''LA NOSTRA GENTE''


Spreadshirt Designer


Comunicazione Molisani é di ritorno tra voi, dopo due mesi d'assenza.  Porto ai Molisani all'estero un cordialissimo saluto dal Molise, dove ho avuto l'occasione e il piacere di visitare una decina di Città e Comuni, tra cui Venafro, Isernia, Castelpetroso, Boiano, Campobasso, Casacalenda, Larino, Montemitro e Termoli, ma sopratutto d'incontrare numerosi amici Molisani il cui dinamismo onora la nostra Regione.

 

In questo numero autunnale vi annuncio la nascita di un nuovo progetto che, senza dubbio, apprezzerete e a cui potete partecipare : ''LA NOSTRA GENTE'' .

Gli attori del progetto siete voi, gli emigrati che avete lasciato, per diversi motivi, la vostra terra.

Sono sicuro che avete tanti ricordi come emigrati e di questo periodo particolare della vostra vita.  Sono questi ricordi che io voglio raccogliere per trasmetterli ai vostri figli, alle vostre famiglie, alle comunità molisane nel mondo e a tutti gli altri emigrati Italiani.

 

Per far conoscere ''La Nostra Gente'', raccolgo i vostri ricordi  per mezzo d'interviste che poi trasferisco su internet, dove saranno a dispozione di tutti.  Il progetto é iniziato, tuttavia se siete interessati ad essere intervistati, vogliate scrivermi a questo indirizzo : informazione@amicomol.com

 

Ecco i nomi della persone che hanno partecipato fino a questo momento alle interviste: 

 

Umberto di Genova                                di Boiano

Alda Viero                                              di Campobasso

Tony Cesta                                             di  Boiano

Filomena di Maulo                                 di Montorio

Emira Provenzano                                  Calabrese

Angelo Di Matteo                                    di S.Martino in Pensilis

Michelino Armenti                                  di Castelpetroso 

Pasquale Passarelli                                di Venafro 

Stefano Vannozzi                                   di Cercemaggiore

Pietro La Barbera                                   di Casacalenda 

Michael Santhers                                    di Campomarino

Angelo Ferrara                                        di Castelpetroso

Padre Jacques Du Plouy, La Difesa        a Montréal

Giovanni Ariemma                                  di S.Martino in Pensilis

Antonio e Michele Vitone                        di Cercemaggiore 

Rinaldo Ciarla                                         di Crawston Rh. Island, USA 

       

Potete ascoltare queste interviste, andando a questo indirizzo :

http://www.youtube.com/group/molise

 

Se desiderate partecipare alle interviste, scrivetemi a questo indirizzo :

informazione@amicomol.com

 

 

 

 

 

 

 MOLISE E MOLISANI

 

Auschwitz: il viaggio all’inferno diventa una lezione di vita

Visita nei campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau, distanti pochi chilometri da Chorzow, per la delegazione termolese in Polonia per il decimo anniversario del gemellaggio. Un’esperienza drammatica e da ricordare per quanti hanno avuto modo di conoscere le atrocita’…continua su primonumero.it -

La Regione acquista il Castello di Macchiagodena Prevista anche la messa in sicurezza. Soddisfatto Incollingo: “Si realizza un’idea che nasce insieme al sindaco Iapaolo”(more…)Articoli correlati  Un legame che supera la solidarietà (0)Macchiagodena ha riabbracciato il professore Dell’Omo (0)Premiati i protagonisti di “IO Project” (0)Il Presepe Elettronico (0)Scelte […] …continua su Redazione -

IL QUINTETTO STORIE IN TANGO DELIZIA IL PUBBLICO POLACCO La musica termolese incanta il pubblico polacco. Grandi applausi al Teatro musicale di Chorzow per l’esibizione del quintetto “Storie in Tango”, show previsto nell’ambito dei festeggiamenti per il decimo anniversario del gemellaggio fra Termoli e Chorzow. I musicisti molisani…continua su primonumero.it  

