ROCCAMANDOLFI


Yahoo! Small Business

 

Code Istat: 014094040
 Préfixe téléphonique: 0865
 Code postal: 86092
CAP: 86098
Prefisso: 0865

Nome degli abitanti: Roccolani
Altezza s.l.m. 850
Superficie kmq 54
Abitanti 1.128
Tel. Municipio (+39) 0865.816133
Fax Municipio (+39) 0865.816133
comune.roccamandolfi@tiscalinet.it
www.roccamandolfi.com
 

 

Origini di Roccamandolfi  

 Sulla  parete esterna della casa adiacente alla porta di ingresso al Rione più antico di Roccamandolfi è affissa la seguente iscrizione: CAROLO SECVNDO DE AVSTRIA FELICITER REGNANTE AC DE FRANCISCO PIGNATELLI DVCE HVIVS TERRAE ROCCAE MANDOLFI VNIVERSITAS EIVSDEM TERRAE DIE MARTIS IN SINGVLIS HEBDOMADIS ANNI IN PERPETVVM MERCATVM HIC FIERI CVRAVIT NECNON NVNDINAS SINGVLIS ANNIS IN FESTIS DIVI JACOBE APOSTOLI DIE VIGESIMA OVINTA JVLII ET DIVI GAJETANI DIE SEPTIMA AVGVSTI CVM DVOBUS DIEBVS VNO ANTE ALTERO VT POST DICTA FESTA LIBERA ET FRANCA A OVI BVSCVMQVE DATIIS ET GABELLIS VT EX Di PLOMATA NEAP. DATO SVB DIE VIGESIMA SEXTA MENSIS MARTIRS ANNO MILLESIMO SEXCENTESIMO NONAGESIMO QVINTO...continua  http://www.roccamandolfi.com/

 

 
 

Altre informazioni storiche  Non ci sono notizie storiche certe sulla nascita di Roccamandolfi che possano risalire al periodo romano, infatti anche il nome del paese è di chiara derivazione longobarda. Questo attesta che fu proprio nel periodo longobardo che l'insediamento umano cominciò ad assumere consistenza e veste giuridica: il nome deriva infatti dalla Rocca, il castello fortificato edificato in epoca longobarda da Maginulfo di regio sangue, che al declinare del IX secolo divenne castaldo d'Aquino; proprio da Maginulfo deriva l'antico nome di Rocca Maginulfa.Nel periodo longobardo Roccamandolfi apparteneva ...............continua

 

Ricorrenze e feste a Roccamandolfi 

 

Festività, Tradizioni, Storia, Brigantaggio

La Storia del Castello       Fonti e aneddoti

Mostra-Convegno      il Castello di Roccamandolfi

Il Castello Rocca Maginulfi

A circa un chilometro dall'abitato si erge l'antica Rocca Maginulfi, alla quale sono legati due importanti episodi: nel 1395 vi trovò rifugio durante la guerra tra il normanno Tancredi e Enrico VI di Svevia, Ruggero conte di Molise che l'anno dopo, assediato dalle truppe imperiali, si arrese; nel 1221 vi si arroccarono Tomaso di Molise, la moglie e i figli, ma la fortezza cedette nel 1223 all'assedio delle truppe di Federico II e venne distrutta. Nel 1270 il castrum di Rocca Maginulfi venne demolito per Ordine Regio e gli abitanti furono costretti a trasferirsi "nel luogo detto Casale" che viene oggi identificato con l'attuale Roceamandolfi.  La "terra Rocca Maginolfi" venne concessa nel 1271 da re Carlo d'Angiò a Berengario di Tarascona e, morto questi, nel 1278 a Fu1cone di Roccafolia.

Contatto: informazione@amicomol.com  

 

 

WebClothes.com Great Clothes for Great Kids

 

