e si estende a monte per circa 1,5 km.  Le Fario, prevalentemente autoctone consentono al pescatore a mosca di mettere in pratica la propria  abilità pescando su delle ``vere`` trote selvatiche, dalle forma e dalla livrea bellissima.  Oltre alle trote sono presenti barbi e cavedani, questi ultimi sopratutto nel periodo di risalita.  Le fario si rivelano particolarmente selettive e difficili da capire, rendendo la pesca appasionante ma, allo stesso tempo, estremamente tecnica.  Vi possiamo garantire che risalire questo tratto di fiume è il massimo per un amante della pesca a mosca e per chi sa apprezzare la natura incontaminata.  L`obbiettivo della nostra Associazione è quello di riuscire a gestire un tratto di fiume salvaguardando al massimo le specie ittiche, e la naturalezza e suggestiva bellezza dell`habitat. 
TALE DIVIETO NON VIENE ESTESO ALLE ACQUE DEI FIUMI: • VANDRA:
dal ponte della S.S. 17, agro di Forlì del Sannio (frazione Vandra), sino alla confluenza con ...

 AVETE UN INDIRIZZO DI UN MOLISANO DA MANDARMI ?
Sarà abbonato a questa newsletter
 
VAI A VEDERE LE MIE PAGINE SU YOUTUBE
 
ITALIANI E MOLISANI        PENSIONATI ATTIVI
 
EVENTI MOLISANI        SCENE URBANE
 
                             BUON DIVERTIMENTO !