Torna la Fiera d’Ottobre a Larino. Il 5 ottobre la presentazione in Comune LARINO _ Torna anche quest’anno a Larino la Fiera d’Ottobre. LUNEDì 5 OTTOBRE 2009, alle ore 11.00 è convocata, presso la SALA GIUNTA del…continua su info@mynews.it (Redazione) 

Conferenza Stampa di presentazione della Quarantunesima Stagione Concertistica dell?Associazione Amici della Musica Walter De Angelis di Campobasso Si terrà mercoledì 7 Ottobre 2009 alle ore 11,00 presso la Sala Consiliare del Comune di Campobasso la Conferenza di presentazione alla Stampa della Quarantunesima Stagione Concertistica dell’Associazione Amici della Musica Walter De Angelis.La Stagione, con la direzione artistica del M° ontinua su creato da Il Ponte Molise

EVENTI RELIGIOSI E CULTURALI: CHIESA DI SAN FRANCESCO IN FESTA La parrocchia di San Francesco e’ in festa perche’ celebra il Santo Patrono d’Italia. Il programma prevede manifestazioni a carattere religioso e culturale-ricreativo. Venerdi’ 2 ottobre si e’ svolta una conferenza sul tema “Nei panni di Francesco…800…continua su primonumero.it  

L INTERVENTO - Statuto Regionale, non piu di due mandati per il Presidente di GIUSEPPE CATERINA* -Lo sbocco che avra il dibattito in corso sul nuovo Statuto Regionale sara determinante per il futuro del Molise.…continua su altromolise.it  

ArcheoMolise, il periodico della ricerca E’ già disponibile il numero del trimestre ottobre-dicembre. La rivista prevede anche uno speciale per giovani laureati
(more…)…continua su Redazione  

Il Castello Monforte tra Storia e Presente Tra gli alberi di Viale della Rimembranza, dove le targhette ricordano i caduti in guerra, si scorge sulla sinistra un’imponente fortezza in pietra che domina la città di Campobasso a circa 800 metri sul livello del mare.Con pianta rettangolare e […] …continua su creato da Il Ponte Molise  

LA NOTA - Le radici cristiane del Molise...Il Molise che per fortuna non è un'entità statale sovrana, ma fa parte dello Stato italiano regolato da una avanzatissima costituzione (di cui lo Statuto ...

Il Molise e la cultura dell'accoglienza  Il Molise è entrato nella rete europea delle regioni che praticano la "politica dell'accoglienza". Sull'iniziativa il presidente Iorio ha spiegato ...SPOPOLAMENTO: IORIO, MOLISE PILOTA PER POLITICA PRO TERRITORIO 

L'Associazione Turistica Molisana alla fiera di Rimini "TTG ..  .In accordo con i consorzi turistici molisani e con la Regione Molise, assessorato al Turismo, l'ATM gestirà l'importante fiera turistica di Rimini "TTG" dal ...

Concorso letterario dei Molisani nel mondo Se amate scrivere poesie o racconti potete partecipare al concorso letterario Molise '70 indetto dal Movimento Molisani nel Mondo. Il concorso, che è giunto ...

Il Molise perde turisti: arrivi a segno meno nell'estateChiude una stagione estiva abbastanza deludente il Molise. I dati dell'Azienda autonoma soggiorno e turismo di Termoli mostrano, infatti, un mese di agosto ...

Valorizzare le piccole aziende ed il turismo dell'Alto MoliseNon possiamo assistere senza reagire al declino economico e sociale dell'Alto Molise che ha un grandissimo nemico: lo spopolamento. ...