Cognomi dei Roccolani :
(the number after each surname refers to the number of families - no number means one family)ANTONECCHIA * BACCARO 10 * BELLEZZA * BERLINGIERI 16 * BOIANELLI 2 * BUSTELLI * CARILE * CASTRILLI 9 * CIALLELLA 20 * CICCHINO 5 * CIMINO 10 * CIMINO SCASSERRA * CIOCCA * CIPOLLA 2 * COLARDO 9 * D'ANGELO MUCCILLI * D'AMBROSIO * D'AMICO 0 * D'ANDREA 20 * D'ANGELO 16 * D'ARCANGELO * DE CASTRO * DE FILIPPIS 12 * DE SANTOLI * DEL MASTRO 3 * DEL RICCIO 20 * DI CASTRO * DI MARCO 4 * FARRACE
* FAVA * FORGIONE * GIANFRANCESCO 31 * IANITELLI 11 * IANNUCCILLI * INNAMORATO
 8 * LIBERATORE * LOMBARDI 13 * MARTELLI 7 * MASTRANTUONI 2 * MASUCCI 6
* MAZZUTO 11 * MONACO * MORAGGI * MUCCILLI 11 * NAPOLETANO * PAOLOZZI * PERFETTO MAZZUTO * PERRETTA 2 * PETRUCCI * PINELLI 28 * PIPARO 6 * RICCI * RICCIARDONE 7 * RICO 3 * RIZZI 25 * RUSSO * SANSONE * SCASSERRA 17
* SESTA ARTESE * TAMBURRI * TASILLO 3 * TRAMONTANO * VALLARIO BOIANELLI
* VARRA 2 * VENERUSO * VILLARI RIZZI *
 
 
 
 

 

 Informazioni varie su Roccamandolfi

 

 

» Eventi del Mese in Molise » Roccamandolfi (IS) - Carnevale a ...
Data/e:da 17/01/2008 a 05/02/2008 Carnevale a Roccamandolfi Il calendario
 delle ricorrenze inizia (o iniziava) dal primo giorno di Carnevale, 17 gennaio, ...
de Dominique Auzias, Jean-Paul Labourdette - 2007 Roccamandolfi
pourtant dans une position quasi inexpugnable, fut assiégé de 1196 à 1221,
 année où Frédéric Vl ébranla définitivement la résistance du ...
Oggi é alla sua XVIII edizione e da diversi anni é diventata "Giornata del pastore",
vale a dire rassegna del patrimonio ovi-caprino di Roccamandolfi e dei ...
Miei cari amici, vorrei, attraverso la vostra collaborazione, dare vita ad un
 progetto ambizioso; ricostruire l'albero genealogico di Roccamandolfi. ...
                                   Un vero ritorno al tempo che fu con la Festa alla paesana del
                       Roccamandolfi Social Club  presieduto da Palma Pallante, .                      
Roccamandolfi è considerato il cuore verde del Matese. 
 Veduta di Roccamandolfi. Veduta di Roccamandolfi.
Roccamandolfi è considerato il cuore verde del ...
  Matese.org - I comuni del Matese
R . Sabelli et alii , Nuove indagini sul castello di Roccamandolfi, in Fonti per
la storia di una comunità molisana, Roccamandolfi tra XIII e XX secolo ...
De Benedittis G.,, Il castello di Roccamandolfi, tratto da: Fonti per la storia di una
 ... Roccamandolfi tra il XII ed il XX secolo, Campobasso, 1991. ...
Roccamandolfi, Costumi femminili · Localizza Costumi femminili sulla mappa
di Roccamandolfi. Sepino, Scavi di Saepinum ad Altilia (Dintorni) Sec. ...
Le eredità normanno-sveve nell'età angioina: persistenze e ... - Risultati da Google Libri
di Giosuè Musca - 2004 - Normans - 416 pagine
... (Roccamandolfi?), dans le Molise, en fief noble cum banco ...
[PDF] I beni culturali nel Molise
              Formato file: PDF/Adobe Acrobat - Versione HTML
La ceramica dal castello di Roccamandolfi e dalla cattedrale di Bojano. G. Di Rocco,
 Università LUMSA di Roma. Riuso di strutture romane nel medioevo ...
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

La festa di San Liberato Voxtreme.com Shared Hosting

 E' la festa più importante, ricorre ogni anno la prima domenica di giugno. Durante la settimana precedente, e anche quella successiva, schiere di pellegrini, organizzate in "Compagnie", giungono da ogni parte del Molise e dal vicino casertano a visitare le spoglie del Martire, cantando lungo il percorso "Salve, Salve o pio Guerriero". Un tempo colonne di fedeli si scorgevano lungo la piana di Bojano dirigersi a piedi verso Rocca; suggestivo era l'arrivo della "Compagnia a cavallo" di Busso il giorno della festa; oggi i più preferiscono gli autobus, più comodi e veloci. Le celebrazioni iniziano nel pomeriggio del venerdì precedente, con l'arrivo della Compagnia di Pietravairano che, come quella di Prata Sannnita, attraversa il Matese a piedi e rimane in paese fino alla sera del sabato o della domenica. La comunità di Rocca, con in testa il parroco e le autorità, la accoglie in località "Tre Croci" e insieme entrano in paese. Nella giornata di venerdì viene anche montata in piazza, la "Cassa armonica" e allora è vero clima di festa.
Le strade risuonano delle note della immancabile banda di turno che, verso mezzogiorno, darà in piazza un saggio della sua bravura. La celebrazione liturgica culmina nella processione delle ore tredici che porta il Santo a benedire ogni angolo del paese, quella laica con il concerto bandistico serale a cui i roccolani, noti intenditori, assistono con interesse e spirito critico. Dopo mezzanotte i fuochi pirotecnici, "R' schpuar"', che illuminano a giorno la valle e fanno tremare i monti, chiudono i festeggiamene.
E' fatto obbligo, ad ogni famiglia roccolana, cucinare e consumare a S. Liberato "U CIAMMARUCH" che dai visitatori possono essere gustate nei posti di ristoro. 

