Voxtreme.com Shared Hosting
 MONTENERO VALCOCCHIARA


''Un borgo in pietra, quella grigia locale, ben conservato, un rifugio tranquillo dal traffico incessante dei vacanzieri che, specie nei fine settimana, intasano la provinciale che scorre a solo tre chilometri da Montenero Valcocchiara, comune dell'Alto Molise ad un tiro di schioppo da Castel di Sangro, porta molisana verso le più blasonate località abruzzesi del Parco Nazionale d'abruzzo, Lazio e Molise.
Un borgo che si ammira proprio perché ha saputo conservare - là dove tanti comuni molisani hanno trasformato molto spesso deturpando e scempiando- i tratti peculiari della propria idendità, una idendità marcatamente legata all'allevamento del bestiame, che costituisce ancor oggi la sua prinipale ricchezza. E molti vi tornano, specie in estate e specie dalla Francia, ove risiede una nutrita colonia di monteneresi, che non mancano di riaprire puntualmente le case.

Si va a piedi: nella minuscola piazzetta centrale qualche anziano seduto e bambini che giocano in attesa di essere chiamati per la cena. Balconi molto rigogliosi ( qui il clima é ideale per gerani e petunie) fanno da cornice alla biblioteca comunale e, su tutto, la torre civica con l'orologio che scandisce la vita del borgo. Di qui discende una gradinata in sampietrini che conduce dritto all'ingresso della Chiesa di S. Maria di Loreto, il cui sagrato ha davvero del singolare: non colonne a segnalarne il recinto ma due suberbi alberi secolari che garantiscono anche frescura in estate ( il pensiero corre alle tante feste patronali la cui celebrazione anche quí si riserva ai giorni più caldi dell'estate). Si accede attraverso un bel portale, che reca l'iscrizione 1782 : di fianco, un poderoso campanile adiacente un belvedere a loggiato, che offre una godibile veduta sul paese sottostante.
Non ci si aspetta tanta maestosità nella chiesa di un paese montano: qui si viene smentiti dalla presenza di preziosi e raffinati altari, uno centrale e due laterali, adorni di ornamenti floreali in marmo policromo, e da dipinti, statue lignee, un'acquasantiera, un battistero in legno e, a guardia, un organo a canne fatto costruire dal partenopeo Giuseppe De Martino nel 1721 e racchiuso in una cassa lignea in stile barocco. Non c'é il parroco, ma la chiesa é comunque aperta a chi non si annuncia.

Si torna indietro. Lungo la strada per la provinciale un grosso pastore maremmano, qualche cavallo ancora al pascolo, gente che rientra in macchina dopo una giornata di lavoro a Castel di Sangro.
Potremmo dire che Montenero Valcocchiara é tutta quí. Niente di più falso: Montenero é essenzialmente nella zona del Pantano, in cui concentrano decisamente l'optimum delle sue bellezze paesggistiche e delle sue attività economiche. Lí nel Pantano, é la ricchezza autentuica di questa gradevole localitè montana, ricchezza che migliaia di persone godono ogni anno in occasione del Rodeo Pentro Caraceno, appuntamente con cavalli e cavalieri pentri che, in questo eden naturale trova ragione e motivo di essere intorno alla prima decade di agosto.........''
Ida de Ianni, Articolo estratto da ''Altri Itinerari'', No 3 Estate 2004
 
 
 *****************************

Montenero Valcocchiara

''Novecento metri sul livello del mare, ti guardi intorno e capisci che cosa e' la natura. Qui non interessa molto la storia o l'origine del nome, non bisogna scavare molto per osservarne le radici. Il tempo pare essersi fermato per non deturpare un ambiente simile che cosi' dovette apparire anche a quei benedettini che, probabilmente diedero vita al primo insediamento urbano. Poi, per fortuna, i signori feudatari che si sono succeduti non hanno dato vita a scempi di alcun genere e oggi Montenero, estremo limite nord della Comunita' Montana del Volturno, si offre annualmente a migliaia di turisti in tutta la sua bellezza.
Qui non sono i monumenti la meta piu' ambita ma e' la natura a farla da protagonista. L'area del Pantano, circa 300 ettari, e' uno degli ecosistemi palustri piu' importanti dell'Italia centro - meridionale. La fauna che vi soggiorna nei vari periodi dell'anno presenta alcune rarita': la cicogna, l'albanella reale, il falco pescatore. Gli amministratori si stanno muovendo per creare nel " Pantano " una serie di appostamenti fissi per l'oservazione della fauna. Che l'ambiente a Montenero rivesta importanza primaria e' testimoniato dalla complessita' di un progetto per il nuovo depuratore che dovra' essere realizzato al di fuori del " Pantano " e distante dal paese. Anche la flora presenta una sua rarita', un tipo di salice rarissimo in Italia probabilmente residuo dell'eta' Quaternaria. Senza parlare dei boschi cedui che circondano la vallata e che ospitano cervi, cinghiali e sempre con maggiore frequenza l'orso bruno marsicano.
Percorsi turistici per cavalli e trekking si estendono per molti chilometri nei boschi che circondano la valle. Ma il turista non puo' esimersi dall'assistere al Rodeo Pentro, grande manifestazione di folclore e di cultura che si svolge nel Pantano la prima domenica d'agosto e che ha per protagonisti i numerosi cavalli che qui vivono allo stato brado e gli abili cavalieri locali che nulla hanno da invidiare ai piu' famosi butteri maremmani. .
..''(Estratto da Comuni Molisani in Idea Molise :http://www.ideamolise.it/cercacomune.php3)
 