Studiare il dialetto a scuola! Sono ormai decenni che l’Università delle Generazioni di Agnone (Isernia) si esprime pubblicamente sulla necessità di studiare il dialetto, anche a scuola; e adesso intende intervenire per dare un contributo al dibattito in atto. Perché è necessario studiare il proprio [...] …continua su creato da Il Ponte Molise

 

 

 

 I MOLISANI NEL MONDO

 

Sidney,Australia:

Adesso che pure l’imprenditrice italo-australiana di origine molisane, Michelle Santillo-Greig (nata a San Polo Matese) definita “The Woman in Red” da un noto quotidiano cinese che gli ha persino dedicato un’intera pagina per le sue eccellenti doti da imprenditrice e per la sua eleganza, sfoderando abiti di stilisti italiani, (il rosso suo colore preferito) sarà stato anche per questo che l’imprenditrice italo-australiana è entrata a pieno merito nei rapporti economici nel mercato cinese. ...continua

San Paolo, Brasile :

La missione della Regione Molise tra le comunità molisane del Brasile sta riscuotendo grandi consensi, grazie all’impegno del Governatore della regione, on. Michele Iorio, che ha voluto riservare particolare attenzione ai corregionali che si trovano all’estero, e grazie alla disponibilità, alla passione, alla professionalità del dr. Teresio Onorato, il quale sta tessendo rapporti sempre più stretti con i molisani nella direzione di una condivisione delle problematiche sollevate dalle varie comunità sparse per il mondo....continua

Buenos Aires :

Buenos Aires, lì 21 maggio 2009 - Lo scorso 4 febbraio 2009, nella città di Buenos Aires si è riunita la commissione designata dal Consiglio Direttivo internazionale per la creazione di AGIM Argentin,a con sede principale a Buenos Aires e sedi locali sparse su tutto il territorio nazionale. AGIM è un’Associazione Internazioanl nata negli Stati Uniti, che in Argentina ha attive sezioni in ben 12 città. Durante l’incontro si è proceduto all’approvazione dello Statuto di AGIM, e alla designazione del primo Consiglio Direttivo Nazionale....continua...

Tufara, Rientro di un Argentino nel Molise :

Antonio Petrone, presidente dell’A.C.M.A.(Associacion Cultural Molisana en Argentina) e vicepresidente della Feuma (Federacion union de Molisanos en Argentina), l’associazione ufficialmente riconosciuta dalla Regione Molise dopo aver preso parte al consiglio dei molisani nel mondo è rientrato a Tufara: Il suo paese natio.....continua.....

Trois-Rivièers, Québec :

Un ferragosto speciale é stato quello del 2009,in cui la Federazione Molisana del Québec ha partecipato al quarto centenario della città trifluviana. Rappresentavano il Molise i membri de molte Associazioni Molisane a Montréal , il gruppo folkloristico di Ruvuères des Prairies e tre Zampognari venuti dalla città di Boiano 

Montréal :

L'ultimo 29 settembre, numerosi Larinesi hanno festeggiato insieme il loro 80/mo compleanno alla Pizzeria Belanger.  Si é festeggiato nella gioia, pur ricordando coloro che sono scomparsi negli ultimi anni.

Montréal : 

L'Associazione Culturale di Morrone ha festeggiato il 10 ottobre la Sagra dell'Uva per ricordare i tempi passati della vendemmia.  La serata é stata allietata dall'orchestra Bruno Salvatore al Buffet Bellavista del distretto di Lasalle.

Montréal : 

Gli ''Amici di Padre Pio'' di Montréal hanno celebrato con una  santa Messa e la Via Crucis , presso il convento dei Padri Cappuccini, l'anniversario della morte di San Pio di Pietralcina.

Casacalenda :

EURO BIRDWATCH 2009. Torna l'appuntamento europeo annuale con l'osservazione e il conteggio degli uccelli. Sabato 3 e domenica 4 ottobre, rispettivamente al Lago di Guardialfiera e all'Oasi LIPU di Casacalenda (CB), l'appuntamento è fissato per le ore 10. Munitevi di binocolo.Vi aspettiamo ! Carlo.