 

Da leggere
 

 

RU PAIES' MI  
 
              Da na part'ru Mates'tocca ru ciel,
              'ngoppa ru casctiell'r'fa da crona,
              sott scta ru paies' ch'tanta scalin,
              l'Arc'Sant',la chiazza,la chiesa
              e d' front',nu cinama chin'd'uagliun'.
              Pue'truev'dui funtan',Rott'e Trainiara,
              ch'dann'acqua semp' freseca e chiara.
              S'puè 'ssaii ngoppa a Camptiell'
              truev'n'sacch'd'fav'verd'e biell'
              addò rsepir n'aria freseca e pulitia
              ch' d' paricchii anni t'allarga la vitia,
              ma s'arriv'ngoppa a ru Milett'
              la ponta chiu' avta d'Mates',
              s'l'aria ie' chiara e negghia nn c' scta,
              la marinia d' Napul' puè rmrià.
 
                                                                      Giuseppina Cicchino

C'e' tutto il profumo della nostra terra,in questa breve poesia dedicata al paese.Pare di sentire quell'"aria fresca e pulita",il chiasso dei bambini,il fresco sapore delle nostre acque,il rumore discreto del vento che si apre una strada tra i rami dei nostri boschi.E c'e' anche la fierezza ,tutta Roccolana,di salire in cima ,li' da dove e' possibile guardare lontano e"rimirare",Napoli ed il mare.C'e' il fascino discreto di questo popolo in fondo timido,che "rimira" e forse si guarda troppo addosso,che non scende a valle e non si avventura per la "marinia".  C'e' la bravura di questa donna,Giuseppina Cicchino,che per tanti anni ha custodito l'amore per le nostre tradizioni e per il nostro dialetto,che vi confesso,io trovo difficilissimo da scrivere ma molto musicale.

 

 

 
 

GIORNATA DEL PASTORE - Nasce come rassegna bovina intorno agli anni 80 con ii fine di migliorare, attraverso la fecondazione artificiale, la genetica della locale "Bruna Alpina" con seme selezionato di "Brown Sviss".
Oggi é alla sua XVIII edizione e da diversi anni é diventata "Giornata del pastore", vale a dire rassegna del patrimonio ovi-caprino di Roccamandolfi e dei paesi vicini, grazie ai risultati, ormai acquisiti, nella migliorazione genetica dei bovini, promossa dalla Federazione Provinciale Coldiretti, quest'anno anche dalla Regione Molise. Il flusso dei partecipanti é notevole, richiamati anche dalla maestosa bellezza dei luoghi, dalla tranquillità e dalla serenità ispirate dallo stupendo scenario che ii Pianoro di Campitello di Roccamandolfi offre. Oltre, quindi, alla valutazione del patrimonio ovi-caprino, vengono allestiti numerosi stands sulla produzione lattiero-casearia, prodotti dell'alveare, prodotti del sottobosco, attrezzature e macchine agricole, ecc.. Lo stand gastronomico offre "Agnello alla Brigante e "Pezzata Matesina", formaggi, salumi locali e buon vino. La giornata si conclude, nel fresco della sera, con balli e canti nella valle che domani tornerà alla solennità dei suoi silenzi.

Lo Sport      Meteo e Previsioni Roccamandolfi

In vendita à Roccamandolfi
 
 

ROCCOLANI, MOLISANI,
CONOSCETE ANTONIETTA GUARRO E I SUOI ACCOMPAGNATORI ? MOLISANI !
Tel.: 05251/2933512
Fax: 05254/932818
Mobil: 0176/63207088
Mail: kontakt@antoniettaguarro.de
Web: www.antoniettaguarro.de