 
 88 DIFFERENT SURNAMES PRESENTLY RECORDED
(the number after the surnames refers to the number of families)

ANTONELLI ORLANDO * BATTISTA 2 * BONAMINIO 5 * BUONGIORNO 5 * CACCHIONE 3 * CAMPELLONE * CASERTA 9 * CENTRACCHIO * CHECCONI * CHIACCHIARI * CHIEPPA * COLONNA * D'AMICO DI MARCO * D'ANGELO * D'AVELLA * D'ONOFRIO * DANESE 2 * DE ARCANGELIS DEL FORNO 2 * DEL SANGRO 2 * DEL VISO * DI FILIPPO 5 * DI FIORE 3 * DI FRANCO * DI MARCO 8 * DI NICOLA 7 * DI PAOLO * FABIANI * FABRIZIO 12 * FELICE 2 * FESTA * FISCHETTI * FONTANELLA 2 * FRENKIEL * GAROLLA * GASBARRO 2 * GIACCI * GIGLIOTTI * GONNELLA 2 * GRECO * IACOBOZZI 7 * IACOBUCCI * IALLONARDI 6 * IANNUCCI * IOLI * LANZA * LUZI * MANNARELLI 7 * MARRA 2 * MARTINO 3 * MASSUCCI 2 * MAZZOCCO 4 * MILO' 3 * MIRABELLA * MIRALDI 5 * NARDUCCI 4 * NATALUCCI * ORLANDO 7 * ORLANDO RICCHIUTO * PALLOTTA 2 * PALLOTTO 6 * PALMIERI * PECORELLA 2 * PEDE 3 * PRAGLIOLA * PRESOGNA * PROCARIO 2 * RAZZANTE * RICCHIUTI * RICCHIUTO 2 * RICCI * ROSSI * ROUSVELT * SANTACHIARA 2 * SANTILLI CASERTA 3 * SANTUCCI * SATELLI 2 * SAVAIANO * SAVELLI 3 * SCALZITTI 11 * SIMEONE * SINGH * TAVOLIERI 3 * TORNINCASA 14 * TORTIGLIONE 2 * VALENTE * VENEZIANO * ZERO 2 * ZIROLI 9 * ZUCHEGNA 4
 
 
 Links per Montenero Valcocchiara

http://www.regionemolise.com/Comuni_online/provis/montenerovalco.htm
http://www.amiciriuniti.it/index/qfm/fuseaction/registrationStep4/catalog_id/38695
http://forums.multimania.lycos.fr/use/scambii/1057660/1057660/read.phtml
http://www.abruzzoforum.com/forums/molise-isernia/messages/368.html
http://www.archeoclubitalia.it/eventi.asp?azione=b&Id=26
http://www.scuoladicucina.it/molise.htm
http://www.italyworldclub.com/molise/isernia/
http://www.stelnet.com/cdpna/pizar_uk.htm
http://www.regionemolise.comtradizioni/alto_molise.htm
http://www.abruzzoforum.com/forums/molise-isernia/
http://www.onciari.net/
http://www.pentria.it/quiz.htm
http://www.molisecitta.it/forum/commenti.html
http://www.italyworldclub.com/molise/isernia/montenerovalcocchiara.htm
http://www.pentria.it/comuni.htm
http://www.zooabruzzo.com/home/palustre.htm
http://www.turistinet.it/appuntamenti/regioni_eventi/molise.asp
http://www.pesconline.it/transumanza_e_pastori/pagine/terminologia_pastorale.htm
http://www.unich.it/dau/busca/pag5.htm
http://www.mariareginamundi.191.it/materdecorcarmeli/molise.htm
http://www.italyexport.com/regioni/rd14.html
http://www.repubblica.it/speciale/2004/luoghicuore/regioni/molise.html
http://www.guidabruzzo.it/guestbook/guestbook3.html
30% to 60% OFF at VistaPrint.com