Rho per l'Abruzzo :
Prosegue in tutto il Paese il moto di solidarietà  verso la popolazione dell'Aquila e dintorni  così duramente colpiti dal terremoto del 6 aprile scorso.  Fra le tantissime azioni di solidarietà non sono ovviamente mancate quelle delle associazioni abruzzesi e molisane  italiane ed estere e della Federazione Italiana delle Associazioni Abruzzesi che vede raccolte attorno a se la maggior parte dei Sodalizi che operano in Italia.  Fra le tante iniziative ancora in atto segnaliamo quelle promosse ed organizzate dall'Associazione "La Maiella" di RHO che, dopo le iniziative già svolte nel mese di maggio e giugno scorsi, sta continuando ad operare in favore dell'Abruzzo con iniziative di solidarietà che mantengano desta l'attenzione dell'opinione pubblica verso gli abitanti dell'Aquila e provincia.  Cogliendo l'opportunità e la risonanza della annuale mostra sui disegnatori italiani, protagonista 2009 il disegnatore, scrittore  e giornalista Luca NOVELLI, che  si inaugura sabato  10 ottobre p.v., l'associazione "La Maiella" ha ampliato il progetto culturale e artistico con nuove iniziative "pro Abruzzo" di cui si allega la nota informativa e copia del manifesto. // Domenico D'Amico // FIAA (Fed. Italiana delle Ass.ni Abruzzesi) c/o Associazione "La Maiella" //  Via Livello 11, 20017  RHO   MI, tel & fax 0293507749  - priv. 338 3853302

 

 

 RACCOMANDAZIONI

 

A Campobasso,già il nome

in depressione

frena ogni decollo ai sogni,

le parole...fabbrica, produzione,

creare,sono severemente

bandite dal vocabolario

di tal nefasto luogo

e a nominarle solo in sussurro

la pena di forzata emigrazione,

una città di burocrati raccomandati

con intendo di tramando eterno

del ferreo costume al vanto

...bene,ci si fa raccomandare

ed arruolare in istruzioni altri adepti

di questa redditizia dottrina

 

A quelli che non si assoggettano

alla suddetta mistica e nobile arte

non rimane che un palliativo,

un rosario per pregare

di aver forza a finire

lo stesso rosario e quando finito,

un altro a pregare finché sia l'ultimo,

                                                                                          

 

e quando ultimo
ancora a pregare pre ringraziare

e nel mentre ancora a pregare

per ultimarlo, perció

se incontrate un Molisano

nel mondo, sappiatelo,é allergico

a tutte le palle e palline

legate ad una corda o meglio

 

se esso é giunto da poco

in  un nuovo luogo avrà

nella sua borsa

o come cinta,magari cravatta

una corona,

l'ultima fatta di salsicce in ricordo

della terra natia lasciata

dopo aver sputato al suolo

e con l'indice sinistro

una croce su una pietra

in impreco di muschio

a coprir vergogne.

Michael Santhers d Pietre e Utopie

               michael.santhers@virgilio.it  

 

 

 


 

TERMOLI : BUCATINI AL SUGO D'ANGUILLA

(per quattro persone)

 

 

8 pezzi d'anguilla

un bicchiere di olio extra vergine d'oliva

mezzo bicchiere di  vino bianco secco

1 spicco d'aglio

un ciuffo di prezzemolo

sale,peperoncino

400 grammi di bucatini

 

 

SCUOLA ELEMENTARE SECONDO CIRCOLO

 

Molise a Tavola,a cura di Anna di Nardo Ruffo

                                                                                         

 

Far rosolare in olio abbondante l'aglio e i pezzi dipesce; versare il vino bianco; quando é ben cotto toglierlo dal tegame, nhaturalmente di terracotta; spellarlo e diliscarlo; quindi rimettere la polpa nel sugo e versarvi dentro i bucatini cotti al dente; la-

sciare insaporire questi nel sugo;

spolverizzarli con abbondante prezzemolo trirato e peperoncino e servirli.

