B O I A N O

 

Bid, Buy and Sell on eBay

Altitudine 482 mslm

Abitanti 8629

Telefono 0874 773337

Cao 86021

17 Gennaio: Falò
3 Febbraio: S. Biagio

12 Maggio: Ver Sacrum e Rituali Sanniti

13 Giugno: Sant'Antonio di Padova

Dal 24 Agosto Al 25 Agosto: San Bartolomeo

26 Agosto: La Matesina

1 Settembre: S. Egidio e Festa della Montagna

 

Le radici di Bojano, affondano nel tempo ma molto spesso gli storici hanno eseguito una distorsione dei fatti che non sempre facilita la ricostruzione storica delle origini e dello sviluppo di questa città. Gli storici hanno offuscato a volte lo splendore della città di Bovianum per esaltare la gloria, non sempre meritata, dei Romani. La luce che splende quindi su di essa è spesso velata dall’esaltazione della grandezza di Roma. Anche quando i Romani celebrano la potenza di Bojano è solo per sottolinearne la piccolezza in confronto alla mitica Roma, che alla fine è riuscita a prevalere su di essa. Il nome di Bovianum comunque compare in molti scritti storici siano essi greci o latini e certo è che Bojano è stata la capitale dei Pentri, tribù e ossatura dei Sanniti. Rileggendo la storia dei Sanniti allora si ricostruisce anche la storia di Boiano e viceversa. Fondata intorno al IV secolo a.C., nell’antichità fu Bovianum, capitale del popolo dei Pentri. La denominazione del paese trae origine, come vuole una leggenda dei Sanniti, dal rito del “Ver Sacrum” (Primavera Sacra); infatti, il popolo italico consacrava i nati nel suddetto periodo a Marte: questi, una volta cresciuti, erano guidati da un bue verso nuove terre da abitare; la leggenda vuole che il bue si fermò dove ora c’è l’attuale Bojano e per questo il centro fu nominato Bovianum a testimonianza di ciò lo stemma della città vede raffigurato in esso un bue.

http://www.boiano.org/

http://www.comune.bojano.cb.it

http://www.altromolise.it/boiano.php

http://www.alberghi.info/mary--boiano.htm

http://www.molisecitta.it/comuni/bojano.html

http://www.cartantica.it/pages/bovianum.asp

http://www.matese.org/files/apologo_a_isernia.htm

 

 

Fotografie di Boiano

<> 

Poesie dedicate a Boiano



 

B O I A N O

 

 

Sorge ai piedi del Monte La Gallinola (1.923 m), seconda cima di questo massiccio che segna il confine tra la Campania e il Molise, a poca distanza dalla cima del Monte Miletto (2.050 m), la più alta vetta dell'Italia Meridionale. Dista 25 km dal capoluogo di regione Campobasso e 28 da Isernia. Termoli, sull'Adriatico, si trova a 85 chilometri, mentre l'Autostrada del Sole ne dista circa 70.  L'abitato principale si trova a circa 480 metri sul livello del mare, al centro della piana omonima, dominato dalle altura di Civita (850 m) e del Monte Crocella (1.040 m). Numerose le frazioni (vedi a lato) per cui la popolazione di circa 8.800 abitanti risulta solo parzialmente

concentrata nell'abitato principale. Tra le frazioni segnalate tre hanno dimensione notevole:  Monteverde, centro prevalentemente agricolo, costruito dagli abitanti di Bojano a seguito del terremoto che rase al suolo la città nel 1805 (la chiesa parrocchiale è dedicata a Sant'Emidio, protettore dai terremoti) nella piana in posizione più discosta dalle pendici del Matese, a Nord di Bojano; Civita Superiore (già Rocca Bojano e Civita di Bojano), borgo normanno che si trova in montagna in posizione dominante rispetto all'abitato cittadino; Castellone, borgata anch'essa prevalentemente agricola a circa 4 km in direzione Ovest rispetto a Bojano.  Il territorio comunale è ricchissimo di sorgenti, fra cui vanno segnalate in località Pietre Cadute quelle del fiume Biferno, il più lungo tra quelli con corso interamente in Molise, e di alcuni suoi affluenti, tra cui la Callora (torrente, con sorgenti in alta montagna) e il Calderari (sorgente in località Santa Maria dei Rivoli) che attraversa per un lungo tratto l'abitato prima di congiungersi appena al di fuori di esso con il Biferno. In località Alifana sono presenti piccoli laghi artificiali per la pesca sportiva. Il territorio strettamente montuoso è coperto di vasti boschi, prevalentemente di castagno, faggio, quercia, cerro. È da segnalare la presenza dell'albero di castagno più antico d'Italia, la cui presenza ha permesso di datare come probabile l'introduzione della pianta nella Penisola al periodo delle invasioni barbariche.

 

San Gregorio Matese
Emigrati di San Gregorio

 

 

http://xoomer.alice.it/davmonac/sanniti/bovunde.html

http://encyclopedia.jrank.org/BOS_BRI/BOVIANUM.html

http://superdossier.com/MOLISE/CAMPOBASSO/BOIANO/

http://www.travelitalia.com/it/hotel/Monteverde_di_Boiano/

http://www.italyworldclub.com/molise/campobasso/bojano.htm

http://spazioinwind.libero.it/popoli_antichi/altro/Bovianum.html

http://www.animalieanimali.it/ln_articolo.asp?serie=212&novita=39344

http://www.agriturismiebedandbreakfast.com/agriturismo/campobasso_locanda_.asp

http://www.chiesacattolica.it/pls/cci_new/consultazione.mostra_paginat0?id_pagina=1041

 

Mozzarella di Boiano
 

 

Expedia.com

Le Chiese di Boiano

 

La chiesa Cattedrale è   intitolata a San bartolomeo patrono della città e della diocesi. Pare sia stata consacrata nell'anno 1213 ma esistono documenti che accertano la presenza del vescovado già nell'anno 501 e sicuramente anche prima. Non si sa però dove fossa ubicata la prima sede.

<>Sulla fondazione della chiesa non è stata fatta ancora chiarezza, si oscilla tra il 1080 e il 1091.Sulla scorta della notizia riguardo la sua consacrazione si pensa però che la chiesa risalga al XIII secolo. Colpita durante la seconda guerra mondiale, della cattedrale si salvò solo il presbiterio e il campanile ma fu presto ricostruita e consacrata nel 1948. Boiano fu diocesi fino al 1927 anno in cui la diocesi fu trasferita a Campobasso.
 
Alberghi a Boiano
http://www.travelitalia.com/it/hotel/Castellone_di_Boiano/
 
Matese friend Festival
Il Meteo a Boiano

One-stop store for beauty and skin care products