 

Federazione Maestri del Lavoro d'Italia

CONSOLATO REGIONALE DEL MOLISE

Edizioni Enne,Ferrazzano, Tel. 0874 412357

 

 

 

 

 
GLI EMIGRANTI DI S.GREGORIO MATESE
 

 
Vi presento un articolo sul tema dell'emigrazione.  É mia intenzione  d'informarvi su queto tema , nelle prossime settimane e sensibilizzarvi su ció che hanno vissuto coloro che hanno dovuto abandonnare la nostra patria.
 
Al pari di moltissimi altri piccoli comuni, anche S.Gregorio Matese visse l'esodo migratorio che dalla seconda metà dell'Ottocento spopoló le terre del Mezzogiorno d'Italia.  L'emigrazione da S.Gregorio presenta però degli aspetti peculiari, tra i quali si evidenzia la spiccata predilezione che i suoi abitanti manifestarono per l'Argentina rispetto alle altre mete del tempo. La risposta a questa preferenza sta in un'altra peculiarità, rappresentata dalla precocità temporale delle partenze che mossero dal paese, e dunque dal più profondo radicamento dei sangregoriani in quella nazione; pertanto le catene migratorie che si innescarono negli anni successivi furono avvantaggiate nell'inserimento sociale e lavorativo in terra argentina, cosa che non avvenne per gli emigranti che si mossero più tardi.

Nell'ultimo trentennio dell'Ottocento il flusso di persone 
che dall'Italia si trasferisce in Argentina raggiunge i suoi valori massimi. Più della metà (55.4%) proviene dal Nord, soprattutto da Piemonte, Lombardia e Veneto, mentre il 35.2% si muove dalle regioni del Mezzogiorno, principalmente da Calabria e Campania.  In questa sede riportiamo soltanto i dati migratori relativi all'ultimo trentennio del XIX secolo.   In tale periodo partono 1056 persone, di cui 678 uomini (64.2%) e 378 donne (35.8%). Il 78.3% del totale si trasferisce in Argentina ed il 19% negli Stati Uniti; soltanto il 2.4% si reca in Brasile e lo 0.3% in altre nazioni.  Una connotazione specifica relativa alle donne 
viene dall'osservazione che partono sempre in seconda battuta, seguendo mariti o padri che sono già andati in avanscoperta; la prima donna che lascia S.Gregorio va a Buenos Aires nel 1872, mentre la prima che raggiunge gli Stati Uniti s'imbarca nel 1884, vale a dire dodici anni dopo le prime partenze maschili.

Il confronto tra questi dati e quelli dell'emigrazione complessiva dalla provincia di Caserta evidenzia una netta discordanza tra il flusso di partenza locale, che preferisce sempre la meta argentina, e quello provinciale che, dall'iniziale direzione verso paesi extramericani, sceglie poi preferenzialmente Stati Uniti e Brasile, lasciando in terza battuta l'Argentina.
Nell'ultimo quarto del XIX secolo sono partite dalla provincia di Caserta oltre 95.000 persone.
Gli
emigranti che complessivamente partono da S.Gregorio sono lo 0.9% dell'intero movimento migratorio della provincia di Caserta. Ma i valori cambiano quando si parla specificamente della migrazione verso l'Argentina; in questo caso il contributo della gente del paese è pari al 7.1% di tutta le partenze provinciali, e corrisponde allo 0.9% della migrazione dell'intera Campania verso l'Argentina.

Rispetto al mestiere svolto dagli emigranti di S.Gregorio, si ricava che nel trentennio esaminato partono 703 bracciali e 265 contadini: è la stessa categoria cui viene cambiato l'antico nome di bracciale in funzione dei nuovi ordinamenti statistici dello stato italiano. Costoro rappresentano il 91.7% di tutti gli emigranti. Il restante 8.3% dei mestieri è un'ampia carrellata cuochi, mugnai, cucitrici, calzolai, falegnami, sarti e poi muratori e fabbri; ci sono anche lavori non manuali, quali commerciante, scrivente, un notaro, un maestro elementare ed uno speziale, fino alle occupazioni non classificabili quali sacerdote, possidente e girovago.   Non tutti coloro che partono si fermano nella meta raggiunta. Quantificando i dati dei ritorni a S.Gregorio rispetto alle partenze per singola destinazione, dagli Stati Uniti è rientrato il 42.2% degli emigranti, ed il 32% di coloro che erano partiti per il Brasile; molto più basso, invece, è il valore dei rientri dall'Argentina, pari al 19.9%.   Il dato quantitativo dei rientri è importante poi per valutare quanti emigranti hanno messo radice nei paesi di destinazione, senza più far ritorno; se ne ricava che 797 persone, il 75.5% di tutte le partenze, hanno lasciato definitivamente S.Gregorio.   Dunque nell'ultimo trentennio dell'Ottocento il paese subisce un vero e proprio crollo demografico
, passando dai 1358 abitanti del 1871 agli 818 censiti nel 1901, che sono pari ad una riduzione del 40% della popolazione, interamente ascrivibile all'esodo migratorio.

Le cause responsabili dell'emigrazione ottocentesca dal Mezzogiorno d'Italia sono ampie e meritevoli di una specifica trattazione; le condizioni economiche territoriali, la vendita dei beni ecclesiastici, il nuovo assetto politico, gli strascichi del brigantaggio postunitario, sono tutti fattori che entrano in gioco nel determinismo delle partenze; con essi le concause più segnatamente legate all'emigrazione, cioè il ritorno dei primi pendolari che esaltano le nuove condizioni di vita invogliando gli indecisi, e le partenze di mogli e figli che raggiungono gli uomini ormai irrevocabilmente determinati a non tornare.   Bisogna mettere in evidenza che l'assuefazione alla necessità di spostamenti territoriali per esigenze lavorative è largamente diffusa in paese. Ampie fasce della popolazione di S.Gregorio Matese hanno vissuto nel XVIII secolo il periodico spostamento della tansumanza, legata all'esodo degli armenti dei ricchi possidenti del paese verso le locazioni della Dogana delle pecore in Capitanata.   Quest'abitudine alla migrazione stagionale, profondamente radicata nella cultura paesana, si rivelerà un prerequisito fondamentale rispetto alla disponibilità con cui, più avanti nel tempo, si affronteranno i viaggi migratori intercontinentali. br>

 SHOP NOW


   

SUGGERIMENTI DI LETTURA DI AUTORI MOLISANI 

 

Angelo Ferrara : ''Intervista al  Santuario di Castelpetroso'' Edizione SPD Villaggio di Maria,Via Santuario,34 89090 Castelpetroso (IS). Tel. 0865 936091

 

Anna Aucone,Corrado Nozzolillo,Stefano Vannozzi

''Un secolo di cartoline attraverso la storia postale di Morcone''

Comune di Morcone, Museo Civico ''E. Sannia'' info@stefanovannozzi.it   

 

Stefano Vannozzi : ''Nomi e Cognomi''.

 Le Famiglie di Cercemaggiore nei secoli.

Editore Associazione Millimetri onlus, Via Trieste 22, 86012,Cercemaggiore (CB) info@stefanovannozzi.it   

 

Michael Santhers :  ''Pietre e Utopie''; Vetriolo

Sorrisi PignoratiSoste Precarie;  Piccoli Rumori dell'Anima ;

Stampati in San Remo, da Vitale Edizioni. michael.santhers@virgilio.it  

 

Pietro La Barbera : ''Il Piacere di Stupirsi''

Stampa non periodica a cura del Centro Antitesi a. i. s.

Via A. Manzoni,77 00010 Fontenova-Roma. Direttore Editoriale Laura Vichi

e-mail:  antitesinew@libero.it / Tel. 06 55267236/ www.antitesi.9cy.com zionofrio@tiscali.it